Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Benito Livigni, autore di 4 libri, ex assistente personale di Enrico Mattei, porta la sua preziosa testimonianza, definendo di “orrendo” quello che è avvenuto in Italia sull’indagini sulla morte di Mattei, indagine infognata da depistaggi vari, il tutto contraddetto da Livigni, che conferma la corrispondenza stretta tra Mattei e Kennedy:

Inglesi e Irak – Inglesi e ricatti all’Agip – Mussolini timoroso delle ritorsioni inglesi – Le trattative paritetiche di Mattei

Come è stato ucciso Mattei – Gli avvoltoi, Goldman, Merryl e Morgan si aggirano attorno all’ENI – Solo uno stupido può credere che fu la mafia la mandante dell’attentato di Capaci

6 Commenti a “Livigni spiega lo spezzatino dell’industria italiana”

  • massimo messina:

    …premesso che… STIMO il lavoro della FORCHERI
    …premesso che… NON devo di certo difendere il BEPPE GRILLO
    …premesso che… GRAZIE a STAMPA LIBERA ho imparato molto
    …NON CAPISCO perché NON DIAMO A CESARE QUEL CHE E’ DI CESARE…
    …BENITO LIVIGNI sul blog di BG…http://www.beppegrillo.it/2012/11/passaparola_-_leni_mattei_e_la_maledizione_del_petrolio_-_benito_li_vigni_.html….così come quando CLAUDIO MESSORA elogia il M5S…http://www.beppegrillo.it/2012/12/parlamentarie_istruzioni_per_luso.html….
    NB…non possiamo certo mettere in “risalto” MARRA o SCILIPOTI…od in “cattiva luce” GRILLO…o ancora mettere i post di BYOBLU….solo quando ci fa “comodo”…cioè quando RIFLETTONO IL NOSTRO PENSIERO………………………………giusto NICOLETTA FORCHERI..?

    SEMPRE CON STIMA IMMUTATA…..

    • Nicoletta Forcheri:

      io metto i post di byoblu quando li ritengo importanti, la cosa giusta sarebbe che tutti i copiatori incollatori di stampalibera scrivessero, ma scrivere stanca e a me pesonalmente non paga nessuno, per cui faccio il minimo possibile perché ho anche da sopravvivere ed è già tantissimo ma mi devo ancora beccare le vostre unghiate e beccatine, perché sgamo i vari Grillo and company e vado generalmente contro corrente e contro i luoghi comuni.
      Se così non fosse, non avrei niente da dirvi né da mostrarvi. Io ho la mia personalità e non mi va di elogiare Grillo soprattutto da quando è successo quello che è successo l’ultima volta, e Grillo francamente si fa già abbastanza pubblicità da sé. Ricordo a tutti i lettori di SL che l’intento primo del sito era nato con l’intenzione di PARLARE IN LUNGO E IN LARGO DI SIGNORAGGIO e di SOVRANITA’ MONETARIA, visto che ci siamo conosciuto a una riunione dello Scec, ed è per questo che diamo spazio ad alcuni personaggi, gli unici che ne parlano… non è colpa mia…

      • geppi:

        Gentile sig.Forcheri volevo ribadirle che il movimento 5 stelle oltre ad interessarsi di sovranità monetaria nonchè di moneta alternativa(scec per esempio)tratta nei suoi temi il delicato argomento della sovranità territoriale paventando anche di uscire dalla nato(volutamente minuscolo)e certamente di uscire dall’Europa cosi com’è stata architettata con trattati capestro e nessuna attenzione alle problematiche dei popoli.Con questo non per contraddirla visto che la seguo e condivido molte delle battaglie che porta avanti,ma per farle cambiare idea sul movimento che nonostante la cattiva pubblicità sia in rete che sui canali convenzionali continua a perseguire i suoi fini che sono e che dovranno essere la pace e la libertà dei popoli e soprattutto la felicità delle persone.A risentirla.

        • Nicoletta Forcheri:

          Gentile Giuseppe,
          non aspetto altro che di potere cambiare idea sul movimento, anzi troverei giusto confederare tutti quei movimenti che mettano al centro del programma la sovranità monetaria e, perché no, territoriale, ma trovo che nel movimento c’è ancora un po’ di ignoranza e confusione sulla moneta. Ad esempio lo scec non è una moneta alternativa semmai complementare, ed è uno sconto.

  • geppi:

    Mi perdoni di non aver aggiunto “o complementare”(non credevo di dover affrontare un esame)ma la cosa importante che volevo dirle è che il movimento non fa alleanze con partiti,ma sicuramente fa alleanze con tutti i movimenti di persone(compreso quelli che si occupano di sovranità monetaria)che hanno a cuore i problemi del nostro “Paese”.

  • gianni:

    grazie stampa libera , di ricordare enrico mattei e stato l uomo principale del boom economico italiano solo alcune riflessioni su dino grandi che volgeva il ruolo di tecnico a agip eni poi fu console all ambascita a londra e fece parte come presidente al gran consilio nel 1943 dove cadde benito mussolini , portando l italia nel caos della guerra civile voglio dire mi sembra un personaggio luce e ombre era anche iscritto alla massoneria, poi il rapporto fra mattei e kennedy mi ricorda il fatto che nel palazzo a dallas dove fu assasinato j.f.kennedy fu trovato un fucile italiano il g. 91 strano no che dei assasini dimenticano l arma del dellito , ultima analisi da itliano mi pinge il cuore vedere l italia trivellata da multinazionali straniere che non pagano un euro di tasse con la scusa che il petrolio italiano e troppo profondo.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia