Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Articolo di Luigi Cardarelli * Fonte: www.rinascita.eu
Adesso vediamo ben bene di farci quattro conti: tutta questa imponente abbuffata da primarie, tutta questa spocchiosa apologia del sancta sanctorum democratico, è valsa sì e no il 7% del corpo elettorale. Vale a dire che Pierluigi Bersani ha ricevuto un mandato a premier del centrosinistra, da poco più del 4% di italiani. Una vera bazzeccola. Una grossa goccia d’acqua nel vuoto d’un bicchiere. Ciò perché il popolo nostrano schifato e sfiduciato ha da tempo scelto l’Aventino, preferendo isolarsi.
Ma la parola d’ordine che s’ode roboante nelle grasse logge dei partiti grandi è “spacchettamento”. Quello che circa duemila anni fa i Cesari romani definivano “divide et impera”. Oppure quel che soltanto sei anni addietro il capo della sinistra al caviale Bertinotti declinava, in memoria di Berlinguer, come “partito di lotta e di governo”. Un vero imbroglio. In pratica la subdola e perfida partitocrazia di necessità virtù s’inventa nel cuore del partito stesso maggioranza e opposizione, ma sopratutto il fasullo e promesso cambiamento con l’unico scopo d’ingannare sine die l’allocco e sprovveduto elettore. Eccoti allora che tra le file del pd conforme e filisteo, voilà sbuca fuori il figlio d’un deputato democristo a rappresentare l’agognato riformismo. Alla stessa stregua nelle residue e sparute schiere del monocratico e servile pdl, Angiolino Alfano raggruppa i lealisti;
La Russa, la Meloni e Storace s’inventeranno un’altra An di quelli che prima stavano con Fini e poi con Berlusconi, affinché Silvio redivivo con una lista dei suoi amici appaltatori guarda caso simboleggerà la novità!
Dulcis in fundo di domenica dalla proletaria miliardaria Annunziata, t’arriva dal cielo in pompa magna il Marchini Alfio, proprio l’erede della dinastia palazzinara che regalò il gran maniero delle Botteghe Oscure ai compari fratelli del pci. Uomo davvero altruista e disinteressato, che aspira a sedersi sullo scranno del divino Campidoglio però tramite una lista civica. Potete verificare ordunque, si spezzettano per mascherarsi tal camaleonti, per far perdere le nauseabonde tracce, per farci smarrire il ricordo delle loro poliennali malefatte. Fanno finta di non conoscersi affatto tra sé stessi o addirittura senti senti d’esser quasi diventati dei nemici. Per poi telefonarsi di giorno e di notte ad ogni ora mettendosi d’accordo, con lo scopo di fregarci ancora e spartirsi la torta fra i clan e le cricche oligarche.

Litigano esclusivamente per la grandezza della fetta e per i soldi, non di certo per fede o ideali. Forse sono diventati troppo grassi per stare comodi all’interno d’una sola greppia, così furbi pensano a dividersi. A codesta surreale sceneggiata hollywoodiana costituita d’un immenso e colorato polverone, non partecipano né Fini e né Casini. Lor signori sembran troppo pochi per doversi spacchettare, quindi si sono rifugiati sotto lo scudo amico e plutocratico del governo Monti. Se lo stanco cittadino italico se ne restasse a casa disertando le vicine urne, è assai probabile che una coalizione con il 20-25% degli aventi diritto si prenderebbe l’intero potere del paese. Mortadella sogna già ad occhi aperti il suo sedere impunito, sul fastoso colle Quirinale. Continueranno a mangiarsi ciò che resta del presente e del futuro, ben protetti in quella ricca mangiatoia chiamata stato o istituzione. Starsene fermi tra le mura domestiche, sarebbe il più bel regalo che potremmo fare alla casta, alle lobbies ed alle migliaia di Alì Babà degli ultimi decenni.

Spegniamo le luci dell’albero e accendiamo il cervello.

41 Commenti a “Spegniamo l’albero”

  • gibuizza:

    Solo così, rimanendo a casa, permettiamo loro di sopravvivere ed anzi arricchirsi di più. Dobbiamo andare a votare, tutti compatti, ma votare non per loro.

    • Antonino Trunfio:

      ha per forza bisogna di farsi rappresentare da qualcuno lei ? Che da solo, con la sua faccia, il suo coraggio, il suo nome e cognome, e con la volontà che e le che cose che da solo ha saputo realizzare, ritiene che ci debba essere per forza qualcuno che si occupi dei cavoli suoi ?
      Prego vada a votare, si accomodi pure lei e altri milioni come lei. Però una cosa sia chiara : lei voti e si tenga il sistema che più le aggrada. Le sia chiara una cosa però : non chieda a me e molti milioni come me che non cercano di essere rappresentati da nessuno, di finanziare il suo sistema. CHIARO ?
      Ci rappresentiamo da soli benissimo. A lei i migliori auguri con i soldi suoi. A noi la libertà con i nostri.

  • luciano:

    io c’ero(IN SPIRITO) ero presente alla riunione del gruppo bildelberg di un mese fa’.in breve ricapitolo cio’ che e’ accaduto:si e’ parlato di macroeconomia,di temi di alta finanza, del sistema previdenziale, ma anche di politica,sopratutto italiana.gli ordini della grande scuderia oligarchica sovranazionale era di appoggiare apertamente il pd,loro vero scendiletto.i consigli attraverso la stampa compiacente(reti nazionali,la 7)era di enfatizzare le primarie del pd come esempio di democrazia(sarebbe meglio dire debitocrazia). chi avesse vinto non era importante per i loro fini.altri consigli erano di dare visibilita’ anche al movimento cinque stelle.il tutto era per tenere a freno eventuali sussulti del pdl(considerato un pericolo per le sue idee nazionaliste).il tutto sarebbe stato accompagnato,attraverso rassicurazioni dei mercati con parole di ottimismo sulla ripresa(assolutamente false),con una miniripresa delle borse attaverso il calo dello spread, i n prossimita’delle eventuale elezioni anticipate.cio’ avrebbe ottenuto l’effetto di non avvantaggiare con il voto di protesta il movimento di grillo e lanciare al governo la coalizione del pd.cosi’ il pdl sarebbe stato contenuto.non vogliono assolutamente che gli stati controllino in proprio la gestione dell’emissione monetaria.

  • archimede:

    Tutti figghi di jarrusi e stoccaminkie.

    non chiedetemi cosa vuol dire , alcuni di loro lo capiscono dato che sono siculi -

  • Paola:

    Come mi sento d’accordo !
    E se si sporca la scheda con una scritta qualunque in modo che non venga conteggiata tra le schede bianche e suddivisa in percentuale tra i gruppi partecipanti alle elezioni, che succede ?
    Viene conteggiata in qualche modo ? Va a impinguare il totale di qualcuno? Risulta da qualche parte che si è contrari a tutto ? Risulta come un ammutinamento elettorale ?

    • Giampi:

      Credo sia possibile recarsi al seggio e non ritirare la scheda elettorale, facendo mettere a verbale, dal presidente di seggio, la motivazione di questa scelta, che potrebbe essere : “Non ritiro la scheda in quanto ritengo che, tra tutti i partiti ed i loro rappresentanti, non c’è nessuno che ritengo possa rappresentarmi”.
      Qualcuno sa dirmi se effettivamente si può??????

      • Stefano:

        E’ ormai qualche anno che io faccio così, ti confermo che si può fare (altrimenti non me lo avrebbero permesso). Prima ti fai timbrare la scheda che certifica la tua presenza al voto poi dici che non voti, tutto qua. Vedrai le facce che fanno. La prima volta che ho agito così sono rimasti perplessi e mi hanno detto che dovevano metterlo a verbale, ottimo e proprio quello che voglio, ho risposto io.

      • renee:

        è l’unico modo serio e legale che abbiamo

      • ezio:

        Per non votare in modo corretto cercate su web : “Io non voglio votare” In questo blog è scritto in modo preciso come fare affinchè il non voto sia veramente tale e non venga conteggiato nel premio di maggioranza, è una procedura particolare ma data come l’unica per raggiungere lo scopo prefissato in base alla attuale legge in vigore.

      • barabba:

        Si può fare, ma non serve a niente.
        La scelta più efficace per mandarli tutti a casa è quella di non muoversi di casa.

      • Diavolo:

        si puo`,ed io mi muovero` dall’estero appositamente per questo

        ho fatto lo scrutatore alcune volte e dovrebbe funzionare cosi`:
        scheda nulla(sporcata)->non viene considerato voto valido,quindi non rientra nelle percentuali
        scheda bianca->viene considerato voto valido e va a chi ottiene la maggioranza
        astenzione-> non viene considerata nelle percentuali,ma vuol dire che vi va` bene chiunque(quindi poi non vi lamentate se vince il biscione o la mortadella)

        io non riterero` la scheda e la mia motivazione sara`la seguente “lo stato e` un cancro nel cuore di ogni (onesto) cittadino”

        non consiglio a nessuno di astenersi,perche` se siete al ristorante e vi chiedono se preferite carne o pesce e rispondete che non vi interessa,vi portano una bella bistecca,ma voi siete vegetariani,di chi e` la colpa per l’ordinazione sbagliata?

        • Antonino Trunfio:

          sono d’accordo sul termine “cancro”. Ma da anni io uso il termine “metastasi” amico mio.
          Da certi tipi di tumore si può guarire. Ma da qualsiasi metastasi NO.

      • Giampi:

        Seguendo quello che ha scritto Ezio, che ringrazio, ho trovato questo :

        _____________________________________________________________________

        Di seguito i riferimenti legali.
        Tutto si basa su un uso “puntiglioso” della legge:

        Testo Unico delle Leggi Elettorali
        D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104 – Par. 5

        5) Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o
        di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a
        tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.

        Illustro nei dettagli il sistema da usare:

        1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA
        2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: “Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato”
        3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA
        4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO METTERE A VERBALE UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio “Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta”)

        COSI FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO NULLO O BIANCO SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIU’ VOTI

        FATE GIRARE IL + POSSIBILE!!!
        …… il sistema si può cambiare……. VIVA LA DEMOCRAZIA……VIVA LA REPUBBLICA ITALIANA!!!!
        _____________________________________________________________________

        Non so ancora se voterò il M5S, ultimamente ho visto qualche cosa che non mi è affatto piaciuta, gl’altri non se ne parla proprio (li ho già votati tutti e non è mai cambiato niente in meglio….), però sicuramente mi recherò alle urne, magari seguendo questa procedura per non dare il mio voto a nessuno.

        • Antonino Trunfio:

          scusa ma che viva la democrazia e viva la repubblica ?
          ma scusa uno che ha il cancro (democrazia) si augura anche la metastasi (repubblica) ?

    • barabba:

      Per sporcare la scheda devi uscire di casa, magari con la pioggia.
      Mille volte meglio restarsene al calduccio. In questo modo il numero delle astensioni aumenterà a livelli stratosferici.
      Con una percentuale di astenuti del 75% il M5s prenderà la maggioranza assoluta e farà una legge che ammette il referendum propositivo senza quorum. Con questa legge gli italiani voteranno per l’uscita dall’euro e si riprenderanno la sovranità nazionale svenduta agli stranieri dagli irresponsabili che fanno parte della casta.
      Tutto il resto conta relativamente.

  • Litigano perchè è finito l’atto primo della tosatura, siccome le pecore iniziano a sentire dolore, essendo stata una tosatura con tosatrice elettrica di ultima generazione, ha creato non poche ferite, le pecore iniziano a muoversi troppo, questo non offre ai tosatori tecnici o di passaggio un lavoro perfetto. Perciò per fare calmare le pecore e continuare a tosarle, è arrivato il momento del passaggio della tosatrice, adesso forse useranno quelle classiche manuali, ma toseranno sempre, ma mentre verremo tosati almeno adesso useranno parole dolci e carezze. E’ un gioco delle parti meraviglioso, è così pieno di automatismi millesimali che è difficile capire, anche una pecora astuta del branco vedendo le liti di questi giorni dirà: speriamo che i vecchi tosatori siano diventati più buoni…..ma i vecchi tosatori che in questi giorni litigano con le tosatrici in mano, sono sotto il comando della Mamma Tosatrice S.p.A.

  • emiliano:

    L’unica alternativa plausibile e’ il M5S certo non e’ che lo votero’ ad occhi chiusi pensando che sia tutto a posto.Quando entrera’ in parlamento dovremmo tallonarli dal basso e controllare che non sia un movimento nato per gettare un po’ di fumo negli occhi ,ma mi sembra che per adesso non ci sia altra soluzione.Le elezioni siciliane hanno dimostrato che l’astensione favorisce solo i partiti tradizionali che sono organizzati che i suoi riescono a portarli comunque al voto come anche le primarie hanno dimostrato quindi che con un astensione alta loro con pochi votanti riuscirebbero a fare il pieno di parlamentari.Quindi secondo me bisogna noi frequentatori dei siti di informazione alternativa bisogna andare in massa a votare il M5S anche perche se il centro sinistra vincesse come sembra dai sondaggi ma con una maggioranza risicata come e’ accaduto in passato il M5S potrebbe con i suoi voti riuscire a tenere sotto scacco e condizionare le scelte del futuro governo.

  • TarasB:

    Ma che articolo é? Questo é un articolo di un filomontiano, di un burattino del nuovo ordine mondiale. Noi questa volta dobbiamo andare a votare e votare tutti compatti Berlusconi, il migliore degli italiani, il piú coraggioso, un uomo che non ha paura di immolarsi – di farsi fare cioé a pezzi dalla ciurmaglia agli ordini della Confraternita degli Illuminati – che non ha paura di immolarsi per il bene dell’Italia.
    Già tutta la stampa mondiale agli ordini dei Rothschild ha ripreso a buttare fango su Berlusconi, a presentarlo come il contenitore di tutti i mali, come un incapace, un uomo inaffidabile, corrotto e chi piú ne ha piú ne metta….e adesso vi ci mettete pure voi di stampa libera pubblicando un articolo infame come questo di sopra?

  • TarasB:

    Noi dobbiamo affidarci agli uomini piú coraggiosi, a quelli che hanno fegato e che hanno dimostrato in tutti questi di non temere il fuoco di sbarramento e il mitragliamento della ciurmaglia agli ordini dei padroni del mondo,degli Illuminati. Dobbiamo cioé affidarci ad uomini come Berlusconi…Cardarelli…ma chi é questo Cardarelli? Basta articolo filomontiano come questo.

  • LungaVitaAlPiccionePurché...:

    Per un futuro migliore, l’unica speranza che ci rimane è di andare tutti a votare il Movimento 5 stelle!

    Altrimenti non rimane che assediare i parlamenti in massa, aspettare alcuni giorni finché escono a 4 zampe per fame, e accompagnarli al patibolo tra gli applausi.

  • gliese:

    Già…Monti come Schettino abbandona la nave, lui il salvatore, l’uomo calato dal cielo…talmente putrido che si è dimesso senza nemmeno andare alla conta…l’italiota classico dal comportamento naturale dell’italico furbetto…che l’italiota Bersani accoglierà a braccia aperte…

  • Marco:

    Ricordando a tutti che non andando a votare si fa il gioco dei grandi partiti (vedi il risultato delle regionali in sicilia, vorrei segnalare la nascita di un nuovo partito per la sovranità monetaria, e uscita dall’ europa: cagliaripad.it

  • geppi:

    Bisogna ritirare la scheda,registrarsi e poi chiedere al presidente del seggio di annullarla con la motivazione”nessuno dei partiti e loro rappresentanti mi rappresenta”.Solo in questo modo la tua scheda non farà parte di alcun accorpamento eventuale.

  • NEO:

    l’unica vera azione liberatoria, è: far crollare il sistema economico.
    Ritirare quanto più soldi dalle banche, non comprare più un cazzo, e non aver paura di mangiare pane e cipolla x chissà quanto tempo.
    Solo allora si cagheranno sotto, niente soldi, niente potere…
    Ma appunto come dicevo, quanti mangerebbero pane e cipolla x chissà quanto tempo???
    Pochi, allora non se ne fà niente.
    Aspetteremo che pane e cipolla siano appettitosi, quando davvero non avremo alternative, quando ci avranno tolto l’ultimo pelo dal culo….
    Buona campagna elettorale a tutti….

  • Luca:

    Questo monti,sempre a parlare di mercati,dice che li conosce…..io non credo!perche’non viene tra noi…nei mercati,,potrebbe riscuotere tutto l’affetto e l’amore che merita!lo aspettiamo con trepidazione….al mercato!

  • gliese:

    Ma…scusi se mi permetto sig. geppi, semplicemente vada a votare e annulli la scheda cosi non fa il gioco di nessuno…

  • Antonino Trunfio:

    La libertà non è potersi scegliere con una scheda il prossimo tiranno.
    La ibertà non l’ha mai regalata nessuno, figuriamoci con una scheda dentra a una scatola di legno !!
    La LIBERTA’ : o te la danno con le buone (mai capitato !!) o te la prendi con le cattive (Historia docet).
    AMEN.

  • Alvaro:

    Disertare le urne per delegittimarli e squalificarli. Questa è la prima fase perchè un albero non si abbatte d’un sol colpo. Poi si può organizzare uno sciopero fiscale contro gli usurpatori governativi o una paralisi ad oltranza dei trasporti o uno sciopero generale ad oltranza.

    Durante la lotta, dei comitati di salvezza nazionale dovranno canalizzare le risorse di chi ha per alleviare la disperazione e la fame di chi non ha. La solidarietà a scopo di sopravvivenza non ha un costo elevato. Sarà l’occasione per riscoprire l’amore per il prossimo.

    PS: Negli ultimi anni, a differenza di quanto avveniva durante l’era democristiana, le percentuali di schede bianche o nulle non vengono nemmeno riportate come se fossero del tutto irrilevanti.

    • LungaVitaAlPiccionePurché...:

      Infatti fino a prova contraria sono irrilevanti, così mi sembra, perciò inutili.

      Sono del parere che (metaforicamente) invece di tagliarsi i coglioni per far dispetto alla moglie, sarebbe meglio trovare il sistema di farla scomparire col sistema del delitto perfetto, e poi trovare una partner sostitutiva che righi diritto senza alzare troppo la cresta.

      Non so se mi sono capito.

  • gliese:

    Ma…votare per Grillo o votare a favore del rientrante “salame” significa fare il loro gioco…é giá tutto prestabilito…questi due personaggi sono stati messi li per catturare i voti degli astensionisti, di quelle persone che ancora indecise pendono per il momento per il non voto perchè schifati dalla politica…attenti ai lupi travestiti da gentiluomini…non votate….nessuno..

  • Paola:

    @Claudio

    ?

    Ma se si “sporca” la scheda si viene conteggiati nella percentuale dei votanti ?
    A me pare di sì. Mi pare che debbano dire in tv : percentuale dei votanti 77 per cento, schede valide 10 per cento….astenuti che saranno conteggiati col partito maggioritario 3 per cento…..
    O forse sarebbe meglio cercare un partitino sconosciuto come “Unione dei pensionati sardi ” e votare quello. O M5S per essere sicuri di tagliare fuori tutta l’accozzaglia odierna.

  • barabba:

    Tirando le somme, la scelta migliore è la seguente.
    1. Ridurre il potere economico di questi delinquenti, ritirando il salario o la pensione appena vengono accreditati in banca, restringendo i consumi al minimo e non pagando più le bollette di luce, gas elettricità e spazzatura.
    2. A febbraio astenersi dal voto, non importa il sistema che si segue.
    3. Subito dopo organizzare il blocco generale dei trasporti e uno sciopero generale a oltranza.
    Per attuare l’ultimo punto dobbiamo costringere i sindacati ad aiutarci, minacciandoli tutti insieme di non rinnovare l’iscrizione per il prossimo anno.

  • mario Bianchi:

    Vota Rifondazione Comunista o 5 Stelle

  • Tidivic:

    Non bisogna andare a votare completamente! Io mi sono battuta alle ultime elezioni siciliane perchè nessuno andasse tra i miei conoscenti. Ho cercato di fare campagna anti voto. Dei miei familiari stretti nessuno è andato mentre altri come dei poveretti sono andati lo stesso. IL SEGNALE FORTE E’ NON PRESENTARSI TUTTI! Ditelo a quanti più potete. Nessuno ci rappresenta, nessuno è con noi ed il fatto che Berlusconi ha fatto mancare la maggioranza a Monti non lo rende meno colpevole visto che lo ha fatto agire indisturbato per fare i suoi porci comodi come il MES, la riforma delle pensioni e quant’altro ci ha portati ormai sotto scacco dei banchieri. Non fidatevi delle belle parole di nessuno, sono tutti degli aguzzini. Siamo solo noi che possiamo mettere fine a tutto questo e dire basta

  • Mauro:

    W il movimento 5 stelle.

  • freak70:

    Direi che votare qualcuno è aiutare il sistema. Anche io ho fatto lo scrutatore però non sono sicuro che votando scheda bianca o anche sporcandola non rientri nel calderone delle percentuali indi per cui preferisco starmene a casa perchè andare a votare (anche non ritirandola) presuppone l’utilizzo da parte mia anche della macchina che inquina e costa.
    Si tenga duro please

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE