Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!
Dimissioni di Monti: le reazioni politiche

Roma – Le dimissioni annunciate dal premier Monti hanno scatenato reazioni ovviamente di tenore diverso fra le forze politiche. La sostanza non cambia: entro 2 settimane l’approvazione della legge di stabilità e poi scioglimento delle Camere con conseguente indizione dei comizi elettorali per la fine di febbraio. ”Siamo prontissimi a votare il disegno di legge di stabilità stringendo i tempi. Anche qui sta la nostra responsabilità esattamente come avevamo preannunciato a Napolitano e formalmente affermato in Parlamento. Noi ci siamo, Bersani in questo momento così delicato sospenda i toni da campagna elettorale”, afferma il segretario del Pdl, Angelino Alfano. “Di fronte all’irresponsabilità della destra che ha tradito l’impegno assunto un anno fa davanti al paese, aprendo di fatto la campagna elettorale, Monti ha risposto con un atto di dignità che rispettiamo profondamente. Noi siamo pronti ad operare per l’approvazione nei tempi più rapidi della legge di stabilità”. E’ quanto dichiara il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani. “Chi pensava di costringere Monti a galleggiare ora è servito”. Lo scrive Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc, su Twitter. “Dimissioni di Monti? È il primo risultato che ha già ottenuto Berlusconi. È un gesto che apprezzo molto. Dell’ultimo anno di azione di Monti questo è il gesto che apprezzo di più. Ha fatto la cosa giusta”. Così è intervenuta Daniela Santanchè nel corso della puntata di In Onda su La7. “Monti si dimette, evviva!!! Fine dell’anomalia democratica. Bravo Alfano, avanti così, fino in fondo”. Così Roberto Maroni, segretario federale della Lega Nord, su Twitter.

E I CANI DA GUARDIA INIZIANO A RINGHIARE E INFATTI:

Standard & Poor’s avverte l’Italia: “Senza riforme rating può scendere” (Ovvero i soldi a noi! (ndr)

Standard & Poor's avverte l'Italia: Senza riforme rating può scendere

Washington – Standard & Poor’s ‘sforna’ un nuovo report sull’Italia. “Notiamo l’incertezza riguardo al fatto che la prossima coalizione di governo resti fedele all’agenda di riforme economiche avviata dall’attuale esecutivo”. In aggiunta, segnala Standard & Poor’s, c’è “il rischio significativo che l’economia italiana possa non riprendersi nella seconda metà del 2013, ma continui a contrarsi”. Questo potrebbe tradursi in un mancato raggiungimento degli obiettivi fiscali, ma anche minare il supporto politico ed economico all’agenda di riforme, si legge nella nota. “Se questi rischi si materializzeranno e si tradurranno in un peggioramento del peso del debito pubblico rispetto a quello che ci aspettiamo, potremmo abbassare il rating”, è l’avvertimento. L’agenzia di rating attualmente valuta il merito di credito dell’Italia con BBB+ e ha un outlook negativo.

 

29 Commenti a “Dimissioni di Monti: le reazioni politiche”

  • Vi rimando a questo interessante intervento di Bagnai in occasione della presentazione del suo libro in quel di Perugia. Video ripreso da Ecodellarete:
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=f91j_fG4RcA#!

    Un saluto
    Elmaomf

    • Ottimo Elmoamf,
      eppure non ci vuole molto per comprendere la base dell’economia, continuano a mentirci spudoratamente su di una moneta che non ha nulla di democratico e, non è nemmeno sovrana.

      Vale la pena di ascoltare, per capire l’inganno perpetrato fino dal 1957.

      Un saluto
      wlady

  • Elyah:

    Naturalmente se il cadaverico, senz’anima, Monti, lasciasse, chi verrà dopo di lui, si adopererà per togliere l’IMU e tutte le tasse che il governo Monti hanno inserito… dato che dopo un anno di tasse il debito pubblico è aumentato…

    Ecco che ora chiunque andrà al governo potrà andarci senza essere calunniato dal popolo bue che va ancora a votare… tanto quelle sporche leggi le fece monti… Non è mica colpa di chi governerà…

    Il programma NWO mondiale prosegue, con i tanti giochi d’illusione per il popolo addormentato…

    • Eljah,la penso esattamente,come te’.Il nwo avanza,ma si scordano tutti che la terra non è nostra QUALCUNO ce l’ha’ donata.E visto come l’abbiamo ridotta ce ne’ rendera’ conto molto presto.STATENE CERTI.

    • barabba:

      Il popolo non è addormentato, Elyah. Gli addormentati prima o poi si svegliano.
      Il popolo è semplicemnte ignorante come una capra. E non lo dico io. Ho letto da qualche parte che l’Italia è la nazione europea con il più alto tasso d’ignoranza.
      Se, come mi auguro, ci sarà una sommossa a livello europeo, non partirà certo dall’Italia.

  • Salvo89:

    “Ghiandola pineale attivati al più presto e liberiamoci da questa sporca realtà che ci hanno messo davanti agli occhi”

    • luca:

      Sei un grande Salvo, è quello che mi ripeto anch’io da qualche mese, basta con sta realtà finta. Accenditi pallina, accendiiti!!!!

  • leopardo:

    le agenzie di rating sono societá a delinquere, al soldo delle banche d´affari . I responsabili devono essere processati per direttissima per crimini contro l´umanitá . I danni che esse hanno causato alle nazioni, attraverso la diffusione di notizie false e tendenziose é nell´ordine di svariati miliardi di euro che questi criminali sono tenuti a restituire alla collettivitá attraverso il sequestro di tutti i loro beni. Considerati gli obiettivi di natura fraudolenta che esse perseguono, devono essere poste immediatamente fuori legge.

  • antioppressione88:

    come può un popolo degno di tal nome farsi comandare a bacchetta dalle agenzie di rating e affini???

    il parlamento non dovrebbe farsi comandare dal volere della maggioranza popolare?
    MI CHIEDO COME SIA POSSIBILE CHE LA GENTE NON ABBIA PRESO LE FORCHE…

    tempi bui ci attendono, ormai ne sono certo

    • Bik:

      Credo che ci stiamo facendo tutti la stessa domanda ma….. è come stare già tutti allineati pronti per la partenza per una gara di corsa ma…… ci manca solo qualcuno che ci da il via, il fischio di partenza inizio corsa

      quancuno per primo dovrà cominciare….. muoviamoci che adesso la caccia è aperta, poi il 31 dicembre chiude e se ne riparla a settembre ill prossimo anno!

  • Prim:

    “…Bersani ha risposto con un atto di dignità…”…..zo dici? Atto di dignita’ sarebbe se si suicidasse anche lui! SVEGLIAAAA BERSANIII e’ un atto di vigliaccheria 2 volte; uno verso l’Italia, l’altro verso i suoi padroni! Quale dignita? vai a farti una birra, vai, tanto dovete andare affare in …. tutti fra un po’!

  • archimede:

    Se le persone non vengono spronate rimangono attaccate davanti alla TV, ditegli che Monti e i suoi ratti vogliono abolire il Calcio e vedrai che succede-

    http://www.mentereale.com/articoli/e-adesso-tutti-in-galera-ergastolo-per-alto-tradimento-eletti-a-ministri-fuori-da-ogni-logica-costituzionale-ladri-delinquenti-e-criminali-di-guerra

  • Paola:

    Mi domando chi mai vogliono ingannare : è la solita commedia ad uso e consumo televisivo.
    Intanto la distruzione dell’Italia va avanti come da programma e continuerà ad andare avanti anche dopo le “elezioni” qualunque partito o coalizione vinca questa burletta.
    Mi sa che l’unica realtà che fa loro paura è Grillo : la sua realtà completamente ” fuori programma “, tutta da inventare.
    Lo voterei anche solo per far dispetto alle sanguisughe di sempre.

  • barabba:

    Le dimissioni dell’odiato Monti sono il primo passo verso il ritorno alla democrazia, la liberazione dalle grinfie degli usurai e l’uscita dall’euro.
    Oramai il gioco è chiaro. O vi rassegnate alla schiavitù o vi abbasseremo il rating e faremo salire lo spread.
    Questi non hanno ancora capito che ce ne infischiamo delle loro minacce a vuoto e che vogliamo riprenderci la sovranità nazionale e il benessere di cui ci hanno scippato.
    Se oggi si facesse un sondaggio sulla permanenza nell’euro, coloro che vogliono tornare alla moneta nazionale vincerebbero a man bassa.

    • NEO:

      “”"Questi non hanno ancora capito che ce ne infischiamo delle loro minacce a vuoto e che vogliamo riprenderci la sovranità nazionale e il benessere di cui ci hanno scippato.”"”

      Ma di quale benessere parli?
      Lavorare tutta la vita come schiavo, forse x 1000 euro al mese,farsi un mutuo e lavorare ancora di più fino alla morte x pagare le loro fottute tasse, avere la macchina bella parcheggiata in garage a in strada, andare 15 giorni all’anno in uno squallido villaggio turistico, cambiare cellulare e televisore più spesso delle mutande, QUESTO LO CHIAMATE BENESSERE?????
      E’ questa la nostra fine del mondo, noi siamo già decenni che siamo morti che camminano, parlate ancora di sovranità nazionale, quando non siamo riusciti a capire ed ottenere la sovranità sui noi pensieri.
      “RAGIONIAMO” e parliamo x frasi fatte, quando cominceremo a parlare di noi solo pensando al nostro IO interiore, senza più pensare al nostro dannato corpo, allora saremo veramente liberi…..

  • renato:

    E’ chiaro che dietro il golpe Monti ci sono i potentanti finanziari.Siamo sotto ricatto dello spread.A questo punto per rovinare la Germania sarebbe il caso di fare un bel default.

  • opaledifuoco:

    penso che i tempi erano bui anche prima…la gente non ha ancora preso le forche xchè come già detto la maggior parte di noi è talmente assuefatta alla matrice che morirebbe pur di difenderla(morpheus docet :-)
    riguardo silvio x me lo cose sono 2:
    o lui e matto morti sono d’accordo x accelerare lo sfascio dell’italia e dell’euro
    oppure negli equilibri di potere è cambiato qualcosa che non sappiamo(non credo il nano voglia farsi mangiare le aziende dalla speculazione)

  • claudio:

    Contro il signoraggio bancario, contro la moneta-debito, contro la Bce, contro i tecnici, contro lo spread. Per la Nazione, per la Patria, per la ns famiglia, per i ns figli, in nome di Dio……
    Eia, eia, eia, alalà……………….

  • oracolo:

    Ed arrivo’ come gia’ preannunciato, il tempo delle fughe, a breve spariranno tutti.

  • Zumritter:

    Sostanzialmente andrá peggio, la Troika europea comincerá a voler punire l’Italia per aver costretto Monti alle dimissioni, con le varie agenzie di rating declassando il nostro paese lo spread aumentando!
    Fino a che non si azzera il parlamento italiano ed europeo e si fanno nuove regole per rimandare le banche al posto che gli spetta e non al potere nulla cambierà, anzi il nostro debito aumenterá!!!

  • piercarlo rinaldi:

    …carina la minaccia mafiosa di standard & poor’s…. se una volta andato via monti non continuiamo la sua politica (dare soldi a banche e agenzie di rating) ci tagliano le gambe all’economia…

    • barabba:

      Lo hanno fatto con la Grecia e con tutti i Paesi EU in difficoltà economiche. Adeddo lo stanno facendo con l’Italia e in futuro lo faranno con quelli che restano.
      Non sanno fare altro che minacciare. La loro fortuna sta nel fatto che non si trovano mai davanti a uomini con gli attributi, ma a politicanti senza spina dorsale che, per arricchirsi a dismisura, sarebbero capaci di riportare il loro Paese all’età della pietra.

  • kikka70:

    Non ce la faccio più!!!! Ma quando finirà questa epoca schifosa che prende in giro tutte le persone di buona volontà, che lavorano onestamente e pagano tasse ingiuste ad un popolo politico di imbecilli che continua a mangiare alle nostre spalle! Penso ogni giorno ai diritti negati a tante persone e alla verità nascosta al mondo intero, vorrei tanto che svegliandomi domattina fosse tutto finito come un brutto sogno. Veramente … scusate lo sfogo ma la situazione è diventata insopportabile all’estremo. E per guadagnarci la famosa “era dell’oro” o Satya Yuga dovremmo pure soffrire … Ancora ?!?! E questo che stiamo passando cos’è se non la FINE DEL (loro) MONDO? mi auguro veramente che il 21 dicembre prossimo sia l’inizio e non l’inizio della fine.

  • Barbara:

    ovviamente è fuori discussione che ci pensi, ma sarebbe fantastico che proprio il Silvio staccasse la spina anche a sti mastini delle agenzie di rating, si mettesse a stampare moneta e togliesse dal gioco della finanza l’Italia.
    Mi abbassi il rating e mi fai salire lo spread? Aspetta che ti mando a quel paese, esco dall’euro e stampo una moneta sovrana. Anche se fosse coraggioso da farlo, sarebbe morto il giorno dopo.

  • bruno:

    Ma perchè non possiamo fallire????

    Fallire non è una tragedia!

    Cmq se nessun partito metterà nel proprio programma elettorale il riprendersi la sovranità monetaria, vorrà dire che continueranno a FOTTERCI alla grande…..

    • Marco:

      Partiti ce ne sono che vogliono riportare la sovranità monetaria, basta informarsi. E ce n’è anche uno di nuovo: cagliaripad.it

    • Zumritter:

      Ricordatevi che Monti ha avuto l’appoggio di quasi tutti i partiti, poiché arrivarono gli economisti dell’UE e con un bel ricatto dissero “O appoggiate Monti o vi spingiamo nel baratro” e adesso non credo che sia differente

  • Animo:

    Scusate (è solo una battuta);
    io seguo zero di politica, ma è un caso che in tutte le foto quello ha le mani così?…che dice arraffare! arraffare! arraffare!

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE