Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: nocensura.com

eurotrollChe da anni alcune agenzie offrano il “servizio influencer” – per scopi commerciali ma anche politici – è cosa nota. Per capire chi sono vi consigliamo la visione di questo video di Casaleggio associati.

Ma ora, stando a quanto meglio descritto nell’articolo che vi proponiamo di seguito, arriveranno gli influencer pro-euro, pagati dall’UE con i nostri soldi; è stato stanziato un milione di euro per addestrare queste persone, che presto invaderanno il web per denigrare e contrastare coloro che “osano” criticare l’euro, tramite commenti sui social network e sui blog, cercando di intorbidire le acque e creare confusione nei lettori. Probabilmente sarà “rinforzata” anche la flotta di siti web di pura disinformazione che negano o denigrano temi importanti come la sovranità monetaria ed il signoraggio.

Al sistema non basta più gestire i mass media di massa e numerosi siti web; arrivano anche i commentatori-disinformatori, in vista delle prossime elezioni europee in cui gli eurocrati temono di imbarcare troppi deputati anti-europeisti…

Ovviamente, ci sentiamo nel mirino anche noi… e vi chiediamo di INFORMARE TUTTI; PASSATE PAROLA AFFINCHE’ LA GENTE SAPPIA E SI REGOLI DI CONSEGUENZA: questi sono ‘professionisti della manipolazione’, la gente deve sapere che anche il web è influenzato, e deve sapere che i mandanti sono (anche) gli eurocrati, oltre alle varie lobby e magari partiti…

Staff nocensura.com

PS: l’Europa per i nostri terremotati non aveva soldi… per manipolare le loro opinioni però si!
- – - – -

Di Debora Billi – crisis

La UE ha deciso di addestrare eurotroll per impedire la diffusione di “sentimenti anti euro”. Così l’anno prossimo voteremo secondo prescrizione.
Beh che dire, preparatevi: tra qualche mese, ogni volta che qualcuno su Internet, Facebook o Twitter si azzarderà a menzionare certe parole chiave, vedrà l’assalto dei troll pronti ad azzannarlo.

Scrivere “uscire dall’euro”, “MES”, “fiscal compact”, “ritorno alla lira” o altre parole ad alto rischio di

critica attirerà subito gli esperti del caso, quelli bravissimi asfottere, deridere, insinuare, insomma a buttare tutto in caciara. Troll professionisti. L’ha scoperto il Telegraph, che racconta come l’Unione Europea si stia preparando alle elezioni del prossimo anno cercando di preservare se stessa e le proprie istituzioni investendo qualche milione di euro allo scopo. Così l’articolo:

“Particolare attenzione sarà prestata ai Paesi che hanno sperimentato un aumento dell’euroscetticismo“, dice un documento confidenziale dello scorso anno. “I comunicatori istituzionali del Parlamento dovranno avere l’abilità di monitorare le conversazioni pubbliche e il sentiment popolare, per capire gli argomenti di tendenza, e avere la capacità di reagire velocemente, in un modo mirato e rilevante, unendosi alla conversazione ed influenzandola, per esempio, fornendo fatti e distruggendo miti.” Il training per i funzionari comincerà questo mese.

Qualche deputato ha protestato, sostenendo che “spendere più di un milione di euro per addestrare funzionare pubblici a diventare troll di Twitter in orario di ufficio, è uno spreco e una cosa ridicola”.

Oltre che ridicola, a me pare anche una cosa piuttosto inquietante. Non che sia la prima volta: abbiamo assistito ad invasioni di troll finti-scienziati durante la marea nera della BP due anni fa, e ricordiamo anche l’iniziativa del governo giapponese di offrire viaggi gratis a chi raffreddasse la “paura Fukushima“. Sicuramente, inoltre, c’è al momento in giro un piccolo esercito di troll al soldo di questo o quel partito allo scopo di influenzare le nostre opinioni nell’imminenza delle elezioni. Si sgamano da un chilometro, eh.

Ma è la prima volta che un’istituzione pubblica di tale importanza, come è l’EU, assoldi troll per orientare le elezioni politiche che la riguardano direttamente nella direzione che ritiene più comoda. E’ un gesto assolutamente antidemocratico, la dimostrazione (qualora ce ne fosse ancora bisogno) che l’istituzione europea così come è oggi è intrinsecamente dittatoriale e fascista.

E adesso, aspettiamo pure l’arrivo degli eurotroll.
(Grazie ad A.Bagnai per la segnalazione)

Fonte: http://crisis.blogosfere.it/2013/02/europa-1-milione-di-euro-per-addestrare-i-funzionari-a-fare-i-troll.html

Cosa sono gli influencer? Vedi questo articolo di Casaleggio associati: http://www.casaleggio.it/2009/06/gli_influencer.php

34 Commenti a “Arrivano gli influencer pagati dall’UE contro i siti anti-euro”

  • Mary:

    E’ ora di prepararsi alle armi dunque. Nel dittatoriale fascista e nazista ci siamo gia’. E’ guerra e guerra sia.

    Violenza chiama violenza? Imbrogliare, tergiversare, omettere e “silenziare” le persone e’ violenza. Per chi vuole esprimersi, si tratta di legittima difesa.

    In uno Stato si fa solo cio’ che vuole la maggioranza degli elettori e se cio’ equivale all’uscita dall’euro, o dall’Europa ecc. per non parlare del rigetto di misure da USURPATORI ossia il fiscal compact, nessuno puo’ intromettersi.

    Se l’unica soluzione di autodifesa e’ la guerra, che guerra sia. E’ autodifesa. Ed e’ un dovere, prima che un diritto.

    Mary

    • jo:

      mery che insanguata….

      Influencer? Quando capiranno cos’e’ il sistema finanziario, europeo, e usa,
      E CHE COS’E’ LA COSTITUZIONE SU UNO STATO SOVRANO CHE NON DOVREBBE AVERE ALTRI MEDIATORI ESTERNI E DOVREBBE DETTARE ESEMPIO COME I PAESI NORDICI,

      allora c’e’ poco da defender. Ha ragione grillo; e’ ora di finirla di menare il cucco, bisogna inseminare e procreare una base unica che e’ riordinare una societa’.

      TUTTI UGUALI potere, soldi, risorse, moneta. VEDIAMO POI DOVE CXXXO VAI A DELINQUERE.

      Chi ti da’ questa base come programma e come idee da ottenere concretamente e’ grillo principalmente, e poi altri a vostra scelta. E MINARE QUALCHE PILONE DI QUESTO APPARATO CONTORNTO E CORROTTO, e’ far saltare il sistema ED E’ ANCHE TROVARE SOLUZIONI EQUE SE NO SI VUOLE ANDARE AL FONDO.

      Una fra tante: INTERNET LIBERA, tagli le gambe a tutti quei topi da fogna che ci mangiano, …. prima la telecom ( che se la sono mangiata e rende) , e poi tutti gli altri.
      ( VI RICORDATE SOLO QUALCHE TEMPO FA’ CHE RICARICAVI CELLULARE 10 E TE NE DAVANO 8? . E’ tutta una menata cosi. E non e’ srato nemmeno il sistema a porre rimedio, MA PRIVATI CITTADINI.

      Qualunque cosa pensiate, e ve ne dara’ ragione nel tempo se vera fosse, date onore e rispetto a beppe grillo, che mette capacita e conoscenza vera mediando fra cittadini e loro diritto di appartenere allo stato. CHI VI FREGA VERAMENTE E INTASCA LE LORO RAPINE DA VOI, FA TUTTO PEGGIO ALLA GRANDE.

      E finiamola di fare i setacciatori dell’ inutile, prendiamo una pietra alla volta, e che pietra sia, non sempre un pugno di polvere.

  • luca:

    Basta leggere un pò molti commenti di SL e vedrete quanti influencer ci sono.Ogni volta che si toccano argomenti “sensibili” tipo la Nuova medicina,il fascismo ecc… vedi sempre degli avvoltoi con commenti enormi che cercano di rimbambire il prossimo!che vergogna…

    • jo:

      MA e’ giiusto che sia cosi, cosi’ impari il fatto tuo.
      E da difender, li fai diventare de_xxxxx ( 2 significati in uno)
      Ogniuno poi puo’ prendere un’ idea sua. Ma sulla guistizia del comune,
      e l’ ingiustizia frode del sistema, c’e’ poco da contraffire.
      O sei xxxxx, o pensi e parli come e’ l’ ovvio di tutti.

      • Domenico Proietti:

        Lei é in possesso di Licenza per offendere? se SI la sua licenza in questo sito é invalidata.

        - Moderatore -

        • jo:

          Io non ho offeso nessuno. Ne dei peggio ne dei meglio. Ho solo detto che voler difendere l’ ovvio con parole da bistecche negli occhi, e’ gia’ un’ offesa, e se hai verita’, e’ e rimane un’ offesa per loro. Ma la verita’ fa’ solo offendere chi non ce l’ ha.

          Non mi prendo licenze di alcun genere. Se di lecenza di offendere e peggio, se la prende tutto cio’ e tutti chi ce la impongono, e dobbiamo pure chiedere: scusi …. LEI….

  • archimede:

    Concordo con Mary, scovare queste persone ovunque si trovano e fargliele trovare con la testa mozzata davanti alla porta dei loro uffici e anche a Brussel- (oggi ho istinto Talebano )

  • Ǥσℓ∂єи ƧђѳωєƦ:

    Invito a non sottovalutare anche la posizione di chi è INFLUENCER a propria insaputa (Scajola’s Style). Cioè di chi fa della propria ignoranza una bandiera e la difende a spada tratta. A volte non ce ne si rende nemmeno conto ma nella foga di difendere le proprie posizioni si dimentica o si omette la più importante prerogativa di questi scambi… IL CONFRONTO.

    Che non è “io sono meglio di te, vediamo di quanto…” ma è “vediamo se la tua posizione è conciliabile o si può arricchire della mia”.

    Tutte le discussioni che non hanno questa caratteristica, sfociano spesso in liti tra utonti e influencer o debunker. Il che non è utile a nessuno che non voglia solamente “incasinare” la situazione per far si che la discussione resti “sterile”.

    Ah che bello avere DUBBI… non li cambierei mai con tutte le CERTEZZE del mondo !

  • William:

    Ma infatti ormai si sta sciogliendo il mito della rete come strumento di grande libertà e circolazione di libere idee. Ho sempre sostenuto che l’uomo è l’animale più infido del creato e più ha a disposizione mezzi per nuocere e più diventa pericoloso. Per assurdo erano molto più liberi nell’antichità quando le notizie viaggiavano con le staffette a cavallo o coi segnali di fumo. Vista così è anche meno nociva la televisione , perchè dopo un pò dà assuefazione e viene a noia . La rete è un inganno universale dove si trova tutto e il contrario di tutto , portando ad un corto circuito nel cervello , o , ancora peggio , facendo credere di avere a portata di mano la soluzione dei problemi solo per il fatto di scaricarne le paure esternandole nei forum.
    Non credo nemmeno che serva a far prendere coscienza , la coscienza è uno stato personale , io già negli anni 80 ero consapevole che non si poteva continuare a crescere e inquinare a quei livelli , quando parlavo di fermarsi e pensare a dove stavamo andando venivo visto come un alieno.
    Adesso questo sentimento credo che sia amplificato ad arte , perchè chi deve crescere sono le raltà emergenti dell’Asia a basso costo manodopera … noi dobbiamo riscoprire la sobrietà, perchè ormai ci siamo bruciati tutto … un pò ipocrita , no ?
    Siamo schiavi della tecnologia , ci hanno dotato di nuove propaggini con cui controllarci illudendoci di renderci più liberi: affaritaliani.libero.it
    Staccare tutto e riappropriarci della nostra vita reale è l’unica soluzione che vedo possibile al momento … godere della natura … poi mi càpita come ieri , facendo una rilassante corsa in campagna di vedere il cielo solcato da una rete di scie che si incrociavano e rimavenao sospese all’infinito . Maledetti …

  • Eccolo… Attivissimo e Salvo Di Grazia, L’uno che pare il figlio illegittimo di un Gesuita e l’altro che difende Big Pharma a prescindere.
    Adesso abbiamo le prove, se mi permettete oserei dire che questo neologismo ”Eurotroll” è un termine veramente azzeccato per questi venduti ”.
    A me cancellano puntualmente ogni commento, se qualcuno volontariamente può postare questo articolo farebbe un bene al popolo Italiano !

    • jo:

      Non bisogna piu’ far parlare questa gente. Gli si mette subito davanti il peccato.
      COSTITUZIONE. Chiuso.

      La russa urlava dal vespaio: siamo in costituzione, voi ci avete eletti e date a noi di governarvi, E NOI FACCIAMO QUEL xxxx CHE VOGLIAMO.

      • archimede:

        caro Jo, guarda caso anche La Russa (siciliano fallito xxxxxx) ha anche la cittadinanza Svizzera come Attivissimo e altri lecca-pinnuluni che danno il fondello agli Illuminati, la Svizzera è il nostro nemico in casa-

        • jo:

          MA sono tutti cosi’. Mentre predicano, razzolano male con il C degli altri, e si parano il loro.

  • Gozer:

    Aspettiamo con trepidante impazienza questa bella cucciolata di attivissimi!!! :D

  • Highlander:

    ..ok, allora vediamo se questi Eurotroll sono già in giro ….

    FUORI DALL’ EUROPA delle Banche criminali !!!!!
    Torniamo alla Lira !!!

    bene …ora vediamo quanti guastatori assoldati risponderanno ! ;-)

    • jo:

      IO. non si torna alla lira, ma si rimane nell’ euro-lira-costituzionale,
      SI TOGLIE IL DEBITO E SI RICHIEDE IL RIMBORSO IN EURO
      PER RIMPINGUARE L’ EURO ITALIANO DETENUTO DALLA BANCA CENTRALE CONIA MONETA EURO EUROPEO CON SOPRA UNA IT

      se non impariamo dai napoletani e da loro, ci freghiamo da soli un’ altra volta,
      e loro hanno diritti, poteri, di usare l’ euro credito sulla tua lira debito. AZZ un minimo di …..

  • sauro:

    In realta la rete ne e’ gia piena, molti si affacciano anche su SL,
    almeno ci provanio :P

  • white wolf:

    oltre questi miseri imbecilli c’è da mettere in conto i servizi segreti,italiani ed esteri,i molti debunker che girano nel web da molto tempo,altri sprovveduti pagati e assoldati in sordina,oltre alle varie censure in corso,le innumerevoli leggi farsa che censurano con la scusa di difendere i diritti d’autore,e molto altro.Certo che pero non è facile censurare il web come vorrebbero loro,e sicuramente ancora è presto per una censura totale e questo lo sanno bene i globalisti illuminati,queste sono solo misure di cautela,ma il web sara sicuramente censurato appena potranno.So per certo che dopo la 3 guerra mondiale che scatenerannno a poco,per sottomettere le masse e tenerle nella sopravvivenza altrimenti si ribbelerebbero,e dopo creare il NWO,li sicuramente censureranno tutto,ma questo è quello che vogliono fare,che non ci riusciranno è altro affare,di certo questi imbecilli si riconoscono da kilometri,censurateli,bloccateli e avvisate tutti che sono troll,sono solo imbecilli e gli imbecilli si riconoscono subito.

  • AntiUsrael:

    Ottimo articolo che purtroppo si autoinvalida nel finale perchè bollare L’UE come nazifascista è proprio da MEGATROLL dato che i mondialisti hanno scatenato una guerra mondiale per fermare questi due socialismi nazionali(che avevano ridato al sovranità monetaria la popolo) e per poi poter creare le massoniche ONU NATO UE WB FMI ecc.

    • Lo Zingaro:

      Il nazifascismo non è ridare sovranità monetaria, può essere un punto a favore ma il nazifascismo è ban altro.
      Ergo: la UE è nazifascista.

      • AntiUsrael:

        Questi non sono argomenti.
        Mi piacerebbe capire quale castello mentale riesce a far accostare il fascismo e il nazionalsocialismo con la sua negazione ovvero l’Unione massonica Europea dai falsi diritti..
        Potrebbe lei LoZingaro o qualcun’altro spiegarmi questo ridicolo accostamento senza attingere alle solite leggende nere scritte dai vincitori della seconda guerra mondiale?
        Grazie

        • Lo Zingaro:

          Io valuto le azioni, non le parole. Vedo la UE togliere libertà, agire in senso coercitivo sulla gente comune, limitare le opzioni di scelta a poche, unidirezionali variabili. In questo ci vedo qualcosa che identifico con l’idea di nazifascismo. Comunque, detto questo, le cose sono bone o non buone indipendentemente dalla loro fonte.

    • Roberto Arvo:

      E infatti è per questo che , per es, ho smesso da tempo di andare su CDC, dove troppa gente chiacchiera sognando rivoluzioni bolsceviche. Il nemico di riferimento finisce sempre per essere il Fascismo e il senso di fastidio che ho sempre provato….alla fine è diventato rottura di co…oni. E’ un pò la impostazione di Barnard, che però a volte mostra di essere abbastanza aperto. In un articolo (nel suo sito), parlava di colpevole silenzio degli intellettuali di fronte ai crimini del nazifascismo. Dopo che gli ho ricordato un pò di imprese da oltrecortina (con tanto di silenzio degli intellettuali) mi ha risposto che avevo ragione ed ha corretto l’articolo stesso. E’ già qualcosa.

      • AntiUsrael:

        CDC è un blog in cui bivaccano gatekeepers, agenti dei servizi segreti ed ex brigatisti falliti nonostante a volte ci siano interventi ed articoli pregevoli.
        Li mi bannarono non adducendo neanche le solite scuse banali, ma solo perchè gli avevo fatto notare un paio di volte a distanza di mesi una disparita di trattamento tra me ed altri utenti che erano liberi di insultarmi e poi far bloccare i tread(impedendomi di rispondere) o farmi cancellare i commenti educati in risposta senza che i loro venissero rimossi(evidentemente era una strategia per farmi ”fuori” – anche se ad onor del vero mi diedero per un certo periodo anche parecchia libertà di intervento e riusci a crearmi un piccolo seguito come ho potuto dedurre da alcune mail di utenti di CDC che mi chiedevano il ritorno). E fu proprio Truman che diceva di apprezzare alcuni miei interventi a darmi la pugnalata alle spalle tanto attesa da TAO e dalla lobby pagliaccesca che ho citato all’inizio.

  • illupodeicieli:

    sono in condizione, questi delle lobbies, di attaccare o far attaccare i siti da hacker professionisti: e pensare che credevo ,gli hacker, dei vendicatori e paladini della libertà di espressione, speravo vuotassero i c/c dei ricconi…e invece, ora anche gli eurotroll!

  • pietro:

    di questa cosa me ne sono accorto da un pezzo, perchè a volte inserisco commenti ad alcuni articoli di tiscali prima e del fatto quotidiano poi, ho notato che alcuni nominativi di commentatori comparivano sempre su argomenti particolari soprattutto riguardanti il medio oriente( libia siria israele) questi figuri tengono un atteggiamento arrogante e offensivo ,non accettano nessuna evidenza logica, e portano acqua sempre allo stesso mulino, mi sono accorto che c’è qualcosa di strano perchè hanno numeri di commenti postati elevatissimo, li trovi sempre nei medesimi argomenti e poi hanno capacità sovrumane, fino a qundo l’articolo rimane visibile loro postano continuamente senza riposarsi mai,giorno e notte, mi è capitato di monitorare un tizio che ha scritto per tre giorni di fila,

  • illupodeicieli:

    Ricordo che in alcuni siti, forse su effedieffe , si parlava di alcuni “giovani” israeliani” che, volontariamente credo, monitoravano il web per attaccare chi parlava male di Israele. Immagino che abbiamo, anzi che quelli eurocrati hanno imparato e copiato dagli israeliani.

  • archimede:

    ..capacità sovrumane????? antidepressivi e captcon(r), gli stessi medicinali che usano Attivissimo e i suoi cani fedeli, tutti i militari francesi che operano all’estero ne fanno uso e abuso , dopo l’effetto non ricordano nulla e ricominciano, sono le pillole della felicità e spensieratezza-

  • Roberto Arvo:

    I primi sotto attacco saranno allora quelli della cosidetta “banca della Magliana”, il cui video abbiamo visto qui su SL un paio di giorni fa.
    Sostenevano che una carta da cento euro vale il doppio di una da centomila lire…però ci compri la metà!!
    Quanto al verme Attivissimo, si sa da tempo che gioca sporco….non è una novità….e lo stesso vale per tanti suoi compari

  • Scusate ma non penserete veramente di poter scrivere pubblicare una infinita autostrada di sciochezze senza mai essere contestati? bene fa l’europa se interviene con qualsiasi mezzo forse non ve ne siete accorti ma i temi trattati dai siti come questo creano e possono creare panico e angoscia su moltisime persone provate a mettervi nei panni di genitori con bambini piccoli già vacinati o da vacinare che leggono ” monti uccide i bambini” questi secondo il mio modesto parere sono azioni criminali e come tali vanno combattutte per non parlare del resto. La cosa che più colpisce è la sfacciataggine che avete vi fate vittime del sistema ma siete bravissimi ad insultare sminuire chiunque cerchi di affrontari i vari temi su basi razionali, se qualcuno vi invita a cercare anche informazioni contrarie a quelle che sostenete non lo fa perchè è pagato o schiavo di qualcosa ma smplicemente perchè viene spontaneo farlo, chiunque con un minimo di sanità mentale prima di diventare devoto di questo o di quel complotto dovrebbe almeno cercare il contrario di esso per ampliare la propria visione dello stesso, ma nella migliore delle ipotesi vi limitate a dare dell’ignorante. Internet viene letta tutti i giorni da milioni di persone e mi sembra più che giusto che qualquno intervenga almeno per limitare i danni che potenzialmente può causare una cultura basata sull’altrui malignità usando per questo scopo cospirazioni di ogni genere complotti, catastrofi, non c’è fine al male che riuscite ad attribuire a tutto e tutti anche satana avete tirato in ballo anzi penso che sia lui a muovere le vostre cordicine!

    • Paolo Lamperti:

      Sei un Grillino?

    • Paolo Lamperti:

      @Silvio.
      Ah scusa, se ti riferivi in particolare all’articolo scritto da Gianni Lannes, l’ho trovato anch’io un tantino “eccessivo” e allarmante.
      Certo criminalizzare totalmente l’uso dei vaccini è una tesi che non sta in piedi.
      Ognuno però dovrebbe essere informato e dovrebbe poter scegliere, sia per sè che per i suoi figli e non obbligato con il pretesto che se non ti immunizzi poi contagi gli altri, quando non vi è in corso alcuna epidemia.
      Ciao.

    • Paolo Lamperti:

      …mi sovviene anche un episodio di alcuni anni fà, quando intervenne l’obbligo di vaccinazione antitetanica per tutti gli operai, me compreso, della ditta metalmeccanica dove lavoravo.
      Il medico aziendale mi disse che avrei perso il posto se non certificavo la mia immunità e a questo serviva il vaccino o il suo “richiamo”, che mi avrebbe inoculato.
      Gli chiesi se proprio non ne avessi potuto fare a meno. Mi disse che dovevo fare un esame
      degli anticorpi all’ASL per verificare se fossero stati sopra i parametri di difesa immunitaria consentiti.
      Feci l’esame, i parametri erano molto sopra la norma e li consegnai a questo bravo medico, il quale mi esonerò dalla vaccinazione e tornai felice e anche per questo, più forte perchè affrancato dal dubbio, al mio posto di lavoro.
      Tutti gli altri 40 miei colleghi, si fecero vaccinare senza nemmeno informarsi preventivamente e quando lo comunicai ad alcuni di loro, mi fissarono come un animale strano senza proferir verbo.
      Che dovevo pensare di loro, invece io ??

  • gibuizza:

    Sono da anni un assiduo lettore dei giornali “tradizionali” online e considero spesso più interessante leggere i commenti delle persone che gli articoli stessi. Nel leggere questi commenti si evidenzia quasi subito la presenza di moltissime persone che pubblicano commenti per “mestiere”, identificabili con nick name simili, frasi somiglianti, battute uguali, slogan triti e ritriti. Ora, dopo poche parole si capisce questo e quindi basta saltare il commento, passare al successivo e commentare positivamente solo quelli validi (sia se si è d’accordo che no) lasciando credere a quei sempliciotti di aver raggiunto il loro scopo e laciandoli lavorare per nulla.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia