Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

http://www.vincenzomannello.it/

alitalia_livrea_interna_nuova

Cancellato il logo Alitalia sull’aereo ancora fuori pista a Fiumicino. Tra le amenità quotidiane vissute in Italia credo questa sia da Oscar per i migliori effetti speciali. Un aereo incidentato,interrato alla fine della pista viene filmato e fotografato dai media. Ha il logo,oltre che la sigla di volo AZ,dell’ Alitalia. La mattina si può osservare un relitto bianco senza contrassegno alcuno. Incredibile ! Circondato da polizia,vigili del fuoco,commissari di inchieste varie l’aereo ha cambiato colore ! Presumendo che sia un “corpo del reato” come ha fatto Alitalia ad operare ? Sicuramente sarà stato un trucco cinematografico. Che porterà gli autori a ricevere l’Oscar per i migliori effetti speciali. Con il plauso della magistratura ? In Italia è possibile questo ed altro.

18 Commenti a “Alitalia cancella..vincerà l’Oscar ?”

  • kent12:

    Questo l’hanno fatto alla luce del sole e sotto gli occhi di milioni di persone. Ora immaginate cosa fanno e cosa sono capaci di fare nel buio o li dove non vede nessuno. E non sto parlando solo di Alitalia.

  • Nemesis:

    L’Italia e` un paese di xxxxx proprio per questa mentalita` e questi comportamenti.

    • Domenico Proietti:

      Cortesemente cerchi di usare un linguaggio consono, piuttosto che uno da mercato, qui non siamo al mercato.

      - Moderatore -

  • michy:

    non solo l’italia………..tutto il cosiddetto libero…….mercato!!!

  • michy:

    l’italia è solo terra(facile)di saccheggio x i nostri veri padroni ed i loro kapò…..al governo.

  • Andrea:

    è una prassi di qualunque compagnia, si chiama protezione del brand, può non piacere ma è concesso farlo e l’Italia non c’entra nulla…..
    cordialità

  • Gerardo:

    Io abito all’estero da un po’ di anni. Quando vivi lontano dal tuo Paese per diverso tempo, guardi le cose con maggior distacco e piu’ obiettivita’.
    Vorrei cominciare con l’elencare le cose positive del nostro Paese: forse non tutti lo sanno, ma l’Italia produce le migliori e piu’ all’avanguardia biciclette da corsa del mondo. E non sono tanto i marchi storici a produrre i migliori modelli, quanto quelli sorti negli ultimi anni. Persino i piu’ grandi produttori di biciclette statunitensi ci copiano.
    Altro elemento positivo dell’Italia e’ la cucina, che con la varieta’ e fantasia dei suoi piatti non e’ seconda a nessuno nel mondo.
    Ora passiamo invece alle cose meno piacevoli: essendo un amante della nautica, devo dire che son sempre rimasto sorpreso di un fatto che la maggior parte delle persone non ha mai preso in considerazione: mentre i produttori stranieri costruiscono barche con cabine per il comandante o i proprietari in modo non estremamente lussuoso e quello per il personale a piu che decente, i costruttori di barche italiane costruiscono barche con cabine gigantesche e ultralussuose per il comandante o i proprietari (e gli ospiti) e cabine microscopiche con triplo letto a castello (2 mt. di lunghezza x 70 cm. di larghezza) per il personale di bordo. Ovvero una mentalita’ che vede qualcuno crogiolarsi nel lusso piu’ sfrenato ed gli altri (la maggioranza) soffrire condizioni di scarsita’ estrema in cui neanche gli spazi minimi e la dignita’ vengono rispettati. Esiste un po’ dapertutto questo fenomeno, ma in Italia e’ particolarmente accentuato.
    Altre cose che ho sempre detestato dell’Italia sono la FIAT e l’Alitalia, per il semplice fatto che rispetto alle nazioni vicine, i dipendenti son sempre stati trattati malissimo e la qualita’ dei loro prodotti e servizi e’ completamente pessima ed inaffidabile. Non mi meraviglio di certe mosse stupide da parte di Alitalia, come quella di cancellare il suo logo (buttando soldi inutilmente), quando ci sarebbero cose diecimila piu’ importanti da fare.
    Se le due aziende precedentemente menzionate dovessero improvvisamente cessare di esistere, non mi metterei di certo a piangere.
    Cerchiamo invece di tutelare cio’ che di buono l’Italia ha, e che vi assicuro e’ veramente tantissimo.

    • gianni:

      Gerardo posso dire chè sono tuo gemello nei pensieri, parlando con amici mi hanno detto che uno dei motivi di atacco contro l’italia è la nostra inventiva è manualità di fare le cose l’artigianato lo stanno distrugendo dalle mie parti vicino Rovigo ci sono dei cantieri navali che stanno morendo, l’artigianato tessile distrutto è in mano ai cinesi come i calzaturifici,nel padovano confermo ci sono industrie di biciclette di varie marche se è vero il piano Orweiliano saranno prossimi alla crisi anche loro è il cerchio sarà chiuso, ciao

  • Visiera.Verde:

    Se parlaimo della fot senza livree Alitalia, parliamo di un palese ritocco con Photoshop: se notate anche gli oblo lungo la fusoliera sono spariti del tutto.

    Saluti

  • Visiera.Verde:

    O sbaglio?

    • nAncora:

      A parte che, se qualcuno si prende la briga di photoshoppare una foto del genere, non si lascerebbe certo sfuggire un dettaglio del genere.
      In secondo luogo a volte basterebbe fare una semplice ricerca su google confrontando più fonti per capire che si tratta di una copertura fatta in fretta e furia con enormi fogli adesivi bianchi.
      Cito:

      “Ciò nonostante, durante la notte, la carcassa è stata oggetto di un episodio curioso. Prima ancora che la polizia scientifica ed i tecnici dell’Agenzia Nazionale Sicurezza del Volo potessero effettuare i rilievi fotografici, personale dell’Alitalia è stato autorizzato a rivestire la tipica livrea tricolore impressa sulla carlinga con enormi fogli adesivi bianchi.”
      radioradio.it

      Basta così poco per non diffondere notizie false, inesattezze e/o fare la figura dei soliti “complottisti”.

  • Marte:

    Strano che l’aereo non sia stato deviato da Al-qaeda beh potevano disegnare una sagoma umana(rigorosamente con barbone) e dire che era stato qualche mussulmano estremista! baaaa non hanno più idee così brillanti (almeno mi facevo a risata)

  • SarebbeOraDiFiniamola:

    Diciamo che è stata colpa di Berlusconi.
    Così saranno tutti contenti.

  • lislis:

    Alitalia con equipaggio di bordo rumeno!

  • AntiUsrael:

    Difendiamo l’Italia difendendo Alitalia dalle grinfie franco-qatariote e cerchiamo di capire da dove scaturiscono le sue difficoltà odierne impensabili molto tempo fa per l’alta scuola di aereonautica civile italiana ora subappaltata ai romeni, che con tutto il rispetto non hanno la nostra alta tradizione aereonautica.Perchè?
    Vi consiglio di vedere questi video:
    LA STORIA DELL’ALITALIA RETROSCENA E LA STORIA D’ITALIA Andrea Signini:
    youtube.com

    Andrea Signini Alitalia, Retroscena di una distruzione:
    youtube.com

    LIBRO: STORIA DI UN PILOTA: dal funerale di Alitalia alla fuga dal Qatar:
    youtube.com

  • Giorgio:

    Mi fanno una grande pena. Questo fa notare con quale facilità venga infangato il nome di un Paese.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE