Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

323 Commenti a “Il gesto di domani decide il tuo futuro, sii consapevole.”

  • Paolo Lamperti:

    Ciao, anche se ho cercato di credere che il M5S non fosse controllato dai soliti burattinai sforzandomi di infilare il capo almeno un poco sotto il guanciale non ho resistito a lungo per tema di dover perdere qualche diotria.
    Il giochino di attirare grillini sul miele parlando di signoraggio, scie chimiche e poi addirittura deriderne è stato un ottimo test degno di professionisti della propaganda mediatica tal CasaLoggia.
    Ma i grillini nuotano fiduciosi nella melassa.

    • Paolo Lamperti:

      Mi autolascio una replica indossando temporaneamente le vesti dell’ortottero medio (grilli e cavallette) :
      “Non vedo i motivi costruttivi di continuare a negare l’evidenza del successo di un movimento che parte dal basso e assorbe il malcontento di moltissimi giovani e meno giovani, stanchi del vecchio modo di fare politica che hanno dovuto subire da una ristretta cerchia di personaggi antiquati che occupano il ns parlamento e che non rappresentano il futuro della società del terzo millennio, specialmente tacciando Grillo come il peggiore dei voltagabbana attaccandosi a presunte sue dichiarazioni negative rispetto ai temi della sovranità nazionale. Vorrei farti notare che gli argomenti complottistici a cui spesso le persone che vogliono impedire il cambiamento si appellano per contrastare il M5S non sono esenti dalla discussione all’interno del movimento, ma come strategia migliore per poterle trattare si è deciso di non farne una bandiera per evitare di essere attaccati e perdere il consenso che Grillo coi suoi Meet-up ha faticato a realizzare in tutti questi anni.
      Sarebbe meglio invece di criticare e basta che ognuno di noi si desse da fare cogliendo questa opportunità unica che il M5S ci offre per cambiare lo stato, come ampiamente descritto nel ns programma che vi invito a leggere.
      Non abbiamo + bisogno di parole, ma di fatti concreti e nel movimento c’è spazio solo per chi vuole fare, è ora di darsi una mossa!”

  • Roberto Arvo:

    Nemo, accetto la tua sfida e ti dico che non cambierà proprio niente, visto che L’Italia è tenuta a rispettare quegli impegni internazionali che tutti si sono affrettati a firmare…..e infatti ai politici/ servi sono state già ricordate le incombenze che pendono sul nostro capo. Quando tra un pò ci saranno nuove evoluzioni, inizieremo a vedere chi aveva ragione e nel caso, sarò io stesso a ricordarti quello che hai scritto. Intanto cominciamo a pagare i miliardi di interessi sul debito-truffa…..o Grillo si metterà di mezzo? Tieni pronto l’euro che ti conviene

  • Paolo Lamperti:

    Ok, va bene, ho capito, d’accordo.

  • Be! Oana, credevo che affermare Noi, fosse gia’ sott’inteso che mi sarei riferito anche alla gente per strada… CIAO!

  • LauradaNuoro:

    errata corrige:sollecitavo,portare non portatre.

  • Roberto Arvo:

    Tempo fa , proprio qui su SL, un utente in preda a delirio profetico mi voleva far credere che all’inizio del 2013 negli USA avrebbero preso il potere i militari con un colpo di stato. Ed era anche pronto alla rissa nel caso mi fossi opposto in modo deciso. Sarebbe troppo facile tornare su quei post, magari mettendo un link e mostrare tutta la discussione. Non lo farò. Invece per quelli che pensano che ieri abbiamo dato un colpo mortale al NWO ( o che ci sia stata una sua sconfitta), ricorderò queste pagine e farò l’appello. Stavolta non si potrà contare sul fatto che tutti se ne sono ormai dimenticati.
    Mi pare che qualcuno abbia parlato di vittoria contro il sistema…anzi contro IL sistema… poveri illusi………intanto, fiducioso, mi guardo il panorama e aspetto…..tra un pò i nodi verranno al pettine

  • Roberto Arvo:

    “In parlamento c’è l’unica vera inarrestabile rivoluzione”….ecco cosa ho riletto adesso, andando indietro. Ebbene è a questo che mi riferivo…e a cose del genere. Che denotano i danni prodotti nelle persone dai mezzi di comunicazione di massa e dallo stesso Web. Quest’ultimo se ben adoperato, può fornire più informazioni del manuale delle giovani marmotte (mi prendo per intero la responsabilità di questa affermazione), tuttavia la confusione che vi regna può fare i danni che effettivamente fa….almeno sulla maggioranza di chi ne fa uso. E a qualcuno ogni tanto, veleggiando sulla tastiera….scappa la mano…..

  • LauradaNuoro:

    Grillo è stato messo lì per creare instabilità,se no avrebbe fatto la fine di qualcun altro,tipo Aldo Moro.

  • Sergio Boschian:

    @LETTORI/LETTRICI di SL,

    credo & penso che DOPO aver sperimentato sulla nostra PELLE sia governi di centro-destra che di centro-sinistra, supportati da numerosi & variegati “cespugli” politici, che ci hanno ridotto come SIAMO quasi al lastrico;

    la nostra RAGIONE(=MENTE) ci induca a VEDERE come si comporteranno i GRILLINI prima di esprimere dei PARERI POLITICI sia in POSITIVO che in NEGATIVO i facili PROCESSI alle intenzioni SONO per Me SEMPRE sbagliati,

    quello che è certo è che i GIOVANI GRILLINI saranno si degli INESPERTI ma SONO, al contrario di molti cosidetti ESPERTI, dei POLITICI PULITI ancora senza “scheletri” o peggio “cimiteri” negli armadi,

    questo per Me e spero anche per Voi credo sia un elemento importante di partenza che fa BEN sperare in un futuro MIGLIORE più GIUSTO & ETICO, di quello che stiamo dolorosamente sperimentando & vivendo OGGI !!!

    TEMPO al TEMPO, chi vivrà vedrà….

    HASTA SIEMPRE la VIDA
    & la VICTORIA
    SDEI/Sergio

    • Paolo Lamperti:

      Bravo, ho annullato le mie schede, ma quello che hai detto sul fatto che i grillini non dovrebbero essere ricattabili, almeno teoricamente, perchè illibati, è un punto a loro favore.
      Resto molto scettico per il resto..

  • Renzi: “Ora non voglio fare lo sciacallo”
    “Bersani però ci mette nelle mani di Grillo”
    Il candidato del Pd sconfitto alle primarie: “Non parteciperò a riunioni con Bindi e gli altri”

    http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/articoli/1083757/renzi-ora-non-voglio-fare-lo-sciacallobersani-pero-ci-mette-nelle-mani-di-grillo-.shtml

    —————————————-
    Renzi è la soluzione che potrebbe accontentare tutti. E se fosse stata pensata questa soluzione già da molto tempo?

  • Oana:

    Ieri sera abbiamo avuto anche noi la riunione condominiale e ho scoperto con sorpresa che l’amministratore può procedere all’avio della pratica per il pignoramento della casa anche per 1 euro di spese condominiali non corrisposte ! Non ha saputo fornirmi delucidazioni in merito perché mi diceva la regolamentazione è fresca.
    Sono rimasta allibita… La gente non riesce a pagare le rate alla scadenza delle date. Non si sa nemmeno la procedura di un eventuale piano di rientro degli arretrati. Nel palazzo abbiamo alcune persone che hanno la casa all’asta. All’appello dei conti della cassa mancano i soldi per i lavori che dobbiamo fare e cosi noi (gli altri) dobbiamo pagare in più e facciamo davvero tanto fatica, anzi non ce la facciamo più, gran parte di noi. Presto si parlerà di rifare la facciata perché il palazzo sta crollando a pezzi (quasi). Ancora non c’è rischio accertato ma fra 2-3 anni forse dovremmo fare conto con questa spesa enorme, precisamente più o meno 2 milioni di euro :-( questo significa 5000 euro all’anno per 4 anni che sono 400 euro circa al mese, aggiunti alle già 150 euro di condominio mensile (1500 all’anno) e la rata del mutuo. Siamo a 1000 euro di spesa al mese! Forse devo prenotare un angolo in Via Zara…. pessima battuta ma prevedo tempi bruttissimi! Prevedo pignoramenti per più della metà del condominio perché una parte non può effettivamente pagare rate cosi alte, ma pignoramenti anche di quelli che vogliono pagare e ce la faranno inizialmente a sostenere questa spesa ma che dopo, trovandosi a pagare anche per gli altri, non ce la faranno pure loro! Dormiremo tutti fuori….

    • LauradaNuoro:

      Cara Oana,mi dispiace tantissimo per la tua situazione,anche lì vedo che va tutto a pezzi.Forse dovresti abbandonare tutto,ma anche Milano e trovarti una sistemazione in una casa di campagna,si paga poco d’affitto,almeno lì c’è qualcuno che ti dà una mano,anche quando si è in difficoltà.Non so che lavoro fai,ma stanno arrivando tempi difficili,per chi è in città,ancora peggio,forse sarebbe il caso di cambiare vita,ahimè.Comunque qualunque decisione prenderai,hai tutta la mia solidarietà,un caro abbraccio.

      • Oana:

        @ Laura

        Se devo tornare alla terra tanto vale tornare a casa dei miei nonni in campagna in Romania dove abbiamo ancora qualche ettaro di terra coltivato dalle sorelle di mia madre che sono andate in pensione e che, lasciando le case ai figli in città, si sono ritirate in campagna.
        Lo farei se avessi una certa età ma fino ad allora il mio sogno rimane quello di vedere il mondo facendo una vita molto semplice e spero di realizzarlo.
        un abbraccio

        • LauradaNuoro:

          Cara Oana,voglio ricordarti,che la terra,ci dà da mangiare,io vivo in campagna,c’è l’orto,almeno in questi tempi bui,che arriveranno,qualcosa da mangiare l’avrò,e ne regalo anche ad altri.Lavorare la terra,non è un lavoro indegno,nè viverci è indegnoso,ma molto tranquillo e salutare.A parte tutto questo,ti posso dire,che molti giovani italiani,stanno lasciando le città e gli studi,per dedicarsi alla campagna e alla terra,e sono molto contenti e soddisfatti.Comunque,ti auguro di realizzare il tuo sogno,e di vedere il mondo,con il cuore felice,un caro abbraccio.

  • oracolo:

    Ok, facciamo cosi’, non potendo negare il rivoluzionario e nuovo scenario uscito dalle urne concordo in una presa di posizione piu’ ottimistica nei confronti di Grillo, chissa’ magari potrebbe essere sincero, e magari a detta sua vige da diverso tempo una campagna di disinformazione nei suoi confronti solo allo scopo di creare dubbi e confusione, ho dato una occhiata al programma, in effetti se dovesse tenere fede a quanto esposto ci sarebbe da divertirsi, ho letto anche sulla restituzione degli f-35 americani, sulla proposta di utilizzare una campagna di informazione chiara e limpida quindi accessibile a tutti su temi caldi, ad esempio sul MUOSS quindi indire un referendum popolare che decida si o no, oppure i tanti vincoli delle multinazionali per continuare a operare in Italia, insomma propongo come suggerita gia’ da qualcuno di allentare i sospetti e attendere i fatti, poi avremo modo di commentare.

  • Oana:

    Io propongo invece di tornare alle urne, votare tutti Grillo e poi dopo averci tolto il dubbio e perso la speranza di uscire tutti in piazza per bloccare tutto! Fino a quando non danno l’Italia al popolo! Ma quale crisi se buttiamo il plus del cibo, se il cibo marcisce nei supermercati?
    MA COME SI FA A SVEGLIARE LA GENTE? :-((((

    • Domenico Proietti:

      Vede Oana Lei ne é più cosciente di tutti noialtri provenendo da una Nazione meno ricca della nostra, tant’é che ha giustamente rimarcato il fatto che il sur plus di cibo in Italia vada al cassonetto e che marcisca nei supermercati invenduto, quando prossimo alla scadenza potrebbe essere regalato o inviato in Grecia, tanto per farne un esempio.
      Purtroppo per noi, noi come Popolo sprecone, abituato al lusso dell’abbondanza non ce ne rendiamo conto. Da parte mia però la ringrazio, perché chi si prodiga ad aprire gli occhi a chi vede ma non vuole vedere, va portato (portata nel suo caso) in palmo di mano. Grazie.

      • Oana:

        Caro Domenico, la Romania era un gioiello prima che la distruggessero. Aveva tutte le risorse per vivere in autosufficienza, quale era l’obbiettivo. Dopo che è stata svenduta, hanno portato quasi tutto a falimento per poter portare i prodotti loro e perché tu prenda prestiti ancora. La Romania avevo debito zero quando è crollato il sistema. Poi hanno comprato tutto compreso i politici. Annienti la concorrenza comprando e distruggendo. Ero piccola ma non abbastanza piccola per ricordare tutto. Sono arrivati i centri commerciali, i club, detto da qualcuno club più belli di quelli di Milano. Ora i romeni si sono ocidentalizzati… fortunatamente la maggior parte della gente è umile, semplice e molto educata ma vedo una nuova generazione…vedo cose che 13 anni fa non c’erano in Romania. Si stanno perdendo i valori spirituali ma non parlo di religione. Avrei così tanto da raccontare…
        In Italia, al Nord hanno già distrutto da tempo i valori di una volta ma non voglio che rubino le terre anche italiane, non voglio che gli stranieri arrivino anche qui truffando il popolo italiano.

        • Oana:

          Correggo : ma non abbastanza piccola per NON ricordare tutto.
          Chiedo scusa, stasera sono molto stanca.

    • Neuro64:

      Cara Oana, io son d’accordo con te che noi qui in Italia non siamo tutto sommato in una sitiazione tragica, tutti in qualche maniera, anche se poveri possono trovare da vestirsi e mangiare.
      Vorrei però farti notare che la povertà va misurata relativamente al contesto in cui si vive.
      Se io vivessi in Africa e attorno a me avessi villaggi fatti di capanne e mi trovassi a vivere in una capanna, non mi sentirei per nulla povero. La stessa capanna portata dove vivo ora (a parte che per poterla avere dovrei comprare il terreno, pagare l’IMU ecc. ecc.) non sarrebbe neache tollerata da parte delle autorità.
      Qualche volta vado in Romania per motivi di lavoro e sicuramente la situazione non è certo rosea, però onestamente (è una domanda), la popolazione rumena non ne ha nessuna responsabilità?
      Non fraintendermi, non voglio accusare nessuno, vorrei capire solo un po’ di più.
      Un’ ultima cosa: prova a metterti nei panni di una persona che da generazioni ha vissuto in dato luogo, che con sacrifici si costruisce una casa pagando tutto quello che è dovuto e ad un certo punto si ritrova, non per sua colpa, senza il lavoro e di conseguenza senza la possibilità di guadagnare qualche soldo per soppravvivere. Le tasse bisogna pagarle, le spese per comprare da mangiare restano (già perchè avere terreno per coltivare e qualche animale è un lusso).
      Io questa situazione l’ho vissuta senza “il paracadute” della cassa integrazione perchè sono un artigiano. Potrai pensare che gli artigiani hanno sempre evaso le tasse, ma ti assicuro che nel mio caso non è mai stato possibile perchè lavorando nell’industria se vuoi essere pagato devi fatturare tutto.
      Ora un lavoro ce l’ho, ma la prima cosa che mi han chiesto: “è disposto a spostarsi all’estero?”
      La risposta: “certamente”

      • Oana:

        @ Neuro

        Forse ci siamo fraintesi perché non capisco molto il tuo messaggio come risposta al mio, scusami.
        Se mi spieghi cosa hai capito posso cercare di spiegarmi nuovamente magari in modo più semplice e sintetico. Grazie

      • Oana:

        @ Neuro

        Quando ero piccola l’unico dibattito che a volte mi capitava di sentire era la religione. Anche se la chiesa ordodossa predomina come religione lo stato romeno è sempre rimasto laico e le religioni non hanno mai interferito apertamente nella vita politica. Mi ero sempre chiesta comunque il perché c’erano tutte quelle chiese diverse ed un giorno ho preso da casa la bibbia e ho cominciato a cercare i preti. Andavo da loro con la bibbia in mano chiedendo come interpretavano loro certi punti che io indicavo sui testi, poi andavo in un’altra è così via e quando facevo troppe domande mi mandavano a quel paese. Quando sono cresciuta sono ritornata da loro fermandomi per mesi ed anni. Eccetto la religione a quei tempi in Romania non si parlava di molto, forse della rivoluzione dopo ma tutti sapevano che la rivoluzione era stata fatta dagli altri romeni, quali romeni non si sapeva perché quando è successo è stato da un giorno all’altro senza che nemmeno la gente avesse avuto il tempo di accorgersene. La gente attorno a me si chiedeva cosa stesse succedendo e si rispondeva “boh pare che Ceausescu sia stato preso e ucciso”. Dopo anni si è capito che quei romeni non facevano parte del popolo e tutto era stato organizzato per un colpo di stato. Ceausescu disse prima di essere ucciso dalla security romena “vi siete venduti” avete venduto il popolo, più o meno fossero le sue parole. Me ne sono andata via dalla Romania nel 2002 o 2001 ormai non ricordo nemmeno la data esatta e ricordo che internet appena avesse fatto la sua apparizione con i primi internet caffè. La connessione era lentissima. La gente, la maggior parte non aveva internet a casa. Duran e il regime e dopo non si aveva accesso all’informazione. Solo chi è informato, solo a chi viene detto la verità e rimane chiuso è stolto ma se nessuno gli dice nulla la stupidità è solo frutto di grande ignoranza. Cosa sia successo dal 2002 in Romania non so dirti con altrettanta precisione, so solo che tutti hanno internet ora, non saprei se ci sono movimenti come Forza Nuova anche in Romania. Non è vero che là sono tutti poveri. La verità è che la classe media si sta impoverendo e si creano due classi sociali quella dei ricchi e quella dei poveri. I luoghi sono molto curati e belli, nuove costruzioni, tante banche ehehe, parchi curatissimi, centri commerciali, famosi brand, tantissimi imprenditori stranieri che sfruttano la manodopera della povera gente in fabriche che prima appartenevano al popolo, dove la richezza prodotta tornava al popolo! Non so dirti quanto romeni siano colpevoli, penso in parte ma preferisco astenermi perche non ho mai parlato ne diffuso informazioni alternative in Romania ma sono stata molto attiva in Italia. Ed anche in Italia tendo a giudicare solo la persona a cui personalmente parlo di certe cose ma non vuole poi approfondire per conto suo e rimanere aperta. Scusa gli errori, scrivo sul cell nella metro piena :-)

    • Neuro64:

      @ Oana

      “Ma quale crisi se buttiamo il plus del cibo, se il cibo marcisce nei supermercati?”

      Il mio commento era riferito a questa tua frase.

      Grazie per la risposta, coincide a quel poco che io avevo potuto capire.

      • Oana:

        Il cibo marcisce pure in Romania purtroppo ma la gente non si è mai posto la domanda “di quale crisi si sta parlando?”. È strano che il cibo viene distrutto per un plus mentre non abbiamo i soldi per comprare questo cibo e questo ormai vale in tutto il mondo, più o meno. L’unica crisi che riconosco è la mancanza di risorse naturali, il resto è truffa.

  • Oracolo, l’importante e’ che la strategia usata sia usata a FAR definitivamente CADERE IL SISTEMA e nn a mantenerlo come’. Perche’ in questo modo nn si fa altro che continuare a prendere in giro la POVERA GENTE. No, cosi’, tanto per mettere un Grillo nella testa, DELLA GENTE, appunto! Ci si sente EH! Anzi, meglio di no, perche’ vorra dir che sara caduto il sistema, appunto! …

  • Intanto quello che apprendiamo è che il giro di consultazioni da Napolitano lo andranno a compiere i manovratori degli “androidi”: o il Grillo “parlante” o CasaLOGGIA. Io continuo a pensarla alla stessa maniera: forse la spallata c’è stata, ma ora in Parlamento o ci sarà una ribellione da parte degli eletti, o ci saranno semplicemente dei “teleguidati” a contratto. Certo, a questo punto ci si può immaginare di tutto, persino che PD e PDL siano in combutta per non accetterà mai dei fuoriusciti del Movimento 5 Stelle. Per cui staranno lì in una situazione tipo “Grande Fratello”, super o ipercontrollati. Ci sono già passato e credo di aver capito questo per tempo. Ma ecco la situazione che già si comincia a profilare:

    http://escogitur.wordpress.com/2013/02/27/1966/

  • ciao siamo noemi e dalila, volevamo dirvi che noi crediamo a chi prevede il futuro e che qualsiasi cosa ci dicano bella o brutta del nostro futuro per noi è una favola perchè è la realtà del nostro futuro. noi accettiamo le risposte che ci rivelano gli oracoli e sappiamo che nel nostro futuro come vada vada siamo sempre noi DALILA ANTE E NOEMI CERA
    Queste siamo NOIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! carissimi saluti da parte nostra

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia