Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

48 Commenti a “La verità sulle dimissioni del papa”

  • Questo articolo fa vomitare. Se Stampa Libera decide di pubblicare ancora queste cose e non dà seguito agli infiniti articoli che ho scritto senza venissero pubblicati, anche chiedendomi l’eliminazione persino delle bozze (là dove spiegavo le ragioni per cui Ratzinger si è dimesso (e lo dice uno che sta dentro queste cose) allora vuol dire che si sta davvero facendo il gioco del nemico (di non dire la verità) e allora sarà una guerra senza confine e senza quartiere, perchè difenderò la Chiesa ad oltranza (pur continuando a lottare contro i poteri forti del Vaticano e della Rosa Rossa).
    Chi non voleva scatenare una lotta di religione aveva il dovere di risparmiarsi articoli del genere! Un mio articolo giace in bozza dal 19 febbraio ed era estremamente esaustivo.
    Ecco perchè mi trovo costretto a pubblicare tutto su http://www.escogitur.it

    • Piccolo abecedario:
      La Chiesa è la comunità di Santi, dove vivono e coesistono tutti coloro che desiderano il Regno Celeste e la Salvezza Eterna attraverso la somministrazione dei Sacramenti, il Culto Trinitario nel nome di Gesù-Dio e del Suo Sacrificio continuato e perpetuato per mezzo dei Sacerdoti. In questo sta il Fondamento dell’Oblazione che la milizia sacrilega tenta di rimuovere.
      Il Vaticano, invece, è una struttura del “potere temporale”, rovina della Chiesa, che però nessun Papa si è mai sentito di estirpare definitivamente. E’ nel Vaticano che si alimentano le faide, i comportamenti insani e che trasforma questa struttura temporale in un vero e proprio Abominio della Desolazione. E’ il Vaticano che trovandosi nel Luogo Santo, là dove non si conviene, che fa la rovina della Religione Cattolica, per cui so dice di tutto e di più.

      Sta al buon senso di ognuno discernere la Chiesa e la comunione dei Battezzati nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, dalla Vaticano SPA. Perchè di questo parliamo tutti anche qui su Stampa Libera. Ma attenzione a non offrire il fianco della Chiesa ai veri nemici, che hanno come vero scopo non distruggere il Vaticano che è una loro creatura, ma distruggere la Chiesa. E’ per questo, vedrete, che il prossimo Papa (o Falso Agnello) dovrà curare l’amministrazione del Vaticano e tutto ciò che ad esso si riconduce, così come richiesto dal Bilderberg ultimo scorso. VaticanLeaks, non a caso è Vatican e non EcclesiaLeaks.

    • the crusader:

      Scusa, Marco, potresti spiegare le tue perplessità su questo articolo?

    • marco:

      Macchè lotta di rleligione. QUI LA RELIGIONE NON CI ENTRA PROPRIO PER NIENTE!!
      Capisco che da CATTOLICO INDOTTRINATO di preoccupi di difendere LA CHIESA ma basta aprire gli occhi iun istante per vedere che LA CHIESA E’ marcia e si è servita della RELIGIOPNE per manipolare le masse!!!
      Soloi cattolici, gli stupidi e gli ignoranti non vedono questo GIGANTESCO DINOSAURO che ci sta seduto nel soggiorno!!!

      E’avvilente discutere con gente che NON AMMETTE IL MARCIO DELLA CHIESA. COme parlare con uno che non ammette l’esistenza della mafia. Siete solo dei poverini!

      • Spero che il mio breve abbecedario faccia un minimo di chiarezza sulla differenza che intercorre tra Chiesa e Vaticano.
        Sii un pò più clemente verso i limiti del prossimo.
        Se non lo vuoi fare perchè non senti lo spirito e gli insegnamenti cristiani, fallo in nome della tua religione anti-omofoba. Non sono un cane (anche se vorrei essere un verme, per quel poco che conto di fronte al progetto dell’eternità).

      • Lo Zingaro:

        E’ anche avvilente parlare di Chiesa con chi è indottrinato dagli illuminati. Molto avvilente.
        Nessuno dice che non ci sia del marcio in Vaticano, così come nessuno nega l’esistenza della mafia. Ma non tutti i siciliano sono mafiosi.
        Comunque ha ragione Marco Turi Daniele, questo articolo fa vomitare. Un video di un media mainstream mostrato come verità da qualcuno che dice di non credere mei media mainstream. Nemmeno una scimmia annoiata riuscirebbe a fare di peggio.

        • marco:

          NON TUTTI I SICILIANI SONO MAFIOSI non ha nulla a che vedere con la CHiesa e il VATICANO. Non sto attaccando le singole persone,. MA UNA INTERA ORGANIZZAZIONE MILLENARIA CREATA PER CHIUDERE GLI OCCHI ALL’UMANITA SUL VERO SENSO DELLA SPIRITUALITA E DI DIO RENDENDOLI SCHIAVI E SEGUACI DI UNA INVENTATA DOTTRINA CHE ALLONTANA LE ANIME DELLA VERA LUCE IN QUESTO SENSO SATANICA. IL resto sono solo pantomime da piccoli cattolici contriti e mezzi spaventati da un dio marionetta che gli hanno inculcato nelle menti. SOlo l’autoconoscenza porta alla liberazione.

        • Lo Zingaro:

          @marco
          Molto avvilente parlare con te marco, molto avvilente.
          Primo leggi con attenzione, secondo porta argomenti.

      • Maundrillo:

        Marco Turi Daniele, sta dicendo cose sacrosante, ed invita ad aprire gli occhi, cosa che non stai facendo, visto che per te la Chiesa è solo tutto un marciume… “Cattolici, stupidi, ignoranti”… non ti sei accorto che Marco T.Daniele sta dicendo proprio quello che tu dici che ignoriamo? Basta leggere gli articoli per capire…

        • marco:

          Marco Turi Daniele cerca di salvare il salvabile distinguendo tra lA DOTTRINA(la chiesa) e il VATICANO SPA.

          MArco Turi Daniele sta dicendo una serie di vaccate perchè la dottrina è creata dal vaticano per imporre il suo dominio e la dottrina crea il vaticano per propagandare BESTEMMIE IMMORALI chiamandole TRINITA e BONTA e COMPASSIONE e IMPESTANDO IL MONDO intero con la piu FALSA MALATA DIABOLICA E SATANICA DOTTRINA. siamo nel 2013 che ancora non abbiate aperto la finestra per guardare fuori è ingiustificabile.

        • Maundrillo:

          La dottrina non è nata in un solo momento, ma nel corso della storia della Chiesa dove i Santi e ce ne sono moltissimi con la loro vita sono arrivati ad un incontro spirituale intimo con Dio… S.Agostino era ateo e poi è diventato dottore della Chiesa, cosi come molti altri santi e il loro insegnamento è un patrimonio della Chiesa da salvaguardare in ogni tempo… Tutto questo come i sacramenti, la messa, l’adorazione non ha nulla a che vedere con la Ior, il vaticano ecc… Io che sono cattolico praticante, non ho certo contatti con il Vaticano, credo di avere un fede matura per distinguere quello che è buono da quello che non è buono, quello che va a Cesare e quello che va a Dio… Non si può servire a 2 padroni, o si sceglie Dio o si sceglie Mammona, cioè soldi, idoli, Satana ecc… altrimenti dice Gesù “si amerà uno e si odierà l’altro”… La Chiesa di Cristo non è il Vaticano, ma il suo corpo mistico, cioè i fedeli credenti in Lui, nella sua morte e resurrezione animati dal suo Santo Spirito che credono nella sua parola.
          Guarda è inutile atteggiarsi, invitando a guardare fuori dalla finestra come se si trovasse chissà quale verità, che tu ritieni di possedere e che tutti gli altri non vedono perchè stupidi… Io credo alla parola di Dio e di conseguenza agisco, non mi interessa il tuo parere, non mi interessa piacere agli uomini, non mi interessa sedere accanto a te e giudicare il mondo, io voglio fare la volontà di Dio e non mi fermo davanti a nulla. I corrotti nella chiesa ci sono sempre stati e sempre ci saranno, questo per me non è una scusa per mollare, ma un invito ad andare avanti ancora più forte… “Non mi vergogno del Vangelo perchè è potenza di Dio per chiunque crede”.

        • emiliano:

          @Marco.Purtroppo ci sono persone che anziche cercare seriamente di capire la verita’ si fermano all’apparenza delle cose senza indagare e senza offesa uno di questi sei tu ma come se non ti bastasse rimanere nella tua beata ignoranza scrivi commenti che denotano una foga ed una superbia tipiche degli ottusi ovvero di quelli che hanno capito e sanno tutto loro per cui loro hanno sicuramente ragione e gli altri non capiscono niente,e quindi e inutile andare a vedere quello che gli altri producono come prove a sostegno delle loro tesi,tanto hanno torto di sicuro.Nel 2013 mi fa impressione incontrare ancora persone che cercano di far aprire le finestre agli altri ma si rifiutano ostinatamente di aprire la propia mente anche ad altre possibilita’ che non siano quelle che chi governa il mondo ci ha instillato nelle menti sin da piccoli con i propi media di propaganda.Questo e’ l’attegiamento tipico del gregge di pecore che vedono nel cane pastore il nemico che gli incute paura mentre non sanno che sta’ cercando di portarle nell’ovile al sicuro dal buon pastore.Ecco Marco Turi Daniele cerca di portarvi dal buon pastore ma voi come tante pecore belanti vi ostinate a ritenerlo un vostro nemico e vi volete gettare nelle fauci dei lupi,fate pure ma per favore non fateci lezioni di aperture mentali.Ciao Emiliano
          http://www.lupin3.it/10%20novembre/ritorno_al_reale%5B1%5D.pdf
          http://holywar.org/italy/proto.htm

        • Esistono pedofili ragionieri, pedofili nonni, pedofili camerieri, pedofili amministratori, pedofili consiglieri, pedofili banchieri, pedofili ebrei, pedofili portinai e pedofili preti. Questi fanno ancora più rabbia perchè in fondo incrinano un rapporto fiduciario consolidato da 2000 anni di storia. Gesù li ha già condannati senza appello all’Inferno. Ma quegli altri chi li giudica?
          El Santo, ha ragione, ma si guardi bene da tutti quelli che le raccontano solo i fatti che tornano utili a fomentare la gente contro la Chiesa.

          http://www.stampalibera.com/?p=55726

    • Faccio notare che molti commenti al mio intervento stanno arrivando senza che sia stato pubblicato, ancora, il mio breve abecedario, che fa una distinzione tra Chiesa e Vaticano.
      Altrimenti qualcuno, delicatamente, mi viene a dire che sono un “indottrinato”.

      Vorrei far notare che qui tra poco servirà anche chi mette in riga i cattolici e le gerarchie ecclesiastiche, altro che indottrinamento. Sono una massa di “mollaccioni”!

      • Domenico Proietti:

        Mi trovo a lavoro, che faccio lascio perdere per accontentare un autore che si comporta come un ragazino vizziato?

  • LauradaNuoro:

    In questo video,niente di nuovo,parla di cose che si sapevano già,trite e ritrite,a parte la data del papa che si voleva dimettersi,il 21/12/2012.

  • emiliano:

    Daniel Estulin è un venditore di fumo dice cose sapute e risapute da decenni almeno per chi ha voluto informarsi seriamente.1962 un gruppo di sacerdoti messicani sotto lo pseudonimo di Maurice Pinay pubblica un volume dal titolo “complotto contro la chiesa” dove si dimostra che la massoneria attraverso i criptogiudei detti anche marrani stà da secoli infiltrandosi nei seminari e quindi tra le fila dei sacerdoti per cercare di dare la scalata ai vertici del potere della chiesa cattolica.Negli anni 70 il giornalista Mino Pecorelli pubblica una lista parziale con i nomi dei probabili cardinali massoni e guarda caso viene ucciso poco dopo.
    http://www.crisidellachiesa.com/articoli/massoneria/massoneria_conquista_chiesa/la_massoneria_alla_conquista_della_chiesa.htm
    http://holywar.org/Maurice_Pinay_ITA.pdf

  • PincoPallone:

    Bene!
    Finalmente ritrovato ESCOGITUR su http://www.escogitur.it
    Io continuavo a cercarlo su http://www.escogitur.com e credevo che fosse stato chiuso.
    Però potevano anche dirlo prima.

  • emiliano:

    1983 a seguito di alcune pressioni interne alla chiesa che vorrebero maggiori aperture verso la massoneria Giovanni Paolo II e il cardinale Ratzinger si vedono costretti a fare una dichiarazione ufficiale dove viene ribadito che chi e’ legato ad una associazione massonica e’ in stato di peccato grave e quindi non puo’ accedere ai sacramenti.Quindi tutti i massoni dentro la chiesa sanno benissimo chi stanno servendo il loro padrone infatti si chiama satana e nessuno puo’ dire di essere in buona fede.
    http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19831126_declaration-masonic_it.html
    http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19850223_declaration-masonic_articolo_it.html

  • piero:

    be marco siamo comunque su stampa libera tante volte anchio non mi trovo in talune cose se non mi piacciono passo alla prossima notizzia oppure come ora esprimo un mio punto di vista ma con umilta’ e senza nervosismi.. chissa’ quale sara’ la realta’ delle cose magari e’ ancora peggio di quel che si crede.. chi ha qualcosa da pubblicare lo pubblichi e’ sempre meglio dell’ assordante silenzio.. personalmente, continua cosi stampa libera e GRAZIE di esistere.

  • F.Daniele:

    E quindi, il papa si sarebbe dimesso perchè la precessione ha concluso il suo giro di 26.000 anni? Questo passaggio non l’ho proprio capito, se qualcuno me lo spiegasse.
    Ringrazio anticipatamente.

    • Roberto Arvo:

      Il tizio mescola confusamente la dottrina guènoniana dei cicli cosmici con considerazioni tratte dai fatti contingenti della Chiesa moderna. Comunque se si ammette la corrispondenza tra i cicli storici umani e le vicende astronomiche, allora si profila la fine di un grande ciclo della storia umana con la fine imminente di un periodo di precessione.
      In particolare bisognerebbe allora individuare il momento in cui l’asse terrestre si allinea alla stella polare. Quanto ai cicli di civiltà, ne hanno per es parlato Esiodo, Gianbattista Vico, Oswald Spengler e lo stesso George Oshawa…..ma questo è un altro discorso….questione in ogni caso molto complessa

  • cristiano1970:

    Gli uomini hanno bisogno di fede,non vogliono eleiminare la propria religione ma sono consapevoli che “l’impianto di potere” costituito dal più piccolo Stato del mondo ma anche il più ricco deve essere distrutto.
    Parole di Voltaire, che non mi sembra uno che andasse leggero con la critica verso il Papato.
    Condivido quello che asserisce Marco Turi Daniele.

  • nicolò:

    ogni volta che leggo sti commenti, noto che tutti desiderano un mondo migliore e invece di confrontarsi in tutta tranquillità battibeccano sulle scuole di provenienza..tante solenni parole ma alla fine siete tutti li a fare da guardia carceraria al prossimo…p.s. concordo sui principi esposti da “escogitur” però nel sito..nella lettera ai corinzi..ad un tratto si dice che è disdicevole per una donna partecipare all’assemblea..se turri mi può dare delle delucidazioni sul come interpretare questa frase gli sarei grato..( nella frase colgo una disparità tra i sessi che non mi garba…perchè le donne no..perchè non sentire le loro idee? grazie

    • Nicolò conosci una religione che dà lo spazio che ha Maria nella Chiesa? Però ora non mi dite che il culto di Maria è blasfemo.
      Vogliamo poi parlare delle sorelle di Lazzaro, Maria e Marta? E che dire della Maddalena, ex prostituta? Andiamo avanti? Non erano forse sante donne Priscilla, Prisca, Prassede , Pudenziale, ecc.. contemporanee di San Paolo?
      Ora la questione delle donne era questa: se l’uomo riceve il mandato a rappresentarle, anche in virtù del fatto che si fidavano dei loro uomini, allora non occorreva che tutti accorressero in massa alle Assemblee.
      In fondo potremmo dire lo stesso per il Parlamento. Perchè non ci andiamo tutti?
      Un caro saluto

  • nicolò:

    altra domande…se la chiesa è così concettualmente dislegata dal vaticano..perchè è lo stesso stato vaticano a ospitare la santa sede? perchè quella meravigliosa dottrina si fa nascondere dietro le mura vaticane? allora perchè tanti segreti celati? perchè la chiesa non prende le distanze dal vaticano? perchè la chiesa copre le “imprese dello ior e dell’amministrazione vaticana( caso orlandi..)? se la chiesa crede in quello che la dottrina cattolica professa perchè non fa nulla per esplicitare il sistema massonico che turri dice essersi infiltrato nella chiesa stessa?

    • Sarebbe ora, che ne dici? Forse Ratzinger ha mandato, suo malgrado questo segnale: l’Abominio della Desolazione è arrivato fino alle Stanze Papali, là dove non dovrebbe stare. Quindi, via il Vaticano… mandatelo sciolto fra le galassie senza alcun cordone.
      Il Papa d’ora in poi non avrà più nulla a che fare con il Conclave. Il prossimo sarà Falso Agnello e starà più dentro il Vaticano che nella Chiesa.
      La Santa Sede, infatti, lo dico da tempo che è vacante.
      Siamo in pieno “sedevacantismo apocalittico” perchè stava già scritto.

  • La lotta di fondo è tra Monarchia e Illuminismo, o tra “Fede” e “Ragione” o tra “Agricoltura” e “Industria”, o tra “Comunismo” e Liberismo. O tra Dittatura Monarchica e Dittatura “Democratica”.
    In poche parole, la mano Destra(Monarchia), e la mano Sinistra(Plutocrazia “Democratica”), da che mondo è stato mondo la mano destra ha sempre più energia e rigore. Quando tra breve le due mani della Statua di Nabucodonosor si scontreranno inizierà il conflitto globale tra Occidente(Plutocrazia o mano sinistra) e Oriente(Monarchia o mano destra), infatti alla fine dei tempi la Monarchia spezzerà il Regno di Babilonia.

  • WBM:

    Questo giornalista ha detto cose talmente gravi per la loro veridicità, che rischia di venir ammazzato! E’ così, è vero, non esiste uno Stato religioso, è un ossimoro, perchè potere religioso e potere temporale sono contrapposti fra loro, e quindi la Città del Vaticano non è uno Stato religioso, è uno stato come tutti gli altri, fortemente colluso, anzi, influenzato dalla massoneria di stampo giudaico-satanista dal 1962, anno del Concilio Vaticano II.

    Gesù Cristo non aveva certo in mente una Chiesa intesa come entità politica, ma un’istituzione spirituale, punto di riferimento per i fedeli, e di sicuro il Vaticano non corrisponde a ciò che voleva il Messia, figura vergognosamente strumentalizzata e profanata dal Papa che si attribuisce il titolo di “Santo Padre”, dai vescovi, dai preti, che usano per arrogarsi di tutti i privilegi.

    Il Vaticano deve cessare di esistere, e la religione cattolica non deve più essere rappresentata dal Papa, ma da noi fedeli che preghiamo davanti al Crocifisso, e che veneriamo la Madonna e i nostri Santi martiri.

  • El Santo:

    Mi state dicendo che la MASSONERIA esisteva sin dall’epoca delle CROCIATE?
    Vogliamo negare quello che la CHIESA ha fatto durante, prima e dopo le crociate? Ma per favore, la Chiesa è sempre stata marcia. Hanno sempre approfittato del nome del nostro signore Gesù.

    • Chiesa da una parte e Vaticano dall’altra.
      Se un ingegnere fa cadere un edificio non è detto che tutti gli ingegneri sono incompetenti.

    • emiliano:

      EL SANTO.Intanto dovresti chiederti se tutto quello che tu sai e’ la verita’ oppure quello che volevano che tu sapessi.Per farti un esempio a me avevano raccontato a scuola che il risorgimento italiano o la rivoluzione bolscevica erano state organizzate da eroi per il bene del popolo per liberarlo dai monarchi cattivi salvo poi scoprire che era opera della massoneria per creare le democrazieda essa infiltrabili e manipolabili,quindi domandati se quello che sai e’ la vera storia o la storia manipolata.La massoneria:esistono prove che possiamo farla risalire perlomeno a circa 900 anni fa’ infatti le sue origini conosciute si legano con i cavalieri templari, ma visto che il tempio massonico ricalca architettonicamente il tempio di salomone distrutto dai romani nel 79 DC ed i riti riportano alla tradizione ebraica la massoneria si perde nella notte dei tempi.Ciao Emiliano
      http://www.astercenter.net/templari/massoneria/massoneria2.htm

    • Lo Zingaro:

      David Icke sostiene che le origini risalgono a Babilonia.
      David icke è un giornalista.

  • Roberto Arvo:

    Pensare che la massoneria moderna ,cosidetta speculativa, sia la stessa cosa della Massoneria antica,operativa, è come dire che un romano di oggi ha la stessa mentalità di un antico romano. La massoneria moderna fu fondata a Londra agli inizi del’700 ed ebbe da subito finalità e scopi tipici di una” inversione” materialista. Nessuna semplificazione superficiale da tastiera è accettabile in questo campo.

  • nicolò:

    grazie @turi daniele per le risposte! avrò sicuramente modo di farmi un’idea migliore sull’argomento(più prospettive danno sicuramente un panorama migliore) …comunque si..spero in un ripulisti generale..:D un abbraccio a tutti!

  • sdf117:

    @MTD – Ci tieni a sottolineare la tua distanza dal Vaticano ed appartenenza alla Chiesa… la prima,quella interiore, prima ancora che quella cattolica,suppongo. Peccato che in ogni caso tutto ciò che tu sai in merito alla tua fede ti deriva da QUELLA chiesa storicamente belligerante, manipolatrice per antonomasia e ricca di beni materiali accumulati alla faccia dei poverelli di S.Francesco che essa ha santificato! Eppure tu per primo non ti fideresti degli insegnamenti di un maestro ipocrita…
    Sei cresciuto fra i loro libri e le loro intenzioni. Conosci il loro gesù, il loro cristo…essi ne sono i creatori,assieme con un immagine ben poco divina di un dio.
    (Tralasciando il fascino della portata filosofica: ) Con ciò non sottovaluto l’importanza dell’ESEMPIO dato da altri uomini (di fede,in questo caso) Essa è cosa preziosa, condivisibile e auspicabile…coinvolgente,se si è sensibili. Peccato,appunto,per la parte fideista del tutto,e suppongo che la sola idea di una chiesa “dell’uomo” ti faccia biblicamente rabbrividire….visto che i suddetti ne hanno preventivamente parlato in termini anti-cristici.
    Devo ammetterlo,la loro conquista è abile e capillare (duratura,di fatti) e ciò implica una conoscenza dell’uomo – della sua natura – profonda,se non totale.
    Ma non si è bambini per sempre, e pure nei giorni di catechismo certe osservazioni sorgono spontanee.
    L’unica apocalissi da temere non è ravvisabile tra le stelle,e non prestabilita sulla carta,ma fra le menti aberranti di quanti vogliono realizzare QUELLA visione per i loro scopi, ossia l asservimento, lo schiacciamento della libertà dell’uomo da parte dell’uomo stesso, NON gerusalemme celeste o sconfitta del demonio….
    Indi,un papa vale l altro.

  • amedeo:

    Considerazioni teologiche sulle dimissioni del papa.

    Al di là delle giaculatorie dei TG sulla salute dl papa….Al di là di tutti i motivi di questo mondo, voglio spostare l’asse della riflessione su un punto cruciale per la fede dei cattolici e di cui nessuno parla.
    Qui è in gioco la credibilità stessa del pontificato, in quanto, a parte il diritto canonico che prevede la dimissione (direi solo teoricamente per gettare fumo agli occhi, per far credere al mondo che si è disposti a cedere il trono), non si è mai verificato nulla di simile se non qualche papa in un passato molto remoto (in quei contesti c’era solo una lotta tra diversi papi presenti contemporaneamente, papi e antipapi. In un periodo ci furono tre papi nello stesso periodo).

    Detto ciò, la chiesa, che tanto declama la sua tradizione, con questo gesto svaluta proprio la tradizione (bisogna ricordare l’eccezione di Celestino V che rifiutò il papato in quanto monaco e non abbandonò). Venendo meno la tradizione vengono meno anche i dogmi che la tradizione ha partorito.
    Per la chiesa, nel Concilio Vaticano II, nella Costituzione dogmatica “Dei Verbum”, “Scrittura e Tradizione” sono due pilastri con eguale valore. Ora, aver da sempre equiparato la tradizione alla scrittura rivelata e, quindi, sostenuta dallo Spirito Santo (secondo la chiesa, in modo “speciale”), il venir meno della tradizione fa venir meno anche la presunta “speciale”azione dello spirito santo sulla tradizione stessa. Da qui è facile immaginare come tutti i dogmi stabiliti al di fuori della scrittura e che sono diventati tali proprio per il legame con la tradizione, ad iniziare dall’”infallibilità pontificia” (stabilita da Pio IX dopo la presa di Porta Pia), vengono meno.

    Ma il dogma dell’infallibilità papale fino alla morte, ha generato a sua volta, il dogma dell’immacolata concezione, il dogma dell’assunzione di Maria. Come anche tutte le verità dogmatiche, stabilite per successione apostolica, considerata ininterrotta sempre nel dogma dell’infallibilità papale e resa retroattiva a partire dal primo concilio apostolico del 49 d.c. e di nuovo dal 325 nel concilio di Nicea, per arrivare nel 381 al concilio di Costantinopoli, dove si stabilisce il credo niceno-costantinopolitano.
    Tutte queste definizioni dogmatiche si richiamano alla “Tradizione” e non alla Scrittura. Qui, ora, il protestantesimo gongola, avendo da sempre rifiutato la tradizione e il papa che ne ha stabilito l’importanza, anzi un Concilio (e non è uno scherzo). Ma non si salva neanche il protestantesimo, vista la dottrina sacrificale presente anche in esso (forse durerà un po’ di più in quanto fuori dalla tradizione e dal papato).
    La chiesa di Roma, comunque, ne esce con le ossa rotte.
    Adesso io mi chiedo: Se la chiesa sa che, mettendo in dubbio tutta la sua tradizione con un gesto del genere (si ricordi che Giovanni Paolo II fu pompato di farmaci fino alla morte pur di non sconfessare l’infallibilità pontificia e la speciale assistenza ad opera dello Spirito Santo), praticamente si dà la classica zappa sui piedi, perché il papa ha fatto un gesto del genere?
    E qui mi fermo perché tutto ciò che ho in mente, riguardo ai motivi di tali dimissioni, potrebbero essere solo congetture.
    Posso, però, affermare che l’effetto di tale azione è devastante, per un’istituzione spacciatasi sempre come “Divina” agli occhi dei credenti. Da tutto, questo viene fuori che, ciò che sembra una semplice dimissione, è, teologicamente, la pubblica sconfessione dell’infallibilità papale in riferimento alla fede nella speciale assistenza da parte dello Spirito Santo e in riferimento alla tradizione.
    Spero che i cattolici si rendano conto presto che, con questa azione, il papa ha firmato la disfatta della chiesa che, a questo punto, appare evidente non essere assistita, come da sempre affermato e creduto, in modo speciale, dallo Spirito Santo.
    Ne viene fuori una istituzione umana come tante, fallibile ma che è ancora ostinatamente presuntuosa della propria pretesa infallibilità, continuando a progettare il prossimo conclave come se nulla fosse accaduto. Crede veramente di trovarsi di fronte a degli imbecilli che non ragionano su queste cose?
    La chiesa si è resa sempre autoritaria nella sua dimensione dell’Infallibilità e nell’affermazione della sua Tradizione.
    Proprio attraverso la Tradizione, essa ha “confezionato” moralismi esasperati in ambito della sessualità (la sessuofobia della chiesa è secolare e poi sfocia, paradossalmente, nell’abominio della pedofilia) e dell’etica della Vita (inizio e fine vita), catalogandoli come Diritto Divino e, quindi, argomenti non negoziabili, anche a livello politico, rovinando così, ancora oggi, la vita a milioni di credenti, spaventati dal castigo divino nel caso che si contravvenga a queste leggi morali assurde e disumane che, di divino, non hanno proprio nulla.
    Se qualche politico “intelligente” e non compiacente riflettesse su questo argomento, forse usciremmo da questa spirale del terrore, almeno a livello di vita sociale.
    E’ facile, a questo punto, capire, ad uno sguardo attento, che questa potrebbe essere la fine della gerarchia e la nascita di una comunità di credenti …senza superiori ed inferiori, senza monsignori e monsignorotti dediti a dettar legge e ad insinuarsi nella vita delle persone, in modo subdolo, già dalla nascita, con quella che io chiamo “la coercizione battesimale”, la quale non ha neanche origini evangeliche.
    Un battesimo imposto quale rimedio contro un presunto peccato originale, anche questo senza fondamenta antropologiche né, tantomeno, evangeliche né teologiche.
    Un mondo dove i credenti abbiano, come unico punto di riferimento, la propria Coscienza libera e autodeterminata, che vivono in uno Stato finalmente libero da questa secolare menzogna e che renda i cittadini liberi di autodeterminarsi e legiferare in maniera tale da tenere la chiesa e i suoi aguzzini il più lontano possibile dalle Istituzioni Statali.
    Solo in questo caso si realizzerebbe, per ogni credente (i non credenti lo vivono già) ciò che diceva il filosofo Immanuel Kant: “Il cielo stellato sopra di me e la legge morale in me”….
    …non nella mani di uomini religiosi che decidono per me.

    • Domenico Proietti:

      Cortesemente si avvalga di commenti meno voluminosi e più sintetici nelle prossime discussioni. Grazie.

      - Moderatore -

  • brunotto:

    Per comprendere la dottrina cattolica . ( in nome di CRISTO)?
    http://www.cieliparalleli.com/Politica/non-e-piu-religione-di-stato-la-chiesa-cattolica-ma-e-ufficialmente-dal-18-febbraio-1984-una-privata-societa-per-azioni.html
    Un Cristo banchiere , che beve in coppe d’oro tempestate di rubini e diamanti ? Pregato è molto lodato da popoli appesi come scamorze , al filo del ricatto e menzogna .
    Chiunque può informarsi come meglio crede , senza invadere il sito con noiosi commenti.

  • MAGO PROF.SILVA:

    Il papa Ratzinger credeva di avere tanti fedeli creduloni che lo avrebbero difeso su twitter, senza contare che c’e’ gente intelligente non bigotta, che giustamente lo hanno insultato e
    ridicolizzato. a prescindere da questo , e’ giunta l’ora che il vaticano deve restituire le immense ricchezze accumolate nei secoli ottenute con raggiri religiosi minacciando con l’inferno, specialmente RE, REGINE PRINCIPI, IMPERATORI, RICCHI POSSIDENTI, BARONI, CONTI, MARCHESI, E tantissimi altri cristiani; stando cosi le cose le immense ricchezze del vaticano appartengono all’umanita’ e restituendole si risolverebbe la fame nel mondo povero. E’ incredibile come nel terzo millenio esistono ancora dei mangia pane a tradimento come, santita’ eccellentissimi, eminenze, monsignori, ecc,ecc, titoli contro la povera gente, titoli con argomenti campati in aria, titoli basati su un gesu’ cristo , chiamato figlio di dio che si limito’ a predicare su un insignificante granello di terra a quattro primitivi,

  • emiliano:

    Molto spesso chi si reputa intelligente è uno stupido ma non si accorge di esserlo e da degli stupidi agli altri esprimendo delle sentenze definitive, inappellabili, e indiscutibili su fatti della vita e su fatti storici e credendosi lui un essere dotato di intelligenza superiore che ha già capito tutto non cercherà di informarsi o indagare più a fondo e non mettera mai in discussione il suo punto di vista essendo lui intelligente e gli altri stupidi creduloni lui ha sicuramente ragione e gli altri torto.In conclusione non c’è più stupido di chi è convinto di non esserlo.A buon inteditor poche parole.
    PS se gli illuminati vi potessero fare un coro da stadio vi canterebbero “vi vogliamo cosi”

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE