Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

di Ida Magli – 27/03/2013 - Fonte: italianiliberi

In un recente passato, che appare però lontanissimo, era stata promessa agli Italiani l’elezione diretta del capo dello Stato. Naturalmente non se n’è fatto nulla. In una cosa sola i nostri governi, quali che siano le loro ideologie e i loro orientamenti politici, sono tutti “montiani”: decisi e rapidissimi soltanto nell’aumentare le tasse. Per tutto il resto tempi biblici in attesa che svanisca anche il ricordo delle promesse fatte. Dunque niente elezione diretta del Presidente. Ma c’è invece chi lo sceglie per noi e senza chiedere il permesso a nessuno: quel Potere che in silenzio ha progettato e imposto l’unificazione europea, che ha progettato e imposto la moneta unica e che continua a presiedere a tutte le vicende più importanti dei singoli Stati i quali obbediscono anch’essi nel più assoluto silenzio.

Sono uomini di cui non conosciamo altro che le facce e i nomi dei loro messi, di quelli mandati a mettere in atto la loro volontà, ma che possiamo riconoscere a colpo sicuro da un solo comune connotato: l’andamento disastroso di tutte le loro imprese, il fallimento di ciò che realizzano.

Di fronte ai nomi ventilati in questi giorni dai giornali come possibili Presidenti: Amato, Prodi, D’Alema, ci potremmo domandare quanti voti avrebbero preso se gli Italiani fossero stati chiamati a votare. Sicuramente nessuno, o quasi. Sono stati già abbondantemente bocciati in precedenza e di conseguenza i loro nomi vengono indicati da un potere estraneo alla democrazia e che li impone esclusivamente in funzione del progetto euro finanziario che deve fare da apripista al governo finanziario mondiale. Non abbiamo sentito fino ad ora reazioni di nessun genere da parte dei politici: davanti al Potere nascosto dietro all’Europa nessuno parla. Abbiamo però già assistito a suo tempo all’esaltazione come Capo dello Stato di Ciampi, entusiasta fautore dell’euro in coppia con l’astutissimo Prodi con il quale ha provveduto a svendere e a spogliare di quasi tutti i suoi beni l’Italia pur di riuscire a farla entrare nello spazio paradisiaco dell’euro. Ne deduciamo che il compenso stabilito sia sempre lo stesso: prima dimostri di essere un servo fedelissimo del Potere finanziario europeo e mondiale, adempiendo al compito che ti è stato assegnato quali che siano le sofferenze e i danni che apporti alla tua patria e ai tuoi concittadini, poi diventi presidente della Repubblica. Lo stesso ragionamento, mutati i compiti e le situazioni, vale per gli altri nomi. La presidenza della repubblica italiana è appaltata al Bilderberg.

Adesso, però, che abbiamo fatto una lunga e dura esperienza della quasi assoluta mancanza d’intelligenza che caratterizza i soci del Bilderberg e i loro emissari, montiani o meno, testimoniata chiaramente dai disastri che seguono alle loro imprese, sarà bene che i politici guardino in faccia la realtà. Anche a voler prescindere dai fatti che abbiamo sotto gli occhi (è di questi giorni il macroscopico pasticcio combinato a Cipro) non sono pochi gli analisti finanziari  che prevedono un possibile crac dell’euro per il secondo trimestre e, se non un crac, delle difficoltà sempre più gravi nella gestione dell’economia in Europa. Sarebbe davvero poco “divertente” trovarsi fresco di nomina a capo della Repubblica e mandare in giro per il mondo a rappresentare gli Italiani proprio uno dei responsabili del crac.

21 Commenti a “IlBilderberg nomina il presidente della Repubblica italiana”

  • HIGHLANDER:

    …certo AMATO o PRODI in quanto a rappresentare l’Italia come primi cittadini direi che ci azzeccano alla perfezione, darebbero e confermerebbero proprio l’immagine di un Paese allo sbando più totale e senza alcuna guida e speranza.
    Inoltre rappresentano molto bene i loro emissari dementi e criminali.
    E’ quindi “con viva e vibrante soddisfazione” che la maggioranza degli Italiani li manderebbe tutti a C****E !

    • Rivoluzione Bianca:

      La figura di Prodi non mi sorprende. Qualche tempo fa Casaleggio gli aveva offerto il Quirinale in cambio del trionfo alle elezioni. I grullini saranno contenti adesso! -_-

  • WBM:

    I tre presidenti della repubblica italiana succedutisi negli ultimi 20 anni, Scalfaro->Ciampi->Napolitano, sono tutti massoni: gli antenati di Scalfaro, nobili calabresi, ricevettero il titolo di baroni dal massone Murat nell’Ottocento, Ciampi era in odore di Loggia P2, ed è colui che ha fatto esplodere il nostro debito pubblico quando nel 1981 divenne governatore della Banca d’Italia separandola dal Ministero del Tesoro, ed infine su Napolitano, inutile soffermarsi perchè sappiamo tutto.

    Si dice non c’è due senza tre, ed è stato così, e adesso è chiaro che non c’è neppure tre senza quattro, quattro senza cinque, cinque senza sei, e via di scorrendo. Quindi, é storia vecchia, che ormai si ripete da quando esiste il Club Bilderberg, di cui appunto Amato, Prodi e D’Alema sono servi, oltre, ovviamente a Monti e Draghi che ne sono membri.

    In Italia la democrazia non esiste, il fascismo è ancora in vita sotto forma di regime multipartitico (nel 1943 cadde solo Mussolini), retto in piedi dal Sistema di matrice giudaico-massonica imposto da Israele, USA e Gran Bretagna. Il sistema presidenziale italiano è di per sè contorto, non solo perchè il capo dello Stato è eletto dal parlamento in seduta comune, ma anche perchè essendo un politico come tutti gli altri, non può mai svolgere quel ruolo imparziale stabilito dalla carta costituzionale, cosa che, se vogliamo può svolgere il monarca che invece non è affatto un politico.

    • PincoPallone:

      I tre presidenti della repubblica italiana succedutisi negli ultimi 20 anni sono massoni?

      Sapendo che la republica italiana è stata fondata dai massoni, e perfino l’inno nazionale è un inno ai fratelli massoni d’Italia, ne consegue che tutti i presidenti erano e saranno dei massoni.
      Tutto l’apparato statale è controllato dai massoni.

      Siamo stati fregati, lo siamo tuttora e lo saremo ancora per chissà quanti anni.

      Io spero nel Movimento 5 Stelle, che ci salvino loro.

      • Rivoluzione Bianca:

        Mi dispiace deludere le aspettative ma la figura di Prodi al Quirinale è stata scelta tempo fa proprio da Casaleggio (anch’egli massone e legato alle oligarchie più potenti di questo pianeta) in cambio del trionfo alle elezioni, con i grillini furibondi che gridavano all’eresia! Poveri sciocchi….

        • PincoPallone:

          Precisiamo che Prodi non è salito al Quirinale, e non credo ci andrà mai.
          Il motivo è che se ci andasse allora lo meriterebbe anche Berlusconi, e alla fine sarebbe ancora il Silvio a vincere.
          Povero Prodi, un vero sfigato. Sta bene a casa sua accanto al caminetto a godersi le varie pensioni milionarie, tra una seduta spiritica e l’altra.

      • Anca:

        L’ inno nazionale e’ stato scritto da un prete! Nella costituente non c’ erano massoni! Informati!

    • Macska:

      Concordo pienamente. Apprezzo moltissimo i Vs.commenti, sono convinta, che ci troviamo sulla stessa lunghezza d’onda..

    • Macska:

      Concordo pienamente. Apprezzo moltissimo i Vs.commenti, da vero saggio,
      anche in concomitanza di altri articoli, ci troviamo sulla stessa lunghezza d’onda..

  • oracolo:

    E’ avvilente vedere un grillo che si e’ sgolato in un tour estenuante, votato alla grande da milioni di italiani, e vedere che in pratica non accade nulla, gira e rigira vediamo sempre le stesse e solite m..de in prima fila, ma non dovevano andare tutti fuori dalle balle? Dove sono le verifiche fiscali a loro carico,e l’esilio? La rivoluzione? Il BOOM?ma gli italiani veri esistono ancora? Per chi non l’avesse ancora capito ormai siamo alla fine di tutto, e sarebbe saggio fare le scorte.

  • gue perche il presidente,non lo elegiamo noi con una votazione, nessuno cia questa apertura di cervello,que ne dite

  • giorgio:

    Se Berlusconi vota Amato o Dalema o qualcuno simili a questi,avrà tradito non una volta,ma mille volta i suoi elettori.

  • archimede:

    Occhio perchè se fanno Amato presidente l’Italia diventa il Bordello dei Gay, vabbè che lui poverino veniva picchiato dal suo amante, almeno cosi diceva anni fà durante una conferenza sulla violenza alle donne, ohhhh Dio ..era tutto sudato quando ha detto che i Siciliani sono come i talebani che picchiano le donne,chissà quante altre mazzate sè preso quando è tornato a casa-

  • gianni 55:

    rassegnamoci sarà massone anche il prossimo, mi hanno detto che anche Casaleggio lo è, spero di no altrimenti non cambiera mai niente la sù al colle.

    • Rivoluzione Bianca:

      Lo è purtroppo basta vedere il logo della Casaleggio Associati e il giro di scuole che ha frequentato insieme a Monti(ASPEN,GESUITI,MONSANTO, P2, P4,JP MORGAN,GOLDMAN SACHS, TRILATERALE, BILDERBEG, GRANDE ORIENTE D’ITALIA, TELECOM,ECC…)

  • Luca:

    Con tutto il rispetto del mondo,se la mia salvezza dipende da beppe grillo….preferisco morire lottando in strada!

  • oracolo:

    Alti vertici di Goldman Sachs dichiarano che il piu’ grande problema per il dominio bancario e di sistema e’ il fenomeno GRILLO che dall’Italia rischia di travolgere tutta l’Europa, quindi si esorta no specie i vertici tedeschi a prendere provvedimenti. Vai Grillo spacca tutto.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia