Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Da: http://dorsogna.blogspot.com/2013/03/lancaster-ca-obbligo-di-pannelli-solari.html

 

We have tremendous capability if we just have the courage to do it.

Rex Parris e’ il sindaco repubblicano di Lancaster, California.

Ieri giovedi 28 Marzo, la citta’ e’ diventata la prima di tutta l’America ad *obbligare* i costruttori di case a generare energia dal sole.

No incentivi, no sconti.

E’ un obbligo, una legge.

Lancaster e’ a qualche decina di miglia a nord di Los Angeles, e’ una comunita’ dormitorio nel deserto. A lungo Mr. Parris ha manifestato il suo desiderio di renderla la “capitale del solare del mondo”.

Tutte le nuove case, a partire dal 1 Gennaio 2014 dovranno generare un certo numero di kilowattore per legge. La formula sara’ flessibile e variera’ a seconda del tipo di zonizzazione urbana o rurale ma in media, ogni abitazione dovra’ installare un sistema capace di generare circa 1.5 KWatt. Ovviamente i costruttori non sono felici perche’ aumentano i costi, ma il sindaco va avanti.

Il voto infatti e’ stato all’unanimita’.

Aggiunge che fa tutto questo non solo perche’ vuole fare di Lancaster la capiale del sole ma perche’ i cambiamenti climatici aumentano e occorre fare qualcosa. Dice:

“The one thing we have to recognize is just how desperate this situation is with global warming,” and at the same time recognize that we can actually fix it. We have tremendous capability if we just have the courage to do it. You’d have to be a moron to discount global warming. I don’t know anybody that doesn’t recognize it’s occurring.”

A Lancaster tutti i segnali stradali ed i semafori sono da solare, sono stati aperti tre diversi villaggi residenziali a prezzi medio-bassi che producono piu energia di quel che usano, hanno creato programmi di incentivi e di standardizzazione. Ad oggi vanno a solare tutto il distretto scolastico di Lancaster (19 campus), la chiesa Battista, lo stadio di baseball, il municipio, il centro di Performing Arts.
Lancaster e’ la prima citta’ USA il cui stadio di baseball e’ interamente solare.

Mr. Parris ha iniziato nel 2010 con questo suo pallino del verde e non ha fatto chiacchere – e’ andato a vedere come fanno le cose in Cina e pure negli Emirati Arabi, per imparare e per cercare di trasportare il tutto su una scala che possa andare bene per Lancaster, popolazione 150,000.

Cosi, semplice e facile, senza troppi se e ma e ripensamenti, ed in tre anni e’ arrivato alla sua legge di obbligo del solare.

Intanto da un rapporto del Fondo Monetario Internazionale viene fuori che nel 2011 in tutto il mondo ci sono stati sussidi di $1.9 trillioni di dollari per l’industria del petrolio cosi’ distribuiti:

$480 milardi di dollari in sussidi diretti per l’uso di fonti fossili

$1400 miliardi di dollari in costi indiretti sottoforma di danni all’ambiente e inquinamento.

Il Fondo Monetario Internazionale – e non la commune dei Verdi di San Fransisco – dice che i governi dovrebbero tassare le fonti fossili in modo appropriato per tenere conto dei costi indiretti – loro li stimano di circa $25 alla tonnellata di anidride carbonica.

Troppi ce ne vogliono di sindaci come Mr. Parris.










7 Commenti a “Lancaster, CA: obbligo di pannelli solari sulle case”

  • WBM:

    Nell’Italia meridionale si potrebbe fare una cosa simile, ma la classe politica è troppo inefficiente e propensa solo a fare i favori alle lobby.

  • LauradaNuoro:

    per WBM:Sì,però obbligare le persone che non riescono ad arrivare allla fine del mese,mi sembra ingiusto.I pannelli solari costano troppo!

  • L Italia é un paese ricco di sole ,specialmente il meridione ,e visto i costi in costante calo ,e ora di fare una cosa simile cioé rendere obligatorio per ogni casa l impianto solare per energia eletrica .Io in Sicilia ce ne ho montato uno di 3 kw e sono autosufficiente .Certamente ci sono delle persone che non se lo possono permettere .Pero visto che ogni anno in media ogni famiglia paga 600 euro di corrente si potrebbe fare una cosa alivello comunale per superare questo problema di chi non possiede le risorse per un impianto familiare .In pratica ,le autorita comunali insieme alla popolazione si dovrebbero obligare a risolvere il problema .Non penso che sia un problema ,ci vuole solo buona volonta , interessee lavorare invece di andare ad insediarsi ai comuni per interesse personale ,insomma interessarsi veramente del benessere della comunità , lavorando servendola con interesse vero

  • LauradaNuoro:

    Sono contenta per te Angelo,è bello essere autosufficienti.Speriamo di riuscirci tutti!Noi in casa ne abbiamo in parte luci,che funzionano a energia solare.

  • LauradaNuoro:

    errata corrige:noi in casa,ne abbiamo poche,di luci,che funzionano a energia solare.

    • WBM:

      Sono d’accordo con Lei sul fatto che non ha senso imporre in questo momento storico alla gente che non riesce ad arrivare a fine mese, l’acquisto dei pannelli fotovoltaici, ma come ha ben detto Angelo, il dotarsi di questi apparecchi per produrre energia solare, non può e non deve essere solo a carico delle famiglie.

      Io personalmente, fossi sindaco di un comune, punterei enormemente su questo tipo di energia montando i pannelli solari in tutti gli immobili di proprietà dell’ente in modo che quest’ultimo produca energia, risparmi, e possa costare meno ai cittadini.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia