Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

 

Americana del MichiganBriton dies in Syria

di Luciano Lago

La televisione nazionale siriana ha comunicato che sono stati uccisi dall’Esercito Nazionale Siriano 3 persone che operavano assieme ai terroristi: si tratta di un cittadino britannico di 22 anni, Ali Al-Manasfi,  residente a Londra e di una americana del Michigan di 33 anni, Nicole Mansfield ed altro occidentale (non identificato). I tre armati sono stati individuati nella provincia di Idlib (al confine con la Turchia) mentre scattavano foto delle postazioni militari ed immediatamente neutralizzati da una pattuglia militare.

Non è una novità che ci siano cittadini di paesi occidentali nelle fila dei miliziani che combattono in Siria contro le forze regolari del regime di al Assad. Si calcola che dalla sola Gran Bretagna siano affluiti in Siria oltre 350 volontari o mercenari assoldati dai servizi. Anche l’Olanda ha denunciato che circa un centinaio di volontari sono partiti per la Siria. Ultimamente la questione di quanti cittadini europei siano stati arruolati nelle fila dei miliziani è stata discussa anche dall’apposito ufficio della UE che si occupa della lotta al terrorismo. Pur in mancanza di dati ufficiali si calcola che almeno un 10% dei miliziani jadisti  che combattono in Siria siano di nazionalità europea ed il reclutamento si è intensificato negli ultimi mesi fra i cittadini di religione mussulmana residenti in paesi come Inghilterra, Olanda, Belgio e Francia.

Da notare che ,nelle milizie dei ribelli anti Assad infiltrate in Siria attraverso la Turchia ed il Libano e rifornite di armi in abbondanza tramite gli USA, si contano oltre 30 nazionalità diverse , libici, tunisini, egiziani, giordani, afgani, serbi e persino ceceni.

La questione suscita preoccupazione nei responsabili delle cancellerie di questi paesi, visto il pericolo che queste  persone possano ritornare  nei paesi di provenienza addestrati e fanatizzati con  inclinazione a possibili azioni terroristiche.

Un ruolo importante viene svolto dall’Arabia Saudita e dal Qatar che hanno provveduto al finanziamento di tutta l’operazione che ha richiesto, fra l’altro, un ponte aereo per il trasporto delle armi destinate ai ribelli con destinazione una delle basi militari USA in Turchia.

Il tutto avviene mentre i media occidentali ed italiani in particolare (da Repubblica al Corriere della Sera, alla Stampa ed alle reti RAI) continuano a definire quella siriana come una “guerra civile” dovuta ad una “ribellione spontanea”. Che strano!


http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/middleeast/syria/10091611/Syria-identifies-British-man-killed-fighting-with-rebels.html

http://www.presseurop.eu/es/content/news-brief/3757001-500-jovenes-europeos-han-tomado-las-armas-contra-el-regimen

 

6 Commenti a “Notizie dalla Siria”

  • Paolo Lamperti:

    La grande prostituta turca, faceva l’occhiolino al Pannellone nazionale perchè la facesse entrare nell’Unione Eu, o sbaglio? D’altronde…tutti sappiamo bene che l’Asia Minore si trova in Europa e le sue invasioni del passato erano sempre beneaccette dagli ungheresi… ovvio.
    La Turchia è un paese pieno di segreti…
    Non mi riferisco ovviamente al popolo turco.

  • michy:

    tutti i paesi sono pieni di segreti,chi + chi -.
    siamo tutti prostitute è solo questione di prezzo……….

    • Paolo Lamperti:

      Come mai questa generalizzazione?
      Il mio era un commento leggermente cinico d’accordo, ma il tuo permettimi di dirti che non mi comprende ancora.
      In quanto alla Turchia mi riferisco a segreti di basi militari(e non) e installazioni molto particolari, anzi uniche sul pianeta.
      Ma è meglio tacerle..
      La Turchia è un “ponte”molto poco convenzionale.
      Ma non dirò di più, accontentati di una “pulce”. Chi vivrà(forse)vedrà.

  • cane:

    berlusca eprunetta, cianno la testa da mussulmani, e pure lanima, mandiamoli in turchia, pure il pdl,

  • beh che dire?!
    è probabile che almeno il 90% dei musulmani capisca poco sia di storia che di politica(per nn parlare di geo-politica poi…) e molto spesso anche del proprio credo e i cosidetti convertiti nn fanno certo eccezione!
    Fratelli e Sorelle prima di sposare una causa documentatevi BENE su quali siano gli schieramenti! La guerra nn è un pic-nic e se proprio bisogna morire che almeno sia un ideale GIUSTO e nn la fantomatica libertà e democracy sbandierata da Sionisti USraeliani anche se sotto le mentite spoglie di qualche Regno(di Saud o Qatar che sia..)!
    L’ignoranza è il peggiore nemico(vecchio adagio che nn si smentisce mai.).. quindi per nn essere strumentalizzati da questi porci sionisti massoni illuminati(o meglio illusi nati) satanisti guerrafondai mistificatori abbiamo il DOVERE di CONOSCERE la realtà dei fatti prima di schierarci!
    e fate attenzione perchè spesso l’apparenza inganna ma i media ancor di più! Dio vi aiuti!
    asSalamuAlayikum

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia