Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Da: http://dorsogna.blogspot.it/2013/06/sergio-morandi-mog-vsabruzzo-ribocciato.html

 Scerni (CH) popolazione 3500
boccia pozzo esplorativo di “idrocarburi” della MOG di Sergio Morandi
nella concessione Civita.

Qualche tempo fa organizzammo l’invio di lettere di contrarieta’ alla commissione VIA d’Abruzzo, in merito al pozzo esplorativo su terraferma della MOG di Sergio Morandi detta Santa Liberata, in localita’ Scerni, vicino Vasto.

Morandi e’ sempre lo stesso che vuole trivellare Ombrina, e che invece a Scerni proponeva di fare: pozzo esplorativo, disboscamenti, vasche per contenimento di monnezza da quasi 400 mila litri, pozzi in zona agricola con colture di cereali, vigneti e uliveti.

A suo tempo arrivarono solo a me, circa 200 osservazioni di contrarieta’ da tutta Italia – da Arborea a Parma, da Pantelleria a Padova e probabilmente molti di piu’ direttamente in regione.

Il progetto fu dunque gia’ bocciato nel Settembre del 2012, ma la MOG, pensando di essere piu’ furba degli altri, prese le osservazioni e decise di farci delle “integrazioncine”. Come dire: abbiamo letto le vostre preoccupazioni e adesso ci mettiamo una toppa.

E cosi’ si e’ arrivati all’incontro del 5 Giugno 2013, di nuovo per discutere la questione. Erano presenti l’instancabile Fabrizia Arduini, Maurizio Acerbo, Nicoletta Di Francesco, Peppe Angelo e Angelo Di Matteo.

La discussione  – che coinvolgeva altri progetti fra cui un nuovo mega centro commerciale – e’ durata 5 ore.

Secondo il racconto che fa Fabrizia, lei stessa, Angelo e Peppe hanno protestato presso la commissione VIA sull’ uso improprio delle osservazioni al fine di migliorari propri progetti.  I tre hanno sottolineato il bassissimo livello delle elaborazioni delle ditte proponenti, che spesso sono dei veri e propri copia e incolla frettolosi e malfatti, inoltre, hanno rimarcato le criticità della zona, l’assenza di una valutazione corretta degli scenari di rischio.

Il Sindaco di Scerni, Giuseppe Pomponio, ha invece confermato l’assoluta indisponibilità a trasformare una stradina rurale in una strada di accesso al futuro pozzo, con cantiere e trivellazioni e strumentazione necessaria.

E quindi, voila’, il progetto e’ stato bocciato per la seconda volta – con un encomiabile lavoro di gruppo ormai in atto da anni in regione. Speriamo che questa bocciatura sia l’ultima!

E quindi, caro Morandi, eccole un altro benvenuto in Abruzzo.

Spero che lei abbia capito che in mare o in terraferma nessuno la desidera qui. Lei puo’ continuare ad insistere e ad insultarci come vuole, ma alla fine sono le teorie del buonsenso e del no alle trivelle che continuano ad ostacolarla.

Buone cose, caro Sergio Morandi.

Un Commento a “Scerni (CH): bocciata estrazione di idrocarburi Medoilgas”

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia