Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

BOSTON – Un reporter investigativo americano ha dimostrato che le foto usate per incastrare uno dei presunti attentatori di Boston sono state “modificate” con un software informatico come il Photoshop.

La foto mostrata dall’FBI per incriminare Dzhokhar Tsarnaev, di 19 anni, alla maratona e poi quella rilasciata del suo volto, presentano chiare divergenze. Dopo un attento studio delle foto ad opera di Ralph Lopez, del Digital Journal, l’esperto ha persino indicato le prove che dimostrano che le foto sono state “modificate” con un software informatico. E’ degno di nota che la nuova scoperta rende ancora più oscura la vicenda che ha causato 3 morti ed oltre 260 feriti.

Articoli correlati (da tag)

2 Commenti a “Attentato di Boston: l’Fbi ha usato photoshop per taroccare le immagini dell’attentato”

  • William:

    Ma siamo sicuri che c’è stato l’attentato ? … non è che hanno girato un film …

  • Gianluca:

    E allora? Dov’è la novità. E’ il solito modus operandi americano che già ormai tutti conosciamo.
    Solo che continuiamo a stupircene, ecco qual’è la stranezza.
    Vabbè, torno a dormire.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE