Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Indonesia:elicotteri per creare pioggia

‘Bombardamento’ delle nuvole con prodotti chimici

21 giugno, 11:38

Indonesia:elicotteri per creare pioggia (ANSA) – SINGAPORE, 21 GIU – Le autorita’ indonesiane hanno inviato due elicotteri nelle zone flagellate dagli incendi per tentare di produrre “pioggia artificiale” e attenuare la morsa del fuoco. I due velivoli ‘bombarderanno’ le nuvole con una grande quantita’ di prodotti chimici, per provocare la formazione di cristalli di ghiaccio e quindi la pioggia. (ANSA)

Guerra climatica? ndr

Caldo eccezionale in Alaska, anche più intenso che in Florida!

da 3bmeteo.com | 21 giugno 2013 ore 10:06 | a cura di

Caldo anomalo in Alaska! Caldo anomalo in Alaska!

Fino a 36°C in Alaska, 31°C a Fairbank! - Una bolla di aria molto calda di matrice subtropicale staziona ormai da diversi giorni sull’Alaska, dove si stanno registrando temperature davvero eccezionali, specie sul comparto centrale e nord orientale. Il picco del caldo è stato raggiunto il 17 Giugno scorso, quando sono stati toccati i 36°C a Talkeetna, 34°c A McGrath, 30°C a Fairbanks ( ma il 16 Giugno ha raggiunto ben 31°C ): da 5 giorni consecutivi la città sperimenta massime attorno ai 30°C. Punte di oltre 30-31°C anche sui settori affacciati al Mar di Beaufort, ben oltre il Circolo Polare Artico. Le temperature risultano sopra le medie anche di oltre 10-12°C, tanto che i ghiacci hanno subito una fusione particolarmente rapida, specie sullo Stretto di Bering.

Più caldo in Alaska che in Florida! Infatti proprio il 17 Giugno le punte massime registrate in Alaska erano intorno ai 35-36°C, mentre in Florida si attestavano sui 33-34°C.  Il caldo anomalo proseguirà anche nei prossimi giorni, anzi si intensificherà ulteriormente con picchi di 38°C non esclusi nella prossima settimana! Il tutto causato da una situazione di blocco con un vortice ciclonico su Mar di Bering, un secondo sull’arcipelago canadese ed una bolla di aria calda africana stazionaria proprio sull’Alaska.

Segui @3BMeteo su Twitter

Un Commento a “Scie chimiche per la pioggia – Se anche l’Ansa ne parla…”

  • “I nostri cieli oggi non sono semplicemente normali. Dopo un esame questo non può essere negato. Essi sono pieni di nanoparticolato e di metalli pesanti. Ma i cieli sono stati riempiti con modelli di griglia per così tanto tempo, che ora che siamo abituati a loro e non li vediamo più. Purtroppo, il fatto è che la gente non guarda in alto.”

    “Per essere chiari, quello che stiamo vedendo non è il cloud-seeding per aumentare le precipitazioni. Queste particelle sono progettate per bloccare il sole e passare la corrente a getto. Dane spiega molto bene nel video sotto postato come questo sta causando la siccità e il diluvio che si sta vivendo in tutto il mondo.”

    http://ningizhzidda.blogspot.it/2013/06/la-terra-un-gigantesco-laboratorio-di.html

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE