Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/

E’ sempre di più manipolazione del clima! ndr

ITALIA: SCIE SISMICHE E SCIE CHIMICHE

di Gianni Lannes

Mentre impazza su tutta la Penisola isole comprese, l’aerosolterapia bellica dei velivoli Nato, per rendere l’atmosfera sempre più elettroconduttiva spargendo nell’aria alluminio e bario (entrambi tossici) l’Italia trema come non mai, in modo innaturale a causa di terremoti anomali che presentano tutti indistintamente, un ipocentro superficiale esattamente a 10 chilometri di profondità. 

Italia: scie chimiche

Si tratta di una firma inconfondibile di HAARP, un dispositivo ionosferico brevettato nel 1987 (B. J. Eastlund) in possesso del Governo degli Stati Uniti, in grado di bombardare la crosta terrestre e scuotere le faglie sismiche.

Su questo diario internautico troverete tutte le prove di Washington sul dominio bellico del clima. Questi sono solo alcuni esempi documentati – dentro lo Stivale – nel mese di giugno 2013, a livello ufficiale dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. 

Fate un pò voi, in attesa dell’ennesima strage annunciata del popolo italiano. Non ho più parole e non devo convincere nessuno! Fate come vi pare: ficcate la testa se ne avete ancora una tutta vostra, bene bene sotto terra. Adieu!

riferimenti:

http://cnt.rm.ingv.it/

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/05/italia-dove-scatenare-terremoti.html#more

http://www.google.com/patents/US4686605

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=haarp

28.6.13

IL POLLINO TREMA SEMPRE PIU’… GRAZIE ALLO ZIO SAM

 
di Gianni Lannes
Un’altra scossa poco fa, dopo quella di stamani. Ipocentri rasoterra. E’ sicuro: la natura non c’entra. La regia è dell’uomo in preda alla follia di  dominio. Ancora l’INGV: «Un terremoto di magnitudo(Ml) 2 è avvenuto alle ore 19:11:47 italiane del giorno 28/Giu/2013 (17:11:47 28/Giu/2013 – UTC). Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Pollino. Coordinate 39.845°N, 16.22°E Profondità 8.7 km. Comuni entro i 10 Km: CASTROVILLARI (CS), CIVITA (CS), FRASCINETO (CS), MORANO CALABRO (CS), SAN BASILE (CS), SARACENA (CS). Comuni tra 10 e 20 km: SAN SEVERINO LUCANO (PZ), TERRANOVA DI POLLINO (PZ), VIGGIANELLO (PZ), ACQUAFORMOSA (CS), ALESSANDRIA DEL CARRETTO (CS), ALTOMONTE (CS), CASSANO ALL’IONIO (CS), CERCHIARA DI CALABRIA (CS), FIRMO (CS), FRANCAVILLA MARITTIMA (CS), LUNGRO (CS), SAN LORENZO BELLIZZI (CS), SAN LORENZO DEL VALLO (CS),SPEZZANO ALBANESE (CS)».
Scie sismiche e scie chimiche su questa montagna che avvolge Calabria e Basilicata, con un unico comune denominatore: la guerra ambientale segreta scatenata dalle Forze Armate degli Stati Uniti d’America in Italia ed in gran parte del mondo. Massima allerta!
Va in onda uno scenario di guerra non dichiarata, mentre il Belpaese come sempre è in vacanza mentale. Le squadriglie di velivoli della Nato che spargono il bario e l’alluminio (entrambi tossici) nell’aria, concentrano il loro raggio d’azione nello spazio aereo che va dal Pollino a Cosenza e ritorno, mentre altri aerei dell’Alleanza Atlantica battono principalmente la rotta da Reggio Calabria a Cosenza.
 
Il primo ministro pro tempore, Letta Enrico (già affiliato alle organizzazioni terroristiche Bilderberg Group e Trilateral Commission) è invitato a dare spiegazioni immediate all’opinione pubblica! Cosa sta accadendo? Forse fervono i preparativi per l’ennesima strage di umani ignari?


Post scriptum
 
Italiane ed italiani cosa ci vuole per scuotervi dal torpore? Non  basta un’altra strage annunciata di connazionali? La mia modesta attenzione non potrà durare in eterno.
Se fossi il presidente del consiglio dei ministri, renderei sovrana la nostra bella Italia, renderei sovrano il popolo e l’informerei della situazione in atto.
Se fossi al vertice dello Stato riunirei d’urgenza il Governo e mobiliterei le Forze Armate per cacciare via questi invasori nordamericani che stanno distruggendo sotto i nostri occhi la nostra terra, i nostri mari, e la nostra gente!
Soltanto una mobilitazione popolare ed uno sciopero generale ad oltranza potrà arrestarli e restituire dignità a noi stessi ed all’Italia! 

GARGANO, TERREMOTI ARTIFICIALI: APPRODA NAVE MAGNAGHI DELLA MARINA MILITARE

 
di Gianni Lannes
 
Spara adesso a raffica l’INGV: «Un terremoto di magnitudo(Ml) 2.8 è avvenuto alle ore 16:15:51 italiane del giorno 28/Giu/2013 (14:15:51 28/Giu/2013 – UTC). Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Adriatico meridionale. Coordinate 41.633°N, 16.262°E. Profondità 2.7 km». Vale a dire il Golfo di Manfredonia, dove l’altro giorno è andato in onda un altro sisma artificiale.

Anomalie sismiche: la Marina Militare non si scomoda tanto per fare una crociera.  E così arrivano i nostri, ufficialmente in missione per rilievi geofisici. Ecco il lancio delle 15:29 dell’Agenzia giornalistica italiana il 26 giugno: «Ambiente: rilievi geofisici Ingv-Marina militare in acque Gargano. (AGI) – Roma, 26 giu. – Neppure il tempo di ultimare la Campagna di ricerca RICAMAR nel Golfo di Pozzuoli con la nave Ammmiraglio Magnaghi, unita’ Idro-oceanografica d’altura della Marina Militare, e subito parte una nuova missione scientifica che vede insieme ancora una volta la Marina Militare e l’Ingv nel monitoraggio dei mari italiani. Questa volta l’area operativa e’ quella del promontorio del Gargano. Sara’ la prestigiosa nave scuola Palinuro a ospitare 7 giovani ricercatori dell’INGV appartenenti all’unita’ ‘Geofisica e Tecnologie Marine’ di Porto Venere. Si tratta di giovani destinatari di ‘assegno di ricerca’, laureati in varie discipline (fra loro ingegneri, fisici, astrofisici, geologi, ecc.), finanziato dal Fondo Sociale Europeo a seguito di un bando della Regione Liguria. Questi giovani ricercatori partecipano a diversi progetti di ricerca e innovazione tecnologica con aziende del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine che hanno sede nella citta’ di La Spezia. Il programma di ricerca che sara’ svolto a bordo dello storico veliero si concentrera’ principalmente sul campionamento e sulla misura di alcuni parametri fisici della colonna d’acqua al fine di censire possibili risalite di sorgenti di acqua dolce presenti nell’areale marino e costiero la’ dove sono presenti effetti carsici. Contestualmente, saranno effettuate a bordo di nave Palinuro alcune misure con sistemi gravito-inerziali sperimentali, inizialmente ideati per applicazioni spaziali, che verranno utilizzati per la misura delle sollecitazioni alle quali e’ soggetta la nave durante la navigazione. I giovani si avvarranno dell’esperienza del personale di bordo per l’esecuzione dei campionamenti e per l’esercizio dell’arte marinaresca. Anche questa attivita’ scientifica si inserisce nel quadro delle collaborazioni in atto tra la Marina Militare e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, attivate da circa una decina di anni nell’ambito di un accordo denominato CONAGEM (Coordinamento Nazionale di Geofisica Marina) e che, dal suo avvio, ha portato a oltre quindici missioni scientifiche condotte in maniera congiunta».

 

TERREMOTO DISTRUTTIVO IN ARRIVO SUL POLLINO

 
di Gianni Lannes
Massima attenzione: il momento è particolarmente delicato. Una strage annunciata dalle autorità dello Stato italiano. E poi accusano i liberi ricercatori e pensatori di allarmismo. Per la scienza i terremoti non sono prevedibili ma alcuni esperti istituzionali hanno già annunciato a più riprese e perfino in audizione parlamentare, un sisma di intensità particolarmente distruttiva al Sud, tra Calabria e Sicilia, di un’intensità senza precedenti: addirittura 7.5 gradi della scala Richter. Il 12 aprile 2013, il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli ha ribadito questo pericolo in un incontro pubblico a Lucca. Allarmismo gratuito? Un calcolo delle probabilità? Una banale profezia o soltanto una dritta?  
 
 
 
Naturali o artificiali? Fate un pò voi. Un fatto è certo il Governo degli Stati Uniti d’America sta sperimentando in gran segreto i cosiddetti riscaldatori ionosferici che emanano energia che, appunto, dalla ionosfera ricade a piacimento su determinati punti della crosta terrestre, particolarmente sensibili. In sostanza i nostri “Alleati” ma sarebbe meglio dire padroni d’Italia, stanno bombardando le faglie sismiche attive. 
Infatti vanno in onda, terremoti fotocopia, vale a dire artificiali, indotti dalla mano armata dell’uomo in divisa. La realtà sembra inverosimile: il distretto sismico del Pollino sta evidenziando la medesima sequenza di terremoti che si è manifestata nell’aquilano a partire dal primo giugno 2008, culminata nella scossa del 6 aprile 2009 (ora italiana 3:32) con magnitudo momento di 6.3 gradi della scala Richter come rilevato da due esperti che hanno lavorato per conto dei magistrati della Procura della Repubblica di L’Aquila, e non 5.9 come indicato in maniera fraudolenta dall’INGV.
Dal 31 maggio ad oggi nel Pollino sono state registrate una decina di scosse particolarmente anomale (31 maggio, 2 giugno, 7 giugno, 20 giugno, 23 giugno, 26 giugno, 28 giugno): con ipocentro che va dai 3,8 ai 10 chilometri e magnitudo da 2 a 3 gradi della scala Richter.
Da indiscrezioni attendibili raccolte in ambiente NATO, a quanto pare la vittima designata, o meglio il prossimo territorio che sarà colpito sarà proprio la catena montuosa del Pollino, dove da qualche tempo i velivoli dell’Alleanza atlantica hanno ulteriormente intensificato l’aerosolterapia bellica a base di bario che rende l’aria estremamente elettroconduttiva, in modo tale da consentire all’energia di Haarp di penetrare in profondità. Un’area abitata che abbraccia ben due regioni: Calabria e Basilicata. Il luogo dell’epicentro sarà il comune di Mormanno che sopravvive dimenticato in emergenza già da qualche anno.
Il Governo di Washington, alla stregua di quello italiano ha già predisposto aiuti per questa emergenza fabbricata a tavolino – che tenteranno di far passare per un evento naturale – che annienterà il Sud Italia.
Provate ad immagine anche solo vagamente che effetto dirompente potrà avere un terremoto di simile portata (7.5 Richter) su città in cui gli edifici pubblici e privati si reggono a stento in piedi.
In nessuna delle 5 regioni (Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia, Campania) che saranno colpite da questo attentato in piena regola e su vastissima scala, è in atto alcun piano di prevenzione né di sicurezza per la popolazione. Secondo ulteriori indiscrezioni, a Lamezia in provincia di Cosenza, lo Stato Italiano ha già stabilito il campo base operativo. Un altro dato è certo: non a caso, la Protezione Civile (bando Consip) ha bandito l’acquisto di migliaia di prefabbricati per l’emergenza ed il trasporto (spesa 3 milioni di euro) di materiali vari per le calamità. Quali? Dove? Perchè?
Si attendono smentite ufficiali e documentate dal Governo Letta (pro tempore), su quello che si profila come l’ennesimo crimine contro l’umanità italiana. Mai fidarsi di chi detiene il potere per conto di altri: in questo caso anglo-americani. Altra certezza: l’Italia non ha alcuna sovranità.Si invitano i soliti quaquaraquà negazionisti in circolazione a tenersi alla larga. Qui non si scherza: la ricreazione è finita. Sveglia: ora siete avvertiti!

Post scriptum
Per gli scettici ad oltranza ed i provocatori di circostanza. Questo modesto diario internautico da un anno e mezzo accoglie e raccoglie prove sulle genesi artificiale dei terremoti! 

riferimenti:

25 Commenti a “ITALIA: SCIE SISMICHE E SCIE CHIMICHE”

  • Jakob:

    Ieri sera verso le ore 8.30 il cielo sopra il colli Berici (Vicenza e Nord Vicenza) ed Euganei era spruzzato da scie chimiche, ma solo limitatamente all’area sopra descritta.

  • Se dovesse essere vero, certamente sperimenteranno le nuove armi climatiche in regioni e luoghi poveri per limitare i danni dello stato colonia, fare un esperimento climatico al nord oltre i danni materiali anche politici, vivono milioni di cittadini, al contrario il Sud è in parte spopolato in confronto al Centro-Nord Italia, perchè azzerato economicamente dal 1860, se veramente dovranno collaudare armi climatiche di nuova generazione verranno scelte non solo dalla NATO ma anche dalla SCO luoghi delle loro colonie povere e poco abitate.

  • Inoltre gli esperimenti sul territorio NATO, verranno usati anche come avvertimento ai nemici dell’Occidente(SCO), esempio Russia, Cina, Iran, Siria ed altri stati che non vogliono riconoscere il mondo unipolare Made in Usa. E come se dicessero: se siamo pronti provocare un terremoto uccidendo i nostri figli, provate a pensare cosa siamo pronti a fare ai nostri nemici. Ma sia chiaro la Russia non è senza peccato, anche loro amano colorare il cielo come la NATO.

  • Ore 16.40 oggi domenica 30/06/13 avvertita scossa anche qui a Lucca fuori città

  • “Se si tenta di discutere di scie chimiche con gli altri, ci si può trovare molto frustrati. Molti non vogliono essere coinvolti nel problema per non ammettere che le scie chimiche esistano. Sono sempre così felice che molti stanno finalmente cominciando a chiedere cosa siano davvero quelle linee bianche nel cielo. Mentre sempre più persone sono coinvolte nella comprensione della composizione chimica, noi alla fine pero´li hanno fermati.”

    “Inizialmente, alla fine del 1990 o forse anche prima, la porzione di ossido di alluminio delle scie chimiche è stato utilizzato per riflettere la luce solare e contribuire a raffreddare la Terra in un progetto che si è venuto a conoscere come la geoingegneria. Gli investigatori poi divennero curiosi e hanno iniziato prove di laboratorio su campioni di aria.”

    Articolo parzialmente tradotto da: http://beforeitsnews.com/chemtrails/2011/10/pilot-speaks-out-about-chemtrails-and-haarp-1256807.html

    Nuova scossa di terremoto in toscana, magnitudo 4.5:
    http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=324068

    • Paolo Lamperti:

      Ciao, voglio farti una domanda, perchè mi sembri abbastanza informato sulla questione.
      Premetto di essere digiuno di sismologia.
      Un terremoto, per essere di origine naturale, normalmente a che profondità avviene?
      Hai un link?
      Ti ringrazio anticipatamente.

      • Ciao, io non sono messo meglio di te, nessuna panacea del sapere e´depositata dentro di me, mi limito solo a leggere, leggere e leggere, qualche volta scrivo.

        Comunque, “Si definiscono terremoti superficiali quelli che avvengono nei primi 50-70 km della crosta, intermedi tra 70 e 300 km, e terremoti profondi quelli che avvengono da 300 km in giù (si possono avere terremoti profondi fino a 670km).”

        Non volendo influenzarti con link che potrebbero essere di parte, ti consiglio di fare una ricerca su: “geologia e scienze della terra”; un giornalista d´inchiesta molto introdotto e´Gianni Lannes, lo trovi anche qui pubblicato in diversi suoi articoli e, ti porta direttamente al suo blog.

        Rimango dell´idea (personale) che, terremoti a 7,8,10,12 km, non abbiano nulla di naturale.

        Grazie a Te! Per la tua domanda molto intelligente

        • Paolo Lamperti:

          Infinite grazie per la tua risposta pronta ed onesta.
          Mi informerò.
          Grazie ancora.

        • Fabio G.:

          Ragazzi, non dite corbellerie. i terremoti possono essere tranquillamente molto superficiali, dipende solo da dove si rompe la faglia. La loro profondità non è minimamente indice di nulla. Fonte: io, che sono geologo. Ciao

  • Silvestra:

    beh anche io non mi rassegno e ringrazio questo giornalista coraggioso. Ma serve un’idea che funzioni, qualcosa che aggreghi le,poche, persone che si sono accorte..

  • gabry:

    sicuramente qualche terremoto sara provocato dai nostri padroni dal’altro oceano ma se non avete sonno guardatevi questo sito veramente bello poi …. qualche dubbio certo ti rimane. http://www.resitalica.it/nav/Terremoti_mappa_WD.asp#

  • Ignorante:

    Ammetto di essere ignorante, leggo con molto interesse questo sito, ma non riesco a capire che interesse avrebbe lo stato Americano a provocare dei sismi sulla penisola Italiana. Non capisco inoltre che interesse avrebbero a modificare il clima con queste scie chimiche. Ci vogliono tutti morti? Se sono in grado di modificare a loro piacimento clima e provocare sismi per volerci sterminare tutti perchè non fanno una cosa definitiva una volta per tutte? Un magnitudo 10, una tempesta che dura 2 settimane e ci affoga tutti. Perchè farebbero queste “prove” secondo voi? Sono dei test? Per dimostrare cosa a chi?
    Gradirei che qualcuno mi… illuminasse
    Grazie

    • webrasta:

      http://www.sci-news.com/geology/article00951.html
      “The most surprising finding we made was that even very small magnitude earthquakes of 4 and smaller can generate sufficient pressure reduction within fault jogs to initiate flash precipitation of gold and quartz during the earthquake itself,” Dr Weatherley said.
      “While the amount of gold that would be deposited in any one earthquake is quite small, when you consider that tens or hundreds of magnitude four quakes and thousands of smaller magnitude quakes may occur each year within an earthquake fault system, the possibility exists that over time, large gold deposits may result.

      http://www.nature.com/news/earthquakes-make-gold-veins-in-an-instant-1.12615
      Scientists have long known that veins of gold are formed by mineral deposition from hot fluids flowing through cracks deep in Earth’s crust. But a study published today in Nature Geoscience has found that the process can occur almost instantaneously — possibly within a few tenths of a second.

  • riccardo:

    Per dare un bello scossone ai dormienti racconto loro dell’aumento,negli ultimi anni,da quando è operativo HAARP piu’ ovviamente scie chimiche,elettrosmog ecc.dei tumori,anche
    renali,che erano rarissimi,delle malattie degenerative come sclerosi multipla,sla,miastenia e finisco col morgellons,mostrando foto dei suoi effetti.L’attenzione è garantita.
    Un sincero grazie,come sempre,al grande Gianni Lannes per il suo straordinario lavoro.

    • dove sono le foto del morgellon, e come si cura?

      • riccardo:

        Per le foto del morgellons e video bisogna cercare dott.Sofia Smallstrom,cure non mi risulta
        che ce ne siano e d’altra parte i medici continuano a sostenere che si tratti di cause psicosomatiche.In realta’hanno paura di prendere in considerazione le scie chimiche.L’altro
        giorno,in spiaggia,lidi ferraresi era in atto una bella irrorazione osservata da me e altre 2
        signore.Ci siamo subito intesi e lei mi ha mostrato le piaghe che aveva sul corpo,indicando
        contemporaneamente le scie chimiche,mi sono avvicinato e subito ho diagnosticato il morgellons,senza essere medico e senza esami.La signora era visibilmente sorpresa della
        mia competenza raccontandomi del suo calvario con i dottori ma infinitamente sollevata
        perchè compresa.Le scie chimiche sono a mio modo di vedere molto piu’ pericolose della
        chimica usata nei campi e le api,per mia esperienza sono sparite anche in posti isolati,parchi naturali ove infatti non si usano veleni nei campi e comunque muoiono un sacco di altri animali anche in mare,nonchè i grandi alberi.Per la nostra salute dovremmo ricercare i metalli pesanti e possibilmente in laboratori fidati e autonomi.

    • nAncora:

      Dico che la situazione è globale. Il nemico non è quello che si va a millantare in rete e in siti come stampa libera che ultimamente di un certo copia incolla compulsivo è diventato esponente. Il nemico è quello di volere sempre di più, di pretendere sempre di più ecc. Un tempo bravi commentatori che non si lasciavano ingannare lo ribadivano spesso.
      Ora guai a fare affermazioni come queste: pioveranno insulti ed accuse, questi sì tossici per difensiva e attacco.

      OT
      Vi anticipo già le risposte a insinuazioni e stupidaggini a livello personale, tipicamente da trolls come in uno scorso articolo si rimarcava: no, non sono pagato per scrivere qui; no, non sono amante del CICAP; no, cerco la verità non la menzogna; no, non confuto la geoingneria. Spero sia sufficente. Mi spiace dovere scrivere queste mille spiegazioni. Dovrò farlo ogni volta visiti i trascorsi e vista l’ottusità di certi commentatori.

  • Luca:

    Nessuno meglio di Gianni Lannes lo poteva dire, quindi stramegaquoto, sarebbero da stampare queste parole, e lette in tutti i luoghi pubblici ad alta voce !!!!
    Italiane ed italiani cosa ci vuole per scuotervi dal torpore? Non basta un’altra strage annunciata di connazionali? La mia modesta attenzione non potrà durare in eterno.
    Se fossi il presidente del consiglio dei ministri, renderei sovrana la nostra bella Italia, renderei sovrano il popolo e l’informerei della situazione in atto.
    Se fossi al vertice dello Stato riunirei d’urgenza il Governo e mobiliterei le Forze Armate per cacciare via questi invasori nordamericani che stanno distruggendo sotto i nostri occhi la nostra terra, i nostri mari, e la nostra gente!
    Soltanto una mobilitazione popolare ed uno sciopero generale ad oltranza potrà arrestarli e restituire dignità a noi stessi ed all’Italia!

  • Ieri sera sono andata sul sito di scienza marcia protocollo morgellons se c’è una cura? Leggendo una testimonianza da brivido di un signore che ha sciolto nella vasca 35 /40 tavolette di Alfa Alfa e poi mettendocisi a mollo dopo 10′ sono venuti tipo dei bachetti neri a centinaia che gli giravano in torno e invece che farli analizzare data l’esperienza traumatica è uscito velocemente e ha svuotato tutto poi parlava anche del nutrisilver per guarire questa epidemia di morgellons

  • Comunque per disintossicarsi da tutte queste scie tossiche c’è scritto tutto su questo sito: sindrome di Morgellons (di Gwen Scott) scrib

  • Scusate nutrasilver.com

  • Paolo Lamperti:

    @ Fabio G.
    Beh anch’io posso dire di aver conosciuto oggi un geologo che non ha tratto le tue stesse conclusioni.
    Per esempio, che tu sappia a quale profondità avvennero terremoti famosi come quello friulano, irpino, o all’estero quello di Haiti o quello di S. francisco?
    L’etichetta “sono geologo” è solo etichetta.
    CHI ti conosce ?? Visto che vuoi essere autorevole, PAGA, QUALIFICATI, ESPONI.
    Senza barare sia chiaro, non sono geologo, ma ho una laurea Honoris Causa in “annusologia”.
    Fabio G? Allora io sono Paolo L.!

  • Paolo Lamperti:

    Il Rebus : nAncora.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE