Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

ungheria-presidente-viktor-orban---

Questa estate un amico che passa da anni le vacanze in Ungheria ci ha invitato ad andare con lui e la sua famiglia. Nella zona ad ovest del paese, quella più vicina da raggiungere dall’Italia, in particolare dal nordest dove ci troviamo noi, i prezzi sono molto contenuti, la distanza è tutto sommato accettabile (4 ore d’auto), e la vita presenta comunque molte comodità: ad esempio, pur essendo in una zona di collina un po’ isolata dal centro del paese, l’ADSL arriva e la disponibilità di banda è maggiore che in certe zone d’Italia. Ma la cosa che più ci ha stupito è che questo amico ci ha fatto vedere le foto della casetta che sta pensando di comprare: semplice, due piani con un po’ di giardino, arredata… meno di 40.000 €!!!! Pensando che in centro a Padova con quei soldi ci compri un garage (se va bene), la cosa ha suscitato un certo interesse. Pensate che ci sono moltissimi austriaci che hanno comprato casa in Ungheria, ci abitano, ma non perchè sono in pensione: continuano a lavorare in Austria, ma fanno i pendolari giornalieri transfrontalieri.

Siccome la notizia (o meglio: “non” notizia, visto che i nostri mezzi di informazione si affannano a dire di tutto, fuorchè quello che veramente conta) è che il premier ungherese Orban, il riformatore, secondo alcuni il “dittatore” (Ungheria: svolta autoritaria, anche Fanghiglia Cristiana allineata col mainstream, incurante che lui sia per la difesa della famiglia tradizionale), avrebbe avuto un incidente durante una visita in Romania, è tornata subito alla mente la storia dell’emergente leader politico austriaco Heider, anche lui vittima (con successo però quella volta) di un incidente stradale, incidente che presentava alcune anomalie che fanno pensare ad un attentato. Eh sì, perchè anche lui, come Orban adesso, costituiva una seria minaccia per l’Ordine Mondiale, anche lui era stato etichettato come nazista (si sa, se non vuoi cedere i poteri a qualcun altro la prima accusa che ti fanno è di essere nazionalsocialista) da quei poteri forti che, dietro le quinte, manovrano e controllano, attraverso la finanza principalmente, le sorti di miliardi di esseri umani. E che ogni volta che un capo di stato, a volte anche un burattino da loro messo a capo da una nazione alza la testa e vuole fare di testa propria, se non riescono a convincerlo con le buone, passano alla eliminazione diretta, come spiegato bene da John Perkins.

Cosa ha fatto Orban per meritarsi tanta attenzione? La lista è lunga, ma sicuramente:

  • al primo posto ci metterei la restituzione anticipata del debito al FMI (ma come? Un creditore non è contento se gli vegono restituiti i soldi in anticipo? :-) );
  • poi  la conseguente richiesta al FMI di andarsene dall’Ungheria;
  • ma forse una delle cose peggiori è stata la messa al bando di tutti gli OGM dall’Ungheria;
  • non trascurerei neanche l’aver fissato un’unica aliquota delle tasse al 16% (eh già! Senza il torchio delle tasse come si fa a tenere la popolazione sottomessa? Ecco che i mondialisti questa cosa non la mandano giù, anche perchè se uno stato dimostra che lo si può fare, questo può fare da miccia per innescare la stessa cosa anche per gli altri popoli, che potranno dire: perchè gli ungheresi sì e noi no?);
  • o forse anche dettagli di minore portata ma altamente simbolici come il premio ad un archeologo antisemita, chiaro segnale di indioendenza culturale e di capacità di ribellarsi al pensiero dominante.

Insomma, il tipo di leader che tutti desideremmo avere, nel nostro paese, al posto dei burattini del FMI, della BCE, del WTO. Con la speranza che non gli succeda un incidente aereo come successe al governo polacco qualche anno fa, reo di non voler introdurre l’euro e di aver dichiarato una bufala il vaccino per l’aviaria.

Consiglio Orban, coetaneo di un altro presidente che si sta mettendo contro la finanza internazionale, quel Rafael Correas di cui ho parlato qui: non prenda aerei, signor presidente. E faccia sorvegliare da vicino la sua famiglia e i suoi 5 figli. Per avidità e sete di potere questi mondialisti sono disposti a tutto.

13 Commenti a “Ungheria prossima destinazione? (Se Orban non fa la fine di Heider…)”

  • Jakob:

    L’Ungheria ha forse ancora la possibilità di salvarsi grazie a coraggiosi leader come Orban.
    Noi invece in Italia abbiamo leader che stanno perpetrando alto tradimento della nazione, della Costituzione e del popolo fra gli appalusi della gente inebetita e schiavizzata.

    Esiste per noi un casellario giudiziario o la rubrica della Questura dove vengono immortalate le nostre presunte marachelle mentre una fiumana terzomondiale, lo scum of earth, ci ha ormai invaso. Fra quegli immigrati ci sono tagliagole addestrate dai poteri occulti, dai padroni del mondo, che infiltrano le nazioni pacifiche da distruggere. Le sedicenti dittature sanguinarie come Libia e Siria si sono trovate le città di Misurata, Bengazi, Aleppo, Homs, Hama infiltrate ed invase da criminali mercenari senza che il potere assolutista ed oppressore del regime se ne accorgesse.
    La Bosnia e la Cecenia, con la scusa delle presunte ascendenze musulmane, dovettero combattere contro mercenari di Bin Laden reduci dalla guerra terroristica contro l’Unione Sovietica nell’Hindukush.
    Ci hanno preparato un destino apocalittico e confidiamo nella vittoria di Assad ultimo baluardo all’Impero del Male.

    • highlander:

      …purtroppo hai ragione !!
      L’Italia è in vendita e sotto invasione, ma alcuni “Coglioni” stanno ancora a discernere
      di Berlusconi,Renzi,Bersani, votazioni e altre amenità simili, ben miscelate con calcio,t**te, TV demenziale e quant’altro !
      Ora questa CLASSE POLITICA nazionale in rapida putrefazione con la nuova legge sull’immigrazione andrà a legalizzare anche tutti i tagliagole !

      Prevedo periodi “caldi” in arrivo…. auguri VERAMENTE di cuore a tutti !!

  • Jakob:

    Il potere ha abolito la leva obbligatoria ed i nostri figli stanno invecchiando come amebe inermi. Inutilmente cerco di convincerli a frequentare un poligono di tiro per non soccombere subito quando lo ‘scum of earth’ infiltrato qui nella nostra patria riceverà l’ordine (da NATO/USraele) di dare corso alla mattanza in stile Jugoslavia, Libano, Libia, Siria, Iraq, Afganistan, Yemen e Sudan.

  • antioppressione88:

    ragazzi sto cercando il discorso di Orban contro il nwo ma non riesco a trovarlo…

    lelamedispadaccinonero.blogspot.it

  • Joe:

    Siria: Nyt New York Times – Più combattenti da occidente
    28 Luglio 2013
    (ANSA) – ROMA – Sempre più giovani musulmani estremisti con passaporto occidentale partono per la Siria per unirsi ai ribelli in guerra contro il regime di Assad. Lo scrive il New York Times riferendo che cresce l’allarme terrorismo degli 007 occidentali per quando i combattenti torneranno nei loro Paesi. Il Nyt cita molti Paesi europei coinvolti: spiccano la Francia con 140 elementi e la Gran Bretagna (100).

    Ma nell’elenco c’è anche l’Italia, sebbene non vi siano indicazioni su quante persone sarebbero partite.

    Ecco allora: Ci hanno preparato un destino apocalittico e confidiamo nella vittoria di Assad ultimo baluardo dell’Impero del Male.

  • archimede:

    Caro Joe, sappi che l’ANSA è il punto di riferimento per i Tagliagole, gli altri come La Stampa-La repubblica- Il corriere della Sera & accozzaglia a seguito pubblicano informazioni crippate ai nuovi arrivati “clandestini” , tutti con ìPad-ìPhone- Telefonini satellitari tipo militari, adesso stanno raggiungendo le coste del Siracusano a centinaia e sanno di già la composizione geografica della città , vengono trainati da imbarcazioni “sconosciute” durante la notte e davanti alle entrate dei porti della città , l’ho fatto più volte presente e mi è stato confermato da parecchi appartenenti alle forze dell’ordine , prossimamente arriveranno a sbarcare a Catania che è una rotta quasi impossibile da raggiungere con i barconi carichi e senza alcun strumento di navigazione , penso che a Sigonella ci sia una centrale di comunicazione che li gestisce , ho detto quasi tutto-

    • Roberto Arvo:

      Questo sembra andare a confermare la mia vecchia idea fissa :l’attività criminale delle basi militari americane sul nostro territorio.
      Quanto ai combattenti stranieri che partono per la Siria….anche per loro c’è un effetto-tv, visto che sono suggestionati dai tanti canali arabi e furbi che sotto mentite spoglie, lavorano per l’imperialismo occidentale. Però rischiano di non tornare a casa e non sarò certo io a dolermene……sic transit gloria mundi

  • Tihomir:

    Il discorso riguardo alla pressione sui lider ribelli usando anche la forza è più che sensato: su questo sito un anno fa fù pubblicato un articolo (http://www.stampalibera.com/?p=50838) riguardo alla riforma della Banca centrale fatta dall’allora neoeletto Governo serbo. Anche lì si trattò di portare sotto il controllo del Parlamento nazionale la Banca centrale. La notizia suscitò proteste dai soliti noti dell’UE ed ovviamente qualche mese dopo i serbi fecero una leggera marcia indientro modificando la legge e di questo non si parlò più.

    E’ da far notare che la Serbia è un paese occupato, in parte totalmente (Kosovo) e in parte indirettamente attraverso pedine politiche infiltrate nelle più alte sfere della politica, alcuni media finanziati dall’occidente (B92 TV) e le varie ONG (finte ovviamente, in realtà finanziate da vari gruppi di interesse occidentali come NED). E’ veramente difficile distinguere tra politici onesti e patriotici e quelli sotto protezione ed al servizio delle varie potenze straniere (lì la chiamano “ambasciatocrazia”).

    Una cosa però fa pensare: quando l’anno scorso dopo le elezioni fu eletto il nuovo Presidente Tomislav Nikolic moderato di destra e il nuovo Governo meno eurofanatico di quello precedente, vi furono alcuni episodi che coinvolsero proprio il Presidente Nikolic. Si verificò una serie molto sospetta di incidentei/attentati simili a quello successo ad Orban (http://www.stefanogiantin.net/serbia/lo-strano-incidente-allauto-di-nikolic/). In almeno un caso l’autore dell’incidente fù un esponente della Polizia!!!

    Nello stesso periodo la Serbia stava preparanda la piattaforma programmatica per i colloqui con gli esponenti albanesi del Kosovo. La UE che simpatizza per il Kosovo indipendente (insieme agli USA) facceva pressione sulla Serbia di accettare una forma velata di riconoscimento delle istituzioni seccessioniste del Kosovo, altrimenti la Serbia non sarebbe stata accettata come stato candidato per l’adesione all’UE (una grande fetta dei serbi è ancora sotto abbaglio dai media che rappresentano l’Europa occidentale come fosse ancora il Bengodi di una volta).

    Qualche mese dopo, all’inizio di quest’anno, gli “incidenti” finirono e la Serbia firmo la “normalizzazione” dei rapporti col Kosovo (ad aprile).

    A mio avviso il Presidente neoeletto Nikolic ed il suo Governo avevano serie intenzioni di risollevare il paese e liberarlo dai politici ed amministratori corrotti, taycoon potentissimi, politici al servizio dei paesi occidentali, ecc. ma ad un certo punto è stato avvisato!!… Forse con una testa di cavallo nel letto. O forse con qualche incidente stradale.

  • Luca:

    Lunga vita adOrban,Putin e a tutti quei pochi leader che si oppongono strenuamente a questi sionisti di merda! In alto i cuori!

  • Sono sicuro anch’io che qualcosa di “grosso” sta per accadere….e proprio su Sigonella..ci sino troppi strani movimenti notturni….”convogli” di camion scortati..dalla tangenziale di Catania dove abito io si vedono benissimo arrivare all’entrata della base. Chi lo sa cosa caspita stanno portando la dentro..

  • highlander:

    ..premesso che Joerg Haider è stato assassinato simulando un incidente d’auto (su questo non c’è proprio alcun minimo dubbio !! n.b.), è altrettanto chiaro ed evidente ormai, per chi sa guardare senza le fette di salame sugli occhi, che qualsiasi leader si opponga al Nuovo Ordine Mondiale ed al potere bancario sionista venga prima o poi immancabilmente terminato !
    Al “dittatore” Orban tutti gli auguri di cuore che la sua “dittatura” vinca sulle “dittature democratiche” devastanti (come quella Italo/americana n.b.) che stanno velocemente modificando l’assetto di tutto il sistema sociale planetario.

    p.s. ….in arrivo in Italia grande rivolta sociale, (crisi finanziaria ed economica-disoccupazione-immigrazione) però attenzione ad Eurogendfor, lo hanno già previsto….

  • Guglielmo Venturi:

    Vorrei ricordare che anche Mattei “cadde” con l’aereo, e che anche Panto è precipitato in mare con l’aereo….

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE