Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Scritto da M5S Senato News pubblicato il 23.10.13 12:58 

Pdmenoelle e Pdl riescono a violentare l’articolo 138 della Costituzione, la valvola di sicurezza della nostra Carta. Al Senato è passata con la maggioranza di 2/3, per soli 4 voti (218 a favore contro i 214 necessari, 58 contrari tra cui il M5S, 12 astenuti) la deroga all’articolo 138 della Carta Costituzionale.

In questo modo se a dicembre alla Camera lo stesso provvedimento sarà approvato con la maggioranza di 2/3, non verrà obbligatoriamente indetto il referendum confermativo. In pratica non si chiederà il parere dei cittadinisull’istituzione di un comitato di soli 42 parlamentari che avrà mano libera di cambiare la Costituzione al posto dell’intero parlamento, il quale si esprimerà solo sulla proposta finale.

Solo 5 senatori Pd (Casson si è astenuto, Mineo, Tocci, Amati, Turano non hanno partecipato al voto) hanno provato a contrastare il raggiungimento dei 2/3 di voti. Paradossalmente sono stati di più i senatori del PDL ad astenersi (11).

Se Pd e Pdl non hanno paura dei cittadini e sono così sicuri delle loro azioni perchè non indicono un referendum su questa controriforma?

La parola al Popolo!

LEGGI QUI COME HANNO VOTATO TUTTI I SENATORI.pdf

art138Costituzione

 

Un Commento a “Costituzione violentata: ecco i nomi dei responsabili”

  • Daniele Diaco:

    Le dichiarazioni di questa parlamentare sono sacrosante, ma il modo con cui si esprime è angosciante: non si va da nessuna parte con un simile atteggiamento di persona. E’ come se fosse in televisione, non al parlamento. Non dobbiamo mai dimenticare che a mutare la storia possono solo le coscienze, il cambiamento dell’uomo solamente permette il suo vero progresso. E questo al di là della fiducia od il sostegno al M5S. Se tu cambi te stesso (o per meglio dire se cambi finalmente cio’ che in realtà non sei) puoi allora cambiare veramente le cose: potrai scioperare – inteso come qualunque sciopero od anche digiuno – potrai paralizzare la vita urbana, usare ancora di meno l’automobile, smetterla di comprare cose inutili; inizierai cosi’ a sorridere di piu’ al prossimo e via discorrendo. Perchè a cambiare sarà il tuo stile di vita. Tutto cio’ dall’oggi al domani è pero’ impossibile: occorre lavorare su se stessi e tutto avverrà spontaneamente; ti spoglierai del superfluo. RIBELLIONE=RIVOLUZIONE – RIBELLIONE=PROGRESSO.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE