Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Terremoto: scossa del 4* grado nello stretto di Messina

08:11 23 DIC 2013

(AGI) – Reggio Calabria, 23 dic. – Un terremoto del 4* grado della scala Richter e’ stato avvertito questa notte, alle ore 5,20, dalla popolazione di Reggio Calabria. Il sisma, che non ha causato danni a persone o cose, e’ stato registrato dai sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a una profondita’ di 7,3 km. Dopo la scossa maggiore, sempre secondo i dati dell’Ingv, tra Reggio Calabria e Messina si sono verificate altre 15 scosse fino alle ore 6.46 di intensita’ variabile tra 1 e 2,8 gradi della scala Richter. (AGI) rc4/Mal

Magnitudo(Ml) 4 – UMBRIA – PERUGIA
22/12/2013 11:06:35 (italiana)
22/12/2013 10:06:35 (UTC)

Map Location
Hai sentito il terremoto? Clicca qui.

Comunicato


Un terremoto di magnitudo(Ml) 4 è avvenuto alle ore 11:06:35 italiane del giorno 22/Dic/2013 (10:06:35 22/Dic/2013 – UTC).
Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Bacino_di_Gubbio.
I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo.


Dati evento


Event-ID 7231284460
Magnitudo(Ml) 4
Data-Ora 22/12/2013 alle 11:06:35 (italiane)
22/12/2013 alle 10:06:35 (UTC)
Coordinate 43.383°N, 12.519°E
Profondità 8.3 km
Distretto sismico Bacino_di_Gubbio
Comuni entro i 10Km GUBBIO (PG)
Comuni tra 10 e 20km CANTIANO (PU)
COSTACCIARO (PG)
MONTONE (PG)
PIETRALUNGA (PG)
SCHEGGIA E PASCELUPO (PG)
Maggiori informazioni sismiche

185 terremoti incredibili, con epicentro superficiale. Tutti in un mese. Parliamo solo di quelli di intensità  superiori ai 2 ° Richter.  Vi sembrano naturali?

Da mesi Gianni Lannes, il noto giornalista investigativo, va portando le prove dell’origine artificiale degli eventi…  …ma a noi checcefrega? Essere stupidi può essere mortale; attenti italiani, il vostro futuro, fisicamente parlando, è a rischio! Sveglia Italia, sono attività belliche,  prove di devastazione, ricatto politico militare. I nostri politici d’accatto lo sanno. Si devono dimettere se non hanno il coraggio  di protestare in ambito USA-Nato contro l’attività di devastazione in atto in territorio italiano. Cosa aspettano? Che l’Italia sia demolita?

Guarda qui e usa la testa http://cnt.rm.ingv.it/

Giova ricordare  due annunci sospetti e coincidenti. Il primo: Franco Gabrielli, l’attuale capo pro tempore della Protezione Civile: “La popolazione italiana ora deve convivere con una permamente sismicità”. L’altro del Governo Letta-Alfano: la polizza sismica obbligatoria. Allora, tirate le somme.

Ed ecco una prova tangibile di un terremoto provocato dall’aria!

ITALIA: TERREMOTO DI ORIGINE MILITARE USA

 

 

http://cnt.rm.ingv.it/data_id/8231113470/event.html

  http://iside.rm.ingv.it/iside/standard/index.jsp

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=scie+chimiche

di Gianni Lannes
E’ la prima volta che in Italia si verifica un sisma a zero chilometri di profondità (ipocentro), evidente impronta di un terremoto provocato dalla mano armata dell’uomo (alla voce: riscaldatori ionosferici). Infatti, le forze armate degli Stati Uniti d’America da anni, grazie alla connivenza del governo tricolore eseguono sperimentazioni segrete a danno dell’ignara popolazione. La gente per lo Stato nostrano e per chi lo comanda dall’estero è solo carne da macello.

 

Comunicato ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA


Un terremoto di magnitudo(Ml) 1.5 è avvenuto alle ore 14:07:00 italiane del giorno 10/Dic/2013 (13:07:00 10/Dic/2013 – UTC).
Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Golfo_di_Napoli-Ischia-Capri.
I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo.

 


Dati evento


Event-ID 8231113470
Magnitudo(Ml) 1.5
Data-Ora 10/12/2013 alle 14:07:00 (italiane)
10/12/2013 alle 13:07:00 (UTC)
Coordinate 40.747°N, 13.902°E
Profondità 0 km (fissata)
Distretto sismico Golfo_di_Napoli-Ischia-Capri
Comuni entro i 10Km BARANO D’ISCHIA (NA)
CASAMICCIOLA TERME (NA)
FORIO (NA)
ISCHIA (NA)
LACCO AMENO (NA)
SERRARA FONTANA (NA)
http://passaparoladesso.blogspot.it/2013/07/su-la-testa-terremoti-gli-esperimenti.html
Care italiane e gentili italiani: vi esorto ad aprire gli occhi, a dubitare delle menzognere rassicurazioni di Stato. Il 6 aprile 2009, sono state assassinate 309 persone con un terremoto indotto dagli esperimenti bellici degli Alleati. Terremoto conosciuto in anticipo.

 

Difendiamo attivamente i bambini: questo non è un destino ineluttabile. Non siamo cavie, ma esseri umani!

ITALIA: TERREMOTATI A VITA

 

di Gianni Lannes

In attesa del grande botto distruttivo annunciato a più riprese dagli esperti istituzionali e non, nel Belpaese domina la rassegnazione, la disinformazione pilotata dal sistema di potere e le intimidazioni dello Stato smascherato. I dati sfornati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sono ormai un bollettino di guerra quotidiana. Un consiglio: fate sempre caso all’ipocentro di un sisma, ovvero alla sua profondità. Da zero a 70 chilometri, la scienza osserva che si tratta di terremoti superficiali.  Diamo un’occhiata ravvicinata, basandoci sui dati ufficiali. Allora, salta subito all’occhio il Tavoliere delle Puglie con un terremoto il 20 giugno addirittura con un ipocentro ad 1,4 chilometri, insomma rasoterra. Cose mai viste. Secondo i dati dell’INGV dal 2002 ad oggi il 98, 5 per cento dei terremoti che hanno bersagliato l’Italia ha un’ipocentro estremamente suepriicale, mediamente di 10 chilometri.. Vale a dire una firma inconfondibile dell’attività di Haarp: un potente dispositivo ionosferico (decine di stazioni fisse e mobili sull’intero globo terrestre) che irraggiano la ionosfera con ricadute mirate su determinati punti della crosta terrestre, luoghi dove insistono faglie sismiche attive, bombardate principalmente dalle onde Elf.

Andiamo avanti nella breve disamina di terremoti fotocopia. C’è l’imbarazzo dell’analisi a scelta. Piana del Fucino a 10 chilometri di profondità, Alpi Apuane (9,6 km), Lunigiana (8,6 km), Pollino (7,8 km), Val Nerina (8 km), Monti Aurunci (10 km), Colline Metallifere (6,7 km), Bacino di Gubbio (7,8 km), Pianura Padana Emiliana (8,6 km), Alpi Giulie (4,6 km), Mar Ionio (9,6 km), Adriatico Centro Settentrionale (7,6 km), Reatino (9,8 km), Isole Tremiti (4,3 km), Canale d’Otranto (10 km), Monti Reatini (11,1 km), Isola Lipari (8,9 km), Reggio Emilia (24 km), Tirreno Meridionale (30,3 km), Velino-Sirente (11 km), Metauro (34,7 km). E così via. Strano, davvero molto strano. Facciamo finta di non essere al corrente. E come se qualcuno o qualcosa avesse innescato questa situazione. 
Ad esempio irraggiando con onde Elf a bassissima frequenza la crosta terrestre, energia che comunque, per ora, almeno, non riescono a pompare oltre una certa profondità superficiale. Si registrano anomalie geomagnetiche indotte artificialmente dalla mano armata dell’uomo in divisa a stelle e strisce.
C’entrano anche le trivellazioni sul vulcano sottomarino Marsili? In uno dei tanti comunicati dell’INGV si legge: «Un terremoto di magnitudo(Ml) 2.5 è avvenuto alle ore 00:23:05 italiane del giorno 26/Giu/2013 (22:23:05 25/Giu/2013 – UTC). Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Tirreno_meridionale_B. Coordinate 38.779°N, 14.269°E Profondità 30.3 km. Distretto sismico Tirreno_meridionale_B.».
archivio Lannes
Cui prodest? A chi giova? Angelo De Gaetano coglie nel segno: «La sequela di cruciali quesiti mi richiama alla mente qualche significativa assonanza: la militarizzazione della Louisiana e di New Orleans all’indomani dell’alluvione provocata dall’uragano artificiale “Katrina” nel 2005; lo sbarco massiccio dei marines ad Haiti all’indomani del terremoto provocato artificialmente nel 2010; le profferte dell’amministrazione americana, di aiuti all’Iran all’indomani del catastrofico terremoto, da loro stessi provocato, e lo stesso potrebbe dirsi per Indonesia e Giappone e chissà per quante altre finte catastrofi naturali. Il comune denominatore non cambia, siamo alle prove generali per il governo mondiale dell’élite, che irrompe prepotentemente e globalmente per occupare e sottomettere territori e popolazioni apparentemente vittime di disastri naturali».

Mi scrive dalla Toscana l’associazione I Garfagnini: “Ci sono testimonianze di persone che hanno sentito durante il  sisma, un rumore simile ad un tuono ma molto anomalo rispetto agli anni passati.Inoltre molte persone, proprietarie di animali, descrivono la totale indifferenza di quest’ultimi nei confronti del terremoto. Infine nelle sere precedenti il sisma, e la sera stessa, avvistamenti di strane sfere luminose nella valle direzione Nord -Sud  altezza 1000 metri circa”.

Che c’è di  meglio di un Paese alleato (sottomesso con un governo fantoccio), notoriamente sismico per sperimentare e mascherare sismi bellici provocati dalle Forze Armate degli Stati Uniti d’America, sotto la copertura della NATO? Risposta scontata: l’Italia. Una precisazione doverosa: la scienza civile è in gran parte assoggettata al potere dominante. In Italia va anche peggio in ambito accademico, con baroni che pensano esclusivamente a poltrone e prebende e non osano fiatare, a parte i negazionisti patentati, analfabeti funzionali (di ritorno) o venduti al miglior offerente! Da non tralasciare gli esperti di turno un tanto al chilo, con tanto di laurea in materia che però ignorano la letteratura militare del ramo ecologia di guerra e non hanno mai sentito parlare delle scoperte geniali di Nikola Tesla, di cui si è impadronito il governo degli Stati Uniti d’America, non certo a fin di bene dell’umanità. Non fate caso ai luminari, già venduti. Comandano i degenerati telecomandati dallo straniero. Mai arrendersi prima di combattere per la vita e la libertà.

7 Commenti a “TERREMOTI ARTIFICIALI,185 IN UN MESE – ECCONE LE PROVE INCONTESTABILI”

  • Daniele Diaco:

    Dobbiamo unirci tutti in coro contro chi – in tutti i modi attualmente esistenti, compresa soprattutto la lobotomizzazione delle coscienze – attenti nei confronti della vita e degli esseri umani. Verità, Amore, Pace e Non-violenza. E’ tutto cio’ che ci serve.

  • giovanni:

    Continuo a dire che le basse profondità possono essere sospette e nn nego che haarp possa provocare terremoti…

    Ma voi adesso prendete per artificiale tutto. In sostanza catastrofi naturali nnc ce ne sono…..

    Vi date la zappa sui piedi ed essendo anziano riconosco questo metodo usato per mischiare verita e fantascienza lasciando che di queste cose si scriva solo su siti complottisti proprio l approccio altamente anti scientificl e anche infantile banale e ridicolo di mischiare cazzi con mazzi. Siete dei maledetti troll lobbisti farabutti.

  • Giovanni:

    ALLORA

    se foste seri e non in malafede pubblichereste una lista dei terremoti italiani del mese (TUTTI)

    facendo vedere le differenze, confrontando le statistiche etc.
    Invece qualcuno scrive che un terremoto nella ZONA PIU SISMICA D’ITALIA è artificiale cosi………senza motivo.

    ripeto il metodo è vecchio. i debunker pagati o inconsapevoli svolgono questo lavoro da decine di anni PER RENDERE RIDICOLI ARGOMENTI CHE INVECE ANDREBBERO INDAGATI E SVELATI ALLE MASSE

    invece proprio grazie a questi individui di bassa lega prezzolati o semplicemente COGLIONI che mischiano alieni, mostri, complotti improbabili, che creano video EVIDENTEMENTE FALSI screditando argomenti di tutto rispetto di queste cose si parla solo dopo essersi fatti due canne.

    Ormai siete riconoscibili

  • Gianluca:

    Mi trovo d’accordo con Giovanni.

  • Roberto Arvo:

    Ho ben letto l’articolo ma non ho capito quale sia il movente secondo l’autore, Anzi, le ragioni specifiche non sono state messe in evidenza. Il mio gatto ha fatto un bel salto quando c’è stata la scossa di domenica con epicentro a Gubbio. Nessuna indifferenza animale. Il “boato” che ha preceduto di poco la scossa è stato tipo una forte folata di vento. I dubbi espressi da Giovanni sono legittimi.

  • onorevolebrodo:

    Qualcuno, una volta per tutte, abbia il coraggio di presentare testuale documentazione e testimonianza dei soggetti coinvolti dell’ EI.
    Altrimenti non si arriverà a nulla.
    Invece di votare alle primarie per Renzi….e ce ne sonoooo…. pretendete di cacciare questa merdosa classe politica e di produrre un Governo che sappia mandare al diavolo gli USA e la NATO con la loro corsa pazza agli armamenti.
    Tanto si sa, Putin, prima o poi, gli farà un culo agli Yankees come una zampogna !

  • Marco Mucciarelli:

    Peccato solo che negli USA nello stesso mese di Dicembre i terremoti M>2 siano stati oltre 400 di cui oltre 300 in California. Quindi gli USA “attentano” anche a se stessi?

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE