Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Le opinioni eretiche

di Michele Rallo per Stampalibera

DE BENEDETTI E LE BANCHE: BENEFICIATI DAL GOVERNO LETTA

Chi ha detto che il governo Letta impone sacrifici a tutti? Non è vero. C’è chi da questo governo è beneficiato. A spese, naturalmente, di tutti noi, che dovremo coprire i costi di queste regalìe. Chi sono i fortunati? Non si ha la lista completa, ma due, almeno, sono stati identificati, stando a quanto rivelato da “Il Giornale” e dai blog di Beppe Grillo e di Roberto D’Agostino. Il primo dei beneficiati è Carlo De Benedetti, l’industriale ebreo-svizzero con interessi in Italia e tessera numero 1 del PD in tasca. Il secondo è un soggetto plurimo; e non soltanto perché abbraccia le diverse banche private che sono proprietarie della Banca d’Italia, ma anche perché il giulivo Enrico e il draghesco (da Draghi) Saccomanni, nella loro immensa bontà, hanno pensato anche alle banche estere che – secondo la loro lungimirante visione – potranno in futuro papparsi qualche porzione della nostra “banca centrale”.

 Incominciamo da De Benedetti. Un articolo di Marcello Zacchè pubblicato l’11 dicembre da “Il Giornale” – e ripreso dal sito “Dagospia” – rivela che una bozza della legge di stabilità prevedrebbe sovvenzioni pubbliche alle centrali elettriche per assicurarne la funzionalità. Da calcoli effettuati, tale misura porterebbe nelle casse della Sorgenia (società del ramo facente capo al gruppo De Benedetti) un contributo pubblico di circa 100 milioni di euro. I rappresentanti grillini in

Commissione Bilancio, inoltre, avrebbero scoperto un ulteriore “aiutino” di 22 milioni di euro: lo prevede un emendamento, presentato da Scelta Civica e già approvato in Commissione, volto ad esentare la centrale turbogas di Turano-Bertonico (di proprietà Sorgenia) dall’obbligo di sborsare la cifra – appunto – di 22 milioni per gli oneri di urbanizzazione. Complessivamente, quindi, la sommetta di denaro pubblico che dovrebbe affluire nelle casse della CIR (la holding debenedettiana) dovrebbe aggirarsi attorno ai 120 milioni di euro, pari a circa 240 miliardi del vecchio conio (come direbbe Bonolis).

Ma queste sono noccioline, in confronto alla pioggia di soldi (nostri) che un decreto-legge del Saccomanno ha già assicurato alle banche. Salto a piè pari tutte le premesse diordine tecnico e vengo direttamente alle conclusioni pratiche, che ho desunto dalla denuncia dell’esperto finanziario Lucio Di Gaetano: il capitale sociale della Banca d’Italia passa dagli attuali simbolici 156.000 euro a 7,5 miliardi di euro (non chiedetemi come). La qualcosa – per le banche private proprietarie di Bankitalia – comporta: 1) una regalìa di “valore patrimoniale aggiuntivo” di 7 miliardi e mezzo; 2) l’attribuzione di dividendi annui per 450 milioni di euro, a fronte dei 50-70 milioni percepiti oggi. In ogni caso, quindi, anche a non voler considerare il valore patrimoniale aggiuntivo, il decreto in questione regala letteralmente 400 milioni di euro l’anno alle banche. Ma l’aspetto più preoccupante è un altro: il definitivo accantonamento della vecchia (e inattuata) legge del 2° governo Berlusconi che si muoveva in direzione di una parziale pubblicizzazione della banca centrale, e il compiersi dell’ultimo atto di una completa e totale privatizzazione della stessa. E non solo. Perché il decreto espressamente prevede che le quote che secondo il decreto berlusconiano avrebbero dovuto tornare allo Stato, potranno essere vendute a soggetti bancari e parabancari “italiani ed europei”. Chiaro, no? Non soltanto la Banca d’Italia deve essere proprietà delle banche private, ma proprietà anche delle banche private straniere. È un altro passo sulla via della completa colonizzazione dell’Italia.

 

 

25 Commenti a “Regalo di Natale ad un cittadino svizzero…”

  • GIUSEPPE SARTORI:

    napolettamonti DELENDA SUNT.

  • jack:

    e allora? adesso che hai scritto questa cosa qua cosa cambia? un cazzo! te lo ripeto un cazzo di nulla ci siamo capiti? e questo grazie ai giornalisti serrvi e leccaculo di regime che invece di informare che fanno
    ? se ne vanno a farsi una bella leccatina al politico di riferimento così si garantiscono lo stipendietto. e poi veniamo al popolino coglione e lobotomizzato che fa? il massimo è andare a strillare in piazza ” vogliamo il lavoro, noi non siamo violenti teniamo famiglia ecc. ecc. penso che con una situazione del genere fanno lor signori a depradare l’Italia, ridurre il popolo alla fame tanto sanno che lo possono fare e allora viva i De Benedetti, i Saccomanni, Letta e il resto della ciurma e chissà che un giorno il popllino non si accorga della grande presa per il culo

    • Nuovo futuro massone:

      Viva il massone De Benedetti, e viva la massoneria, il bilderberg, la trilaterale che stanno inculando tutte le pecorone idiote, che continuano a rimanere ignoranti coglione e serve…

      • archimede:

        Magari tu sarai il capo pecoroni e un servo dei tuoi padroni, puoi anche andare a dichiararti pronto a passare gli ultimi mesi con loro, se tanto ci tieni-

  • Roberto Arvo:

    Qualcuno aveva qualche dubbio sul fatto che il PD fosse un’accozzaglia di vermi e che lo stesso fosse un partito anti-italiano al servizio della finanza globalista e dei mercati?
    Dunque il problema diviene anche: ma come si fa ad esserne sostenitori? No, perché ce ne sono tanti e giustamente Aldo Giannuli si chiedeva, in un interessante articolo :ma la base della sinistra è fatta da deficienti? Per prevenire l’ira di qualcuno, non intendo ovviamente dar contro a chi, da sinistra, ha posizioni anti sistema. Intendo invece quelli che, da posizioni apparentemente anti capitaliste e per lo “stato sociale”, sono scivolati silenziosamente (da perfetti idioti) verso le posizioni neo liberiste del PD. Per me questa è la prova provata che al cosidetto popolo si può far fare quello che uno vuole…..basta usare solo i mezzi giusti e un pò d’astuzia. E chi usa la propria testa fa sempre parte di una minoranza.

    • Italo Balbo:

      Il PD, leggo testualmente in un sito straniero, che raccoglie, ha raccolto, tutto il peggio che è rimasto della Prima Repubblica. In effetti non si può dare torto a questa analisi. Poi, per quello che conta. Finchè stiamo a fare chiacchere….rimarrano solo chiacchere.
      Actions, No word! (Def Leppard)

  • gianni55:

    la storia si ripete.: gli è andata bene con la Olivetti che la spolpata, spolperà l’Italia con l’aiuto dei partiti al governo, con l’aiuto della massoneria e tutta le organizzazioni create a porte stagne, ha eliminato il suo nemico mortale Berlusconi che gli pure debitore !

    c,è un paragone tra la caduta dell’impero romano e la caduta dell’Italia e le cose che accadono in questi anni qui oggi allora: Settimio Severo di origine giudea impose all’impero romano niente tasse e servizio militare obligatorio a tutti i cristiani , cioè un paese senza soldi e sensa difesa col risultato che i confini furono indeboliti e l’impero fu distrutto dai barbari.
    de benedetti di origine giudea: oggi la situazione è la stessa le multinazionali qui non pagano le tasse, stanno distruggendo le polizie nazionali con la polizia europea è il servizio militare non è più obbligatorio,non passa giorno che entrano i nuovi barbari(gli exstracomunitari) non trovate che la storia si ripete, e i manovratori sono gli stessi ?

    • durga:

      E’ vero che la storia per certi versi si ripete. Pero’ la sua conoscenza della Storia romana e’ molto approssimativa. Settimio Severo non era di origine latina, ma neppure di origine giudea. E’ poi vero che alla fine troppo pochi italici militavano nell’esercito, ma il servizio militare obbligatorio era stato abolito gia’ prima del cristianesimo.

      • vincenzo grippa:

        L’impero romano non e caduto perché privo di militari ma bensì per la corruzione Ch intorno al 3 secolo dopo cristo aveva raggiunto livelli drammatici.
        E oggi la storia si ripeto stiamo assistendo alla nuova caduta per gli stessi motivi.
        Vedi ISLANDA, UNGHERIa, ECUADOR,VENEZUELA. e l’italietta? dei forconi?
        Che cominciano la rivoluzione fino alla vigilia di natale poi vanno in ferie e forse la riprenderanno il 7 gennaio 2014

  • antisinistro:

    Altro che protesta qui c’è bisogno di una sollevazione popolare contro questa banda di cialtroni, basta con i vari letta, alfano ecc. basta con questi politici servi dei vari potentati finanziari come l’ebreo svizzero de benedetti tessera nr 1 del pd padrone del gruppo disinformativo repubblica -l’espresso che ha il monopolio dell’informazione locale. Il Popolo Italiano ha intenzione di subire o cacciare a calci questi sordidi individui? Le banche (nota organizzazione a delinquere per estorcere denaro e truffare il povero cittadini) dovrebbere essere nazionalizzate senza indugio, basta con le banche private aiutate dallo stato è ora di restituire al popolo la sovranità finanziaria!!!!! RIVOLUZIONE QUESTA E’ L’UNICA SOLUZIONE!!!!!!

  • coldemano:

    La storia si è sempre ripetuta nell’immensità dello scibile. Basta diventare un po’ osservatori, è tutto davanti agli occhi. Tanto di cappello alla mente sopraffina che ha piazzato il software ripetitivo che da migliaia e migliaia di anni ci fa fare sempre le stesse cose. Evoluzione? Zero, però malattie, fame, prevaricazione e guerre: sempre! Il NWO è solo un paravento. La nobiltà nera è desiderosa di instaurare nuovamente tutte le varie monarchie. Noi avremo i savoiardi che, ci prepareranno un delizioso tiramisù. Ma…, scusate un attimo…, tutto questo non era già successo? Un nuovo anno di benessere e salute a tutti voi amici e alla redazione di SL. C

  • oracolo:

    Io ritengo che l’evoluzione delle informazioni sia un fatto determinante ai fini della disfatta di un sistema che ormai e’ stato scoperto, il fautore del risveglio di massa sempre secondo me, e’ stato David Icke che grazie ai suoi libri ha consentito dapprima una nicchia,successivamente internet come cassa di risonanza, che il velo si scostasse dagli occhi facendo emergere questa realta’ fittizia, come un gioco a incastro si e’ inserito Grillo che ha sempre sputtanato questo sistema,con la rete ha vinto le elezioni,il sistema ha traballato costringendo PD e PDL alla vergognosa alleanza solo al fine di contrastare Grillo, i poteri forti sanno che ormai e’ solo questione di tempo e il M5S governera’ l’Italia, purtroppo i nervi scoperti sono troppi e questo sara’ un grosso pericolo per la nazione Italia, i sub governi quelli celati non consentiranno che un cambio di regia cosi estremo come quello dei grillini possa creare il rischio di smantellamento di strutture economico-militari come e’ nei programmi dei penta stellati, li vedete gli USA mobilitare le centinaia di testate atomiche dal territorio italiano? Chiudere le loro basi, oppure chiudere il MUOS, e gli speculatori che dominano il mondo come i Rothschild, che decidono quali guerre fare o quale uomo morire se crea problemi,Kennedy,Hider ect. Ma perche’ vengono irrorate le scie chimiche, esperimenti a nostra insaputa,precauzioni necessarie,costoro sono sempre in alto proprio perche’ sanno anticipare gli eventi, e se per loro vi e’ ingerenza utilizzeranno estremi rimedi, Terremoti,eruzioni vulcaniche,omicidi,attentati, e in ultima fase se necessario il Genocidio di Massa.

    • Lupo nella Notte:

      Se i “salvatori” sono della schiatta dei gatekeeper degli Icke e dei Grillo (& Casaleggio & Sassoon…) allora è veramente finita. Uscire da una matrice di pensiero per precipitarne in un’altra fintamente alternativa come quella che quali referenti ha i personaggi da lei incensati è oltremodo autolesionista. Farebbe prima a votare PD o PDL, almeno si farebbe prendere in giro una volta sola… se Grillo è cosí alternativo, mi spiegherebbe allora perché:

      1) non perde occasione di lodare Papa Francesco

      2) è un convinto (?) propugnatore dei “diritti” degli omosessuali – con tutto ciò che ne consegue – esattamente come la sinistra sempre “politicorretta” e la UE

      3) è un “feroce” sostenitore della “connessione totale” dell’Italia, dell’Europa e del globo terracqueo tutto tramite Wi-Fi a dispetto del fatto che vi siano delle palesi evidenze scientifiche della dannosità per gli organismi viventi delle emissioni elettromagnetiche di questo sistema connettivo (per tacere della facilmente immaginabile funzionalità di esso a fini di controllo capillare e “occulto”)

      4) non parla mai – o piú, dopo solo qualche ambiguo accenno dei primordî, ben prima che esplodesse il “fenomeno” M5S – delle scie chimiche, autentico punto nevralgico della questione NWO

      Quanto ad Icke tutto il suo “modus operandi” sembra fatto apposta per screditare ogni cosa che dice – anche quando dice la pura verità… – come se il suo unico, vero obiettivo fosse gettare il ridicolo su tutta la ricerca alternativa, sacrificando a questo la sua “reputazione”…

      Non credo che sia difficile capire che la vera alternativa non viene certo messa in condizione di vendere milioni di libri in tutto il mondo (Icke) e di entrare in parlamento (Grillo).

      Capisco il bisogno umano di punti di riferimento ma è necessario superarlo e guardare al di là delle sempre troppo “luccicanti” apparenze.

      Saluti

      • Volenti o nolenti, piaccia o no, è un fatto: internet è un’arma che si usa e si userà sempre più da TUTTI indistintamente. Anche noi la stiamo usando…
        Quanto a Grillo e al suo 5s mi stan bene, anche se non sempre, come movimento di jacquerie, ma concordo nel vederci molte ambiguità e nel non vederci ancora i fondamenti di un partito politico. Internet va bene (ed è inevitabile) come lo sono i giornali, i volantini, la radio, la tele ecc… solo che non si può costruire una linea politica sul gradimento dell’auditel, perché cambia ogni giorno… Con l’auditel si fa solo, appunto, della jacquerie.
        E per mera jacquerie picchiarono il pugno duro liquidando il Berlusca… ma consorziandosi appassionatamente, nel far questo, con “compagni di battaglia” che non potrebbero far la morale neppure a Totò Riina. Cioè han mandato a casa solo UNO, e gli altri son tuttora in scanno… e gli diranno: ma come? ci hai gradito nella banda per defecare il Nano, e adesso vuoi defecare pure noi? Bella riconoscenza!

  • nicola:

    Michele Rallo, ti sei scordato anche il “prelievo Bancomat” di 350 milioni di eurini fatto alle casse della Fininvest!

  • archimede:

    Fateci caso quanti sono coloro che hanno fatto parte di diversi governi in italia e che vivono in Svizzera con doppia e addirittura tre nazionalità , forse non è ancora chiaro che la Svizzera è il centro della criminalità internazionale , vanno a vivere tutti li quando ci sarà il Big Bang delle popolazioni Europee, Vaticano in Primis, statene ben certi che le Guardie Svizzere presenti in Vaticano non verranno cambiate con la Eurogendfor , De Benedetti????
    stirpe di Dannati e Maledetti che finiranno appesi ai tetti-

  • @roberto arvo. sante parole! Chiamiamola PD-GEFOLGTSCHAFT… lezione della storia: quanti comunisti divennero nazisti… quanti fascisti divennero democristi… e comunisti!
    @gianni55- Le “origini giudee” sono un mito… sono l’alibi di una lobby. Anche le “famiglie” della mafia hanno una tradizione storica, ma le “origini mafiose” non sono fatti etnici.
    @antisinistro- Il mitico popppolo se ne strafotte della “sovranità finanziaria” . Quando vedrò il mitico popppolo non essere omertoso con la camorra che coltiva pomodori su ettari di monnezza, né lo vedrò più viverci in mezzo, allora comincerò a pensare che la sua capoccia possa essere incuriosita da un astruso concetto come “sovranità finanziaria”.

    • Roberto Arvo:

      Si, allora approfitto per qualche considerazione ulteriore. Si pensi ai paurosi svarioni a cui furono sottoposti i votanti della Lega, che da berlusconiani si scoprirono poi anti berlusconiani dopo il famoso sferzante discorso di Bossi nel’95. Parlò di mafia,società offshore e occultamento di capitali. O la base si ribellava o prendeva in parola il leader. Sembrò fare la seconda cosa. Poi la nuova alleanza e la base tornò berlusconiana. Ma come sarebbe possibile tutto ciò se uno ragionasse un minimo?
      Concordo, come già avevo detto, anche sulla questione lobby,razza, “famiglie” e così via.
      Rifiuto la civiltà multirazziale, però invito sempre a fare le debite distinzioni, senza farsi trascinare dagli alibi. In fondo i padroni del mondo hanno il nostro stesso colore. E sono loro che vogliono farci annegare nell’indistinto polpettone.
      Infine le ribellioni popolari sono sempre troppo, un “tumulto dei ciompi”prima ancora che rivoluzione cosciente. Della sovranità finanziaria non sanno che farsene e dopo Robespierre sono sempre pronti per il Napoleone di turno…meglio se ex giacobino.

  • andrea:

    Siamo animali!Anzi peggio!
    guardatevi anche
    http://ilblogdioliva.blogspot.it/

    e, se volete cambiare il mondo non andate in piazza, non serve a nulla! anzi è ciò che aspettano x’ si creerà caos e avranno la scusa per instaurare il regime militare!
    Colpiamo l’economia come l’economia sta colpendo noi:
    1) ritiriamo tutti lo stesso giorno 1000€ o chiudiamo i conti correnti
    2) boicottiamo i prodotti delle multinazionali che causano tutto ciò,
    vedrete che cambieremo veramente qualcosa!

    e se volete abbassare la benzina non fate sciopero del pieno per un giorno…non serve a nulla!
    boicottate (io vado in giro in bici) una compagnia…abbasserà i prezzi.poi andate da lei e le altre abbasseranno i prezzi.
    e se non basta non paghiamo tutti d’accordo le tasse….ma già qui diventa difficile ……

  • Paolo Lamperti:

    Art. 4 costituzione italiana:

    La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

    Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
    — — — –
    Licenziatevi tutti, è l’unico boicottaggio che taglia la testa al toro.

    • Paolo Lamperti:

      In sintesi mi sembra che intenda dire che possiamo vivere…., sia come dovere (dare) che diritto (avere) e in mezzo ci sta il lavoro (fare), quest’ultimo compartimentato in 2 opzioni (?) materiale “o” spirituale, il che suona veramente molto male. come mai non ci sta una bella e non discordante “e”?

  • gianni55:

    ma perché Hitler non ha invaso la Svizzera come l’Austria la Polonia ,Pomerania Renania ecc,,,, se voleva colpire l’impero sionista era la mossa giusta dato che Sion a Basilea sono stati stesi i protocolli, tre quarti di svizzeri parlano tedesco la scusa poteva averla come stati sudetti, questo è uno dei misteri che non ho mai capito , ma posso capire una terra di mezzo, libera a questi va più che bene, e poi a un cittadino svizzero le banche italiane non dovrebbero pagare nulla, per giunta dovrebbe farsi 6 anni di galera il sig. De Benedetti.

    • Paolo Lamperti:

      La Svizzera?….ah beh, cosa fai ti metti a bombardare chi finanzia la tua guerra? ..No di sicuro! La Svizzera il gioiello di civiltà neutrale modello da seguire in ogni ambito, certo, in tanti ancora ci credono,.. quanti bastano…
      Ultimamente si sta riciclando, come nazione santa senza macchia, la terra promessa dei banchieri può ancora darla a bere a molti e per molto tempo.

  • highlander:

    …OK, che l’Italia sia in vendita a prezzi da saldo e che sia in atto la sua colonizzazione ormai lo sappiamo da tempo, la domanda è sempre la stessa: QUALE LA SOLUZIONE PER I CITTADINI ? Attendo suggerimenti seri, il tempo sta scadendo….Grazie !!

    Buon 2014 e tanti auguri DI CUORE A TUTTI !

    • Roberto Arvo:

      High, ci sono a mio avviso tre possibilità:
      1) triplicare le paghe dei politici, così da sperare che facciano le scelte giuste. Però temo non funzioni, perché in fondo sulle cose essenziali….ci sono altri che decidono per loro.
      2)lavorare 24 ore su 24, in modo da aumentare il Pil e tenere sotto controllo l’espansione demografica. Temo però che non funzioni, anche perché crollerebbero i consumi.
      3)allo stato attuale, non esistono soluzioni, specie osservando la tanta ignoranza e stupidità che ci circonda. Temo che sia la risposta giusta anche se molti si aggrappano a delle illusioni.
      4)……………ah, no, niente….non era prevista la quarta possibilità…buon fine di Civiltà a tutti…..e…….allegria!

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE