Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

di: Fabrizio Belloni

info@rinascita.net

Il governo di Pinocchietto Letta ha fatto la pensata: gli affitti di beni immobili non non si potranno più pagare in contanti, ma solo con sistemi rintracciabili.
Nella zucca di Pinocchietto e soci questo sarebbe un durissimo colpo al riciclaggio, un colpo alla malavita organizzata, un colpo all’evasione.
Risultato prevedibile: chi pagava in nero ed era sconosciuto al fisco, continuerà, soprattutto nelle zone ove spadroneggia la malavita organizzata, a pagare in nero, connivente il locatore. Alla faccia dei fessi in regola.
E questo è ancora niente.
L’ex Colonnello della Guardia di Finanza Repetto aveva condotto una inchiesta puntuale sull’evasione delle società che gestiscono le slot machine sul territorio nazionale. Risultato: fra evasione e multe relative (così pressanti per i comuni cittadini)  si era arrivati alla bella cifra di 98 miliardi di euro (novantotto miliardi di euro).
Risultato: il Colonnello ha dovuto dare le “dimissioni” ed il Parlamento dei parassiti ha ridotto i 98 miliardi di euro a seicento milioni, meno dell’uno per cento.
Il motivo? Le slot sono un sistema di riciclaggio di soldi provenienti da  droga, estorsione, corruzione, prostituzione, armi….
Basterebbe obbligare ad usare il bancomat, rintracciabile, e non obbligare il poveraccio drogato di gioco ad usare solo il contante. Ma in tal modo, i parassiti come farebbero a lucrare insieme alla malavita i soldi di cui sono affamati? E badate che da destra a sinistra i parassiti sono tutti coinvolti.
Li buttiamo a mare? Con una slot legata addosso, magari. Dante lo avrebbe chiamato “contrappasso”. Hai visto mai?

Il governo di Pinocchietto Letta ha fatto la pensata: gli affitti di beni immobili non non si potranno più pagare in contanti, ma solo con sistemi rintracciabili.
Nella zucca di Pinocchietto e soci questo sarebbe un durissimo colpo al riciclaggio, un colpo alla malavita organizzata, un colpo all’evasione.
Risultato prevedibile: chi pagava in nero ed era sconosciuto al fisco, continuerà, soprattutto nelle zone ove spadroneggia la malavita organizzata, a pagare in nero, connivente il locatore. Alla faccia dei fessi in regola.
E questo è ancora niente.
L’ex Colonnello della Guardia di Finanza Repetto aveva condotto una inchiesta puntuale sull’evasione delle società che gestiscono le slot machine sul territorio nazionale. Risultato: fra evasione e multe relative (così pressanti per i comuni cittadini)  si era arrivati alla bella cifra di 98 miliardi di euro (novantotto miliardi di euro).
Risultato: il Colonnello ha dovuto dare le “dimissioni” ed il Parlamento dei parassiti ha ridotto i 98 miliardi di euro a seicento milioni, meno dell’uno per cento.
Il motivo? Le slot sono un sistema di riciclaggio di soldi provenienti da  droga, estorsione, corruzione, prostituzione, armi….
Basterebbe obbligare ad usare il bancomat, rintracciabile, e non obbligare il poveraccio drogato di gioco ad usare solo il contante. Ma in tal modo, i parassiti come farebbero a lucrare insieme alla malavita i soldi di cui sono affamati? E badate che da destra a sinistra i parassiti sono tutti coinvolti.
Li buttiamo a mare? Con una slot legata addosso, magari. Dante lo avrebbe chiamato “contrappasso”. Hai visto mai?

- See more at: http://rinascita.eu/index.php?action=news&id=22834#sthash.twHKQ1dd.dpuf

9 Commenti a “Riflessioni di governo…”

  • Paolo Lamperti:

    Massiii, vogliono far credere che il contante sia una cosa sporca ed educare le nuove generazioni ( di bestiame ) ad usare il chip, con cui si può fare di tutto e di più (soprattutto il di più). Costringere gli ultimi ribelli al conto in banca per legge. Tenersi buono l’elettorato prono moralisticamente ad ogni sfizio del fisco col culo degli altri.
    Attualmente i contratti d’affitto regolari sono già registrati dal fisco, quindi l’evasione a fronte della cifra pattuita e sottoscritta è già bloccata in partenza, ed il fisco incamera diligentemente fino all’ultimo centesimo della tassazione.
    Lo scopo è quello di cui sopra, l’evasione è la scusante.
    Se non sei nel giro dei soldi non sei nessuno, e se ci sei e ti tiri fuori nemmeno sei mai esistito.
    La torta deve continuare ad essere spartita da chi fa le leggi per finanziare l’amico e trattenere la % che il banchiere di turno stabilisce. Chi ha accettato questa mafia ti potrà comprare per un tozzo di pane, quello che tu in anni di lavoro hai costruito.
    Ti hanno lasciato produrre beni finora finanziandoti (le banche) dopo lunghe paternali dandoti sempre meno di quello che ti serviva per tirare avanti la baracca.
    Non hai partecipato alle sovvenzioni di legge e non sei stato amico degli amici ed ora basta produrre, svendi, molla la carcassa, e si non puoi più stabilire alcun prezzo, quindi non ti conviene vendere, resisti e mandali a fare nuovamente e garbatamente in c…

  • nerio:

    Gli affitti in nero vengono pagati in contanti da sempre,e continuerà ad essere così, è ,pietoso che si nascondano dietro l’evasione fiscale per giustificare l’ennesimo aiuto dato alle banche. Questa è una lotta contro quei delinquenti che non vogliono aprire od usare un conto corrente.

  • highlander:

    RIFLESSIONI DI UN CITTADINO…

    se tutto questo (e molto altro) accade è perchè il popolo lo consente !

    AUGURI !!

    • Bruno Bianchi:

      Il 75% del popolo, non tutto il popolo. Buone feste a tutti!

    • altroché!… quando penso che chiunque lavori e produca (e qui non faccio differenza tra operai e padroncini, tra dipendenti e capi, se tutti “si fanno il mazzo” per tirare innanzi…) è tartassato da un fisco inverosimile E PERO’ assorbe, come materasso dei pugni, l’evasione cento-miliardaria del racket d’azzardo… E PERO’ lascia che un solerte (di tanto in tanto) “servitore dello Stato” sia rimosso nella più assoluta indifferenza…. quando penso a questo, mi metto le mani nei capelli.

  • Errante:

    Lo scopo non e’ combattere l’evasione, quanto piuttosto procedere verso la graduale eliminazione dell’uso dei contanti, cosi’ da poter un domani prossimo non lontano privare il cittadino della liberta’ di usare il suo denaro come meglio crede e soprattutto nel rispetto della privacy. Naturalmente quando il denaro sara’ diventato tutto elettronico, i risparmi avranno due padroni, il povero cittadino ( simbolicamente e solo ad honorem), e il suo usuraio: lo Stato.
    Manigoldi.

  • illupodeicieli:

    Che voi sappiate, si sono levate voci di dissenso, ci sono state critiche a questo provvedimento? Ricordo che quando avevo il negozio, mi capitava di pagare due mensilità insieme come pure di pagare una parte e lasciare una coda…perchè non avevo tutti i soldi (essendo la mia attività di allora, legata in buona parte ad appalti pubblici di forniture). Certo che a questo punto occorre ribellarsi e fargli sapere che non ci si sta: un vero peccato che qui da noi, per le regionali, anche i cosidetti nuovi, che si presentano come alternativi ai due schieramenti, parlino e dicano le stesse cose di coloro che vogliono sostituire. Per esempio la scrittrice Michela Murgia si è espressa,in un’intervista alla tv locale Videolina, con queste parole: presenteremo la squadra di governo (regionale) in anticipo, così gli elettori sapranno già chi dovrà governarli. Ecco che se si continua a ragionare con il principio “governo – governati”, si capisce che ,fatto salvo che dovranno trovare con mille addizionali e cose simili i soldi per pagare le spese vive, per il resto si dovrà dire e ci sentiremo dire (da loro o altri non fa grande differenza) ,che siccome non ci sono soldi non si possono fare un sacco di cose che sono utli e indispensabili. Speravo in verità che ci fosse qualcuno che , al pari di chi ha riportato l’articolo, si facesse portavoce di considerazioni che, a sentire la gente per strada o anche in qualche blog o forum, è contraria a ciò che il governo propone e dispone. Mi chiedo (e concludo) se e cosa si può fare essendo consapevoli di non essere proprio e solo quattro gatti che sono contrari a governi e politici che ragionano e operano come il governo Letta (e anche come i governi,traditori, precedenti).

  • NEO:

    Finche’ non capirete che x fermare tutto sto’ schifo, non si deve piu’ pagare un cazzo, e bloccare il sistema, e non le strade , non cambiera mai un cazzo…. La maggior parte del gregge, vuole cambiare il sistema senza modificare x niente la propria situazione. L’essere “umano” non merita niente di piu’ di cio’ che ci stanno facendo…

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia