Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

LONDRA – I responsabili della BBC erano al corrente dei misfatti del loro presentatore, Jimmy Savile, il pedofilo, che ha abusato di almeno 300 minorenni prima del 2011, quando e’ morto all’eta’ di 84 anni.

Lo dice un’inchiesta condotta dall’ex giudice, Janet Smith, secondo la quale i dirigenti dell’emittente britannica hanno chiuso un occhio sui crimini di Savile ai danni delle ragazze, e in almeno un caso un ragazzo, i quali erano costretti ad avere rapporti sessuali con l’uomo nella sua auto, nel suo camper o in spogliatoi dell’emittente. “La domanda che disturba e’ che come Savile ha fatto a cavarsela, facendo tutti questi crimini sotto il naso dei dirigenti della BBC per oltre 40 anni “, dice la Smith. 

 

2 Commenti a “GB: staff BBC sapeva di abusi commessi da Savile”

  • Ma andiamo, cara giudice Smith, è così difficile capirlo?
    Evidentemente, i dirigenti che avrebbero dovuto vigilare e denunciare avevano nell’ “armadio” degli scheletri simili (o peggiori) a quello di questo sordido individuo (che non posso chiamare uomo per non offendere i veri uomini che, ogni giorno si alzano per svolgere un’onesto lavoro, magari di utilità sociale, e che non si sognerebbero mai di approfittare di indifesi, senza che nessuno gli dia una medaglia alla “normalità”). Enon è difficile intuire che l’individuo, proprio essendo sordido, sia andato a scavare nelle vite dei suoi dirigenti proprio per procurarsi delle armi di ricatto ed usarle, allo scopo di garantirsi un “recinto di impunità” per i propri crimini …. ma già, dimenticavo il bel aforisma di A. Einstein: “La mente intuitiva è un dono divino, la mente razionale è un utile servo: abbiamo costruito una società che onora il servo ed ha dimenticato il dono”.
    Evidentemente la giudice Smith è una razionalista, magari atea e non lascia alcuno spazio all’intuizione… altrimenti avrebbe già messo sotto la lente TUTTO quel putrido ambiente che ha tollerato, protetto, coccolato lo scandalo nel proprio vergognoso “ventre”, senza mandare quel maiale in una miniera di carbone…
    Ah, dimenticavo che la Perfida Albione può vantare un esercito nei cui manuali d’istruzione è stato per la prima volta nella storia teorizzato (e poi applicato spietatamente sulle popolazioni “colonizzate” dei Mau Mau, in Africa) il concetto di terrorismo.

  • Orrore:

    Savile aveva un’appartamento dentro il recinto di un ospedale psichiatrico vicino Londra, dove prestava la sua opera di “volontario”. Aveva le chiavi per entrare in molti reparti ed e’ stato accusato di avere violentato delle pazienti, anche minorenni. Se un istituto psichiatrico concede fiducia ad una persona del genere, significa o che gli psichiatri non capiscono niente degli esseri umani o che sapevano. E se sapevano significa che anche loro facevano parte del “giro”, cosa che ritengo probabile. Tutto cio’ che il magistrate Paolo Ferraro sta’ denunciando e’ verissimo. C’ e’ una rete di collusione tra una parte della magistratura ed una parte della psichiatria. Alcuni di loro pur ricoprendo cariche di prestigio sono altamente disturbati ed amorali e gli e’ permesso di abusare di esseri umani indifesi.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE