Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!


Lascio ai lettori scoprire i livelli di boicottaggio dei giochi invernali, intesi come momento aggregante e di pace e quindi assolutamente da combattere con ogni mezzo.

You Tube censura Sochi

La censura arriva  sul Tubo. Chi cerca quelle che dovrebbero essere centinaia di riprese private e non sull’inaugurazione dei giochi di Sochi rimane sbalordito della totale mancanza di materiale video,.. a meno che non vogliate sentirvi i rimbrotti a Putin da parte di Euronews che sostiene la presunta  tesi omofoba, il tutto mentre il lesbo video di Rianna e Sakira (poretta anche lei s’è fatta fregare!) con musica penosa, viene piazzata al primo posto su You tube. Ad un ragazzotto di nome Jacob invece  sono assegnate tutte le prime posizioni per esibire la sua povera faccia depistando quanti cercano i video delle olimpiadii. Insomma di Sochi si possono vedere e sentire  solo i video di boicottaggio. I lettori di SL comprendono appieno il piano criminale sottostante, mirante a denigrare la Russia già entrata nol mirino atlantico e fumo negli occhi del mondialismo più cruento. Oggi 10 febbraio invece si cambia e il Tubo mette in prima pagina l’amore gay dei bambini.

Google per non essere servo da meno pubblica il suo logo con i colori omo, ovvero l’arcobaleno ed un predicozzo patetico. Ricordiamo che il boicottaggio di Sochi da parte degli atlantici è un progetto combinato fino all’ultimo particolare. Il pretesto è la legge prodotta dalla Duma che prevede la punibilità dell’addescamento dei bambini da parte dei pedofili e la promozione dell’omosessualità ( come ha ribadito seccamente Putin). L’inizio delle ostilità è stato mesi fa, quando un provvedimento russo bloccò le adozioni di bambini russi agli omosessuali americani. La cosa ha creato in USA una furiosa campagna di proteste da parte delle autorità politiche con richiesta di sanzioni alla Russia…

I giornali italiani sono arrivati allo zerbinaggio allo stato puro … ma lasciamo perdere .

18 Commenti a “Ammucchiata degli atlantici per censurare i giochi invernali in Russia”

  • Miry:

    adesso che hanno minacciato di sanzionare la russia (con quale diritto? la russia mica ha un presidente fantoccio agli ordini dell’america) immagino ci sia Putin tremante di paura

  • Tulip:

    Sul canale 26 del decoder c’è il programma ‘Cielo – live” che sta trasmettendo le riprese di pattinaggio artistico di un campione italiano da Sochi. Speriamo che resti connesso per altre prossime occasioni.

  • Maundrillo:

    Mi sembra chiaro che è iniziata una campagna denigratoria nei confronti della Russia, visto che non si presta a giochi sporchi e non si fa comprare. Come al solito e come sanno fare ormai molto bene i padroni del mondo e i suoi zerbini, questa battaglia non si svolge nel campo della libertà di espressione, della democrazia e della diplomazia, ma si cerca di demolire il nemico togliendogli la possibilità di difendersi, viene oscurato, messa in silenzio, fatto tacere, facendo passare sui loro canali di seduzione mentale, come i mass media, quello che loro vogliono far sapere per aver il consenso generale dell’opinione pubblica che loro comandano, e avere il via libera per agire con la forza… Se entro 5 anni i Rockfeller e i Rotshild hanno previsto che il mondo sarà unito sotto un unico governo e un unica moneta, dovranno con la forza piegare tutti quei governi che ancora resistono e sappiamo benissimo che stati come Iran e Siria se ancora resistono è per il fatto che la Russia ha gettato il suo sguardo protettivo su di loro. Non vedo niente di buono all’orizzonte, ormai la Russia è diventato un nemico per i soliti crudeli criminali, prima ha risposto sul muso ad Obama dicendo che se fossero entrati in conflitto con la Siria, la Russia sarebbe scesa in difesa, adesso con i giochi olimpici hanno tentato di imporgli le loro regole. Brutto scenario si prevede…. ecco un altro interessante punto di vista….
    http://giuliettochiesa.globalist.it/Detail_News_Display?ID=97163&typeb=0

  • Roberto Mengotto:

    Poveretti, sti stronzi di americani si son sentiti offesi perche’ Putin giustamente non vuole affidare bambini orfani a perversi omosessuali americani, e ora gli americani perche’ colpiti nell’ego da bravi e grandi egoisti che sono, vogliono farla pagare all’intero popolo russo. Ma andate veramente affanculo ritardati americani che non siete altri. La vostra stupidita’, superficialita’, egoismo, ignoranza e mancanza di cuore, mi ha veramente nauseato e disgustato: siete la vergogna di questo pianeta, la vergogna della razza umana, un po’ come lo furono i tedeschi durante il nazismo e gli antichi romani durante il loro impero…anzi, siete 10 mila volte peggio!!!

    • durga:

      Non ho capito che cosa c’entrano gli Antichi Romani (che naturalmente avranno fatto qualcosa di sbagliato, ma la civilta’ europea deriva per la maggior parte da loro).

      • Roberto Mengotto:

        Gli antichi romani (non sto assolutamente parlando dei romani d’oggi che nulla hanno a che fare con quelli di allora) son stati il primo popolo che ha sviluppato una grave malattia chiamata mania imperialista. Dovevano conquistare e dominare tutto e tutti anche chi non non si voleva far sottomettere dagli altri (vedi ad es. gli scozzesi, i sardi, i corsi o persino gli ebrei). La loro cattiveria raggiunse il culmine quando vollero Gesù morto: e’ vero che lo volevano anche gli ebrei, ma non e’ affatto vero che i romani furono solomente gli esecutori materiali della sua crocifissione e non i co-mandanti insieme agli ebrei: per loro era una minaccia al loro sistema religioso costituito da una sfilza di falsi Dei, oltre alla paura di veder il loro predominio politico in quelle terre completamente minacciato.
        Quella brutta malattia fu poi passata al popolo tedesco che raggiunse il suo culmine durante l’epoca nazista: proprio la scorsa settimana ho visitato per la prima volta il campo di concentramento di Dachau e mi son reso conto di come non solo la guerra ma anche il lavaggio del cervello possa trasformare gli uomini in bestie. Oltre agli ebrei son stati rinchiusi e uccisi milioni di polacchi e di russi (oltre che zingari) non per motivi politici o di guerra ma esclusivamente razziali (per i nazisti gli slavi erano una razza inferiore da sterminare insieme agli ebrei). Per non parlare poi di tutta una serie di altre categorie che almeno nei libri di storia italiani non vengono mai menzionati. Quello che fa piu’ impressione non e’ tanto l’utilizzo delle camere a gas (bisogna poi vedere se cio’ sia vero), ma i lavori disumani (e il piu delle volte inutili) ai cui venivano sottoposti certi prigionieri con l’intento di farli morire. Per non parlare poi di tutte le torture disumane (quest’ultime su testimonianza di miei amici italiani che hanno partecipato alle varie guerre del golfo, mi raccontavano che sono una routine sia per i soldati italiani che di altre nazionalita’ che con la scusa di estorcere confessioni impossibili da civili innocenti, si divertono a torturarli e poi ad ucciderli).
        Infine questo brutto squilibrio mentale chiamato mania di imperialismo e’ stato infine trasmesso agli americani che lo praticano nel modo piu’ subdolo e ipocrita (magari con l’aiuto dei loro amici rettiliani, quest’ultima naturalmente e’ solo una mia supposizione).

      • Paolo Lamperti:

        Scusa, volevo farti notare anche, però e chissa perchè la “strana” architettura del Campidoglio di Washington..

  • Adriano:

    Hanno ragione.I Russi mangiano i bambini perchè sono comunisti.Gli Americani invece li educano bene a calarsi i pantaloni fin da piccoli.Guardate che bei paesi democratici hanno contribuito a creare nella loro sfera di influenza.Guardate come sempre di più in tv si vedono facce politicamente covvette.Il maschio vero è un bruto comunista non pd.Non ha vagione di evisteve.Fra poco verrà improvvisa la loro dipartita per mano dell’Onnipotente,che guarda caso, ha il coraggio di asserire che l’omosessualità è un peccato, cioè qualcosa di evitabile, che va evitato se si vuole rimanere nel Suo favore.
    Ma non vorrai mica che un Dio così possa esistere davvero?Certamente non deve esistere, e si sà che quando desideri una cosa fortemente questa si avvera. Pvova…
    Marciranno tutti contemporaneamente.Se lo mevitano.

  • Rudolf05:

    iutub e guggol?
    Ma in fondo, una domanda strategica si affaccia alle menti degli uomini Pensanti e poi, via via delle masse:
    Ma chi se ne fotte !
    Non rappresentano nulla, se non la feccia che li possiede ed è agli ordini dei “fratelli di fede” massonico-globalista-sionista.

    Cominciamo magari a boicottarli sul serio. Oltre a sfruttare la propria posizione per fini osceni, infatti, queste entità pseudo-virtuali rappresentano una nota ed infame concezione politico-economica e trasmettono i dati degli umili “utenti” (che fanno la loro fortuna) alle entità di controllo usraeliane.

  • mina:

    Mi chiedo quanti italiani che pagano forzatamente il canone si accorgeranno di questo boicotaggio? Quanti avranno l’ardire di protestare?Mi sembra di vivere sempre più in un mondo di addormentati.Quando si sveglieranno, se si sveglieranno sarà troppo tardi …

  • elya:

    Siamo in pieno Nwo , i marò italiani , condannati a dieci anni , lo stato italiano ha abdicato alla sua funzione , c’è l’m5s giusto per far credere che esista ancora qualcosa .

  • santluis:

    Gentil nome de plume Graf Von Habenichts-se posso permettermi, ti invio un sito dove potrai vedere come la sion-amerika interpreta la liberta’ democratica delle Riceventi e trasmittenti “verdure”.Poi, uno si domanda chi ha piu’ ragione-Putin o Sion-Obama?Penso che per una persona con pensatoio non ancora inquinato(leggi lavato) il Putin e la sua Duma abbiano 1000 ragioni in proposito; a meno che non si voglia finire come i “verdurai”
    PS: a te decidere se mettere il link.
    Con ossequi a te ed alla redazione di SL

    link:http://www.zombietime.com/up_your_alley_2008/part_1_full/index.php -

  • archimede:

    ..fatemi Presidente e vedrete che di loro non rimarrà un dente-

  • KNUT:

    lo scontro tra la Russia e il resto del mondo di cui noi siamo semplici tifosi

    lo scontro tra due modelli…l’uno usa lo stato come incubatore di sistema

    ma fa del sistema il grimaldello per la conquista

    l’altro sa che se non vuol essere parassitato completamente
    deve mantenere il controllo..delle fonti della ricchezza…
    e deve allo stesso tempo mantenere dei valori di UNITA’…
    CONTRO SPINTE ATTE A SMONTARE IL MECCANISMO DALL’INTERNO…
    SEZIONANDO LA MASSA PARLANDO ALL’INDIVIDUO O GRUPPI DI INDIVIDUI

    MATRIOSKA

    PASSAGGIO EPOCALE

  • elya:

    da un po’ che si sente parlare dei venti di crisi che soffiano a Washington, esattamente alla Casa Bianca, secondo i quali Michelle e di Barack Obama sarebbero entrati in una sorta di indifferenza reciproca. Tanti i rumors circolati in rete fino ad oggi. Da un Obama rimasto fulminato dalla premier danese Helle Thorning-Schmidt ad una Michelle con le valigie già pronte per lasciare la presidenza. Ma questa volta la situazione si fa più difficile e credibile. A far tremare la Casa Bianca, è Pascal Rostain, celebre paparazzo francese che nel corso della trasmissione Du Europe 1 ha anticipato che il Washington Post starebbe per rivelare particolari piccanti sulla presunta relazione che Barack Obama avrebbe con Beyoncè.

    La dichiarazione bomba – Nel corso della trasmissione du Europe 1, il celebre fotografo delle star francese, con una nonchalance e una freddezza di chi questo lo fa per mestiere, ha rivelato: “Sapete in questo momento negli Stati Uniti sta per venire fuori qualcosa di enorme. Domani il Washington Post, che non si può certo dire che faccia parte della stampa scandalistica, uscirà con la notizia di una presunta relazione fra il presidente Barack Obama e Beyoncè. Posso assicurarvi che sarà qualcosa di cui parlera’ la stampa di tutto il mondo”.

    Lo scoop dei scoop – Altro che Hollande e il trio dell’amore con Valerie e la bell’attrice Giulie Gayet, lo scandalo presidenziale a stelle e strisce potrebbe, semmai dovesse venir confermato, diventare il vero tormentone di questo 2014. Uno scoop ancor più contorto rispetto a quello francese. In questo caso le famiglie sfasciate sarebbero due, ma soprattutto due famiglie di uno spessore internazionale e di due mondi che stanno molto a cuore degli americani. La politica e la musica. La prima la famiglia per eccellenza, la coppia d’oro d’america con due figlie molto intelligenti e con tanto di cane presidenziale. La seconda composta dalla coppia artistica più influente e ricca d’america. Lui, Jay Z, produttore discografico più importante degli States, imprenditore e cantante. Lei Beyoncè artista a 360 gradi e mamma di Ivy Blue avuta dallo stesso rapper due anni fa. La cantante ha di certo un particolare legame con il presidente che l’ha voluta come protagonista per la cerimonia inaugurale del mandato del 2009 e poi ancora per quello del 2013, ma anche per allietare la festa dei 50 anni di sua moglie.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia