Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Il Veneto continua ad essere sotto il tallone di uno Stato inetto, corrotto ed incapace che destina i suoi denari ad armamenti ed a scopi indicibili come il regalo di 7 mld alle banche, tollerando ed anzi detassando chi produce danni incalcolabili al tessuto sociale, come il caso della detassazione delle bische di videopoker. Un ulteriore salasso per questa regione è il cosidetto principio di sussidiarietà nel settore della sanità. Infatti la regione destina più del 60% del suo budget alla sanità-medicina ufficiale, quella delle baronie,  che molti sostengono essere di autentica rapina.

  Mentre frotte di extracomunitari trovano casa e sostentamento nelle città d’arte venete, aperte e ospitali com’è nello spirito del popolo dei miti, in questa regione negli ultimi anni “inspiegabilmente”, le alluvioni si ripresentano un anno si e uno no, contro ogni logica. Basti pensare che gennaio è sempre stato il mese del freddo e del sole, con il record di siccità, mentre oggi è un diluvio ininterrotto per tutta la durata dell’inverno.

Inutile dire che non di effetti da riscaldamento climatico si tratta, come evidenziato dalle mappe Nasa esposte in Parlamento europeo dal deputato inglese Nigel Farage che evidenziano una crescita dei ghiacci nell’Artide del 60%, nel 2013, rispetto all’anno precedente.

Il pensiero purtroppo corre subito alle modifiche atificiali del clima prodotte dai nostri “alleati”  di cui abbiamo prove nei documenti ufficiali prodotti dal giornalista investigativo Gianni Lannes. L’attività di aerosol bellico, le cosidette irrorazioni chimiche  continue ed intense praticate con l’uso di bombardieri, non sono certo rassicuranti e fanno pensare ad un accanimento climatico nelle aree più densamente popolate del pianeta, con disastri in ogni continente.

Lo Stato italiano intanto, quando si parla di Veneto, pensa solamente a come spennarlo. (E’ infatti questa la regione più tassata al mondo ed è quella che evade meno come da studi europei sull’argomento appena emersi. )

E’ da notare che il sistema idraulico della Regione in questione è sempre stato preso a modello da olandesi, tedeschi, inglesi e francesi che organizzano regolari gite di lavoro e workshoop per scoprire il modello veneto di sollevamento e scolo delle acque da un territorio in buona parte sotto il livello del mare o soggetto a pericolo di alluvione. La corretta gestione delle acque è sempre stato un fiore all’occhiello di questa regione.

Mentre gli abitanti si sono ad ogni alluvione dati da fare per tornare alla normalità lo Stato ha fatto mancare regolarmente il suo sostegno. Così non solo l’eccellenza studentesco – scientifica, ma anche molti lavoratori veneti stanno migrando per sopravvivere.

Brava l’Italia parassita che uccidi la gallina dalle uova d’oro.

(ndr)

ALLUVIONE IN VENETO: LA BEFFA DELLO STATO TRICOLORE

 

di Alberto Rossi

Piogge beliche? Campi distrutti, una vita da rifare. Prezzo? 38 euro. E’ il risarcimento che si è visto recapitare per l’alluvione veneto del 2010 un agricoltore ottantunenne di Castello di Godego (Treviso), Bruno Gerolimetto.

 

 

Dopo la tragedia, l’uomo aveva fatto i conti dei danni, dopo che il Muson era straripato distruggendo le sue  campagne. Risultato? 10 mila euro. Il costo di nuove attrezzature, sementi, prodotti. Ma nonostante tutti i documenti attestassero le spese, Gerolimetto ha avuto un risarcimento-beffa: 42,20 euro. Una somma dalla quale sono state detratte le spese bancarie. Il risultato? 38 euro e 10 centesimi. Il prezzo di una vita da ricostruire a 81 anni.

 

 

 

 

 

 

43 Commenti a “VENETO ALLAGATO – L’ITALIA SE NE FREGA”

  • Paolo Lamperti:

    Anche un anno fa stesso meteo, pioggia quasi ininterrotta fino all’inizio di giugno compreso.
    Le correnti a getto(jet stream) nell’alta atmosfera sono alterate.
    I cambiamenti climatici sono evidenti.
    Cosa esattamente, o quale concomitanza di fattori abbiano causato ciò è dato sapere solo dopo accurata analisi filtrata(cosa difficile) di tutti i dati che compongono il minestrone dell’informazione ufficiale e alternativa, comparate con le proprie osservazioni personali.
    Buon lavoro o buon menefreghismo.

  • NEO:

    Anche in altre regioni ci sono danni quotidiani, ma possibile che solo i veneti sono onesti lavoratori, e meriterebbero tutto subito??
    La Liguria sta letteralmente sprofondando nel tirreno…. sempre con sta storia che qualcuno è meglio di altri.
    Cmq più che la gallina d’oro, lor signori si aggrappano a coloro che hanno meno palle x reagire e incazzarsi.
    Chi è causa del suo male, pianga se stesso…..

    • gian:

      perchè voi liguri avete le palle e non pagate le tasse?

      • Ma che apporto alla discussione sarebbe il suo?

        Usare l’educazione non le farebbe certo mele, ringrazi il fatto che…

        • gian:

          cit qui sopra: Cmq più che la gallina d’oro, lor signori si aggrappano a coloro che hanno meno palle x reagire e incazzarsi.

      • NEO:

        P.S. Non sono Ligure….

      • Egregio gian attualmente non ho più la gestione di “moderatore” ma se l’avessi ancora, le garantisco che le sue sentenze non le permetterei certo di esporle, io i cafoni li ho sempre lasciati fuori la porta, certo mi sono fatto anche la fama di “cattivo” ma il tempo ha ben ripagato il mio fare con soddisfazione dei frequentatori del sito, può accertarsene se vuole e troverà certo riscontro. Badi che non ho motivo alcuno ancor meno acredine, può sempre redimersi ai miei occhi. Faccia Lei.

        • gian:

          gian:
          11 febbraio 2014 at 09:48
          perchè voi liguri avete le palle e non pagate le tasse?

          perchè? scusami, non ho capito, che intendi dire con: Cmq più che la gallina d’oro, lor signori si aggrappano a coloro che hanno meno palle x reagire e incazzarsi. voi liguri non pagate le tasse?

          così va meglio PER TE?

        • gian:

          e domenico? dai vieni ad insegnarmi il galateo… non ho nemmeno iniziato a divertirmi ancora…

        • gian:

          mordi e fuggi e…? cmq non ti preoccupare non ha mai pensato fossi uno stronzo, ti si sol che un pore mona ahahah

    • Efisio:

      E che dire della disastrosa alluvione in Sardegna dello scorso Novembre, con ben 17 morti? Lo Stato italiano ha letteralmente elargito un’elemosina, a fronte di crediti vantati dalla Regione Sardegna verso lo Stato Italiano per un ammontare di 8 MILIARDI di Euro! Come se non bastasse, gli “aiuti” provenienti dalla Penisola sono consistiti, per lo più, in INDUMENTI SUDICI provenienti, nella fattispecie, dalla scuola statale ‘Paradiso’ di Massa Carrara: c’erano mutande sporche, golfini bucati, e tutto quanto solitamente si butta nella spazzatura durante le pulizie di primavera.
      Noi sardi preferiamo fare da soli come sempre è stato, e che ognuno pensi per sè. Anche i toscani di Ponsacco, alluvionati da poco, facciano lo stesso. O se preferiscono, che si facciano aiutare dai solerti e civili abitanti della vicina Massa Carrara. Auguri a tutti, e viva l’Italia UNITA.

  • laurama:

    Anche l’alta Toscana è nella stessa situazione… in questo articolo
    http://ununiverso.altervista.org/blog/guarigioni-e-attivita-sovrumane-concentrandosi-sul-sole/#comment-14058

    un commentatore suggerisce di visualizzare ugualmente il sole anche se è oscurato dalle nubi… che potrebbe sviluppare possibilità latenti in noi, dice:
    “Ora con sentimento di servizio al Supremo e di compassione per ognuno compresi coloro che provocano tali fenomeni, iniziamo a visualizzare un Cielo limpido, il Sole che appare, Persone Amorevoli, in piena salute, come pure la Natura tutta con risultati paradisiaci.”

    per me ogni suggerimento è utile…. questo mi piace di più di quello che era circolato tempo fa sull’uso dell’aceto per dissolvere le chemtrails.

    • Paolo Lamperti:

      Bello, in concomitanza a questa positiva disposizione d’animo bisogna però evitare le contaminazioni menzognere che affermano l’inesistenza in toto delle modificazioni climatiche indotte (sia che siano dirette o collaterali) onde avere ..diciamo il quadro completo
      SOLO così questo nobile e potente augurio può FUNZIONARE, altrimenti è solo fuga dalla realtà e vilipendio di se stessi, e quanto auspicato funzionerebbe meno che l’eradicazione violenta di questi mali.
      Poi la filosofia quantitstica, non c’entra nulla con la potenzialità dello spirito consapevolmente riunito di tanti “spiriti” diretti all’unisono o cmq costantemente verso lo scopo.

  • gianni:

    è ormai chiaro per chi ragiona con la propria testa che è in atto una distruzione climatica politica e industriale contro l italia ,i nostri politici sono gli esecutori di ordini che partono dall alto e sono i primi per il ruolo che hanno da condannare per alto tradimento

    • highlander:

      Certo ! Ma dobbiamo essere più precisi !

      L’Italia è ora governata da una vera e propria Associazione a delinquere con delle camere frequentate da ladri e traditori !
      E’ questa l’Italia che volevano i nostri padri ?
      Quanto ancora dovranno sodomizzarci affinchè si possa impugnare finalmente l’arma “tranquilla” ma super efficace e risolutiva dello sciopero fiscale ?

      La soluzione è dentro di noi, non all’esterno e tantomeno nella farsa delle elezioni …

  • Abbiate pazienza, ma anche io nel mio modo di vedere l’insieme delle cose la vedo come l’amico NEO.

    Il Veneto non é abbandonato né più né meno delle altre regioni che in questi ultimi tempi hanno dovuto a che fare con le alluvioni, tanto da poter definire “l’intera Italia alluvionata” non sarà certo il vittimismo ad asciugarla prima o dopo di altre regioni.

    Purtroppo si constata che, quando ci si aspetta qualcosa dallo Stato in speciale modo questo Stato, dove é stata emenata una Legge dal precedente Governo Monti che vuole proprio che in materia di terremoti o alluvioni, i cittadini non debbano aspettarsi nulla di immediato, aggiungo di concreto, il Veneto come il resto d’Italia se vorrà tornare asciutto deve solo pregare per il ritorno del sole, per il momento dovrà acconentarci come le altre regioni, a una delle tante sòle a cui questo Stato ci ha oramai abituati.

    • opaledifuoco:

      domenico top moderatore bentornato
      giorno 11-2-2014 valore 11
      contatto con i mondi sottili
      ottima scelta x il rientro :-)

      • opaledifuoco>/em>la ringrazio per il caloroso saluto anche se temo nella mia ignoranza, di non averne compresa la sostanza che ha cercato di espormi, se potesse essere più esplicito… anticipatamente ringrazio.

        • opaledifuoco:

          salve domenico
          quando scegliamo di venire al mondo la nostra data di nascita ci dà una mappa di chi siamo
          in numerologia x somma dalla data e riduzione finale il risultato sarà un numero primo da 1 a 9 o un numero maestro 11,22,33,44
          ogni numero ha un valore vibrazionale,grafico,archetipo…
          ieri la somma dava 11
          11 è il numero x eccelenza di chi ha il contatto naturale con i mondi sottili
          chi è nato ieri ha il plesso solare aperto spalancato sul cosmo
          quindi x me ieri il suo è stato un rientro altamente simbolico
          saluti e bentornato di nuovo

  • laurama:

    Quello che non capisco è se il clima è sfuggito al controllo o se è un attacco con le chemtrails all’Italia… in questo ultimo caso non ne capisco i motivi… cosa sta facendo l’Italia che non piace a chi detiene il potere?
    Ma forse sono solo esperimenti… sulla popolazione…. per vedere se riescono a deprimerci con un cielo cupo… certo mi sembra strano che tra i vertici militari italiani non ci sia nessuno che prenda posizione… in fin dei conti gli aerei chemtrails partono dai nostri aeroporti…

    Dedicato alla nostra splendida penisola:
    http://www.youtube.com/watch?v=K4tUJBmzSUg

    • Jack:

      La seconda che hai detto.
      Non possiamo sapere se sono esperimenti o ci vogliono far fare la fine dei topi in trappola…

      Jack

    • laurama:

      Jack forse oltre a cercare di deprimerci,vogliono farci affogare… sarà bene imparare a nuotare, per fortuna io egoisticamente parlando me la cavo abbastanza…

      Stamani c’era un bel cielo limpido… poi sono comparse le famose sciette ed ora è già un po offuscato.

  • KNUT:

    a cosa serve uno stato?
    che funzione ha?
    quale dovrebbe avere?

    COME VENGONO USATE LE TASSE…E BALZELLI?

  • SDEI:

    @NEO & gentili LETTORI/LETTRICI,

    mi associo a quanto scrive il BENTORNATO in SL il “redivivo” e mai dimenticato da molti LETTORI di SL, il bravo & buon Domenico PROIETTI;

    tutte le Regioni italiane SONO vittime di questi disastri “ambientali”, troppo spesso causati da trascuratezza & superficialità tecnica-politica,

    come in MEDICINA anche nell’ AMBIENTE vale SEMPRE il PRINCIPIO, che è meglio PREVENIRE che GUARIRE/RIPARARE,

    ma allora GENTE così finirebbero gli INTERESSI economici & politici trasversali, ci SIAMO forse dimenticati delle battute fatte da certi……..sul terremoto dell’ AQUILA !!!???

    HASTA SIEMPRE

    SDEI

    • Paolo Lamperti:

      Caro Sergio, siamo di fronte a fenomeni che chiamare anomali è eufemistico, la prevenzione si fa, e al nord quando i fenomeni rientrano nelle normali statistiche normalmente funziona.
      Dimmi cosa c’è di “normale” in questo inverno mediamente sopra di 5°C rispetto ai passati, della pioggia battente ininterrotta che prosegue da 2 mesi. Della GRANDINATA a metà nov2013 e la successiva NEVICATA 15 gg. dopo nella medesima area pedecollinare bergamasca dove abito.
      Cosa ci fu di “normale” in 6 mesi più o meno filati di pioggia tra il dic.2012 e giu.2013.
      L’anno scorso più del 50% delle coltivazioni di mais sono andate perse completamente a causa dell’impossibilità di entrare coi trattori nei campi a preparare i terreni per la semina, sono stati quasi tutti riseminati circa 2 mesi dopo e le piante non sono riuscite a svilupparsi e fruttificare.
      E l’estate 2012? siccità infernale, restando a parlare del mais, campi bruciati e piante alte la metà morte dall’arsura.
      Hai voglia a prevenire… altro ci sarebbe da fare..

  • wrigts:

    In Italia vige la politica delle grandi ed inutili opere, tutti i lavori sono eseguiti con la politica della minima spesa e massimo guadagno, per chi li esegue e per chi li fa eseguire, i lavori ordinari e piccoli nemmeno si fanno più, se la torta da spartire è troppo piccola, non vale la pena nemmeno rischiare.
    La maggioranza dei “Tecnici” sono nei posti chiave messi dai politici, solo per reciproca convenienza, quindi mi pare inutile per questi eventi, scomodare Dio, Scie, buchi nell’ozono (anche se oramai passati di moda) e altro.
    Mi risulta che la decisione di far allagare alcune zone in Veneto a scapito di altre è stata politica, quindi regolatevi.

  • William:

    Va bè , visto che si è fatto un accenno alla Liguria due cosine vorrei dirle.
    Tenuto presente che la combinazione micidiale – “sviluppo edilizio demenziale speculativo – incuria del territorio ” – la si può applicare ad ogni angolo della penisola , ne ho anche parlato riguardo la mia regione , l’Emilia Romagna , in Liguria gli effetti dell’ignoranza umana congiunta alla miopia e alla “cassa facile oggi poi domani si vedrà” sono ancora più terrificanti.
    Vado in Liguria da oltre trent’anni , essendo appassionato di trekking ho avuto modo di praticare tutta la sentieristica da Lerici fino all’estremità del Tigullio e oltre, fino a Camogli.
    Questo è un territorio fragile , delicato , sospeso a picco sul mare , incantevole e ineguagliabile ma deve ( dovrebbe essere stato ) essere trattato come si si avesse fra le braccia un neonato.
    Invece , visto che il punto di riferimento e il valore ultimo da raggiungere è $ , oppure £ e ora euro , si è cavalcato il progresso solo in questi termini , costruendo , costruendo , e ancora costruendo … seconde case , terze case , alberghi , pensioni , residence , parcheggi ricavati dalla copertura di torrenti … io questo ” progresso ” l’ho visto crescere dall’alto in questi ultimi 30 anni , ma se qualcuno volesse farsi un giro in barca sottocosta si renderebbe ancora più conto di quanto l’uomo sia imbecille e si vada a cercare le disgrazie da solo.
    Poi , per carità , ci sta Haarp , il condizionamento climatico , le scie chimiche , tutto quello che si vuole , ma in ogni caso andare ad occupare ogni millimetro libero di territorio per fare mercato , coprire i fiumi per metterci le macchine dei milanesi un mese all’anno , insomma , non è che poi ci si deve meravigliare se alle prime anomalie meteorologiche la natura si riprende i propri spazi.

  • Piero:

    Consiglio lo studio della fisica dell’atmosfera e della climatologia, prima della lettura dei rapporti dell’Ipcc.

  • Renzo:

    Da anni osservo tali fenomeni e posso affermare che iniziano sempre da scie kimike ed anche se non sembra, per non continuare troppo in un luogo, preparano l’evento nell’oceano per poi spostare tutto dove vogliono ed una volta coperto, sopra continuno con le scie con un incremento continuo d’acqua nonchè terremoti.
    Perciò il “Cielo” mi ha preparato già molto tempo prima istruendomi su come fare per fermare tali eventi, l’ho fatto moltissime volte ed anche in altri luoghi, non per niente questa zona è la più tartassata e contemporaneamente la più immune nonostante tutto.
    Ci sarebbero da considerare molti fattori per poter comprendere.
    Non è trascurabile che quì, la temperatura non è mai scesa sotto i 3 gradi quando spesso era “prevista” neve e sempre grazie ad interventi mirati di Compassione e tecnica Eterica.
    Organizzi chi può degli incontri e Vi spiegherò ogni cosa compresa sopratutto come fare per fermare tali eventi.
    Renzo NuvolHarì

    • Paolo Lamperti:

      Che zona è più o meno? E’ piovutol li?

      • Renzo:

        Amico Paolo, non mi conviene dire il punto esatto per il momento, mi comprendi?
        osserva le varie zone da metà ita in su degli ultimi 2-3 anni in particolare e potrai notare delle differenze.
        Ti posso dire che da circa 12 giorni non faccio interventi ed il risultato qual’è? tutti sott’acqua, dall’altra parte del pianeta in 15 giorni l’allerta tsunami è salita da 1 a 4 mentre prima era scesa da 5 a 1, in america c’è stato un giorno in cui la temperatura è salita rapidamente di circa 20 gradi interrompendo la continuità per qualche giorno, poi si è parlato di una nuova “perturbazione” in arrivo; terremoti, in questo periodo di pausa sono arrivati molto da vicino al mio luogo.
        La possibilità di difendersi c’è eccome, Ve la stò scrivendo ovunque posso, ma dovete essere Voi a volerla sinceramente.
        Siamo stati “educati” ad essere incapaci, per cui molte convinzioni precedenti dovranno lasciare spazio a quelle che funzionano.
        Non sono per niente santo, ma certe cose le faccio ugualmente concentrandomi sopratutto sulla Compassione e poi faccio ciò che sento di dover fare.
        Consiglio a tutti la Matrix Divina di Greeg Braden integrale su YouTube, è molto illuminante in proposito.
        Mi fermo quì, scusate.
        Calorosi saluti, che la capacità ritorni in Voi Tutti.
        Renzo NuvolHarì

    • laurama:

      Renzo, perché non prendi contatto con gli organizzatori di questo evento organizzato per il 22 febbraio (tra l’altro pubblicato ho visto poco fa qui su SL)?
      http://www.nogeoingegneria.com/news/padroni-di-nulla-terra-acqua-cieli-il-controllo-democratico-nellera-delle-tecnologie-globali/
      in fondo c’è anche un numero di telefono, può darsi che ti facciano parlare… salvo inconvenienti, penso di andarci…

      • Renzo:

        Molte grazie Laurama, in giornata me lo guardo, però io vorrei un gruppo di 12 Persone che vogliano sinceramente attivarsi ed in un solo giorno rispondere a qualsiasi domanda onde ognuno nella stessa giornata ne sia capace in pieno, il bisogno non manca di certo.
        Hò fatto pausa perchè stanco e per vedere se altri fanno, ma non posso prolungarla troppo perché gli altri continuano con scie e conseguenze e tali eventi poi si avvicinano a questa zona sempre più.
        Scaricati la Matrix Divina di Greeg Braden, è molto bravo e spiga cose importanti con grande arte; ecco, io sarei contento di un incontro con 12 Persone che già abbiano studiato la Matrix Divina, quini iniziati e vedere poi sulla base delle domande, di rimuovere i probabili blocchi.
        Tanti saluti.
        Renzo NuvolHarì

      • laurama:

        Renzo ho un paio di libri di Gregg Braden… uno è proprio “La Matrix Divina”.. l’altro è “La guarigione spontanea delle Credenze” .Li avevo letti tempo fa e vedrò di rispolverarli, il succo è praticamente raggiungere la disposizione d’animo giusta… senza conflitti interni…che è difficilissimo (senza però naturalmente negare il fenomeno delle irrorazioni come suggerisce sopra Paolo Lamberti nel commento del 11/2/14 delle 22:48.)
        Io sto facendo un po di tutto… però sono indisciplinata… controllo dei pensieri, emozioni, presenza, gratitudine, ricordo di se, cercare qualcosa di bello anche nelle cose brutte, estrema fiducia anche se le cose vanno male ecc. però sono un po indisciplinata… ma ognuno avrà il suo metodo.
        Ma quando raggiungo l’equilibrio me ne accorgo… solo che è difficile mantenerlo.

        • Renzo:

          Scaricati comunque la matrix perchè vedendolo di persona è molto più efficace e penetrante, è un vero Artista nella spiegazione.
          Poi se desideri un altro Grade Artista per approfondire Psiche e Spiritualità, ti consiglio vivamente questo: http://www.marcoferrini.net/, con Lui puoi stare tranquilla che le difficoltà che hai onestamente citato, gradualmente saranno armonizzate.
          Vedo con piacere che sai discernere ciò che è buono per Tè e ciò che non lo è, questo già Ti predispone molto bene.
          Tieni presente che l’ascolto da Persona Giusta, già di per sè fa veri miracoli e sai perchè? é attraente e desideri immediatamente acquisire le stesse qualità. Se poi ci aggiungi la lettura sullo stesso argomento ed anche la pratica, allora tutto si illumina.
          L’equilibrio dici, credi forse che io lo abbia? per niente, mi concentro su ciò che desidero fare sublimando al meglio i miei sentimenti per un buon trattamento efficace, poi con la pratica diventerà normalità, ma per ora è necessario qualche sforzo ed usare l’intelligenza controllanto in continuo ciò che facciamo, in verità o decidiamo consapevolmente cosa e come fare, oppure sarà l’inconscio a prevalere.
          Una grande Personalità disse ad un Suo Discepolo: continua a fare le cose in modo perfetto, poi la perfezione arriverà.
          Con sentimento di essermi reso utile spero, gradisci affettuosi saluti.
          Renzo NuvolHarì

        • Renzo:

          Aggiungo Carissima, a riguardo l’equilibrio che te ne accorgi, orbene approfitta di quei momenti per fare meditazione armonizzante del Cielo e Persone, in quanto Tù in equilibrio lo espanderai meglio.
          Ogni piccolo successo Ti rafforza la convizione; evitare di fare trattamenti nei momenti che non si è in sintonia poiché la non riuscita Ti potrebbe portare gradualmente a lasciar perdere, Ti prego di fare molta attenzione a questi passaggi, è molto importante.
          Tanti auguri che vai già bene e poi meglio ancora stanne certa.
          Fai con Compassione e distacco, ovvero non “pretendere” risultati evidenti e vedrai che non sarà difficile.
          Con affetto.
          Renzo

  • isotta:

    dall’anno 2000 circa le competenze in materia di fiumi (idraulica) dallo Stato è passata alle Regioni.
    prendetevela con la regione.

  • SDEI:

    @OPALEDIFUOCO,

    molto interessante almeno per Me, ma credo di NON essere il solo in SL, la Tua analisi “numerologica” allora Ti chiedo cortesemente questo;

    di farci una tabellina molto semplice con i numeri da 1 a 9 e accanto i loro significati simbolici & energetici, il mio ad es. è il 9 e tante GRAZIE per questo !!!

    HASTA SIEMPRE

    SDEI

    • opaledifuoco:

      ciao sergjo
      la tabella diventerebbe un pò lunga
      abiti a udine vero? c’è una meravigliosa libreria in via pordenone
      li puoi trovare dei testi validi di numerologia
      cmq il nove è il numero del liberatore :-)

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia