Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Di Furio Stella  http://www.effervescienza.com

Scienza, Dna, Domotica, Hawking, hi-tech

Dalla retromarcia di Hawking sui buchi neri al Dna dello squalo elefante, fino agli sms che alterano la postura. Lavatrici che funzionano con il telefonino e portauova hi-tech: quando la ricerca non sceglie la strada del progresso civile, ma del profitto.

Certo che a sfogliare le news delle ultime scoperte scientifiche si rischia di restare basiti. Piglia l’ultima settimana: sorvolando sulla retromarcia di Hawking sui buchi neri – robetta da niente: un po’ come se la buonanima di Galileo dicesse “ragazzi ho sbagliato, la terra sta ferma!” – o sull’annuncio dell’università di Singapore che è stata completata la mappatura del Dna dello squalo elefante, scoperta talmente importante da meritarsi addirittura la copertina di “Nature”, colpisce per esempio una ricerca dell’università di Los Angeles che mostra come la spina dorsale degli uomini sposati (“ma solo dopo i 25 anni”, avverte la ricerca) abbia una densità maggiore di quella di scapoli, separati o divorziati. Nientemeno. Scoperta che fa il paio con quella dell’università australiana del Queensland, secondo cui scrivere messaggi sul telefonino mentre si cammina altera la postura. E magari, aggiungiamo noi, aumenta pure il rischio di finire prima o poi sotto un tram.

Tutto pubblicato. Tutto certificato scientificamente. Tutto celebrato da giornali e tv. Così come le novità hi-tech presentate all’ultimo salone della domotica, in pratica la robotizzazione dell’ambiente domestico, e che qualche giorno fa si sono meritate addirittura un servizio sui Tg nazionali. Ve ne diciamo due: la prima è una lavatrice che può essere comandata a distanza con i messaggi del telefonino, e la seconda è un contenitore di uova da 69 dollari che ti avvisa, per ciascun uovo, della sua scadenza. Che dire? Niente, se non, come ha fatto la nostra anziana vicina di casa, che quando si comprano le uova, la data di scadenza è già riportata chiara sulla confezione e dunque non c’è bisogno di spendere tutti quei soldi per saperlo. Oppure, nel caso della lavatrice che funziona con gli sms, che il problema della lavatrice non è avviarla bensì metterci prima i panni dentro!

Insomma, diciamocelo tranquillamente: sono tutte scoperte del cavolo. E il problema vero non è chi le fa, cioè i ricercatori, bensì chi li indirizza e li finanzia. Non c’è nulla di più bello, dal punto di vista scientifico, di una tecnologia che migliori il progresso dell’uomo e dell’ambiente in cui vive. E’ questo, in fondo, il senso della scienza. Ma qui, nel caso dei due esempi hi-tech, si capisce che l’obiettivo è un altro. Qui, chi sta dietro la ricerca, chi la indirizza e la ingrassa, sta dicendo esattamente questo: “A me non mi frega un accidente dell’uomo e del progresso civile, mi interessa un prodotto da vendere a clienti danarosi (tanto i poveri non comprano!) che vogliano apparire moderni, tecnologici e alla moda, e stupire con effetti speciali i loro ospiti quando li invitano a casa”. Dunque è chiaro: prima o poi spariremo tutti in un buco nero, che Hawking ce lo permetta o no.

12 Commenti a “Scoperte del cavolo”

  • vale:

    Ahahaah grande Furio, articolo pieno d’ironia che mi ha fatto sorridere!

    Una risata Li seppellira’

    Grazie.

  • William:

    Comunque in Italia siamo troppo avanti : siamo il paese che destina la minor percentuale di risorse per finanziare la ricerca scientifica
    …. godiamoci almeno questo primato … e non sto scherzando

  • NEO:

    E poi dicono: e ma loro sono dottori, hanno studiato, tu che cosa vuoi capirne???
    Vuoi mica saperne più di un dottore??? No meno male ne sò meno…..

  • Roberto Mengotto:

    La vera ricerca scientifica e’ bloccata, anzi e’ volutamente boicottata da 100 anni. Le vere scoperte come la fusione fredda in tutte le sue infinite varianti, il motore che utilizza un tipo di energia eterica scoperto da Tesla e tutta una serie infinita di invenzioni geniali che permettono di produrre energia in modo pulito e completamente gratuito, non solo non son state incentivate dai vari governi di questo pianeta, come nei centri di ricerca o nelle universita’, ma son state completamente ridicolizzate e naturalmente boicottate: quelle sono le vere scoperte e le vere invenzioni e non tutte le cazzatte inutili che ci propinano le industrie private o le organizzazioni pubbliche come quello schifo di CERN, le cui ricerche costano una barca di soldi e non sono di alcuna utlita’ per l’umanita’. Una ricerca seria sulla fusione fredda si puo’ fare con poche decine di migliaia di euro all’anno, ma figuriamoci se c’e’ qualcuno di buon senso a livello politico che la promuove: meglio gettare via ogni anno migliardi di Euro l’anno in inutili centri di ricerca come il CERN, l’ESA, la NASA (con le sue maledette scie chimiche) o l’Agenzia Spaziale Italiana.
    Gente vi immaginate cosa si potrebbe fare invece con energia prodotta in modo modo pulito e praticamente pulito come ad es. la fusione fredda? Desalinizzare con motori (la cui energia e’ fornita dalla fusione fredda) l’acqua del mare e avere acqua gratuita per tutti, per i campi, le case private e le industrie, anche in aree desertiche: ma figuriamoci, le scie chimiche vengono permesse di nascosto anche dai nostri governi per portare artificialmente siccita’ e sterilita’ dove altrimenti non esisterebbe.
    Vi immaginate che bello, societa’ parassite come l’ENEL cesserebbero d’esistere, i motori (in attesa di quelli scoperti da Tesla) sarebbero tutti elettrici (tanto produrre elettricita’ direttamente in casa non costerebbe piu’ niente) e l’inquinamento in citta’, gia brutte di per se come ad esempio Milano, sparirebbe completamente.
    Certo poi per completare il tutto bisognerebbe abbandonare l’appartenenza a certe organizzazioni criminali come l’UE, l’ONU o la NATO e l’abolizione del signoraggio bancario primario e secondario sarebbero infine la ciliegina sulla torta. Siiiiiiiiiii, deve essere cosi’!!!!!!

  • Lucio:

    La vera ricerca scientifica e’ bloccata, anzi e’ volutamente boicottata da 100 anni. Le vere scoperte come la fusione fredda in tutte le sue infinite varianti, il motore che utilizza un tipo di energia eterica scoperto da Tesla e tutta una serie infinita di invenzioni geniali che permettono di produrre energia in modo pulito e completamente gratuito, non solo non son state incentivate dai vari governi di questo pianeta, come nei centri di ricerca o nelle universita’, ma son state completamente ridicolizzate e naturalmente boicottate: quelle sono le vere scoperte e le vere invenzioni e non tutte le cazzatte inutili che ci propinano le industrie private o le organizzazioni pubbliche come quello schifo di CERN, le cui ricerche costano una barca di soldi e non sono di alcuna utlita’ per l’umanita’. Una ricerca seria sulla fusione fredda si puo’ fare con poche decine di migliaia di euro all’anno, ma figuriamoci se c’e’ qualcuno di buon senso a livello politico che la promuove: meglio gettare via ogni anno migliardi di Euro l’anno in inutili centri di ricerca come il CERN, l’ESA, la NASA (con le sue maledette scie chimiche) o l’Agenzia Spaziale Italiana.
    Gente vi immaginate cosa si potrebbe fare invece con energia prodotta in modo modo pulito e praticamente pulito come ad es. la fusione fredda? Desalinizzare con motori (la cui energia e’ fornita dalla fusione fredda) l’acqua del mare e avere acqua gratuita per tutti, per i campi, le case private e le industrie, anche in aree desertiche: ma figuriamoci, le scie chimiche vengono permesse di nascosto anche dai nostri governi per portare artificialmente siccita’ e sterilita’ dove altrimenti non esisterebbe.
    Vi immaginate che bello, societa’ parassite come l’ENEL cesserebbero d’esistere, i motori (in attesa di quelli scoperti da Tesla) sarebbero tutti elettrici (tanto produrre elettricita’ direttamente in casa non costerebbe piu’ niente) e l’inquinamento in citta’, gia brutte di per se come ad esempio Milano, sparirebbe completamente.
    Certo poi per completare il tutto bisognerebbe abbandonare l’appartenenza a certe organizzazioni criminali come l’UE, l’ONU o la NATO e l’abolizione del signoraggio bancario primario e secondario sarebbero infine la ciliegina sulla torta. Siiiiiiiiiii, deve essere cosi’!!!!!!

  • Paolo Lamperti:

    E’ tutto pil…:-l

  • Paolo Lamperti:

    Per chi non lo avesse ancora visto, un angolino esilerante:
    https://www.youtube.com/watch?v=PkBSvpJsMXU

  • gibuizza:

    Articolo piacevole e simpaticissimo. Mi sembra però troppo striminzito, mi piacerebbe che l’autore lo ampliasse prendendo in considerazione tutte le “sciocchezze” tecnologiche che il mercato ci propina, magari anche come funzionalità parziali di oggetti (televisori, computer, telefonini, ec.).

  • illupodeicieli:

    A me sembrerebbe più utile, coi tempi che corrono, una lavatrice o lavastoviglie che ,se per caso viene a mancare l’acqua si ferma e non combina guai. Se poi mi manda un sms che mi avvisa che è venuta a mancare l’acqua e poi me ne rimanda un’altro quando si rimette a lavorare (comunicandomi, implicitamente , che l’acqua è “tornata”), ok: ma senza costi aggiuntivi esorbitanti. Un po’ come certi accorgimenti utili nelle auto, tipo l’esp o l’abs o gli airbag o i comandi vocali, che potrebbero costare poco e non incidere,in maniera stratosferica sul costo finale del prodotto.
    Quanto alla scienza o alla tecnologia, bloccate da cento anni , ho dei dubbi: le ricerche ad esempio di Tesla potrebbero anche essere state distrutte. Altre, non so quali, addirittura non comprese, mentre altre ovviamente potrebbero essere in concorrenza con affaristi.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE