Cerca 

FreePC

 

Trovaci su Facebook

 

PAOLO MALEDDU

 

Enneagramma Biologico

 

SCIE CHIMICHE

 

Gianni Lannes

 

EMIR KUSTURICA - LA VITA E' UN MIRACOLO
Redazione | 07-03-2014 Categoria: Mondialismo Stampa

Un capolavoro assoluto di Kusturica ...molto bello e attuale, fa sorridere e pensare, canta l'amore e la vita, per comprendere fra l'altro come nascono le strane "rivoluzioni colorate" e più precisamente l'aggressione alla Serbia e la disintegrazione della Jugoslavia.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=0fy61KNEgl4[/youtube]

Per inserire un commento è necessario creare un account Registrati


Commenti (2)

Scritto da AndreaB.
08-03-2014 09:03

Salve, il link non funziona, viola i diritti umani, d'autore e biologici, probabilmente saro' perseguitato per averlo cliccato e ricevero' una cartella da Equitalia!

Scritto da ope
08-03-2014 03:03

La follia umana e' sempre latente. Se non la si mostra non ci si puo' misurare. BElla musica, bei posti, belle le scene degli animali, unica la scena delle righe sui binari, le donne e i bambini sono le cose piu' belle della vita, ma senza l' amore l' uomo non c'e'. Quando si agitano le questioni senza guardare la vita che passa, la vita passa male. Un certo tipo di gente sono figli di puttana, hanno figli bastardi e donne troie. Questa e' la verita' degli ipocriti altolocati per bene. Usa_UE con a capo O_nero fuher_culona e Van_rompi, dichiarno illegittima la decisione alla secessione tramite referendum della Crimea, quando la decisione dovrebbe essere presa al limite da un referendum Ucraino di Kiev, DOVE ALLOGGIA UN GOVERNO DEMOCRATICAMENTE INSEDIATO TRAMITE UN COLPO DI STATO FATTO DAI LOR MERDOSI PREDICATORI OCCIDENTALI. L' est dell' Ukraina passerebbe a influenza russa, pur di non sottostate allo sfruttamento occidentale del territorio e della popolazione, per un' avanzata di potere globale. HO letto il programma semi_firmato dal presidente ucraino con il fondo monetario internazionale : e' identico a cio' che hanno fatto in parte a noi e che vorranno attuare: aumento dei costi e delle tasse, diminuzione di stipendi, tagli a pensioni e walfare, prestiti che innescano il debito, e privatizzazione occidentale pro magnacci multinazionali. Se il caos si propaghera' in ucrauna fra minoranze e maggioranze, scontrandosi fradi loro, con l' aiuto dei soliti crea incidenti, non solo iniziera' una guerra civile, ma tramite le forze interne, si attuera' un confronto in seconda linea di Usa e Russia, servendosi degli stessi ucraini_ucraini russi. La paradossale follia del film risulterebbe sana, davanti a quello che ha combinato il guerrafondaio umano, e che combinera' ancora. La via equa di mezzo e' una misura che l' uomo non sa' mai tenere: a livello alto per la mancanza di realta', a livello basso, per la debolezza culturale e intellettiva, in cui l' hanno tenuto e si e' tenuto. Ma i sistemi sono cosi', quando sono distaccati dalla massa e non la legano nei loro diritti e nella cultura, dove quella vera non e' legata a nessuna fede, religione, partito, ideologia. Penso al pirla, che come e' entrato anche uscira', ridendo da roditore, e ci troveremo nelle mani del nonno, che non sapra' cosa fare, se non legittimare allo stesso modo degli usa_ue in ucraina, il comissariamento diretto dell' italia a bruxelles. Ci vuole poco: e' scritto nei trattati. Se andiamo a votare oterremmo gli stessipersonaggi di ora, e avremmo lo stesso programma, dopo che hanno logorato il tutto. Pure in Ucraina e' quello che cercano: far si che la massa si logori, e crei da se stessa, la sua rovina. Poi arrivano i salvatori. NOn so' se vi rendo l' idea. Tutto e' sotto programma, e volendolo o no, attuandolo o no, si attuera' da solo, perche' l' unica cosa che sa' fare questo umano sopratutto in questo mezzo secolo da emancipato, e' stato solo cosi'. Cadono idee e ideologie, e per far cambiare pensiero e modo agli umani, bisogna aspettare il loro ritardo mentale evolutivo, fatto di bastonate: peccato che c'e' chi le molla di diritto, e chi le prende, di diritto. Se l' uomo ha pensato che non tornera' indietro, l' intelligenza umana globale, ha gia' pensato al peggio, e si sente impotente. E' come essere ostaggi di un folle armato. Detta lui le regole. Davanti a tutto questo si denota un infantilismo da paura. Mai far giocare i bambini idioti, perche' pensano di essre intelligenti. Tenere il alto il volo e' facile ma difficile per chi guarda a terra, ma cadere a precipizio, basta solo la forza di gravita'. E siamo ancora troppo legati al suolo, e ci viene in un momento di perdeer gli equilibri, mentre chi li marchingegna, ci mette la vita a studiarli per te, mentre dall' alto guarda dove raccogliere e come sistemare. Non hanno disprezzo dei risultati, che sono loro stessi. Ma si sa', non tuti ci siamo simpatici, e il male deve sempre cadere su qualcuno o qualcosa. Siamo arrivati a un mondo primario, che e' dentro al sistema allevamento. Aspetti mangime e ora d' aria, lavoro o crisi. Non hai ne prospettive e quelle consolidate non sono piu' certe. Se poi sopra la testa c'e' il gardello dissacrante e depressivo dell' andazzo umano, abbiamo gia' una societa' condannata a morte. A morte per valori che non riconosce piu' o non ha mai riconosciuto, e perche' l' esistenza e' data per scontata che vadi cosi'. Finche' ci siamo, buon segno. Poi, adattiamoci. Gia', bella prospettiva. Liberiamoci e liberateci da tutto sto caos inutile. Matrix.

Area Utente

 

COOKIE

 

ULTIMI COMMENTI

 

Brainup

 

ENZO RAFFAELE

 

Pubblicità

 

 

ARTICOLI NICOLETTA FORCHERI