Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

di Giorgio Donadini (vapensiero.net)

Il terzo punto di questo percorso riguarda la motivazione necessaria per realizzare i propri desideri. Sembra un argomento banale, ma non lo è. Troppo spesso si decide di fare qualche cosa solo nel momento in cui vi si è costretti, altrimenti ci si lascia vivere e si spera in un domani migliore. Comportarsi in questo modo ha una controindicazione abbastanza evidente: quando si è obbligati a fare le cose, non vengono eseguite con la dovuta serenità, ma  soprattutto questa decisione  non è ispirata da una motivazione, ma da una necessità, spesso non voluta. Significa vivere in una situazione dove non si può essere pienamente consapevoli del proprio percorso.

Se ho una bella barca a vela, resistente, sicura, affidabile e mi trovo obbligato, per qualche motivo, a prendere il  mare in piena notte nel mezzo di una tempesta, probabilmente per quanto eccezionale sia il natante mi troverò in seria difficoltà. Succede non tanto perché il mezzo non è adatto, infatti ho l’imbarcazione più sicura che ci sia in commercio, ma perché la fretta di partire non mi ha permesso di preparare tutto il necessario per fare un viaggio sicuro. Significa che la motivazione per intraprendere un percorso che permetta di realizzare un sogno deve nascere da dentro di noi. Un desiderio sano porta con se tutti gli strumenti necessari per la sua realizzazione.

Un altro punto importante di questo argomento lo ho già toccato parzialmente nel post precedente. Il dio denaro. La strada per la realizzazione di “tutti” i sogni di “tutte” le persone è necessaria per la loro realizzazione. Abbiate desiderio e non bramosia. Il denaro, come già ampiamente detto, non è il fine per il quale fare le cose ma la conseguenza della loro realizzazione. Se diventerete facoltosi senza arricchirvi del necessario per vivere una vita serena, i soldi non vi basteranno mai. Sarà una rincorsa continua. Non sarete più alla guida della vostra esistenza. Non cercherete più ciò di cui avete bisogno dentro di voi, ma lo traslerete nei soldi. Saranno loro il vostro nuovo padrone e quindi non sarete mai liberi. Senza la libertà i vostri desideri resteranno per sempre fotografie opache nel buio di una vita che voi avete spento. Per farvi capire quello che voglio dire vi faccio un domanda e chiamo in causa due personaggi pubblici ricchissimi che però sono prima di tutto persone da prendere a modello per il mio esempio. Pensate veramente che Alex del Piero o Valentino Rossi  siano diventati quello che sono solo desiderando di diventare ricchi? Io ho qualche ragionevole dubbio. Sprizzano passione per ciò che fanno da tutti i pori. Ora, se devo trovare una morale a questo post credo di non sbagliare se dico che ogni uno di noi ha il dovere, prima di tutto nei confronti di se stesso, di creare le condizioni per costruire l’ambiente ideale dove far crescere serenamente le proprie abilità. Che sappiate scrivere, disegnare, parlare, correre, saltare e qualunque altra cosa: Fatela. Ogni giorno dedicateci del tempo. Se vi sembra inutile applicatevi comunque perché osservare un individuo realizzare qualche cosa spinto dalla passione e al solo scopo di soddisfarla è uno stimolo. E’ utile per ricordare il vero motivo per il quale bisognerebbe impegnarsi per fare qualunque cosa ci piaccia, cioè rendere libera quella parte di noi che accomuna tutti: “La Passione”.

Questo è il LINK dove trovare tutti i post riguardanti questo argomento

Giorgio D.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia