Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

A quando la soluzione finale?( Lo sgombero dei palestinesi dalla striscia di gaza e l’insediamento di zelanti coloni israeliani)

Qualcuno conosce il numero totale delle vittime palestinesi dall’inizio della nascita di Isaele?…


Un gigante che strozza (cfr. articolo) un mingherlino, con un piede schiacciato sul suo, per giorni e giorni costringendolo in posizione innaturale per la vita – impedendogli di mangiare, togliendogli la moneta, come è successo nei mesi scorsi – nonostante abbia siglato un patto di reciproca non aggressone. Il mingherlino si dimena come può e tira calci e pizzicotti, e ad ogni pizzicotto il colosso stringe la morsa e poi in un lucido raptus programmato uccide il mingherlino, sua moglie, i suoi bambini e tutti i suoi vicini.

Questo è quel che succede con Israele e Palestina, senza bisogno di specificare chi è chi, lo capiscono persino le pietre, ma i nostri media e giornalisti, che continuano a parlare di “reazione di legittima difesa” in seguito a un serrato lancio di razzi di Hamas (che avrebbe provocato un morto) e di eliminazione di “basi terroriste”, non vedono la grossa trave che hanno sul muso.
I razzi di Hamas però stranamente continuano a uccidere palestinesi o arabi israeliani…e non si capisce come possano entrare in un territorio dove non entrano neanche le aspirine, e il cui territorio di mare, aereo e i tre valichi sono tutti cot

I media non dicono neanche che durante la tregua sono morti uccisi quasi 50 palestinesi e 0 israeliani. Non dicono che per giorni e giorni non sono giunti i medicinali, il cibo né la moneta dai due valichi che gli israeliani controllano così come controllano lo spazio aereo e le acque.

Mando la mail di in inviato di Solidarity International che si trova sul posto e volentieri trasmetto a chi ci propina palle e visioni psicopatiche della realtà dalla mattina alla sera, purtroppo nel frattempo i morti sono cresciuti quasi a trecento e oltre seicento i feriti e Israele si sta preparando all’invasione di terra. NF

Messaggio da Gaza ai giornalisti

Un messaggio cordiale di fine anno a tg1 tg2 rete 4 canale 5 italia uno, Claudio Pagliara su tutti,
ma anche il tg3:
ANDATE A FARE IN CULO.

Siamo sotto le bombe a Gaza,
e molte sono cadute a poche centinaia di metri da casa mia.

E amici miei,
ci sono rimasti sotto.

Siamo a 160 morti sinora,
una strage senza precedenti.

Terroristi?
Hanno spianato il porto , dinnanzi a casa mia
e raso al suolo le centrali di polizia.

Mi riferiscono che i media italiani tutti in toto danno per buono il comunicato militare israeliano di base terroristiche bombardate.
Cazzate.
Li ho conosciuto, questi ragazzi,
li ho salutati tutti i giorni recandomi al porto per pescare coi pescatori palestinesi, o la sera per recarmi nei caffè del centro.
Diversi li conoscevo per nome. Un nome, una storia, una famiglia.

Sono giovani, diciotto ventanni,
per lo più che se ne fottono di Fatah e Hamas,
che si sono arruolati nella polizia per poter aver assicurato un lavoro in una Gaza che sotto assedio ha l’80 perce tno di popolazione disoccupata.

Aprite le orecchie,
colletti bianchi della disinformazione occidentale.
Queste divise ammazzate oggi (senza contare le decine di civile che si trovavano a passare per caso, molti bambini stavano tornando a casa da scuola)
sono i nostri poliziotti di quartiere.
Se ne stavano tutti i giorni dell’anno a presidiare la stessa piazza,
la stessa strada,
li ho presi in giro solo ieri notte per come erano imbaccuccati per riparsi dal freddo,
dinnanzi a casa mia.

Non hanno mai sparato un colpo verso Israele,
ne mai lo avrebbero fatto, non è nella loro mansione.
Si occupano della sicurezza interna,
e qui al porto siamo ben distanti dai confini israeliani.
[fonti: http://www.cloroalclero.com/?p=463

http://www.laprospektiva.com/

http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1755#commenti_start]

video
A chi continua ad affermare che Israele va difeso come avamposto della democrazia e della civiltà in un’area particolarmente arretrata, rispondo che non fa altro che rispolverare argomenti razziali per giustificare l’imperialismo di un Occidente malato, tirannico, violento, drogato, delirante e psicopatico che non riesce o non vuole assolutamete guardarsi allo specchio.
E’ vergognoso usare questa presunzione di superiorità morale per giustificare il massacro etnico in corso, dopo anni di segegazione razziale.
Israele si comporta da sempre come l’occupante abusivo e violento di un territorio che non era il suo, che ha continuamente colonizzato con un’immgrazione artificiale e sponsorizzata, usurpato ad altri che continuamente reprime per non rischiare di confrontarsi con i propri rimorsi per i crimini commessi. Dalla rimozione dei suoi orrori e dei suoi sensi di colpa nasce appunto un mostro psicopatico paranoico, secondo le migliori dottrine psichiatriche, che si crede buono e assediato dai cattivi da cui è costretto continuamente a difendersi, attaccando.

Guerra dello spazio vitale.
Un paese profondamente malato. Come tutto l’Occidente, prosperato nello sfruttamento e nella schiavizzazione delle colonie e di altri paesi invasi e smembrati (Irak, Jugslavia, Afghanistan ecc ecc) imbambolato dalla favola bella del “benessere” e della democrazia.
N

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia