Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

 Cosa si nasconde dietro l’ipocrita intervento degli occidentali?

In Ucraina le Ong straniere organizzano e fomentano disordini violenti ed il sovvertimento degli Stati. La UE e gli USA le difendono e minacciano interventi contro l’integrità della nazione. Come in Siria, un film già visto! La colpa dell’Ucraina è quella di non essersi fatta fagocitare dall’Europa delle Banche e dei Cartelli dei petrolieri. Un autentico affronto!

Ucraina: Ue, Kiev faccia marcia indietro

 

 

(ASCA) – Bruxelles, 20 gen 2014 – L’Unione europea conferma la propria disponibilita’ per un accordo di associazione con l’Ucraina, ma guarda con ”profonda preoccupazione”

quanto sta accadendo nell’ex repubblica sovietica. I ministri degli Esteri dei ventotto riuniti a Bruxelles rilevano ”circostanze procedurali dubbie” nell’approvazione da parte della Rada (il parlamento ucraino) della legge che introduce sanzioni piu’ severe per i partecipanti a manifestazioni non autorizzate e che istituisce la figura di ‘agente straniero’ per le ong con finanziamenti esteri. ”Questo progetto di legge ridurra’ in modo sensibile i diritti di associazione, di stampa e di informazione degli ucraini”. Per questo motivo si chiede al governo di Kiev di ”fare marcia indietro” e fare in modo che ”la legislazione nazionale sia in linea con gli impegni internazionali dell’Ucraina”.

Leggi il resto di questo articolo »

OBAMA DECRETA LA MORTE DEL MEDITERRANEO CON L’AFFONDAMENTO DELLE ARMI CHIMICHE SIRIANE DA STOCCARE IN CALABRIA

Mare Adriatico (fondale isola di Pianosa): bomba ineplosa United States of America

di Gianni Lannes

Finalmente una bella notizia. Le armi chimiche siriane saranno trattate con l’idrolisi e poi affondate tra Malta, Grecia e Italia. Prima però saranno stoccate in Calabria, l’area a maggior rischio sismico e idrogeologico d’Italia che trema quotidianamente sotto i colpi del bombardamento chimico (chemtrails) e delle iniezioni ionosferiche di onde Elf nella parte superficiale della crosta terrestre. 

 Tranquilli: l’approdo dell’arsenale bellico sarà a Gioia Tauro, area di pertinenza esclusiva della ‘Ndrangheta, la più pericolosa organizzazione criminale italiana al soldo spesso dello Stato tricolore per il lavoro sporco commissionato dai nostrani servizi segreti, come ha rivelato qualche anno fa un generale dei carabinieri (operativo nel servizio di intelligence), durante un’audizione sottoposta ovviamente a segreto di Stato.

LONDRA – I responsabili della BBC erano al corrente dei misfatti del loro presentatore, Jimmy Savile, il pedofilo, che ha abusato di almeno 300 minorenni prima del 2011, quando e’ morto all’eta’ di 84 anni.

Lo dice un’inchiesta condotta dall’ex giudice, Janet Smith, secondo la quale i dirigenti dell’emittente britannica hanno chiuso un occhio sui crimini di Savile ai danni delle ragazze, e in almeno un caso un ragazzo, i quali erano costretti ad avere rapporti sessuali con l’uomo nella sua auto, nel suo camper o in spogliatoi dell’emittente. “La domanda che disturba e’ che come Savile ha fatto a cavarsela, facendo tutti questi crimini sotto il naso dei dirigenti della BBC per oltre 40 anni “, dice la Smith. 

 

BUONANOTTE CAVIE ITALIANE

di Gianni Lannes

I bambini ci osservano. Oggi nella solita indifferenza generale di una nazione in cancrena avanzata, l’aerosolterapia bellica della Nato a bassa quota (in aerovie notoriamente militari) sui centri abitati è ancora in onda mentre scrivo. Ininterrottamente, giorno e notte, e senza pietà per i piccoli esseri che si sono appena affacciati alla vita e già risultano sempre più privi di un sano respiro, mentre i grandi si ammalano di malattie neurogenerative innescate dall’alluminio e dal bario disperso nell’aria dagli “Alleati”.

Di recente, l’irrorazione di sostanze tossiche dall’alto dei cieli è stata intensificata sempre più, grazie alla copertura offerta dagli illegittimi e abusivi parassiti che siedono – per interesse straniero – al governo al quirinale e in parlamento. E grazie oltremodo all’omertà degli scienziati italiani (si fa per dire!) e alla connivenza della Stato maggiore difesa e di tutto il corpo marcio dell’Aeronautica militare tricolore, venduta già ai tempi della strage di Ustica, con i suoi caporioni ingrassati a furia di tradimenti della patria e mazzette per vendere armamenti.

Leggi il resto di questo articolo »

Scandalo! Putin  ha osato l’inosabile: vuole il rispetto della cultura russa, della persona e dei minori!  17 Gennaio 2014 -

(ASCA) – Roma, 17 gen 2014 – ”Noi non abbiamo una legge che proibisce le relazioni sessuali non convenzionali fra adulti. Noi abbiamo un divieto di propaganda per l’omosessualita’ e la pedofilia. Non metteremo al bando nessuno e non arresteremo nessuno. I gay stiamo calmi e rilassati, ma lascino in pace i bambini”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, in vista dell’apertura dei Giochi Olimpici a Sochi, parlando a un gruppo di volontari che lavoreranno per l’evento. Gli attivisti per i diritti dei gay avevano chiesto di boicottare i Giochi per protesta contro una legge che proibiva le manifestazione pubbliche in favore degli omosessuali, definendola ”propaganda”. Per tutta risposta, il presidente americano Barack Obama ha annunciato che la delegazione Usa sara’ guidata da alcuni ex campioni dello sport dichiaratamente gay, tra i quali la leggendaria tennista Billie Jean King. Ma Putin ha chiesto il rispetto per la ”cultura e la tradizione” della Russia. ”Noi trattiamo i nostri partner con rispetto e chiediamo a loro di fare altrettanto”, ha proseguito Putin. (fonte AFP). red-uda/

 Che siano questi i motivi per cui Putin è nel mirino degli anglousraeliani e delle loro organizzazioni  dedite al sovvertimento degli stati sovrani (Optor, Pussy, Femen, solo per citare quelle pubblicizzate dai media di Regime ed anche dai terroristi ceceni islamici e non)? E mentre il PD ed il governo italiano pongono come priorità  il riconoscimento (finalizzato all’adozione di bambini), delle coppie omosessuali, ci chiediamo perché nessun politico e men che meno gli organi istituzionali, hanno il coraggio di dire o sussurrare quanto ha detto Putin e che è condiviso dal 99,9% degli italiani?

Leggi il resto di questo articolo »

Chiedete, pretendete la somministrazione del metodo Di Bella!
http://www.leggo.it/Veronesi e Di Bella

Giovedì 9 Gennaio 2014

ROMA – Ci sono voluti parecchi anni, ma alla fine il metodo Di Bella, la cura anti-tumori a base di farmaci biologici, creata dal medico fisiologo scomparso nel 2003, è stata riconoscita valida da Umberto Veronesi.
Uno studio scientifico dell’Università di Firenze e approvato dall’Istituto europeo per l’Oncologia, ha confermato, infatti, la validità del metodo.
E viene da sorridere, perchè lo stesso, identico metodo fu bocciato dal ministero della Salute nel lontano 1998.  Lo studio dell’Università di Firenze è stato pubblicato sulla celebre rivista European Journal of Pharmacology ed ha avuto il benestare scientifico dell’Istituto europeo di Oncologia, capitanata dal professor Umberto Veronesi.  Sotto la lente d’ingrandimento è finito il caso di un ragazzo 32enne di Cosenza, colpito da carcinoma. Dopo la diagnosi si è rifiutato di sottoporsi alle cure tradizionali, e ha deciso di rivolgersi immediatamente a Giuseppe Di Bella, figlio del fisiologo.
Due mesi dopo, il medico dell’Istituto europeo di Oncologia, ha notato che: “obiettivamente al controllo odierno, pur mancando un’immagine che consenta un paragone, rispetto alla descrizione della Tac parametro, la lesione appare ridotta da T2 a T1. Il paziente riferisce netto miglioramento della sua patologia.”
Il giovane ha ottenuto poi una speciale ordinanza del Tribunale, che costringeva la Asl alla somministrazione gratuita della terapia.

Welcome-to-the-Lab-4

Conosco” e seguo da diversi anni Mike Adams, il cosiddetto Health Ranger (guardiano della salute) del web, sin dalla sua intervista cn G.E.Griffin (vedi qui) e poi l’ho ritrovato diverse volte, insieme a Charlotte Gerson (figlia di Max Gerson, anche di lui ho parlato nel libro), a Russell Blaylock, a Gary Null, e tanti altri. L’ho visto sul canale di Alex Jones, dove si occupa della parte nutrizinale, inquinamento, scie chimiche, metalli pesanti, OGM, e così via (ne ho anche scritto qui, qui, e qui).

E’ stata quindi una piacevolissima sorpresa, la settimana scorsa, vedere i suoi video e le sue scoperte, ottenute Leggi il resto di questo articolo »

Dalla mia personale esperienza, posso affermare che dietro ogni dolore si celano infinite possibilità di crescita umana, di conoscenza, e fattori imprescindibili per il raggiungimento della consapevolezza di sé e del mondo.
Il trauma prodotto dal dolore, spaventa da una parte, ma per un altro verso, come una lente di ingrandimento, mette a fuoco tutto ciò che prima consideravamo normale, scontato, non degno di nota, di analisi e di critica.
Così ogni parte e frammento del nostro essere viene vivisezionata, l’osservazione amplificata e, per logica conseguenza, la capacità di discernimento.
Ergo, se noi lasciamo il dolore alle spalle, per concentrarci invece sul suo rovescio della medaglia, saremo in grado di capire gli infiniti benefici di una tale esperienza per metterli poi a frutto e farne tesoro.
Non c’è altro modo per crescere, per cambiare, e per attingere a quella consapevolezza capace di produrre autentica felicità e libertà.
L’uomo che rinuncia alla comprensione del dolore, per accanirsi sugli effetti come una belva ferita e vendicativa, non troverà pace al suo tormento, e il suo cuore si farà pietra – a lui sarà negato lo spirito di solidarietà, di volontà, la tolleranza, e il sublime piacere di contemplare la bellezza.

Leggi il resto di questo articolo »

657f69fd

Quando ho scritto la nota “I tre giorni del condor” avevo tratto lo spunto per quel racconto, a metà fra il fantascientifico e la spy-story, dalle rivelazioni di Benjamin Fulford, autore di bestseller trapiantato in Giappone che racconta degli oscuri meccanismi delle elites mondiali. Tutte invenzioni? Così dicevano alcuni debunker che mi hanno preso in giro come un “boccalone“, uno che crede a tutto, che  non è del tutto a posto, e via dicendo. A dire il vero io stesso avevo messo le mani avanti esordendo con una premessa tranquillizzante: “Premessa #1: prendete le righe che seguono come futto di fantasia; una mente da complottista che probabilmente ogni tanto “sballa“, per cui non preoccupatevi di contraddire o di trovare eventuali incongruenze o anomalie: ci saranno sicuramente.”

Poi però, alcune informazioni più approfondite, come quelle prese Leggi il resto di questo articolo »

http://www.ilfarosulmondo.it/wp/

 

di Mauro Indelicato

 

E’ un comico di origine camerunense, che in Francia fa discutere da parecchio tempo ma anche adesso è al centro dell’attenzione a causa di un grave caso di censura operato personalmente dal Ministro dell’Interno, Manuel Valls.

 

Valls ha inviato una nota alle Prefetture francesi, intimando loro “per motivi di ordine pubblico”, così è scritto nella nota ufficiale, di vietare gli spettacoli del comico Diedudonnè, accusato di essere antisemita. Nei suoi spettacoli infatti, l’artista ha spesso lanciato messaggi contro il super potere delle banche e della massoneria ed ha apertamente fatto allusioni all’intreccio tra questi poteri e l’ideologia sionista.

 

Dopo mesi di polemiche, adesso il governo di Parigi attua la censura; troppo importante infatti la popolarità che sta assumendo Dieudonnè, il quale ha anche lanciato una moda, ossia quella del gesto della “quenelle”, “dedicato” ai poteri forti, ed emulato settimane addietro anche dal giocatore Nicolas Anelka durante l’esultanza di un suo gol.

Da oggi iniziamo a postare gli articoli dei lettori che riteniamo essere di largo interesse.

Alla Redazione di Stampa Libera
Buongiorno,  mi chiamo Artos. Ho scritto un’articolo fatto di appunti di ricerca su Testi Sacri. Se  dopo una lettura dell’articolo si ritiene che sia interessante per la pubblicazione,  potete farlo. Ringrazio per la disponibilità.

APPUNTI SU TESTI SACRI
Salve, in questi appunti si parlerà di due Vie o Lavorazione presi da Testi Sacri e sono riflessioni per ampliare il discorso  degli articoli fatti fino ad ora.
Per noi cristiani la Pasqua rappresenta la Morte e la Resurrezione del Maestro Gesù. Per i buddisti il Wesak rappresenta il distacco dal corpo. L’ Assunta per i cattolici rappresenta l’Assunzione della Vergine Maria in Cielo.Queste tre festività sono importanti per le varie credenze religiose. Ma perché? E quando si celebrano? Perché si celebrano?
Vediamo di analizzare quanto ho trovato scritto nei Libri Sacri di quello che dice il Prof. Malanga noto ricercatore di Alieni e rapimenti e del Prof. Biglino noto traduttore del Vecchio Testamento.
Gli esoteristi usano i numeri come dispari e pari. I dispari li usano come Principi Maschili e pari come  Principio Femminile. Usano dire pure che la carne si lava con l’Acqua e si cuoce con il Fuoco e io aggiungerei si arrostisce con il calore dei Carboni.
La Pasqua ebraica  si festeggia il 14 del mese di Aprile e varia negli anni spostandosi fino a maggio negli anni a venire e loro la festeggiano per l’Uscita dall’Egitto inteso come Uscita dalla Schiavitù e anche viene tradotta come saltello o passaggio a una dimensione superiore. Questa festività viene Onorata dagli ebrei e da alcune correnti spirituali cristiane.
La Pasqua per i cristiani invece è la Morte e la Resurrezione del Maestro Gesù e capita nel periodo astrologico che noi chiamiamo Ariete che calendariamente è il 21 marzo alla prima Luna Piena di questo periodo e anche questa data varia negli anni.
Il Wesak per i buddisti si festeggia durante il mese di maggio nel periodo astrologico del Toro alla prima Luna piena dopo il 22 di aprile. E a livello rappresentativo è la nascita,  l’illuminazione e il distacco dal corpo del Maestro Buddha.

Leggi il resto di questo articolo »

Fermare la prossima atrocità dell’UE, il Trattato SRM

 

15 gennaio 2014 (MoviSol) – I documenti ora pubblicati relativi alla programmata Unione Bancaria mostrano non solo che si tratta della “legge più complicata mai stilata nell’UE”, come descritto dal sito euinsider.com, ma anche che essa conferisce poteri senza precedenti ad un organo ristretto di funzionari non eletti di gestione del settore privato dell’economia delle nazioni, dopo che il settore pubblico è già sotto la giurisdizione della Troika, e rendere le riforme vere quasi impossibili.

La proposta di legge esclude anche ogni tentativo da parte di stati membri dell’UE di muoversi nella direzione di una vera separazione bancaria alla Glass-Steagall. Costruire steccati tra le attività bancarie “crea ostacoli all’esercizio delle libertà fondamentali e distorce la competizione nel mercato interno”, recita il testo del trattato intergovernativo per un Meccanismo di Risoluzione Unico (SRM).

La proposta dell’UE dello “steccato” (ringfencing) era contenuta nel rapporto della Commissione Liikanen presentato nell’ottobre 2012, ma è stata ritardata dalla Commissione in modo che per quest’anno non se ne farà niente, mentre è prevista una direttiva sulla materia entro la primavera. Questo rende credibile quanto pubblicato dal Financial Times il 5 gennaio, e cioè che il Commissario Michel Barnier sta lavorando ad una versione annacquata della proposta, già blanda, dello steccato di Liikanen.

Leggi il resto di questo articolo »

 Fonte: ilnavigatorecurioso.it    http://www.nexusedizioni.it

Gli archeologi hanno scoperto in Baviera migliaia di tunnel sotterranei dell’Età della Pietra che si estendono in tutta Europa, dalla Scozia alla Turchia, lasciando i ricercatori perplessi sulla loro funzione originaria. Furono utilizzati come tombe, come spazi rituali o come nascondigli per difendersi dai predoni? Gli archeologi stanno iniziando a esplorare le volte sotterranee per svelare i segreti degli enigmatici tunnel. 
 rete-tunnel-europa
Il ricercatore tedesco Heinrich Kusch sostiene che una vasta rete di gallerie scavata dagli uomini della pietra congiunga centinaia di insediamenti neolitici sparsi in tutta Europa, e il fatto che così tanti tunnel siano sopravvissuti per 12 mila anni indica che la rete originaria doveva essere immensa.
Solo in Germania abbiamo trovato 700 metri di questa rete di tunnel sotterranei”, spiega Kusch al Daily Mail. “In Austria abbiamo trovati altri 350 metri. I tunnel di tutta Europa potrebbero essere migliaia. Si tratta di cavità ampie solo 70 centimetri, appena sufficienti a permettere il passaggio di una persona. I tunnel sono intervallati da piccole camere di stoccaggio e posti a sedere”.

Wayne Madsen Strategic Culture Foundation 13/01/2014

usaidUna “rivoluzione a tema”, per le quali l’Agenzia statunitense per lo Sviluppo Internazionale (USAID) e i suoi alleati del National Endowment for Democracy (NED) e dell’Istituto Open Society di George Soros sono famigerati, è praticamente passata inosservata nei media occidentali anglofoni. Nel 2010, provocatori antigovernativi russi, finanziati da organizzazioni non governative occidentali (ONG), organizzarono una serie di proteste caratterizzate da secchi di plastica blu. I secchi dovevano simboleggiare le luci lampeggianti blu portatili, note in russo come migalkij, utilizzati su molti veicoli dei vip russi, tra cui funzionari governativi e imprenditori privati. Il tema della protesta dei secchi blu era direttamente collegato alle attività “pro-democrazia” dell’USAID in Russia. I provocatori filo-americani misero dei secchi blu sul tetto delle loro automobili per deridere l’uso delle luci blu da parte dei funzionari. In risposta, tre partiti rappresentati nella Duma di Stato, Russia Unita, Russia Giusta e Partito Liberal-Democratico, proposero un disegno di legge per reprimere l’uso dei secchi blu dei manifestanti intenti a causare problemi di traffico, a volte con conseguenti incidenti stradali. Il sostegno delle ONG degli Stati Uniti alla rivoluzione dei “secchi blu” precedeva di un anno la nomina da parte del presidente Barack Obama dell’attivista anti-russo Michael McFaul ad ambasciatore degli Stati Uniti in Russia. McFaul iniziò il suo mandato a Mosca aprendo l’ambasciata degli Stati Uniti a ogni sorta di attivista, provocatore e disturbatore anti-russo. Questi provocatori, tra cui il leader del Partito della Libertà e popolare blogger Aleksej Navalnij, del “Fronte di sinistra” Sergej Udaltsov, la celebrità degli scacchi Garry Kasparov, la “ragazza copertina” russa Ksenija Sobchak, i co-leader di “solidarietà” Ilja Jashin e Boris Nemtsov, il capo neo-fascista del partito nazionalbolscevico Eduard Limonov, i capi del partito Jabloko Sergej Mitrokhin, e Lev Ponomarev, furono ben istruiti all’uso di vari dispositivi e accorgimenti per attrarre l’attenzione dei media sulle loro cause e proteste.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE