Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte www.movisol.org

 A sx l’Ambasciatore Stevens aveva manifestato il suo disappunto per il piano di Israele di bombardare Gaza. Sarà stata questa la motivazione alla sua esecuzione?  A dx, Bernard Levy, è un guerrafondaio sionista che pontifica sui  media dei sudditi occidentali. Il regista sionista Bacile (al centro) svolge il suo ruolo di provocatore attuando un piano di aizzamento di  proteste del mondo arabo, onde arrivare ad una repressione e conseguente crezione di un regime forte, dittatoriale, rigidamente subalterno ad Israele. Insomma dal delitto Moro ad oggi la politica della protesta e della conseguente repressione è funzionale al potere mondialista che la usa a suo piacimento. Dallo sterminio dei Romanoff  e conseguente prima rivoluzione colorata ad oggi poco sembra cambiato. Ndr

Leggi il resto di questo articolo »

Missione Libia 2011, le operazioni “tenute nascoste agli italiani” rivelate dal generale Giuseppe Bernardis. 1900 raid e 456 bombardamenti

F16

I bombardamenti dei caccia italiani sulla Libia sono stati tenuti nascosti per motivi politici. L’ammissione viene da una fonte particolarmente qualificata, lo stesso capo di stato maggiore dell’Aeronautica Militare, il generale Giuseppe Bernardis, che attribuisce questo deficit di comunicazione alla “situazione critica di politica interna” in cui viveva allora il Paese.

Bernardis presenta nel pomeriggio un libro edito dalla Rivista Aeronautica – “Missione Libia 2011. Il contributo dell’Aeronautica Militare” – in cui finalmente si racconta tutto di quella missione. E non ha peli sulla lingua. Negli oltre sette mesi di guerra in Libia, dal 19 marzo al 31 ottobre 2011, “è stata fatta un’attività intensissima – racconta – che è stata tenuta per lo più nascosta al padrone vero dell’Aeronautica Militare, che sono gli italiani, per questioni politiche, per esigenze particolari. C’erano dei motivi di opportunità, ci veniva detto, e noi chiaramente non abbiamo voluto rompere questo tabù che ci era stato imposto. Questo è il motivo per cui questo volume esce solo adesso, un anno dopo”.

Leggi il resto di questo articolo »

Darth Monthy e Giorgio Pa(l)pa’-tine in:

l’IMPERO COLPISCE E BASTA! Molto sobriamente

 “Poi diviene davvero difficile staccare la spina, ha ha ha”.

Certo che, salvo si tratti di Lord Fenner (o Vader) in persona, qui uno psicoterapeuta non potrebbe, davvero, non sospettare un significativo disturbo della personalita’, con frequenti sdoppiamenti e perdita progressiva dell’identita’. Schizofrenia acuta?

[…che bella quella scena in cui Tonio spara nelle palle di quel traditore della Cupola dicendogli: “un uomo che uccide una donna non ha le palle. E uno senza palle che campa a fare?”

BANG BANG! Traditore KAPUT. Altri aspiranti traditori: avvisati!

Ma quel film si chiama l’ONORE E IL RISPETTO. Appunto. Un film serio, carismatico; con gli attributi. Quello dove il Dott. Napolitans veste il ruolo di Palpatine e il Prof. Monthy quello di Darth Fenner (film che va’ alla grande da un po’ su tutti gli schermi mondiali) non vi ricorda invece… una sorta di hybrid movie tra la versione Spaghetti Star Wars – episodio l’Impero Colpisce Ancora – e quell’abominevole capolavoro di macelleria dal titolo Wrong Turn?]

Se quella “donna” nella frase di Tonio fosse (putacaso) proprio l’ITALIA?

Leggi il resto di questo articolo »

Per ulteriori Informazioni e per leggere altri e nuovi articoli dell’Autore: ESCOGITUR.IT

Si consiglia anche la lettura di “L’Anticristo
La Rete di Mammona da cui liberarci

Il progetto di una rete, organizzata per piccole cellule interattive e autosufficienti, per l’operatività costruttiva antisistema scevra da paure, apostasie, imprudenze, cecità e stupidità tipico derivato disorganico della matrice mammonica e delle strutture di peccato

Molti amici (anche di Stampa Libera) cominciano a scrivermi per sapere in cosa consiste il progetto di cui tanto vado parlando da un po’ di tempo a questa parte, e perché parto per andare dove. Ho deciso di scrivere questa premessa agli appunti di viaggio, perché altri possano seguirmi e coordinarsi con l’aiuto degli amici dei siti che definisco, sin da ora, della Resilienza Cattolica (La Pace in Gesù dopo il Superamento del Trauma Universale per il Tradimento del Papato di Roma)
Il progetto si fonda sulla Resilienza e ha lo scopo di creare una Confraternita di Cooperative per la costruzione di CAERP e Borghi -agricoli- di Xenobia tra persone che hanno recuperato il PIENO POSSESSO DEL PROPRIO TEMPO. A Xenobia non esistono deleghe e/o deroghe, perché tutti sono e devono essere impegnati: nessuno è servo e nessuno è padrone, e la fraternità è l’unica legge. Le CAERP sono la nostra Centrale TermoNucleare e Spirituale a flusso continuo e fondamento della Resilienza. Dirò poi.

Leggi il resto di questo articolo »

Da: http://dorsogna.blogspot.com/2012/11/trivelle-in-albania-terremoti-e.html

Accade tutto a 100 chilometri da Tirana, a Zharrez una piccola citta’ dove una ditta petrolifera di Calgary,
la Bankers Petroleum trivella da anni il campo Patos Marinza e dove da circa tre anni ci sono sciami sismici, culminati nel Giugno del 2012 con scoppi sotterranei e scosse di terremoto.

Nella mappa in alto, Zharrez sorge attorno a Fier.

Le scosse sono state cosi forti da causare crepe alle case, e cosi la gente arrabbiata, ma arrabbiata per davvero,  ha assaltato i camion ed i depositi della Bankers Petroluem, riversando
circa mille tonnellate di petrolio a terra.

Come riporta Reuters, ci sono stati dispordini ed arresti, la gente ha posto barricate sulla strada.

Non gli e’ stato permesso di filmare le proteste e la polizia ha sequestrato tutto il materiale digitale.

La ditta dichiara solennemente

We declare that none of our hydrocarbon operations causes
explosions or earth tremors.

Sara’, ma intanto l’istituto di Geoscienza dell’Albania ha stabilito che c’e’ stato un terremoto di grado 3.4 Richter proprio in prossimita’ dell’area trivellata. 


Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.larena.it

Verona. Forza Nuova ha annunciato oggi una manifestazione di protesta contro il premier Mario Monti sabato davanti all’Università di Verona, dove è previsto un suo intervento agli «Stati Generali del Centro Nord», promossi dalla Fondazione «Italia Camp».

Forza Nuova rileva che parteciperanno alla protesta più di 250 militanti e che «a differenza di altri che ne chiedono le dimissioni, chiederà per Monti «l’arresto immediato e il processo davanti a un tribunale e in diretta televisiva». Questo in riferimento – informa una nota – a una serie di contestazioni riguardanti atti del ministero dell’economia con Morgan Stanley per alcuni derivati che il segretario nazionale di Fn Roberto Fiore ha detto di aver formalizzato in un esposto presentato al tribunale di Trani. Leggi il resto di questo articolo »

Questi che vedete sono gli uomini del sud Sudan quello bombardato dai soliti noti.

Vi faccio notare la perfezione dei corpi umani quando non crescono in condizione conflittuaria.

Per capire meglio la questione rimando alla lettura dei libri di  Bruce Lipton ed alle conferme sulle leggi biologiche di Hamer.

Buona visione.

Fonte: dionidream.com * Link

(Collana della CONOSCENZA n° 18)

Gentili LETTORI/LETTRICI di SL,

questa volta Vi propongo un articolo tratto dal sito DIONI sui Nostri AMICI CANTERINI, gli UCCELLINI, che tanta GIOIA & FELICITA’ ci DONANO con il loro canto & “colorata svolazzante” presenza;
il Generale INVERNO si stà avvicinando a grandi passi allora diventa prioritario pensare di aiutare a difendersi dalle intemperie & basse temperature questi graziosi & chiassosi ESSERI PIUMATI, ma come Vi chiederete rispondo leggendo questo POST che spiega come costruirgli un robusto & efficace riparo insomma una CASETTA sicura che li proteggerà sino alla prossima “esplosiva & profumata” calda PRIMAVERA !!!

NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI/Sergio 

 

Leggi il resto di questo articolo »

Nel mondo occidentale, dove si magnifica la cultura, l’istruzione, il progresso tecnologico, l’informazione interattiva, l’emancipazione e le conquiste sociali (tanto decantate e sbandierate dal Sistema come il livello più alto di civilizzazione mai raggiunto nella storia dell’uomo), ci troviamo amaramente a celebrare la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, contro la barbarie del femminicidio – sono 113 in Italia, le donne uccise da inizio anno, di cui 73 dal proprio partner. Più che una società progredita, sembra un inferno!

In verità, non esiste alcuna illuminate cultura, ma solo omologazione e arido apprendimento – nessuna vera libertà, ma solo licenza – nessuna emancipazione, ma solo degenerazione – nessuna conquista sociale, ma solo degli esacamotages!
La prova del nove, la si ricava dall’immagine desolante di questo mondo alla deriva, dove in nome del progresso e di un fasullo benessere, abbiamo contaminato e fatto scempio dell’ambiente, di ogni principio etico e risorsa, che la prodiga natura, dall’origine, aveva dispensato ad ogni uomo. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: liberoquotidiano.it * Link

Nel settore pubblico Re Giorgio è l’unico ad aver salvato lo stipendio dalla spending review: nel 2013 ai 239.192 euro che prende, ne aggiungerà altri 8.835. Pure per le toghe zero tagli.

“Il bel gesto evidentemente non è arrivato. Dopo anni di tagli ai costi della politica, la rabbia popolare e la scure calata anche dal governo di Mario Monti, l’unico a non avere tirato la cinghia nelle istituzioni italiane è Giorgio Napolitano. Certo, nessuno ha osato toccare lo stipendio personale del presidente della Repubblica, aspettando quel bel gesto che non è arrivato. Ma fa impressione scoprire che lo stipendio di Napolitano sarà l’unico in tutto il comparto pubblico ad aumentare nel 2013. Leggi il resto di questo articolo »

Nel corso di ricerche sui potenziali cambiamenti attesi nel corso dell’imminente transizione per il 2012/’13, sono state identificate quelle che possono essere definite come due realtà parallele, corroborate ciascuna da set di dati indipendenti:

  • Una timeline catastrofista;
  • Una timeline positivista.

Queste due timeline parallele hanno natura decisamente opposta:

  • La timeline catastrofista prevede per il 2012/’13 che la Terra sia colpita da una serie di cataclismi come esplosioni solari, meteore, tsunami, inondazioni costiere e violenti terremoti, nonchè guerre di largo raggio che condurranno al dominio globale nel NWO;
  • La timeline positivista prevede che nel 2012/’13 la Terra entri nell’Età dell’Oro, preceduta da un periodo di transizione durante il quale crollerà l’ordine costituito e la vita come oggi la conosciamo sarà condotta verso una totale armonia con le Leggi Universali.

In una conferenza del 7 luglio 2010, il dott. Courtney Brown ha esposto alcuni indizi che fanno pensare che il Governo degli Stati Uniti e l’élite finanziaria mondiale stiano pesantemente e segretamente investendo fondi in preparazione della timeline catastrofista, tenendo il resto della popolazione umana all’oscuro. Leggi il resto di questo articolo »

26 novembre 2012 Fonte: http://freeyourmindfym.wordpress.com/2012/11/26/intervista-al-presidente-siriano-bashar-al-assad/

SOPHIE SHEVARNADZE: Signor Presidente, grazie di averci concesso questa intervista.

BASHAR AL-ASSAD: Benvenuti a Damasco.

SOPHIE SHEVARNADZE: Un anno fa, molti erano convinti che non si sarebbe arrivati fino a questo punto. Noi, però, stiamo registrando questa intervista nel Palazzo presidenziale che è stato restaurato di recente. Chi è oggi esattamente il Suo nemico?

BASHAR AL-ASSAD: I miei nemici sono il terrorismo e l’instabilità in Siria. È questo il vero pericolo in Siria. Non è la gente, non sono le persone. Il vero problema non è se vado o se resto, il problema è la sicurezza del Paese. Questo è il nemico che abbiamo combattuto.

SOPHIE SHEVARNADZE: Io sono stata qui in questi due ultimi giorni e ho avuto la possibilità di parlare con qualche persona di Damasco. Alcuni ritengono che il fatto che Lei parta o meno, adesso, non è più veramente importante. Cosa ne pensa?

BASHAR AL-ASSAD: Penso che la partenza di un Presidente sia una decisione che spetta al popolo e non una scelta personale. Il solo modo per conoscerla è passare attraverso l’esito delle urne. Dunque, questa questione non ha niente a che fare con quello che si desidera, ma ha a che fare con quello che diranno le urne. E le urne, solo le urne, diranno a qualunque Presidente se debba andare o restare. Molto semplicemente. Leggi il resto di questo articolo »

Ritmo e ironia slava!

Immagine anteprima YouTube

Fonte: http://www.corriere.it/economia/12_novembre_29/argentina-corte-giustizia-usa_b39aba8a-39f9-11e2-8e20-34fd72ebaa93.shtml

IN ATTESA DELL’APPELLO PREVISTO PER LA FINE DI FEBBRAIO

La decisione della Corte di giustizia Usa

Lo stato sudamericano doveva corrispondere
1,33 miliardi di dollari ad alcuni fondi speculativi

La giustizia degli Stati Uniti ha sospeso, in attesa dell’appello previsto per la fine di febbraio, l’esecuzione della decisione che prescrive all’Argentina il pagamento entro il 15 dicembre di 1,33 miliardi di dollari ad alcuni fondi speculativi che avevano rifiutato l’offerta di scambio di titoli di debito dopo il default 2001.

 

(Reuters)

LA SOSPENSIONE - «Tutte le decisioni sono sospese» fino al processo d’appello, secondo la Corte d’appello in una decisione consultata dall’Afp. L’udienza è prevista per il 27 febbraio prossimo. Giovedì scorso, un giudice federale di New York, Thomas Griesa, aveva ordinato all’Argentina il pagamento della somma. L’Argentina ha impugnato la sentenza, che ha sollevato timori di un default e ha portato al taglio di rating di cinque scalini a «CC» da parte di Fitch. La sospensione del giudizio è stata rivelata da un tweet di mercoledì dell’ambasciatore argentino negli Stati uniti, Jorge Arguello, che ha scritto: «Fondi avvoltoio: la Corte d’appello di New York ha accolto la domanda di sospensione del giudizio di Griesa, presentata dall’Argentina». L’informazione è stata poi confermata da una fonte anonima del ministero dell’Economia all’Afp.

 

Ci hanno ingannato, ci hanno sfruttato, ci hanno ricattato… e ancora li lasciamo fare assecondandoli… Io mi chiedo: “Qual é il limite della nostra ignoranza?” E soprattutto “Dove ci porterà?“. Ci dicono che non ci sono soldi sufficienti per garantire il servizio sanitario quando loro stessi prendono stipendi mensili che noi ci sognamo. Eliminano il ticket e introducono la franchigia all’1%. Ci dicono che dovranno aumentare le tasse perché la Crisi avanza e subito dopo procedono con l’acquisto di cacciabombardieri F-35 Lightning 2. Eppure dopo tutto questo, c’é ancora chi ha il coraggio di pagare 2 euro per tenere in piedi il loro teatrino!   Io non ho parole…..davvero….
A.D.

Articolo di Marinella Andrizzi Sinibaldi * Link

Una cosa essenziale deve, o dovrebbe, far ragionare anche chi non è portato a tale sforzo sovrumano, come nel caso di chiunque si ostini nel voler considerare valida la possibilità di dare il proprio voto a qualcuno.
Soprattutto il considerare una questione che, sopra ogni altra, costituisce motivo inoppugnabile per mandare a quel paese tutta (senza eccezione alcuna) la classe politica al completo. Con i suoi annessi e connessi vari…..

Una questione che dovrebbe persino convincere i più ottusi e campanilisti dei votanti, poiché li riguarda a tal punto, da entrare direttamente nelle loro stesse tasche.
Chi non ricorda l’euforia di quel lontano natale del 2001? Euforia in attesa, di lì a pochi giorni, della nuova moneta. Una moneta proprio con i centesimi, come gli americani!
Ci saremmo tutti sentiti un po’ a New York. Persino un po’ bostoniani, con quel minimo di puzza sotto il naso che fa tanto chic, o … come direbbero molti senza neanche spiccicare una sola parolina d’inglese: “trendy”. Senza capire che, in tal caso, “trendy”, non ci azzecca una beata mazza! Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE