Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Il mare antistante Ravenna e punteggiato da pozzi di estrazione

E’ la prova di quanto sosteniamo da tempo?

Qualcuno ci ha criticato per avere,  (con largo margine di anticipo sui fatti), correlato i terremoti alle estrazioni. Oggi siamo a evidenziare che purtroppo anche  il terremoto di Ravenna ha analogie con quelli in Emilia e cioè la zona è zeppa di impianti di estrazione.

Non ce ne vogliano i lettori più sensibili e quanti hanno una laurea in geologia in tasca. Quì siamo di fronte a fatti collegati al puro raziocinio logico. Qundi ambasciator non porta pena!

Abbiamo invece l’esigenza di evidenziare il fatto, affinchè il territorio sia controllato e non lasciato in mano ad aziende private che hanno interessi contrapposti a quelli del bene comune. l’Italia non può continuare ad essere preda dei famelici interessi delle multinazionali del petrolio, senza nulla guadagnarci ma anzi tanto da rimetterci. Attendiamo che la Procura di Ravenna inizi a fare il suo lavoro.

Segue un ennesimo approfondimento che evidenzia il fatto tragico che buona parte dei giacimenti vengono concessi gratuitamente allo sfruttamento.  Oltre al danno la beffa!

LB

Segue anche: Terremoto e trivellazioni, la procura di Modena apre un fascicolo

Italia Far west delle trivelle

Fonte: www.salviamoilpaesaggio.it

Nel nostro paese ottenere permessi per trivellare nuove aree, in mare o sulla terraferma, è piuttosto facile. E costa molto meno che altrove.

Il dossier di WWF Italia rileva come, nel 2010, le royaltyes  per la concessione di coltivazioni in terra di idrocarburi liquidi e gassosi sono state pagate solo in 21 casi su 136. Mentre per le coltivazioni in mare, le amministrazioni pubbliche italiane hanno incassato le royalty spettanti in 28 casi su 70.

Leggi il resto di questo articolo »

Quando si hanno problemi di salute bisognerebbe, prima di andare in farmacia a comprare medicinali e-o antibiotici, cercare tra quei prodotti che meno comportano effetti collaterali.

Che senso ha cercare liberarsi di un problema  usando prodotti chimici, se questi poi provocheranno a loro volta  altri disturbi?

ESP Estratto di Semi di Pompelmo
GSE Grapefruit Seed Extract

Scoperto per caso nel 1964 dal dr Jakob Harich, un medico degli USA, che notó come i semi e le bucce dei pompelmi che metteva nel compostatore abbisognavano di molto piú tempo per decomporsi.

Era evidente che i  semi e bucce di pompelmo resistevano molto bene all’attacco dei batteri che normalmente aggrediscono gli scarti alimentari. Inizió cosí una ricerca che lo portó a scoprire uno dei piú potenti e non tossici antibiotici.

Leggi il resto di questo articolo »

Grazie Rita per la segnalazione di questo articolo, o meglio la spiegazione del vangelo di Marco 12,13-17, che ci mostra l’inganno perpetrato all’intera umanità!

Articolo di Paolo Spoladore * Link

Cesare, che rappresenta lo stato e il potere politico, ha l’obiettivo di avere il controllo assoluto, il dominio totale di tutte le persone e di tutte le cose del mondo. Per avere il dominio e il controllo totale dei popoli, Cesare deve in qualche modo persuadere la gente a compiere un gesto esistenziale assurdo quanto stupido, e ci è riuscito, ci è riuscito pienamente.

Cesare è riuscito a persuadere la gente a consegnare spontaneamente nelle sue avidissime mani tutto il frutto del proprio lavoro, ogni personale risorsa, ogni genialità e creatività che Dio ha donato ai propri figli per il bene comune e per la vera evoluzione dell’umanità. Ma come ha fatto? Leggi il resto di questo articolo »

Con due anni d’anticipo sulla crisi energetica del 1973, uscì ed ebbe un certo successo editoriale il saggio di Roberto Vacca intitolato “Il medioevo prossimo venturo”, basato sulle conseguenze dell’esaurimento delle fonti energetiche, in primis il petrolio. Quarant’anni dopo, sulla falsariga dei romanzi millenaristici, Mauro Corona pubblicò “La fine del mondo storto”, un racconto su come sopravvivere al collasso della civiltà attuale.

In quest’anno di grazia 2012 non si contano i siti e i forum di discussione, oltre alle trasmissioni televisive, in cui si pronostica il prossimo immediato futuro per tutti noi e sul web si fronteggiano i due opposti schieramenti: quello dei catastrofisti ad oltranza e quello degli ottimisti che hanno fatto della frase biblica “Le forze del Male non prevarranno” il loro grido di battaglia.

Se un barlume di verità può essere trovato nel guazzabuglio di teorie più o meno armagheddoniane, non sarà certo nei libri, nelle televisioni e nella stampa mainstream, ma sarà in quei cenacoli da sempre perseguitati, ridicolizzati e osteggiati pubblicamente dal sistema dominante.

Ecco perché ho voluto conoscere il pensiero di un esperto di parapsicologia.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: itruffatori.blogspot.it
Come hanno fatto a convincere la maggior parte della gente a bere esclusivamente acqua imbottigliata?
Eppure, l’acqua imbottigliata:
- costa da 250 a 2000 volte più di quella del rubinetto, egualmente potabile;
- a causa di leggi (appositamente) meno restrittive, quanto a potabilità è meno garantita di quella del rubinetto.
In più, quando essa è distribuita in contenitori di plastica è sicuramente contaminata da sostanze tossiche, in particolare dal Bisfenolo-A e dagli Ftalati che hanno probabilità enormemente minori di giungere nell’acqua del rubinetto.
Questo secondo caso, che è purtroppo il più diffuso, crea inoltre enormi costi economici e sociali dovuti alla produzione ed al difficilissimo smaltimento dei contenitori di plastica.
In totale sprezzo del volgo, soprattutto di quello “terremotato”, l’Italia dei despoti della finanza festeggia, in effetti loro di buoni motivi ne hanno in abbondanza. Sono i dirigenti “illuminati”, quelli partoriti dal secolo che sconfisse la monarchia tanto vituperata. Ora lo so, era solo invidia la loro, commista alla fretta di sostituirsi al vecchio ordine.
Così festeggiano lor signori, il 2 giugno, mentre l’Emilia soffre, il Napolitano è lieto di abusare del proprio potere, come un imperatore che gongola alla vista delle proprie legioni. Ma l’ipocrisia regna sovrana soprattutto tra chi finge di opporsi. Idv, Sel-Verdi fingono indignazione per non aver devoluto i soldi della parata ai terremotati.

«DATE I SOLDI AI TERREMOTATI» – L’appello arriva dai gruppi di Sel, Verdi e Idv del Tredicesimo. « Di fronte al dramma di migliaia di persone colpite dal terremoto e in segno di rispetto della giornata di lutto nazionale proclamata per il 4 giugno, chiedevamo di sospendere l’Air Show”

Articolo di Francesco Lamendola – 05/06/2012 – Fonte: Arianna Editrice

Natalia Vodianova

I concorsi di bellezza della società moderna non sono che un’eco, forse sbiadita, certamente fracassona e di gusto discutibile, di quelli che avevano luogo nell’antica Grecia, nel contesto di una civiltà che attribuiva il massimo valore alla bellezza fisica e che, anzi ne era a tal punto ossessionata, da credere che essa dovesse per forza accompagnarsi alle qualità dell’animo; e che, al contrario, la bruttezza fosse indice di viltà, perfidia, maldicenza (e si veda, in proposto, l’episodio di Tersite nell’«Iliade».

Ora, non possiamo dire di sapere molto intorno alle gare di bellezza esistenti già nel periodo greco arcaico; ma il fatto che esse siano attestate, tanto per il genere femminile che per quello maschile, da poeti come Saffo e Alcmane, ci fa immediatamente avvertiti che un profondo legame doveva esistere fra poesia, musica ed esposizione della bellezza corporea.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: By ilsimplicissimus

Mario MontiSembra incredibile, ma basta andare su questa pagina della New York University, per avere conferma di qualcosa su cui tutti i media tacciono pur essendo di fatto una bomba: il premier italiano è membro del Senior European Advisory Council of Moody’s. Vale a dire è tra coloro che contribuiscono a dare giudizi sulle aziende e sugli stati europei che poi l’agenzia di rating diffonde, causando a volte sfracelli. Siamo già molto oltre il conflitto di interessi, siamo al dramma e alla farsa di una democrazia.

Quanto alla possibilità di essere indagato deriva dall’inchiesta portata avanti dalla Procura di Trani fin dal 2010, su denuncia dell’Adusbef e della Federconsumatori: le due associazioni si decisero a coinvolgere la magistratura dopo un report di Moody’s del 6 maggio 2010 che concludeva etichettando l’ Italia come “Paese a rischio”. L’inchiesta si è allargata poi alle altre agenzie di rating Fitch e Standars e Poor’s , anch’esse coinvolte in giudizi che hanno portato poi al degradarsi della situazione economica. Proprio in questi giorni l’inchiesta su S&B si è chiusa con l’ipotesi di reato di manipolazione di mercato continuata e pluriaggravata a carico di cinque persone: il presidente di Standard & Poor’s financial service Deven Sharma, il managing director del rating di Londra Yann Le Pallec, Eileen Zhang (di S&P Europe); Frankiln Crawford Gill e Moritz Kraemer della direzione europea del rating sui debiti sovrani. Leggi il resto di questo articolo »

…usuraie.

La BCE  presta alle banche private i nostri denari, ad una percentuale di interessi irrisoria. Con qiuesti soldi freschi queste comprano i Titoli di Stato di varie nazioni  spuntando  dalle nazioni in difficoltà percentuali elevate di interesse. E’ così che gli Stati diventano automaticamente debitori delle banche stesse. Gli Stati pagheranno con la loro ricchezza o svendendo il loro patrimonio naturale, il territorio, il patrimonio artistico, minerario, infrastrutturale. In questo modo le banche trasformeranno carta straccia in valore reale, tangibile.  Ecco come depredare gli Stati con i soldi dei cittadini, senza che  si possa dire nulla, avendo noi abdicato ad ogni nostra sovranità.  Se questa non è criminalità allo stato puro cos’è?

Ci stanno portando via la terra da sotto i piedi e  non ce ne rendiamo conto! ndr

 

14:46 04 GIU 2012
Crisi: Rehn, importante che Esm ricapitalizzi banche
(AGI) Bruxelles – Il commissario Ue agli affari economici Olli Rehn ha detto che e’ importante considerare la ricapitalizzazione diretta delle banche da parte del fondo di stabilita’ permanente per l’Eurozona (ESM).
“Riteniamo che sia importante considerare la diretta ricapitalizzazione delle banche da parte dell’ESM,” ha detto Rehn durante una conferenza stampa con il ministro dell’economia francese Pierre Moscovici a Bruxelles. Rehn ha pero’ ricordato che “al momento questo non fa parte del trattato sull’ESM nella sua forma attuale” .

Commento al post “Perchè sono comunista” del 26 mar 2012  (per un pò di chiarezza!)

http://menici60d15.wordpress.com/2012/03/26/la-sinistra-radicchiale/ Blog di Aldo Giannuli (grassetto della redazione)

“C’è sempre un puro più puro…” diceva Nenni. Quello che accomuna i comunisti ai peggiori capitalisti, e ai tanti opportunisti che stanno tra i due, è la bugia e l’omertà sul valore sociale ed etico del lavoro; non del lavoro come impiego e fonte di reddito, naturalmente; ma sul valore etico e sociale di ciò che viene prodotto. Per esempio, come ho osservato in questo sito (*), si auspica che la medicina divenga sempre più “motore della crescita del reddito e dell’occupazione”. Conoscendo questo settore dall’interno, vedo che l’enorme espansione e il successo economico della medicina sono il risultato di frodi strutturali, che tolgono sistematicamente, legalmente, sia salute sia denaro alle persone; ma alimentano così sia la speculazione finanziaria sia, in senso letterale, le famiglie dei portantini. Non ci sono forze politiche che contestino questa via cannibalistica al capitalismo.ndr

Leggi il resto di questo articolo »

Nil Nikandrov, Strategic Culture Foundation

A giudicare dalla copertura offerta dai media occidentali, soprattutto negli Stati Uniti, si aveva l’impressione che l’istituzione della Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi (CELAC) sia classificata essenzialmente come una notizia di sfondo. I servizi da Caracas, dove un forum di 33 presidenti e primi ministri dei paesi della regione si sono riuniti il 2-3 dicembre, sono stati volutamente minimalisti, con emozioni superficiali solo in connessione con i problemi di salute del leader venezuelano H. Chavez, che ha ospitato il vertice. Infatti, ha messo in chiaro un certo numero di volte, che aveva lo aveva affrontati ed era pronto a farsene carico per paio di decenni a venire, ma l’Impero, con la sua permanente campagna di disinformazione, non sembra sentirlo.
Tuttavia, il vertice non ha lasciato alcuna possibilità alla nota dottrina Monroe, che solo di recente ha promesso di vivere finché gli Stati Uniti resteranno al loro posto. Leggi il resto di questo articolo »

Gentili LETTORI/LETTRICI di SL,

visto il vostro notevole interesse manifestato per i POST del DENTIFRICIO & della STEVIA pubblicati recentemente; voglio proporvi un altro POST simile ai due precedenti dal significativo titolo di “LISCIVA: detersivo ecologico…….fai da Te”, vi anticipo che ne ho già un altro in cantiere anch’ esso tratto dal sito DIONI fonte inesauribile di CONOSCENZA pratica & sopratutto UTILE al nostro vivere quotidiano !!!

NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI

 

Lisciva: il detersivo ecologico fai da te

La lisciva o liscivia è una soluzione liquida, ottenuta dalla semplice bollitura di cenere (meglio di legna) setacciata.

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Piero Cammerinesi * www.pierocammerinesi.it * pierocammerinesi@hotmail.com

”Si è alla vigilia di eventi che possono essere gravemente distruttivi per l’uomo o preludere a una rinascita nel segno dello Spirito”.

Chi ritiene di percorrere un sentiero spirituale ha il dovere di non confinare tale attività solo nella parte più intima della propria individualità.
Al contrario, deve misurarsi costantemente con il mondo esteriore, deve imparare a interpretarne le dissonanze e gli enigmi mediante le conoscenze e le capacità acquisite grazie al lavoro interiore.
È l’uomo intero a percorrere un sentiero spirituale, non solo la sua testa.
Il fatto che la testa sovente rifugga dal ‘contaminare’ la pura riflessione spirituale con la contraddittorietà spesso incomprensibile del mondo esteriore, con la presunzione di mantenere ‘puri’ determinati contenuti – non messi al vaglio della realtà esteriore – fa pensare alla pretesa dell’eremita di aver vinto le tentazioni della carne solo per il fatto di non essersi più allontanato dal proprio eremo.
Al contrario, misurare le proprie esperienze interiori e le proprie conoscenze con la poliedricità del mondo esteriore insegna a guardare alla totalità del mondo – e non solo alle verità ‘protette’ di cui ci siamo appropriati – come επιφανεια, manifestazione del divino.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia