Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

by Fida Dakroub   Global Research,  March 6, 2012

Analisi, ottobre 2011 - All’inizio dell’insurrezione armata in Siria, il figlio di Yehya, un soldato dell’esercito siriano, fu rapito e ucciso da gruppi armati a Daraa. La testimonianza di Yehya contraddice le “lacrime di coccodrillo” di Ban Ki-moon, che lamenta in ogni occasione “l’atrocità” del regime siriano. Yehya dice: “Tutti i corrispondenti esteri sanno che un enorme quantità di elementi dell’esercito e della guardia nazionale è stata uccisa. Allora come si fa a dire che non ci sono gruppi armati?” E aggiunge: ”Chi sono quelli che rapiscono e uccidono i civili e i soldati? Quelli che pretendono che non c’è insurrezione armata in Siria sono dei bugiardi”… (nella foto, un bambino tra le macerie di Misurata)

Non deve meravigliare che Ban Ki-moon, l’angelo protettore dell’umanità che fa la parte del pollo, laddove invece bisognerebbe denunciare la sistematica distruzione delle infrastrutture della Libia da parte della Nato, col pretesto di proteggere i civili, non deve meravigliare che questo angelo abbia, fin dall’inizio dell’insurrezione armata in Siria, additato il regime siriano come colpevole e responsabile dell’aumento delle violenze

Leggi il resto di questo articolo »

Oggi, le famiglie si sfasciano, le coppie scoppiano, e tutti soffrono. La società va in frantumi. Il costo della vita infierisce ulteriormente sullo stato d’animo degli individui che, frustrati e depressi dentro il caos quotidiano di una vita frenetica e senza scopo, esplodono sull’onda di una collera incontrollata – fino ad uccidere. “Sembrava una famiglia così normale – brava gente davvero – incredibile – non li ho mai sentiti litigare – non davano fastidio a nessuno – i figli, anche loro, due bravi ragazzi”, tipico ritornello dei soliti morti viventi, gli assenti, chiusi e stretti dentro il loro guscio vuoto, fatto di miseria morale, approssimazione, e vera solitudine.

Una società senza morale, senza etica, priva di qualsiasi buon senso e bombardata, giorno e notte, da una becera propaganda, inneggiante al totale permissivismo spacciato per libertà fa, del divorzio, uno stratagemma, che rischia di peggiorare, ulteriormente, una condizione di disagio, già molto difficile. Quella che, con estrema faciloneria credevamo una conquista di civiltà, si è rivelata nel tempo una sciagura che ha corroso e indebolito il tessuto sociale, rafforzando il Sistema Potere.

Leggi il resto di questo articolo »

Ha 25 anni e dall’età di 5 anni suona il violino. Lindsey Stirling è una ragazza frizzante, piena di energia, che ha fatto della musica una porta per amare quello che ritiene essere il bene più prezioso: la vita. Leggi il resto di questo articolo »

Cari LETTORI/LETTRICI di SL,

in questo particolare & simbolico giorno dedicato alla DONNA creatura “meravigliosa” & “insostituibile” per la RAZZA UMANA; ho pensato di omaggiare il “divino” MONDO FEMMINILE con il prezioso DONO di questa straordinaria Collana del SORRISO, essa come vedrete è composta da una serie di bellissime PERLE “naturali” vere opere d’ arte di MADRE NATURA !!!
GRAZIE a VOI di ESISTERE…….da SEMPRE & per SEMPRE assieme a NOI !!!!!!!

 

NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI

Scarica qui: subliem.pps

Clicca sull'immagine per vedere il video

Nel 1854, il “Grande Capo Bianco” di Washington si offri` di acquistare una parte del territorio indiano e promise di istituirvi una “Riserva” per il popolo indiano. La risposta del “Capo” Seattle e` stata descritta come la piu` bella e la piu` profonda Dichiarazione mai fatta sull’ambiente.

“Come potete acquistare o vendere il cielo, il calore della terra? L’idea ci sembra strana. Se noi non possediamo la freschezza dell’aria, lo scintillio dell’acqua sotto il sole, com’e` che voi potete acquistarli? Ogni parco di questa terra e` sacro per il mio popolo. Ogni lucente ago di pino, ogni riva sabbiosa, ogni lembo di bruma dei boschi ombrosi, ogni radura ed ogni ronzio degli insetti e` sacro nel ricordo e nell’esperienza del mio popolo. Leggi il resto di questo articolo »

2012/03/06 da Russia Today traduzione automatica

Wyoming cavalli selvaggi

Il Wyoming si prepara tranquillamente al  collasso del governo federale.

Nella tempesta della crisi economica, tutti gli argomenti sui benefici di amicizia, cooperazione e integrazione si dimenticano.  Come risulta evidente dall’esperienza occidentale, solo prosperando  insieme  può essere una buona cosa. Quando i giorni bui arrivano, ognuno cerca di mantenere le  cose separate. Il principio “ognuno per sé” diventa sempre più popolare, e le persone sono pronte ad erigere steccati intorno ad ogni villaggio.

Una cosa è che Francia e la Germania stiano facendo enormi sforzi per prevenire il collasso della zona euro ancora giovane. E  una storia diversa, quando i germi di tendenze centrifughe appaiono in una ben consolidata area di un paese come gli Stati Uniti. Nel frattempo, lo stato del Wyoming in tutta serietà ha iniziato i preparativi per la navigazione autonoma. Gli amanti alpinisti della libertà  hanno quasi approvato una legge che prevede le procedure in caso di crollo del governo federale. La Camera dei Rappresentanti dello Stato era a corto di soli tre voti per passare il disegno di legge.

Leggi il resto di questo articolo »

Posto questo singolare articolo controcorrente per il nostro sito che tuttavia suggerisce un punto di vista per certi aspetti condivisibile. Come Stampa Libera crediamo che debba esservi l’auto governo e determinazione dei popoli. Specie quando simili gigantesche opere suscitano più di un dubbio sulla loro utilità e molte certezze riguardo la distruzione ambientale prevista. Di recente sono infine emerse delle considerazioni circa l’opportunità di natura militare di quest’opera che ce la fa ancor più indagare con spirito critico. LB

150 anni di NO TAV

2 marzo 2012 (MoviSol.org) – Lo sviluppo della rete ferroviaria è sempre stato un fattore fondamentale nell’accrescimento della ricchezza e del benessere per i territori interni delle nazioni. L’incremento del livello tecnologico e produttivo rende difatti i singoli Stati liberi e ricchi. Per questo motivo l’impero britannico nella Storia ha sempre ostacolato in tutti i modi ogni progetto infrastrutturale di sviluppo dei corridoi interni, all’est come all’ovest. Leggi il resto di questo articolo »

Si propone una descrizione in chiave filosofica, dei meccanismi di base del nostro universo e specialmente dell’esistenza della materia; descrizione che tiene conto di fenomeni come per esempio azione a distanza. Si spiega che alla base dell’esistenza della materia nello spazio c’è la presenza di matrici energetiche che sono necessaria pre-condizione per ogni manifestazione materiale. Le interazioni fra corpi materiali non avvengono fra gli stessi corpi materiali ma fra le matrici energetiche che ne determinano l’esistenza.

Filosofia

Sembrerebbe possibile se non addirittura probabile l’esistenza del fenomeno “azione a distanza” se fossimo in grado di integrare la nostra visione puramente fisica dell’universo con un concetto di manifestazioni energetiche che abbiano origine da una fonte al di fuori dell’universo fisico. Certamente questa sarebbe un’idea strana per la fisica di oggi, ma è ora di cominciare ad ammettere la possibilità che si trovi una componente “spirituale” alla base di tutte le cose materiali.

Leggi il resto di questo articolo »

città virtualeSalve a tutti i lettori e ovviamente anche alle lettrici di Stampa Libera di cui proprio domani ricorre la loro festa. A proposito… AUGURI.

Con questo articolo inizio la mia avventura qui sul sito SL come scrittore, mettendo a vostra disposizione la mia esperienza nella rete e lavorativa, lavorando io per una multinazionale di sicurezza informatica.

L’intenzione mia ed ovviamente del gestore del sito Lino Bottaro, è quella di dare una infarinatura a tutte le persone che seguono questo prezioso sito, questo per permettere a tutti voi, quel tanto che serve per ampliare la propria cultura nel campo dell’informatica oltre a quella dell’informazione, informazione che purtroppo defige nella nostra amata Nazione.

Una delle prime cose da sapere per la protezione del proprio computer, è che un computer non aggiornato nel sistema, è un computer che può essere facilmente attaccato dall’esterno, quindi, quando sul vostro computer nella barra delle applicazioni (quella in basso per intenderci, vicino all’orologio) appare lo scudetto nel caso adoperiate XP o appare un avviso sulla bandierina nel caso adoperiate Vista o Seven, è bene che vi accingiate ad effettuare quanto prima gli aggiornamenti che vi sono proposti.

Leggi il resto di questo articolo »

“… La pm Geremia viene fatta bersaglio di minacce telefoniche e intimidazioni, Coiro è costretto a lasciare la procura di Roma con la minaccia di un’ indagine disciplinare da parte del Ministero della Giustizia, allora affidato all’ amico di Prodi G.M. Flik … Assoluzione con formula piena da ogni accusa per Prodi ed i 5 indagati, tra cui Mario Draghi … La sentenza viene depositata “in ritardo” il 9 Febbraio 1998, anzichè entro la scadenza del 23 gennaio, in modo che la Geremia, nel frattempo trasferita a Cagliari, non potrà impugnarla …”
Leggi il resto di questo articolo »

Ore cruciali per Europa, Atene minaccia il default

Tutto dipende dalla volontà o meno dei creditori privati di aderire all’accordo di default swap. Ma se non si raggiungerà la soglia di adesione del 75%, la Grecia sarà pronta a imporre le condizioni a tutti. Di fatto, per le agenzie di rating, un fallimento disordinato . Borsa Italiana intanto comunicata: sospesi a tempo indeterminato titoli di stato ellenici.

Borse Asia negative: cresce l’incertezza su crescita globale

Giù per il terzo giorno. Aumenta l’avversione al rischio degli investitori. Evento chiave in questi giorni lo swap del debito della Grecia. Nikkei (-0,64%), Sydney (-1,45%), Shanghai (-0,45%). Euro a $1,3148. Leggi il resto di questo articolo »

Per ulteriori Informazioni e per leggere altri e nuovi articoli dell’Autore: ESCOGITUR.IT

(membri del Politburo Sovietico nel 1917)

di Araì Daniele

Tutti i popoli in tutti i tempi, così come la stragrande maggioranza dei viventi, sanno che la natura da sola non è sufficiente a spiegare l’uomo, che l’esistenza umana è legata a un fine che trascende la vita terrena. Non ci può essere quindi scienza, filoso­fia, storia o politica a sé stante, di natura puramente terrena, laica.

Non vi è dubbio che la ragione possa, con le sue speculazioni, analizzare i fenomeni del corpo, ma, proprio perché incapace di afferrare il fenomeno dell’anima, essa non è in grado di spiegare l’uomo nella sua essenza. La fisiologia, la psicologia e la sociologia sono impotenti a spiegare il destino della vita umana. Non c’è in noi una sola facoltà che non rimandi al suo termine spirituale, affinché l’armonia del naturale col soprannaturale nella creatura umana dia frutti, anche terreni. Qualsiasi filosofia che preten­da determinare il fine dell’uomo per mezzo della sola ragione è fatata al fallimento.

Leggi il resto di questo articolo »

Chi volesse leggere la prima parte clicchi QUI

 

 

 

Come dal letame nascono i fiori, così da quel Pirla delle Perle nascono suggerimenti involontari e indicazioni di verità. Lui, l’Innominabile, pensa di essere spiritoso e invece se lo si chiamasse “Demolition man” sarebbe un bel titolo per lui. Azzeccato.

Tutte le sue energie mentali sono impegnate a combattere principalmente quattro o cinque ricercatori indipendenti, con particolare predilezione per Rosario Marcianò.

Il sospetto che sia pagato per farlo è altissimo, aggettivo superlativo che fa rima col suo cognome. Tuttavia, voglio qui pubblicamente ringraziare il Pirla delle Perle per avermi fatto accendere una lampadina in testa.

Poiché riporta la telefonata tra il regista Varo Venturi e Paolo Franceschetti, resa pubblica da quest’ultimo sul suo blog, ho voluto anch’io, come suggerito dal Venturi, cercare di vedere qualche legame tra alieni e massoni.

Da quando ha la tecnologia per farlo, la casta militare mondiale si è sovrapposta a fenomeni naturali da sempre esistiti, come i terremoti e le perturbazioni climatiche, scatenandoli a piacere, come una specie di false flag applicata al territorio. E come nelle più classiche false flag il colpevole è colui che viene indicato come tale dallo stesso agente dell’attentato, così, con le armi scalari, viene  indicata la natura come colpevole, dato che nel suo repertorio ha sempre avuto terremoti e altri sconvolgimenti climatici.

Leggi il resto di questo articolo »

http://aurorasito.wordpress.com/2012/03/06/uniniziativa-dei-brics-sulla-siria/

Melkulangara Bhadrakumar Strategic Culture Foundation 06.03.2012

Recenti notizie suggeriscono la possibilità intrigante che il ‘non-allineamento’ acquisti probabilmente ancora una volta la valenza del principio centrale della politica estera indiana. Il cerchio si chiude, dopo quasi 6 o 7 anni, quando l’ex segretaria di Stato degli Stati Uniti, Condoleeza Rice, aveva esortato i leader indiani a eliminare dal loro modo di pensare le ultime tracce della dottrina del ‘non-allineamento’, associata al mondo di Jawaharlal Nehru e Indira Gandhi. Voleva che invece gli indiani si fidassero della determinazione degli Stati Uniti nel rendere il loro paese un vero giocatore globale.
Così, nel periodo che seguì, Chanakya (del III° secolo a.C.) cui si attribuisce la paternità dell’antico trattato di politica indiana chiamato Arthasatra, fu tirato fuori dallo scaffale per sostituire Nehru e Indira Gandhi, quale nuova moda a New Delhi. Il ‘Machiavelli Hindu’, che era stato dimenticato da un paio di millenni, quale passato arcaico dalla scarsa rilevanza per il mondo moderno, fornì l”alibi della civiltà’ alla dirigenza indiana, affinché avviasse il cambiamento paradigmatico nella sua politica estera – sotto il travestimento degli ‘interessi nazionali’ – in sintonia con la sua ‘situazione unipolare’ nell’era post-Guerra Fredda.

Leggi il resto di questo articolo »

Ndr: Segue un articolo di Maurizio Blondet.

Articolo di Ambrose Evans-Pritchard * telegraph.co.uk

Traduzione di Comedonchisciotte

La ribellione spagnola è iniziata, prima e più decisamente di quanto mi aspettassi.

Come molti lettori avranno già saputo, il Premier Mariano Rajoy si è rifiutato categoricamente di adempiere alle richieste di austerità della Commissione Europea e del Consiglio Europeo (sequestrato da Merkozy).

Prendendo quella che ha definito una “decisione sovrana“, ha semplicemente annunciato che intende di ignorare gli obbiettivi per il deficit dell’UE del 4,4% del PIL per quest’anno, fissando l’asticella al 5,8% (in calo dall’8,5% del 2011).

In venti anni trascorsi a seguire da vicino gli affari dell’UE, non ricordo un atto di sfida tanto audace e aperto da parte di uno stato. Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia