Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Riceviamo e pubblichiamo  * Link

Pontifex.RomaNel giorno dell’Epifania, il Papa – all’Angelus - ha detto che il mondo occidentale viaggia a vista nelle tenebre. Chiediamo il parere di padre Gabriele Amorth, decano degli esorcisti. Padre Amorth, condivide l’analisi del Papa? “certo, ma succede questo perché l’Occidente, l’Europa e l’Italia hanno rinunciato a Dio, lo hanno messo fuori. E quando fai questo, ti schieri col nemico che è Satana”. Ossia? “L’occidente, almeno per ora, ha scelto Satana. E stancherà il Signore, che ammonisce, rincuora, provvede, ma alla fine stanga”. L’Italia si è affidata a Monti, che cosa ne pensa? “che è un capo massone, un massone che vuole distruggere la Chiesa o affamarla. Piaccia o meno, è uno strumento nella mani di Satana. Come la crisi finanziaria”. La crisi? “certo, come considerate i suicidi che stanno avvenendo? Il suicidio è una delle conseguenze del piano satanico. L’uomo ripone tutto nella mani degli altri uomini, dell’economia e della finanza e dimentica che chi comanda …

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Giovanni Lollo * Link

La crisi in cui i nostri dipendenti al governo ci hanno cacciato, ha lo scopo di distrarci dall’Abbondanza in cui viviamo.

Gli esempi sono talmente tanti che ne faccio due tra gli ultimi che ho trovato:

1 – Si produrrà energia dalle onde del mare. Il progetto è già in fase esecutiva e permtterà di produrre energia elettrica attraverso dei galleggianti che saranno mossi dal moto ondoso (clicca qui).

2 – Car sharing elettrico – Condivisione di auto elettriche. Questo è una cosa assolutamente incredibile che, se ci mettiamo per un attimo a riflettere, potrebbe rivoluzionare completamente la nostra visione del modo di viaggiare Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://mon-dart.blogspot.com

Riporto alcuni stralci da una lunga intervista rilasciata da Marco Della Luna, estratto che descrive bene e rende un’ idea precisa della modificazione avvenuta nel tessuto sociale rispetto al passato.

Una modificazione che riguarda sia la “testa” ( élite alla guida ) che il “corpo” sociale, caratterizzata da una progressiva sparizione delle classi intermedie, ormai diventate “inutili” al potere, e da un crescente anonimato reale e percepito dell’ intera struttura sociale.

Per motivi di sintesi e per evitare alcune digressioni sia di carattere strettamente tecnico-economico che ideologico, quello qui riportato è solo un sunto ( qui l’ originale ) tendente a comprendere la trasformazione del nostro oggetto di osservazione; comprensione imprescindibile al fine di evitare di approcciarsi ad esso con tecniche investigative e galeniche ormai del tutto fuorvianti, inapplicabili e desuete.

Leggi il resto di questo articolo »

Alla fine del 1880, le riviste commerciali delle scienze elettriche stavano predicendo l’ elettricità gratis e l’ energia libera nel futuro prossimo. Incredibili scoperte riguardo la natura dell’elettricità stavano diventando ormai cosa comune. Nikola Tesla stava dimostrando “l’illuminazione senza fili” ed altre meraviglie associate alle correnti ad alta frequenza. C’era un entusiasmo per il futuro come mai prima. 

 

Articolo Di Peter Lindemann * The World Of Free Energy
Entro 20 anni, ci sarebbero state automobili, aeroplani, film, musica registrata, telefoni, radio e macchine fotografiche pratiche. L’Età Vittoriana stava cedendo il passo a qualcosa di totalmente nuovo. Per la prima volta nella storia, le persone comuni furono incoraggiate a prevedere un futuro utopico pieno di abbondanti trasporti e comunicazioni moderne, cosi come lavoro, casa e cibo per tutti. Le malattie, cosi come la povertà, sarebbero state sconfitte. La vita stava migliorando, e questa volta, ognuno si accingeva ad ottenere un pezzo della torta. Allora, che cosa successe? Nel mezzo di questa esplosione tecnologica, che fine fece la conquista energetica? Tutto questo entusiasmo per l’energia libera, poco prima dell’inizio del secolo scorso, fu solamente un pio desiderio che la “scienza reale” confutò? Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: The American Dream
bioterror-weaponLa maggior parte delle persone non ha idea di quanto siamo vicini all’apocalisse biologica. In tutto il mondo, “superbatteri” incredibilmente pericolosi vengono creati da virologi e ricercatori militari. Questo sconsiderato armeggiare con la natura finirà per costare milioni di vite, perché è inevitabile che alcuni di questi “superbatteri” alla fine saranno rilasciati, di proposito o per caso. Quando arriverà il momento, non avremo assolutamente alcuna protezione contro di essi. Ma molti di questi scienziati non sembrano preoccuparsi dei rischi. Infatti, un team guidato da Ron Fouchier dell’Erasmus Medical Centre di Rotterdam ha creato un “influenza aviaria killer” che potrebbe uccidere centinaia di milioni di persone e vuole pubblicare il procedimento. Non sembrano rendersi conto che questa “influenza aviaria killer” creata scientificamente, potrebbe essere facilmente replicata da coloro che vorrebbero usarla come arma bioterroristica. In particolare, una “super-influenza” sarebbe una grande arma per coloro che vogliono ridurre drasticamente la popolazione del mondo, senza avere “sangue sulle loro mani”. Purtroppo, oggi ci sono troppe persone là fuori (molte all’interno dell’elite globale) che in effetti credono che ci sia bisogno di eliminare la maggior parte di umanità per salvare la terra. Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Ruggero Di Giovanna  * http://www.evolfenix.org

La maggior parte della gente della civiltà occidentale dà per scontato che la democrazia sia la migliore forma di governo esistente. E’ stato insegnato che essa sia stata una conquista del popolo e dell’umanità intera. Ne analizzeremo i dettagli sia da un punto di vista filosofico che pratico per evidenziare se sia questa una verità o meno. Essendo l’argomento lungo e ostico è accettata qualsiasi critica e sviluppo della mia analisi.

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Massimo Mazzucco * Link

Se nel prossimo futuro il mondo sarà travolto da una guerra devastante, innescata dall’attuale “questione iraniana”, la colpa sarà stata anche dell’Italia. Dell’Italia, e di tutti coloro che non avranno fatto nulla per cercare di evitarla.

Tutte le importanti guerre infatti non iniziano mai da un giorno all’altro, ma seguono una classica “escalation” di episodi sempre più gravi, che fanno crescere la tensione internazionale fino a rendere il conflitto inevitabile.

Nel corso di questa escalation è abbastanza facile capire quali delle parti in causa siano più interessate a fermarla, e quali invece vogliano farla arrivare ad ogni costo al punto di non ritorno. Di solito questa dinamica risponde alla logica del cui prodest: chi pensa di avere più da guadagnare da un conflitto armato spinge al massimo perchè questo avvenga, mentre gli altri cercano di evitarlo finchè possono, ed entrano in guerra solo se ci vengono tirati per il collo. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: www.disinformazione.it

Rishi Giovanni Gatti (presidente del consiglio direttivo della “Associazione Vista Perfetta”)

SOMMARIO
Spesso è molto facile “guarire” almeno temporaneamente i sintomi di malattie assai insidiose come la maculopatia che si manifesta sottoforma di una macchia circolare biancastra disposta al centro del campo visivo, e viene spesso associata all’osservazione del disco solare fatta senza adeguate protezioni…

Circa dieci anni fa l’estensore di questo articolo scoprì dell’esistenza del libro originario del Dott. Bates, “Perfect Sight Without Glasses”, pubblicato a New York nel 1920 e mai arrivato in Italia se non in una edizione dimezzata nei contenuti e camuffata addirittura nelle parole utilizzate.  In questo libro “originario” – disponibile dal 2002 in italiano con il titolo “Vista Perfetta Senza Occhiali” a cura di Juppiter Consulting Publishing Company® – si trova, narrata in prima persona, tutta la storia vissuta dall’autore nel mettere a punto il suo rivoluzionario “trattamento senza occhiali” per guarire i banali difetti rifrattivi (cioè della messa a fuoco) come anche quelli piú ostici e minacciosi che interessano l’occhio a livello organico (per esempio la cataratta o le maculopatie).

Leggi il resto di questo articolo »

Michel Jones, quando hollywood si tinse di nero- traduzione di effedieffe.com

Riprendiamo, con la quarta parte su cinque, la pubblicazione dello studio di Michael E. Jones sulla serial killer Caroline Peoples e sul South Side di Chicago. Siamo alla fine degli anni ‘60; tramite un’accurata operazione di ingegneria sociale condotta dalla CIA e veicolata da Hollywood (j), l’ideale rivoluzionario, incarnato all’epoca dalle Black Phanters, viene sostituito da quello del pimp (pappone). Rendendo affascinante la figura del magnaccia, Hollywood creò in tal modo un fronte di disgregazione interno alla comunità nera e fomentò la corruzione dei costumi sociali e sessuali arrivata fino ai giorni nostri. Una corruzione sia culturale che estetica che continua a riversarsi, per riflesso, nei costumi delle nuove generazioni, anche europee (suggeriamo la rilettura delle precedenti tre puntate; potete trovare i link a fondo articolo).

Leggi il resto di questo articolo »

 http://www.amicib.org/?p=1658

«Il mio compito è di tenere vivo e diffondere nel mondo il messaggio di Marcus Garvey, il padre spirituale di Giamaica … Voglio muovere il cuore di ogni uomo nero perché tutti gli uomini neri sparsi nel mondo si rendano conto che il tempo è arrivato, ora, adesso, oggi, per liberare l’Africa e gli africani. Uomini neri di tutto il mondo, unitevi come in un corpo solo e ribellatevi: l’Africa è nostra, è la vostra terra, la nostra patria … Ribellatevi al mondo corrotto di Babilonia, emancipate la vostra razza, riconquistate la vostra terra» (Bob Marley).

Il Rastafarianesimo, o Rastafar-I (pronuncia: , nel linguaggio delle I-words), è una fede religiosa di origine ebraico-cristiana. Il nome deriva da Ras Tafari, l’Imperatore che salì al trono d’Etiopia nel 1930 con il nome di Haile Selassie I e con i titoli di Re dei Re (Negus Negasta), Eletto di Dio, Luce del Mondo, Leone Conquistatore della tribù di Giuda: in seguito alla sua incoronazione, alcuni credenti delle “Chiese Etiopi” riconobbero in lui il Cristo nella Sua Seconda Venuta in Maestà, Gloria e Potenza, come profeticamente annunciato dalle Sacre Scritture, essendo diretto discendente della Tribù di Giuda che affonda le sue Radici nell’incontro tra Re Salomone (figlio di Davide) e la regina di Saba, episodio appassionatamente narrato nell’antico libro sacro Kebra Nagast.

Leggi il resto di questo articolo »

gennaio 8, 2012

Mahdi Darius Nazemroaya Global Research, 8 Gennaio 2012

Dopo anni di minacce degli Stati Uniti, l’Iran sta compiendo dei passi che suggeriscono che è disposto ed è in grado di chiudere lo Stretto di Hormuz. Il 24 dicembre 2011, l’Iran ha iniziato le sue esercitazioni navali Velayat-90 nello e intorno lo Stretto di Hormuz, che si estende dal Golfo Persico e dal Golfo di Oman (Oman mare) al Golfo di Aden e al Mar Arabico. Dall’inizio di queste esercitazioni, c’è stata una crescente guerra di parole tra Washington e Teheran. L’amministrazione Obama o il Pentagono non hanno fatto o detto nulla finora, però, hanno minacciato Teheran dal continuare le sue esercitazioni navali.

La natura geopolitica dello Stretto di Hormuz
Oltre al fatto che si tratta di un vitale punto di transito delle risorse energetiche globali e un collo di bottiglia strategico, due ulteriori questioni devono essere affrontate riguardo lo Stretto di Hormuz e il suo rapporto con l’Iran. La prima riguarda la geografia dello Stretto di Hormuz. La seconda riguarda il ruolo dell’Iran nella co-gestione dello stretto strategico, in base al diritto internazionale e ai suoi diritti di sovranità nazionale.

Leggi il resto di questo articolo »

“Senza stato etico non esiste ne stato sociale ne stato di diritto, e per tanto, nessun concetto di società civile”.

Definire il contesto in cui viviamo, “una società” sembrerebbe una barzelletta se non fosse una tragedia! E’ più verosimile pensare ad una fabbrica di insaccati dove i macellati sono gli stessi cittadini che si nutrono vicendevolmente delle carni e del sangue dei loro simili. E senza fare una piega!!
Il Grande Inganno perpetrato nei confronti della cittadinanza e che ha fatto decadere il concetto di società, è la conseguenza delle privatizzazioni di beni che, dallo Stato (cioè noi!) sono passati nelle grinfie dei privati. Individui che per definizione vanno ascritti nella categoria dei criminali, e per tanto, ogni loro azione è volta al profitto personale (ad ogni costo e con ogni mezzo), al privilegio e al potere.
Il risultato finale é un aumento sconsiderato delle tariffe, una qualità dei servizi, ben sotto la soglia della decenza e un inquinamento endemico che ha messo a rischio e compromesso la salute di tutti noi – sempre più cornuti e mazziati!

Leggi il resto di questo articolo »

Può uno Stato insolvente con i suoi stessi cittadini avanzare pretese nei loro confronti?

È lo Stato il vero evasore: deve 90 miliardi alle imprese
Raccontaci la tua storia

di Andrea Bianchini e Roberto Bonizzi * Link

La pubblica amministrazione lascia a secco i creditori: il tempo medio per i pagamenti è 186 giorni. Maglia nera alla sanità: 40 miliardi il debito complessivo. Raccontaci la tua storia a segnala@ilgiornale.it

Pantalone non paga. E le imprese vanno in crisi. È il caso dell’Italia dove la Pubblica amministrazione, sempre pronta a battere cassa (e in fretta) nei confronti delle aziende insolventi, fa aspettare tempi biblici prima di saldare i conti con i suoi creditori. Leggi il resto di questo articolo »

Su la Repubblica   leggiamo:

Minaccia strage in sinagoga. Avviso di garanzia al professore

“Il docente torinese ha ricevuto un avviso di garanzia dopo la pubblicazione su Facebook di frasi antisemite e altre affermazioni razziste. Già nel 2007 era stato denunciato per le sue teorie negazioniste.”

Segnalo il fatto che non appare nel titolo  l’aggettivo neonazista, come invece appare in quasi tutti gli altri gionali servi in edicola, nei tram e on line.

Toh,  ecco un altro prof sotto tiro pensai.  Ma chisssà con chi se la sarà presa un professore  ho pensato. Poi ho scoperto che ce l’aveva con il comportamento censorio di Facebook che il nostro identifica come coacervo di eletti.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia