Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Risultati della ricerca

Aperto ufficialmente il fronte di guerra orientale?

marzo 11, 2014

 Aangirfan 11 marzo 2014
Etihad 777 flightPattaya, in Thailandia, è un’importante base della CIA ed alleati. Un agente turistico di Pattaya ha detto che, il 1° marzo 2014, un uomo d’affari iraniano, il ‘signor Ali’, chiese di prenotare i biglietti per due uomini, di cui si scoprì avere passaporti rubati. Inizialmente li prenotò per altre compagnie aeree, ma tali prenotazioni scaderono. Quindi, il 6 marzo, li prenotò di nuovo per il volo Malaysian Airlines MH370. Nel 1955, si ritiene che un uomo delle pulizie dell’Hong Kong International Airport sia riuscito a piazzare una bomba su un volo Air India per Giacarta che si credeva avesse a bordo il premier cinese Zhou Enlai. Ma Zhou non viaggiava, ma il velivolo fu distrutto. Il 7 marzo 2008 (quasi sei anni prima del giorno della scomparsa dell’MH370), una 19enne di nome Guzalinur Turdi avrebbe tentato di distruggere un volo della China Southern in viaggio da Urumqi, nella provincia dello Xinjiang, a Pechino.

 

azharuddin-abdul-rahman-ahmad-jauhari-yahyainIl capo dell’aviazione civile Malesia Azharuddin Abdul Rahman ha detto che i due uomini che si erano imbarcati non avevano un ‘aspetto asiatico’. Un giornalista gli chiese chi sembrassero ‘grosso modo’. Azharuddin Abdul Rahman rispose: ‘Conosce un calciatore di nome (Mario) Balotelli? È un italiano. Sapete che aspetto ha?’ Un giornalista rispose, ‘E’ nero?’ Azharuddin Abdul Rahman rispose: ‘Sì’.

  Leggi il resto di questo articolo »

Approfitto dell’ospitalità di SL e della generosità dell’amico (che onore!) Lino Bottaro per pubblicizzare una serata di presentazione della Nuova Medicina Germanica. Se anche un solo partecipante in più, grazie a questo annuncio, si unirà a noi in quella occasione, sarà stata comunque una buona causa!

-oOo-

hamer

Con grandissimo piacere annuncio la presentazione dell’amico Adriano Buranello (vedi qui, qui e qui) alla parrocchia di Santa Rita, a Padova. Per me è una bellissima coincidenza perchè da una parte, come sapete, sono grande estimatore della Nuova Medicina Germanica del dr.Hamer, ma sono anche estimatore del nostro grande don Romeo che, fra l’altro, mi ha anche ispirato diversi post su queste pagine (ad esempio questo e questo). Leggi il resto di questo articolo »

La rinascita ungheresedi Giuseppe De Santis – 29/11/2013
Fonte: piovegovernoladro.altervista

ar_image_1941_l

L’Ungheria continua la sua politica di abbassamanento delle tasse e delle tariffe. I giornali e i vari talk show italiani continuano a ignorare la rivoluzione economica che sta avvenendo in Ungheria perche’ si vuole tenere il popolo nell’ignoranza onde evitare che un numero sempre crescente di persone inizi a opporsi alle misure lacrime e sangue varate da questo governo per conto dell’Unione Europea.
Per chi non ne fosse a corrente (e purtroppo sono ancora tantissimi) il governo magiaro alcuni mesi fa ha deciso di ripagare con due anni di anticipo il debito contratto col Fondo Monetario Internazionale allo scopo di non subire piu’ pressioni ricattatorie da parte dei suoi ispettori.
Dopo essersi liberato di questi ricattatori e usurai il governo ha iniziato ad adottare una serie di provvedimenti aventi lo scopo di stimolare l’economia e aiutare le fasce piu’ deboli e cosi’ ha deciso di abbassare le bollette di luce, acqua, gas e nettezza urbana del 20% e ha aumentato le pensioni per compensare i recipienti dell’aumento del costo della vita. Leggi il resto di questo articolo »

07 novembre 2013 Fonte: http://www.anticorpi.info/2013/11/7-modi-segreti-con-cui-ci-stanno.html#.UnwE2_lwqSq

 

NdT Non sarebbero certo solo 7, specie in un periodo come questo in cui l’aria è letteralmente fritta da campi elettromagnetici per non dire altro..
Ma restiamo in questo elenco dei 7 perché appartiene ad una ricerca atta a sottolineare la presenza di sostanze altamente tossiche di natura biologica all’interno persino delle nostre abitazioni domestiche.
di Activist Post

Traduzione di La Grande Opera

L’oggettività del metodo scientifico sembra essere stata dirottata dalle corporazioni che spesso pagano gli scienziati e i ricercatori per supportare i loro prodotti. Ancor peggio quando alcune agenzie per la protezione del consumatore sono complici. La fiducia dei consumatori negli studi scientifici e nella supervisione federale è stata violata a favore del profitto, in maniera che i prodotti vengano introdotti sul mercato con uno standard di sicurezza molto ridotto.

Le sostanze chimiche di sintesi che troviamo quotidianamente nei nostri alimenti, nell’acqua e nel nostro ambiente circostante stanno aumentando, dimostrandosi disastrose per la nostra salute mentale e fisica.
Potrebbero scriversi interi volumi di medicina ufficiale e alternativa per documentare i giochi di prestigio che hanno raggirato i consumatori e compromesso la nostra salute. Le categorie sottostanti sono da considerare come una approfondita investigazione che vale come esempio per cosa dobbiamo affrontare come specie continuamente bombardata da queste sostanze chimiche. Leggi il resto di questo articolo »
Roma: sfrattata 77enne, attivisti su statua Marco Aurelio

Questa mattina Anna, una signora di 77 anni, e suo figlio quarantenne – precario – sono stati sfrattati per morosità incolpevole da una casa cartolarizzata dalla Cassa del Notariato. Attivisti dell’ASIA-USB e dei BPM si sono arrampicati sulla statua di Marco Aurelio per chiedere al Sindaco Marino atti concreti per fermare gli sfratti, gli sgomberi, i pignoramenti, per avviare una politica pubblica della casa, per impedire che nessuno finisca per strada.

Lo sfratto di questa mattina mette in evidenza i primi effetti della politica di gestione speculativa degli enti previdenziali che ricadranno nella nostra città, aggravando la già drammatica emergenza abitativa. Sono decine di migliaia gli inquilini romani oggetto di aumenti insostenibili degli affitti e di conseguenza degli sfratti, delle dismissioni speculative e di conferimenti a fondi immobiliari: molti alloggi sono stati venduti a terzi con gli inquilini dentro, chi invece è stato costretto ad acquistare ha già difficoltà a onorare i mutui accesi. Leggi il resto di questo articolo »

Dice Carlo Sibilia sul suo facebook:Oggi, nel provvedimento per far slittare l’IMU, si fa un regalo di 97 miliardi di euro alle concessionarie delle slot machine.
In aula, invece dei sottosegretari, dovrebbero esserci Letta e Alfano che prendono i soldi da questi signori attraverso la fondazione privata, il think tank VEDRÒ.
Naturalmente non ci metteranno mai la faccia. Per quello ci sono i burattini inconsapevoli che sostengono il governo. Loro mettono le dita sui bottini (a parte rarissime eccezioni).
Questo emendamento ha anche un altro effetto devastante. Quello di distruggere la fiducia dei cittadini nelle forze dell’ordine.
Infatti il Comandante del Nucleo Antifrode, Umberto Rapetto, invece di essere osannato come eroe nazionale, è stato rimosso dal suo incarico ed ha rassegnato le dimissioni dalla Guardia di Finanza.
Questo governo ha mortificato e continua a mortificare il genio e l’onestà di tutti gli italiani.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://elzeviro.net/2013/09/22/il-governo-ungherese-vuole-nazionalizzare-7-utilities/di Redazione il 22 settembre 2013

CONTROINFORMAZIONE IGNORATA

 

L’Ungheria continua le sue politiche indirizzate ad aiutare la povera gente.

Mentre in Italia le bollette continuano a salire e le varie amministrazioni locali stanno privatizzando le aziende dell’acqua andando contro il parere negativo degli italiani (i quali hanno votato contro in un recente referendum) il premier unghereseViktor Orbán ha dichiarato che il Paese è in trattative per procedere alla nazionalizzazione di sei o sette utilities.

L’intento, ha spiegato il leader di centro-destra, sarebbe quello di far scendere i prezzi dell’energia per proseguire il rilancio dell’economia interna. “Stiamo conducendo numerosi incontri per riacquistare 6 o 7 società, in passato privatizzate, del comparto utility”, ha detto Orbán.
Silenzio assoluto sul nome delle aziende in questione. In Ungheria uno dei maggiori player del settore è il Gruppo ENI, con la locale Tigaz, oltre ad E.on e RWE (Germania) e alle francesi GDF Suez ed Edf.

Nel 2014 si terranno le elezioni politiche in Ungheria ed i sondaggi danno ampio vantaggio all’attuale pm, anche grazie ad alcune scelte populiste (nel senso nobile del termine) come quella di tagliare i costi delle bollette, linea che Orbán sembra voler portare avanti.

E chi avrebbe da ridire? Nessuno ovviamente e per questo questa notizia è stata completamente ignorata (censurata?) dai mezzi di informazione.

D’altra parte l’Ungheria, avendo pagato con due anni di anticipo il prestito contratto col FMI non deve subire ricatti da nessuno e quindi può proseguire con le suepolitiche sociali.

Ovviamente in Italia questo sarebbe pura fantascienza, non fosse altro che siamo governati da burattini e nullità.

Giuseppe De Santis

La puntata integrale qua

Fonte: http://www.signoraggio.it/marra-monte-paschi-il-27-11-13-dal-gup-per-usura-per-una-mia-denunzia-del-2009-ma-a-che-serve-se-il-super-massone-giuliano-amato-diventa-giudice-costituzionale/

downloadIl Fatto Quotidiano, con un articolo di Vincenzo Iurillo, ha già, a fine agosto, dato la notizia dell’importantissima richiesta, da parte del PM Alfredo Greco, di rinvio a giudizio per usura, su una mia denunzia del 2009, del Monte Paschi, e della fissazione, al 27.11.2013, dell’udienza preliminare dinanzi al GUP del Tribunale Penale di Vallo della Lucania.

Questione giudiziaria di cui però devo ora illustrare sia l’aspetto cruciale che il modo in cui in essa (che rappresenta un passaggio importantissimo della lotta alle banche) si inserisce la vergognosa, sfrontatissima nomina alla Corte Costituzionale del super-massone, aspenino eccetera, Giuliano Amato, da parte del super-massone Napolitano (mi rifiuto di chiamarlo Presidente).

La magistratura, cioè, è sempre stata al servizio delle banche, ed è piena di massoni deviati e persino pedofilo satanici. E questo lo sapevamo.
Leggi il resto di questo articolo »

 

Tradotto per il Club Capretta da Aigor

 

Allerta nel secondo semestre 2013 – Crisi sistemica globale II: seconda deflagrazione devastatrice / esplosione sociale su scala planetaria

La “scossa” del 2008 è stata sicuramente violenta, ma le reazioni del sistema, dei paesi e delle banche centrali con i loro piani di salvataggio di un’ampiezza senza precedenti, sono riuscite a camuffare le peggiori conseguenze: declassamento dell’Occidente in generale e degli Stati Uniti in particolare, risanamento forzato dell’economia, una pesante caduta degli stili di vita ormai artificiali, una disoccupazione di massa, un inizio di disordini sociali… il realizzarsi di tutti questi eventi è stato in parte evitato grazie alle speranze di un recupero, speranze tenute in vita dalla politica irresponsabile di convogliare liquidità ai sistemi bancari e alle borse.

Purtroppo, finché il mondo è impegnato a doparsi i problemi globali non vengono affrontati… e questo significa cinque anni persi: l’edificio è ancora meno forte rispetto a prima della crisi; la “soluzione” USA orchestrata dalla Fed, alla quale tutti hanno concesso la possibilità di gestirsi come voleva per avere il tempo di medicare ognuno le proprie ferite, è stata quella di utilizzare la benzina per spegnere il fuoco che essi stessi avevano acceso.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.tuttogreen.it/nellultimo-secolo-litalia-ha-perso-il-75-della-varieta-della-frutta/?fb_ref=slider

 

La frutta italiana è in via di estinzione. A dirlo la FAO, la quale ha stimato che tra il 1900 e il 2000 sia andato perduto il 75% della diversità delle colture. Inoltre, entro il 2055, a causa del cambiamento climatico, scompariranno tra il 16 e il 22% dei parenti selvatici per colture importanti come arachidi, patate e fagioli.

A perdere di più la propria varietà troviamo frutti quali albicocco, ciliegio, pesco, pero, mandorlo e susino che hanno registrato una perdita di varietà del 75%, con punte massime per albicocco e pero, dal tasso di sopravvivenza varietale di appena il 12%. Nel solo Sud Italia, tra il 1950 e il 1983, è stato riscontrato che delle 103 varietà locali mappate durante il primo sopralluogo, solo 28 erano ancora coltivate poco più di trent’anni dopo. Leggi il resto di questo articolo »

Ed ora assalto alla diligenza! ndr

Interdetto a vita da pubblici uffici

Ruby  7 anni a Silvio Berlusconi Interdetto a vita da pubblici uffici

20:56 24 GIU 2013

(AGI) – Milano, 24 giu. – L’epilogo del processo Ruby scavalca i presagi piu’ cupi di Silvio Berlusconi e le aspettative piu’ rosee della Procura. Sull’ex premier si abbatte una condanna a sette anni di carcere e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici che rincara la pena di sei anni proposta dai pm Antonio Sangermano e Ilda Boccassini e modifica, aggravandole, le sue responsabilita’. “E’ un assalto alla diligenza, faremo appello”, la reazione immediata di Niccolo’ Ghedini e Piero Longo.

La cronologia della vicenda

Dai giudici vengono inoltre ipotizzate 32 false testimonianze, molte delle quali rese dalle ‘olgettine’ e da esponenti dell’entourage di Berlusconi che lo hanno difeso parlando di “cene eleganti” senza risvolti erotici. Dopo otto ore di camera di consiglio, alle 17,21, il presidente del collegio Giulia Turri, affiancato dai giudici Orsola De Cristofaro e Carmen D’Elia, sancisce con voce ferma la colpevolezza di Berlusconi per entrambi i capi di imputazione, concussione e prostituzione minorile. Per il Tribunale e’ stato dimostrato che Berlusconi ebbe rapporti intimi a pagamento con Ruby, sapendo che era minorenne, tra il febbraio e il maggio 2010 e che la notte tra il 27 e il 28 maggio di quell’anno intervenne illecitamente sul capo di gabinetto della Questura di Milano, Piero Ostuni, per ottenere che la ragazza venisse rilasciata e affidata a Nicole Minetti.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.federcontribuentinazionale.it/blog/2013/06/18/il-potere-della-cina-lallarme-degli-007-italiani/

cinaTredici anni fa, con D’Alema in Italia, Schroeder in Germania, Jospin in Francia e Blair in Gran Bretagna, abbiamo ammesso la Cina nellaWorld Trade Organization. La mafia cinese ha fatto dell’Italia il suo quartiere generale. Tutti i commercianti cinesi devono rifornirsi dalle aziende indicate dalla Triade, la mafia cinese. Quando una coppia cinese si sposa, la comunità cinese del luogo è obbligata ad aprirgli un negozio come regalo. La Cina ci fa una spietata guerra commerciale mentre non veniamo difesi da niente e nessuno. Chi ci guadagna? Capitalisti, politici e mafiosi.

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia