Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Risultati della ricerca

Gent Sig.ra Paola  Botta Beltramo, sono rimasta un po’ sorpresa dalle seguenti  affermazioni che   Noam Chomsky   scrive in questo articolo  http://www.libreidee.org/2010/09/chomsky-10-mosse-per-manipolare-ogni-giorno-la-verita/“Negli ultimi 50 anni, i rapidi progressi della scienza hanno generato un divario crescente tra le conoscenze del pubblico e quelle possedute e utilizzate dalle élites dominanti. Grazie alla biologia, alla neurobiologia e alla psicologia applicata, conclude Chomsky, il “sistema” ha goduto di una conoscenza avanzata dell’essere umano, sia nella sua forma fisica che psichica. Il sistema è riuscito a conoscere meglio l’individuo comune di quanto egli stesso si conosca. “Conoscere gli individui meglio di quanto loro stessi si conoscano” è l’ultimo caposaldo del decalogo della manipolazione. Fatale corollario: «Nella maggior parte dei casi, il sistema esercita un controllo maggiore ed un gran potere sugli individui, maggiore di quello che lo stesso individuo esercita su se stesso».Socrate, Platone ed altri  invitavano l’uomo a conoscere se stesso.   Le ricerche teosofiche e antroposofiche che apporto hanno dato in tal senso?  ……………….

****************

Gent. Sig.ra ……, ho seguito, come Lei forse  già conosce, le ricerche teosofiche di Bernardino del Boca,  inserite in parte  nel sito: “ http://www.teosofia-bernardino-del-boca.it/

 Conosco poco le ricerche antroposofiche di Rudolf Steiner, che è stato presidente della Società Teosofica fino al 1912.   B. del Boca affermò che, pur essendo molto importante l’opera svolta  da Steiner, se   si fosse evitata la sua dimissione dalla  Società Teosofica  si sarebbe creata una maggiore  diffusione del messaggio teosofico che sostiene che la Vita è Una e che non esiste separazione tra micro e macrocosmo e tra spirito-psiche-corpo. Questa visione di Unità della Vita, sorretta da una vasta letteratura teosofica antica e moderna, utile a contrastare quella materialistica dalla quale deriva quella scienza definita da Steiner arimanica, avrebbe forse potuto contrastare, come affermò B. del Boca, anche la programmazione delle guerre mondiali.

Scrisse Steiner:

“Strano è soltanto il fatto che la chiesa cattolica preferisca la scienza naturale arimanica. a quella ad orientamento antroposofico, dato che la prima oggi non viene più considerata eretica ma ufficiale, e la seconda viene diffamata come eretica.

L’uomo veramente illuminato deve appunto avere chiarezza in merito a queste cose.Deve capire che sulla via dello spirito si deve intraprendere lo stesso processo adottato sulla via della natura, perché‚ soltanto così si può impedire che quest’ultima devii nell’elemento puramente arimanico

Leggi il resto di questo articolo »

medici de rossi

Alla presentazione di ieri, a Ponte di Brenta (a proposito: grazie a tutti, specialmente all’organizzatore, Alfredo Drago: la dimostrazione tangibile che i veri rivoluzionari, oggi, sono tutti quelli che si sbattono, si impegnano, riescono a muovere persone e cose e a tirar fuori il meglio, e questo – si badi bene – tutto gratis: puro volontariato senza alcun ritorno economico) ad un certo punto, nel dibattito conclusivo, è venuto fuori  dal pubblico un accenno alla potenza negativa della medicina, di una diagnostica eccessiva che, anzichè prevenire (come ci vogliono far credere) serve solo a trovare, aumentando, con l’effetto negativo della paura associato a certe diagnosi di morte, l’effettiva incidenza di certe malattie, in particolare il tumore. Scontento da parte di alcuni, che gridano allo scandalo Leggi il resto di questo articolo »

NUOVA EDIZIONE AGGIORNATA! LA NUOVA DEMOCRAZIA. Illusioni di civiltà nell’era dell’egemonia Usa

 

E’ USCITA LA NUOVA EDIZIONE DEL LIBRO DI ANTONELLA RANDAZZO

LA NUOVA DEMOCRAZIA. Illusioni di civiltà nell’era dell’egemonia Usa

EDIZIONI ESPAVO – Pagg. 519

Da quando è stata creata la zona euro, sembra che la potenza imperiale statunitense non abbia più potere sul nostro paese.
I mass media parlano poco degli Usa, e soltanto in alcune occasioni, ad esempio, in occasione dell’elezione del presidente o in casi di terrorismo, di interventi bellici o di visite diplomatiche.
Alcuni media, in particolare la rete Internet, parlano da tempo del presunto declino del potere Usa, e della perdita di valore del dollaro.
Ma è davvero così?
La superpotenza americana è in crisi?
E’ davvero lontana dai luoghi di potere dell’Unione europea?
Qual è la sua vera realtà e il suo potere nel mondo attuale?

L’edizione aggiornata del libro LA NUOVA DEMOCRAZIA fa luce sulla situazione degli Usa, con riferimento al rapporto con l’Europa e il resto del mondo.
Conoscere lo Stato dell’Impero significa capire molti fatti poco comprensibili, in primis i continui allarmi del cosiddetto “mercato”, e il controllo politico-economico che ha determinato l’aumento della povertà anche nei paesi europei.
La conoscenza della situazione degli Stati Uniti rappresenta una chiave necessaria per comprendere i più importanti eventi geopolitici del nostro Pianeta.
Leggi il resto di questo articolo »

IL PASTO DELL’ETERNA GIOVINEZZA

 

Alla fine degli anni ottanta, mi sono imbattuta nella ricetta della crema Budwig, sia nella versione originale che modificata dalla dott.ssa Kousmine, di cui ho sempre ammirato l’intelligenza e la dedizione ai pazienti.

 

“Questa ricetta è un vero e proprio rigeneratore cellulare. E’ conosciuta dai grandi sportivi ed è molto apprezzata anche dalle persone attente che non dispongono di grandi mezzi

Pur concordando sulla validità del pasto, essendo di formazione costacurtiana, non l’ho mai adottata, continuando dove possibile, a beneficiare nella mia alimentazione dei vari componenti “dissociati”.

Tre anni fa, leggendo e rileggendo i vari libri di F. Guillain circa i bagni derivativi, e incuriosita dalla descrizione dei benefici ottenuti dal piatto da lei proposto, chiamato Miam-O-fruit, decisi di provare (nonostante io abbia storto, come si dice, un po’ il naso davanti all’idea di associare nelle stesso piatto, “ben” tre frutti diversi). Leggi il resto di questo articolo »

07 novembre 2013 Fonte: http://www.anticorpi.info/2013/11/7-modi-segreti-con-cui-ci-stanno.html#.UnwE2_lwqSq

 

NdT Non sarebbero certo solo 7, specie in un periodo come questo in cui l’aria è letteralmente fritta da campi elettromagnetici per non dire altro..
Ma restiamo in questo elenco dei 7 perché appartiene ad una ricerca atta a sottolineare la presenza di sostanze altamente tossiche di natura biologica all’interno persino delle nostre abitazioni domestiche.
di Activist Post

Traduzione di La Grande Opera

L’oggettività del metodo scientifico sembra essere stata dirottata dalle corporazioni che spesso pagano gli scienziati e i ricercatori per supportare i loro prodotti. Ancor peggio quando alcune agenzie per la protezione del consumatore sono complici. La fiducia dei consumatori negli studi scientifici e nella supervisione federale è stata violata a favore del profitto, in maniera che i prodotti vengano introdotti sul mercato con uno standard di sicurezza molto ridotto.

Le sostanze chimiche di sintesi che troviamo quotidianamente nei nostri alimenti, nell’acqua e nel nostro ambiente circostante stanno aumentando, dimostrandosi disastrose per la nostra salute mentale e fisica.
Potrebbero scriversi interi volumi di medicina ufficiale e alternativa per documentare i giochi di prestigio che hanno raggirato i consumatori e compromesso la nostra salute. Le categorie sottostanti sono da considerare come una approfondita investigazione che vale come esempio per cosa dobbiamo affrontare come specie continuamente bombardata da queste sostanze chimiche. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.thinknews.it/diffamazione-la-vera-riforma-sta-nella-previsione-di-lite-temeraria-60146/

18 ottobre 2013

Di Dimitri Buffa - Il “mai più carcere per i giornalisti”, in questa legge che ieri è passata alla Camera, non è la sola novità, né la più clamorosa, di questo nuovo rapportarsi al diritto di cronaca e informazione sancito peraltro anche dall’articolo 21 della Costituzione. Ben più pregnante e foriero di sviluppi in questo momento imprevedibili appare infatti l’istituto ad hoc della “lite temeraria”.

Che, intendiamoci, di per sé già esisterebbe, e per tutti i tipi di cause civili dirisarcimento danni, e quindi per analogia applicabile anche ai processi penali per diffamazione, e potremmo persino accorgercene tutti..se solo qualche magistrato si decidesse a applicare la legge.

Ma in Italia vige la prassi che perché sia operativo un principio generale del diritto esso debba essere ribadito almeno due o tre volte. Se del caso in leggi speciali. Così nella fattispecie è passato l’assunto che “in caso di querela temeraria, il querelantepuò essere condannato al pagamento di una somma da mille a 10mila euro in favore delle casse delle ammende.”

Oltre ovviamente alla probabilità di soccombere in successiva azione di rivalsa da parte del querelato che diventerebbe querelante.

La “riconvenzionale” fino agli anni ’80 era anche abbastanza applicata. Non di moda, ma applicata. Poi i magistrati, che quando si parla di diffamazione tendono, salvo poche eccezioni, a prendere le parti del diffamato a prescindere (fosse pure il mostro di Milwaukee) hanno ritenuto di non dare facilmente seguito alle contro querele. In Italia per esempio c’è stata gente che ha perso anhe più di una causa penale di diffamazione intentata da un terrorista islamico solo per averlo definito tale. E, in questi casi, oltre alla mancanza di facoltà di potere dimostrare la presunta temerarietà di una querela per molti cronisti è stato assai arduo persino tentare di illustrare la propria innocenza quando querelati, ad esempio da personaggi come Abu Omar o Rachid Gannouchi. Pur con le relative non piccole differenze o peculiarità.

Comunque la vulgata dei giornali odierni pone più l’accento sulla sostituzione delle pene detentive con quelle pecuniarie, da 5 mila a sessanta mila euro di multa, fatti salvi i risarcimenti in sede civile. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.scoop.it/t/cdd-storia/p/4009915745/melania-rea-e-sara-tommasi-vittime-di-un-sistema-scoperto-da-paolo-ferraro-free-italia?hash=d9414ef7-4b64-46f2-a325-5e6673bac93f From www.free-italia.net Today, 12:03 AM

Melania Rea E Sara Tommasi vittime di un sistema scoperto da Paolo Ferraro ~ FREE ITALIA | CDD STORIA | Scoop.it

Paolo Ferraro Due’s insight:
Melania Rea E Sara Tommasi vittime di un sistema scoperto da Paolo Ferraro E’ difficile credere che i governi, avvalendosi di equipe di neuropsichiatri abbiano sperimentato e messo a punto tecniche di manipolazione mentale su civili e militari.L’eredità del MK-ULTRA è stata invece continuata e sviluppata nel progetto MONARCH ed esportata nei Paesi dove la presenza dei Servizi inglesi e americani è forte.In Italia le infiltrazioni dei servizi segreti e delle sperimentazioni psichiatriche avvengono non solo in cliniche quanto all’interno degli avamposti militari, come scoperto e reso pubblico proprio dal magistrato Paolo Ferraro.E si torna alla caserma di Pascoli Piceno dove prestava servizio come addestratore il caporalmaggiore Salvatore Parolisi, il marito di Melania Rea.Un mese prima della morte della donna, Ferraro avrebbe incontrato Melania nei corridoi della procura di Roma, pare fosse lì  per incontrare un magistrato. Melania probabilmente era a conoscenza di pratiche irriferibili all’interno della caserma di Ascoli, e alla Cecchignola di Roma.
Una sorta di girone infernale, a detta di Paolo Ferraro, basi segrete per la manipolazione mentale, angherie sulle reclute, festini a base di sesso e droghe.E la storia parte proprio dalla Cecchignola, dove Paolo Ferraro si trasferisce nel 2008, per iniziare la convivenza con una nuova compagna, in un appartamento destinato ai militari.
Fatto di per sé strano, l’ex marito della donna, sottufficiale dell’esercito, non si oppone a quell’unione, anzi sembra incoraggiarla.Tutto il condominio è abitato da soggetti appartenenti all’esercito e qualcosa comincia ad insospettire il magistrato: strani sguardi d’intesa tra vicine di casa, che però non si parlano, anzi all’apparenza sembrano detestarsi, bambini che sembrano automi.Soprattutto Ferraro è preoccupato dall’atteggiamento della compagna, troppe zone d’ombra nel suo passato, troppe anomalie nel presente., compreso il rapporto violento con il figlio dodicenne. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.tankerenemy.com/2013/10/la-verita-sui-filamenti-di-ricaduta.html

lunedì 21 ottobre 2013

Nella seconda decade di ottobre sono caduti in molte zone d’Italia “strani” filamenti: la pioggia di fibre è stata talmente copiosa che molti cittadini, accortisi dell’anomalia, hanno allertato i Vigili del fuoco. Alcune testate, per lo più locali, hanno prima riportato la notizia con toni interrogativi, poi con incredibile tempestività, hanno riferito le “spiegazioni” fornite dagli “esperti”.

Leggi il resto di questo articolo »

Come in ogni libro di Antonella Randazzo anche qui troviamo gli argomenti più complessi e importanti, nonchè l’analisi approfondita, declinati senza pesantezza con una gradevolissima fluidità.  ndr

STORIA DELLA LIBERTÀ. Grandi e piccole azioni, pensieri, speranze e progetti di libertà

Antonella Randazzo

STORIA DELLA LIBERTÀ

Grandi e piccole azioni, pensieri, speranze e progetti di libertà

Riusciranno gli italiani a liberarsi dall’oppressione dei “mercati” e dei governi di austerity?
Qual è il peggiore nemico della libertà degli italiani?
Ma cos’è la libertà? E’ uno stato dell’essere o un assetto sociale?
Viviamo in un sistema fondamentalmente libero?
Oppure ci illudiamo di essere già liberi per non affrontare il disagio di chi si accorge di essere schiavo?
Questo libro parla di libertà: di eventi, di idee, di speranze, di progetti e di percorsi di libertà. Parla di fatti concreti, ma anche di progetti di alcuni italiani, miranti a produrre libertà nel nostro paese.
E’ un libro adatto a chi crede di essere, o di poter essere, libero. A chi non ha paura di aprire gli occhi su realtà sgradevoli, la cui consapevolezza può consentire di avere una libertà che non sia pura illusione.

INDICE

INTRODUZIONE………………………………………………….7

CAPITOLO I – LIBERTÀ E IDEOLOGIA………………..13
Par. I. 1 – Socialismo e Comunismo
Par. I. 2 – Anarchismo
Par. I. 3 – Predicatori ideologici
Par. I. 4 – Ideologia e Tolleranza
Par. I. 5 – L’ideologia della Repressione

CAPITOLO II – LIBERTÀ E MILITANZA………..…………95
Par. II. 1 – La Rivoluzione
Par. II. 2 – Il Sessantotto
Par. II. 3 – Formazioni per la liberazione nazionale
Par. II. 4 – Formazioni per la liberazione regionale
Par. II. 5 – Movimenti internazionali per la libertà
Par. II. 6 – Occupy Wall Street
Par. II. 7 – Quando il Movimento è fallace
Par. II. 8 – Rivoluzioni di velluto e Rivoluzioni colorate

CAPITOLO III – ILLUSIONI DI LIBERTÀ…………………..213
Par. III. 1 – I capisaldi del sistema occidentale e la libertà
Par. III. 2 – Libertà nella Repubblica Italiana
Par. III. 3 – La dittatura finanziaria
Par. III. 4 – L’esempio dell’Islanda e dell’America Latina
Par. III. 5 – Paura e Libertà
Par. III. 6 – La divisa
Par. III. 7 – Libertà e Lavoro

CAPITOLO IV – SCIENZA, TECNOLOGIA E LIBERTÀ..315
Par. IV. 1 – Lobotomia chimica e mediatica
Par. IV. 2 – I Simulacri
Par. IV. 3 – Controllo delle risorse e libertà
Par. IV. 4 – Tradimento Tecnologico
Par. IV. 5 – Controllo ambientale e libertà
Par. IV. 6 – Libertà e Privacy
Par. IV. 7 – Progetti scientifici di controllo mentale

CAPITOLO V – ESISTENZA E LIBERTÀ………………….….401
Par. V. 1 – Educare alla libertà?
Par. V. 2 – Il concetto di “Normalità”
Par. V. 3 – Il Presente e la Presenza
Par. V. 4 – Libertà come destrutturazione dell’ego
Par. V. 5 – Il DNA
Par. V. 6 – Libertà e Transurfing
Par. V. 7 – Guru, Santoni e seguaci
Par. V. 8 – Libertà e Religione
Par. V. 9 – Libertà e Divinità

BIBLIOGRAFIA………………………………………………………….510

APPENDICE……………………………………………………………..513

IN QUESTO LIBRO TROVERETE:

- Ricerche sul significato storico, sociale, psicologico ed esoterico della libertà.
- Approfondimenti di geopolitica e metodi finanziari pertinenti alla libertà dei popoli.
- Ricerche e informazioni sull’Italia riguardo ai moti di liberazione e all’indipendentismo dei tempi attuali.
- Analisi dei movimenti internazionali di opposizione, dai no-global ai movimenti più recenti.
- Rapporto tra libertà e consapevolezza.
- Rapporto tra maturità emozionale e libertà.
- Cos’è la paura e come può impedire la libertà.
- Cos’è la “programmazione coloniale”.
- Conoscenze all’avanguardia sul controllo degli eventi e sulla libertà.
- Progetti scientifici relativi al controllo mentale.
- Rapporto tra ideologie religiose e libertà.
- Trattazione delle ideologie che hanno avuto come oggetto la liberazione dei popoli.
- Conoscenze di Fisica quantistica legate alle possibilità di libertà.
- Trattazione delle più importanti ricerche di studiosi che hanno analizzato gli aspetti esistenziali, esoterici, psicologici, sociologici e antropologici della libertà umana.
- Gli ostacoli sociali e ideologici alla libertà degli individui.
Il libro è corredato da immagini e da materiali antologici in Appendice.

COME ORDINARE IL LIBRO: Per ordinare il libro occorre scrivere all’indirizzo e-mail
nuovaenergia@rocketmail.com
oppure all’indirizzo:
giadamd@libero.it
indicando nome, cognome e indirizzo completo.
Lo pagherete in contrassegno euro 22,50 + 6,50 per contributo imballaggio, spese postali e contrassegno.
Se acquistate più libri pagate una volta sola le spese postali.
Per ordini superiori ai 100 euro le spese sono gratuite.
I dati personali saranno trattati in osservanza della legge 196/2003 sulla “privacy” e saranno cancellati dopo la spedizione richiesta.

INTRODUZIONE

“Libertà”: quale altra parola è stata più utilizzata, evocando così tanti pensieri e sensazioni?
Nel suo nome sono state fatte guerre, massacri e ingiustizie. Sono stati formati eserciti potenti e create armi sofisticate.
Milioni e milioni di persone hanno creduto nella libertà, e sono state disposte a lottare per essa. “Non vi è alcuna strada facile per la libertà”, diceva Nelson Mandela.
Ma cos’è la libertà? Moltissimi studiosi, scienziati, intellettuali, poeti e artisti si sono posti questa domanda, trovando risposte diverse, in base alla prospettiva assunta.
C’è chi ha considerato la libertà una caratteristica sociale, che può essere espressa nel sociale, e chi ha soffermato l’attenzione sull’individuo, e sulla necessità di uscire dalla massa per realizzare la vera libertà. C’è chi ha visto nella libertà un atto di ribellione al sistema politico o economico, ritenendo importante il rifiuto di alcuni aspetti dell’assetto costituito. C’è anche chi crede che la libertà sia stata realizzata attraverso un sistema detto “liberista”, ovvero attraverso l’applicazione di alcuni principi di politica economica.

Leggi il resto di questo articolo »

45 Paolo Ferraro SPECIALE Intervista zonedombratv e audio Cecchignola from CDDpaoloferraro on Vimeo.

Una regia occulta ha preparato l’obiettivo della distruzione dello Stato costituzionale e della società italiane, da lungo tempo, con metodologie, tecniche , strumenti, infiltrazioni dei gangli dello Stato
ca0b9-644202_223710361100923_370004291_n
CONFERENZA STAMPA TGSKY24 CLICCARE PER ASCOLTARE

Per fermare la distruzione dello Stato costituzionale occorre impietosamente denunciare il livello nascosto e strategico di quello che sta accadendo oltrechè il livello politico visibile e illusoriamente visibile (simulato conflitto destra sinistra).

Abbiamo completato analisi e indicazione di tutto, ivi compresi i soggetti portanti e il nemico più potente “LA SUPER GLADIO ” è ormai nudo . Leggi il resto di questo articolo »

Chi frequenta queste pagine sa che siamo per una ristrutturazione del sistema creditizio in quanto il sistema attuale concede a delle società private l’immenso potere di erogare, creare dal nulla, “stampare” denaro (anche se sappiamo che non avviene fisicamente così), e assieme a tale potere viene inevitabilmente il potere di condizionare la politica, le politiche fiscali, del lavoro, sanitarie, ecc.: in una parola, il vero potere è sottratto al popolo (che invece diventa schiavo, vittima di un debito eterno) e resta concentrato nelle mani di pochissimi, potentissimi che non sono mai stati eletti in nessuna democratica votazione.

Ma tutto questo, come detto più volte, non ha nulla di illegale: il sistema prevede e anzi regola con delle norme precise questo tipo di economia. Pertanto l’unico tipo di cambiamento che si può auspicare è quello a livello politico. Che morale e legale non siano sempre coincidenti  non è una novità: abbiamo molti esempi di comportamenti e situazioni che evidenziano come la legalità si una cosa diversa dalla moralità. Se uccidete un bambino nel grembo della sua mamma, prima dei 90 giorni dal concepimento, pur facendo qualcosa di altamente immorale non commettete nulla di illegale. Se vi rifiutate di andare in una guerra di aggressione a disobbedite agli ordini di uccidere un “nemico”, siete altamente morali ma commettete qualcosa di illegale per la quale, in tempo di guerra dichiarata, si è anche passibili di pena di morte, come disertori. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.nocensura.com/2013/02/candidata-centrosinistra-si-ritira.html - Fonte: http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2013/2/19/31393-candidata-centro-sinistra-si-ritira-faranno-accordo-con/ di Alessia Forgione

Non ci sta, e ritira la sua candidatura dalla corsa elettorale. Non gli va di stare in una coalizione che dopo le elezioni aprirà a Monti truffando un sacco di persone con la scusa del voto utile. Buona lettura.

Candidata con il centro sinistra (Psi), nonché esponente locale del suo partito (Guidonia e Tivoli), Marta Baldassarini si ribella alla decisione presa ai vertici del suo schieramento a livello nazionale, ovverosia: allearsi con Mario Monti in caso di mancanza dei voti per garantire il nuovo governo.

E il “sì” a Monti sarebbe stato ribadito proprio da un big del Psi, nei giorni scorsi al Tg5, Bobo Craxi, candidato senatore di spicco per tutta la lista.
Proprio a lui la Baldassarini avrebbe chiesto di «chiarire» in pubblico – più precisamente nell’incontro aperto alla cittadinanza svoltosi domenica scorsa a Guidonia – la linea politica nazionale, ribadendo che chi si è candidato poco più di due settimane fa’ in una lista che a detta della stessa candidata «deve stare a fianco al popolo, ai lavoratori e a tutti gli strati più deboli» non potrebbe spiegare «in nessun modo, davvero» una strategia elettorale di appoggio a fazioni «notoriamente al servizio delle lobby finanziarie e dei poteri forti». Ma non sarebbe stata confortante la risposta del leader socialista, che avrebbe sottolineato in maniera secca la “necessità” di appoggiare il cosiddetto ‘centrino’ in caso di mancanza di “numeri” all’indomani del voto, lasciando probabilmente intendere uno sforzo condiviso nel suo stesso partito di sostenere una linea Bersani, già declamata dallo stesso leader Pd in questi giorni e ampiamente discussa sulle cronache nazionali.

Sconcertata e indignata, preferisce, sostiene lei, «rinunciare, piuttosto che fare da testimonial a una scelta assurda» e aggiunge «purtroppo non posso ritirarmi però posso protestare dicendo di non votarmi perché a questo punto non lo trovo assolutamente giusto».
E ancora «fosse anche un’eventualità remota – quella di una possibile alleanza con i “tassatori del popolo” – dico “no” a gran voce. Questa scelta non risponde affatto al mio modo ‘onesto’ di fare politica; io non faccio promesse e non porto i miei elettori a cena, io sono una casalinga e prima ancora sono una cittadina e voglio rappresentare la voce del popolo, delle mamme di famiglia, dei lavoratori, dei disabili. Voglio continuare a fare politica, ricominciando dalla mia città, e spero che anche le spaccature interne al mio partito su Guidonia e Tivoli, trovino una risoluzione al più presto . Senza contare che ho una reputazione, sono rispettata e alla mia faccia ci tengo quindi non ammetto che venga associata a quella di chi ha rovinato la vita a tanta gente; io voglio continuare a camminare a testa alta ed è per questo che preferisco rinunciare piuttosto che farmi convincere». Alessia Forgione

 

www.disinformazione.it

Helen Ratajczak, ricercatrice della Boehringer Ingelheim Pharmaceuticals, ha recentemente sollevato un vivace e turbolento dibattito tra chi discute il problema delle relazioni vaccino-autismo pubblicando un suo studio di revisione sulla ricerca sull’autismo. Si tratta di una nuova revisione di studi che esamina le varie cause ambientali dell’autismo, tra cui i vaccini e i loro componenti. Un elemento messo in luce, e che sembra essere sfuggito ai più è l’uso di cellule embrionali abortive nella produzione di vaccini.
La CBS News ha riportato: “La Dr. Ratajczak riferisce che quando i produttori di vaccini hanno dovuto eliminare il thimerosal dai vaccini (con l’eccezione dei vaccini contro l’influenza che ancora contengono thimerosal), hanno cominciato a produrre alcuni vaccini utilizzando tessuti umani.

L’utilizzo di tessuti umani secondo la Ratajczak riguarda attualmente 23 vaccini.
Nel suo studio ha discusso l’aumento di incidenza dell’autismo in corrispondenza con l’introduzione di DNA umano nel vaccino MMR, e suggerisce che le due cose potrebbero essere collegate.
Le pagine della revisione contengono un dettaglio che difficilmente poteva passare inosservato, cinque parole che rivelano uno dei segreti più shoccanti di Big Pharma, delle aziende farmaceutiche cioè: “…allevato in tessuti fetali umani”

Leggi il resto di questo articolo »

Se si tiene conto dei risultati della fisica quantistica, quale struttura si può considerare come la vera arena dell’universo?

Articolo di Davide Fiscaletti * Link

La meccanica quantistica, in virtù di alcuni suoi aspetti che la fanno sembrare molto esotica e lontana dal senso comune (segnatamente la non località) introduce scenari molto più ampi di quelli offerti da ogni teoria fisica precedente. È allora naturale porsi il fondamentale interrogativo: se si tiene conto dei risultati della fisica quantistica, quale struttura si può considerare come la vera arena dell’universo?

In virtù del carattere non locale dei processi quantistici, è opportuno definire un background in grado di includere i fenomeni quantistici come abitanti naturali e trovare poi i livelli noti come casi limite. Tuttavia, nella maggior parte delle teorie del tutto finora elaborate (si pensi, in particolare, alla teoria delle stringhe), lo spazio-tempo ordinario non viene giustificato, ma è semplicemente “dato”, insieme alla materia e l’energia. Per uscire dalla situazione di impasse in cui si trova la fisica attuale, a parere dell’autore, occorre postulare l’esistenza di una dimensione profonda nell’universo, di un livello profondo della realtà fisica il quale tenga conto della natura non locale dei fenomeni quantistici: è proprio questo livello fondamentale della realtà che deve essere considerato la vera arena che determina i fenomeni fisici che conosciamo. Leggi il resto di questo articolo »

E’ in atto un vero e proprio incesto mediatico che oggi grazie alla sua ufficializzazione esce allo scoperto.

Segue: FIRMATO ACCORDO ANSA AL JAZEERA DA LEGGERE DOPO AVER CAPITO COS’è ANSA

Paolo Garimberti presidente Rai con Arrigo Levi

Il giornalismo in Italia è … un computer collegato e abbeverato all’ANSA!
Il 7 novembre 2008  appena partita Stamplaibera abbiamo postato questo articolo per inquadrare il nemico, ovvero quella che per noi è l’arma più letale esistente ovvero la disinformazione di massa, la fabbrica dei cervelli vuoti.

Abbiamo però postato prima un articolo illuminante di M. Blondet. Dopo che avrete capito di chi è l’ANSA e perchè è nata, capirete la drammaticità di questa ferale  alleanza Ansa – Al Jazeera in funzione di sostegno al progetto criminale mondialista che gioca a dadi nello scacchiere mondiale e mediorientale con Israele nel  ruolo di croupier e gli USA come buttafuori. Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE